Skin ADV
Martedì 19 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Specchi riflessi

Specchi riflessi

di Renato Sorice



17.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino

18.06.2018 Vestone

18.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino Valsabbia

17.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Casto Valsabbia

18.06.2018 Capovalle

17.06.2018 Gavardo Valsabbia

18.06.2018 Vobarno

18.06.2018 Bagolino Valsabbia Val del Chiese

18.06.2018 Idro Valsabbia





13 Novembre 2011, 19.04

Emozioni

Perchè tanto scalpore

di Dott.ssa Paola Carozza
La psicologa Paola Carozza risponde a quanti hanno commentato l'articolo da noi pubblicato col titolo: "I genitori di Marco Simoncelli".
 
Sono felice delle riflessioni che l’articolo di Marco Simoncelli è riuscito a suscitare. 
Vorrei rispondere a Panta_rei dicendo che probabilmente la morte di Simoncelli ha portato molti lettori a intervenire, non solo per poter essere presenti con un piccolo gesto di cordoglio a un lutto “popolare”, ma anche  per quello che Marco rappresentava, un ragazzo giovane, con dei valori, trasparente, spontaneo, non “condizionato” dalla popolarita’ e dalla ricchezza  ricevuta dallo sport che lui tanto amava.
 
Questo a mio parere è stato positivo, soprattutto in questo mondo, dove  gli adolescenti  vengono a volte additati come superficiali, con questa dimostrazione di affetto nei confronti di Marco forse hanno dimostrato di essere profondi e di capire il valore della persona che abbiamo perso e soprattutto che i valori che lui rappresentava erano sani e giusti.
Sicuramente come dice Bioparco è anche un fenomeno mediatico di massa e sono d’accordo con lui ma non è solo questo, voglio credere che ci sia dell’altro, che dietro la borsa di plastica firmata, tanto di moda oggi fra le adolescenti, ci sia qualcosa di profondo, che va cercato ma che esiste e che tragedie come questa a volte rendono visibile.
 
Non trovo neppure così strano che tanti ragazzi abbiano utilizzato facebook, per dar voce ai propri pensieri, non dobbiamo dimenticare che oggi, per molti, facebook fa parte della quotidianità e soprattutto che ognuno di noi è differente dall’altro, c’è chi è piu’ riservato e chi invece ama scrivere ed esternare a piu’ persone possibili, la cosa importante è cio’ che si dice, l’ autenticità di quel che si riesce ad esprimere. Io stessa non seguo le corse motociclistiche ma è stata la situazione a colpirmi, il dramma, la persona di Marco, la sua semplicità, trovo quindi positivo che molti abbiano “esternato le loro emozioni” in una situazione così cruda e soprattutto che abbiano saputo cogliere i lati positivi di Marco, poi il mezzo con cui hanno deciso di farlo poco importa.
Spero di essere riuscita a chiarire alcuni dei vostri interrogativi e soprattutto di avere dato dei nuovi spunti per delle discussioni costruttive come quelle che i vostri commenti  hanno fatto nascere.
 
Dott.ssa Paola Carozza
Psicologa
e-mail: paolacarozza@gmail.com

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID14393 - 13/11/2011 20:34:01 (panta_rei) Propendo più...
per la posizione di Bioparco, valutando la reazione immediata, a cascata, dei miei amici, non tutti giovanissimi, su Fb. Mi fa comunque piacere notare che poi i giovani, dopo averlo conosciuto, abbiano scelto questo giovane e la dignità dei genitori come esempio, in contrapposizione a olgettine, letterine e calciatori. Non posso nemmeno criticare le borse di plastica, anche noi da adolescenti, tanto tempo fa, ci siamo infilati tutti nella divisa unica dei blue jeans, limitandoci al massimo a scegliere fra lee e roy-roger's. La ringrazio per l'attenzione che ci ha prestato. Alla prossima, ciaociao


ID14395 - 13/11/2011 20:36:24 (sonia.c) grazie!
grazie dottoressa della sua risposta !


ID14422 - 14/11/2011 12:48:05 (Giacomino) I giovani, anche i giovanissimi
si accorgono subito quando un personaggio in vista ha in sé qualcosa di positivo, così come del contrario. Magari siamo noi adulti ad avere le antenne spuntate, loro i ragazzi nella loro freschezza avrebbero da insegnare qualcosa magari anche a noi.


ID14440 - 14/11/2011 15:42:16 (sonia.c)
propio cosi Giacomino!sono loro che spesso ci mostrano la strada ,che, per paradosso oggi, gli adulti sembrano non trovare più!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/05/2011 12:00:00
Dimmi come ami In letteratura molti autori hanno cercato di capire quale fosse il linguaggio di uno dei sentimenti piu’ primitivi e profondi che accomuna da sempre il genere umano, l’amore.

17/04/2011 09:00:00
Le tecniche di rilassamento Ne esistono di varia natura e sono accomunate dal favorire il benessere dell’individuo.

23/10/2011 16:32:00
Addio a Marco Simoncelli Morto in seguito al grave incidente di stamattina, il pilota Marco Simoncelli. Fatali le lesioni riportate sulla pista di Sepang, durante il Moto GP della Malaysia

31/10/2011 08:00:00
I genitori di Marco Simoncelli Domenica 23 ottobre abbiamo perso non solo un grande campione ma soprattutto un ragazzo di 24 anni.

05/08/2008 00:00:00
Codice stradale e Codice ...eti(li)co Molti hanno espresso il loro sdegno perchè nei giorni scorsi, a Capriolo, Marco Simoncelli ha infranto il Codice della strada, tanto da meritare il ritiro della patente. Beh è capitato qualche giorno prima anche ad un sindaco valsabbino.



Altre da Pillole di Psicologia
08/06/2018

Apertura estiva per San Bartolomeo

La chiesa e il complesso dell’ex monastero di San Pietro in Monte Orsino a Serle riapre domenica a visite guidate e iniziative culturali che si protrarranno per tutta l’estate

11/04/2018

Limbo virtuale

Un film dai mille messaggi profondi che sfortunatamente accomunano la nostra società, un opera cinematografica che è in grado di farci riflettere su tutto quello che al giorno d'oggi molte persone sono costrette a vivere

23/01/2018

Terza sconfitta consecutiva al tie break

In uno scontro diretto per la zona salvezza il Tecnoace non riesce a completare la rimonta e si arrende dopo due ore e cinque minuti di gioco al Bruzzano

16/09/2017

Costruire l'umano nella scuola che cambia

La novità della scuola di quest’anno che interessa studenti, docenti, e famiglie, è il progetto del liceo quadriennale

03/08/2017

Piromania, che piacere!

Il rischio è il mio mestiere. Si potrebbe dire parafrasando un’espressione cara a Fleming e al suo storico personaggio 007 che aveva licenza di fare qualsiasi cosa

24/04/2017

Ragazzi che si fanno male

Il cosiddetto “male di vivere” sembra essere in aumento tra i giovani. Secondo l’Osservatorio Nazionale dell’Adolescenza c’è un 20% dei teenager che si fa intenzionalmente del male.

02/04/2017

Nessuno educa nessuno

ntinuano ad accadere fatti gravi come quelli di Genova dove nei giorni scorsi  è stata scoperta una vera e propria catena di attività che i minori fanno on line come quella di inviare foto e video hard ad amici e conoscenti tra cui anche adulti

20/03/2017

I ritirati

Li riconosci perché non li vedi. O meglio, sono quei ragazzi che si isolano per paura del mondo che in alcuni casi diventa vero proprio panico

04/03/2017

Paura della diversità e routine del pensiero

L’antropologo Ernesto De Martino diceva che “la routine è noiosa ma dà sicurezza, questa nostalgia dell’identico è molto difficile da modificare”. Insomma la tendenza è quella di "andare in cerca del simile", perchè ogni novità fa paura

02/03/2017

Il corpo dei nativi digitali

I nuovi giovani, quelli digitali, in rete si cercano, si trovano, si incantano. O meglio si mostrano con mille volti o per lo meno con quegli Avatar che si possono impersonare

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia