Skin ADV
Domenica 24 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    










21 Febbraio 2019, 07.39
Serle
Cariadeghe

Bocciata più nel metodo che nel merito

di red.
L’assemblea che ha avuto luogo ieri nel Teatro Oratorio di Serle ha confermato posizioni molto distanti in merito all’opportunità di “tabellare” la rete ciclopedonale a Cariadeghe

Da una parte l’amministrazione comunale, dall’altra le associazioni serlesi forti di più di 900 firme raccolte in pochi giorni in calce a un documento che è un attacco a testa bassa contro il sindaco Paolo Bonvicini, più che sulla bontà dell’idea di realizzare un percorso ciclopedonale per più di 20 chilometri complessivi all’interno del Monumento nazionale di Cariadeghe.

Sull’argomento, dopo la disamina del sindaco che ha ripercorso le fasi procedurali e decisionali che hanno portato a convocare per ieri sera l’assemblea pubblica coi cittadini, sono intervenuti:

Gian Battista Tonni, che ha illustrato il progetto già in avanzata fase di realizzazione, con più di 20 chilometri di sentieri già adattati al passaggio di ciclisti ed escursionisti.

Luca Grimaldi
per conto dell’Ersaf, che ha dato indicazioni in merito all’iscrizione della rete di questa rete  sentieri nel Caralogo regionale dei percorsi escursionistici. Opportunità che permetterebbe di ottenere finanziamenti per la sua cura e manutenzione.

Il sindaco di Provaglio Valsabbia Massimo Mattei che ha portato la sua esperienza di cacciatore e di amministratore di un territorio la cui valorizzazione passa anche attraverso una rete di sentieri.

L’agente della Locale Carlo Botteri
per dare indicazioni in merito alla normativa che non prevede nessun cambiamento nello stati dei sentieri una volta inseriti in un circuito e tabellati, perché sentieri rimangono.

Il presidente del Team Brescia Down Hill Gianni Mozzoni che si è occupato di percorsi ben più complessi di quello serlese.
Il campione di mountain bike Juri Ragnoli, fra i collaboratori volontari nella realizzazione di questi sentieri.

Fin qui le voci a favore, dopo le quali è stato aperto il dibattito, con Ubaldo Vallini, direttore di Valle Sabbianews, a moderare.

Il primo a parteciparvi è stato l’ex presidente della Proloco Bernardo Zanola, che ha letto il documento sottoscritto da 900 serlesi col quale viene chiesto di abbandonare il progetto, realizzato senza interpellare la popolazione.
Una questione di metodo, quindi, più che di merito.

Fra i problemi emersi con insistenza nel corso dei successivi interventi, ci sarebbe infatti più che altro il timore che l’Altopiano finisca con l’essere popolato da troppe persone, in particolare durante il periodo venatorio, creando problemi di sicurezza, sia per i cacciatori, sia per ciclisti e runner.

La preoccupazione, insomma, è che una volta segnalati ed inseriti nel Catalogo regionale, quei sentieri possano diventare l’ennesimo impedimento all’esercizio della caccia: la normativa attuale non precede nulla di questo, ma i dubbi non sono stati fugati.

Sullo sfondo il possibile passaggio di competenze di Cariadeghe al Parco dell’Alto Garda, fonte di ulteriori preoccupazioni.

Le posizioni opposte, nonostante alcune voci che anche dal pubblico hanno richiesto dialogo e soluzioni condivise capaci di non buttare tutto in malora, sono rimaste tali.

La palla passa ora sindaco Bonvicini, alla fine del suo mandato, che in questi mesi potrebbe proseguire nel suo intento di concludere il progetto sulla rete sentieristica di Cariadeghe oppure, come richiesto a gran voce da numerosi cittadini, decidere di lasciare ogni decisione a chi arriverà dopo di lui.

Qui il video integrale della serata in diretta streaming su fb.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79716 - 21/02/2019 09:21:24 (Valsabbino) "...impedimento all'esercizio della caccia..."
La mia povera nonna diceva sempre :" I Serlòcc iè dùr come ì balòcc" (Quelli di Serle sono duri di comprendonio). Non aveva tutti i torti.


ID79718 - 21/02/2019 12:26:36 (Tc) ...
e' gia' da un po' che lo dico,ma risposte da chi doivrebbe darne non ne arrivano,riserva naturale,parco di Cariadeghe si vieta il cicloescursionismo che e' un modo di stare accanto alla natura,ma si consente la caccia (e c'e' anche il bracconaggio) che e' per alcuni un altro modo di stare accanto alla natura...non ci siamo proprio...


ID79720 - 21/02/2019 13:48:00 (Serlese) Serlot
Caro valsabbino che pensa di essere cosi’ superiore ai serloch... ma ha letto l'articolo? Che centra il comprendonio? Mi sa che e’ lei che non comprende il nocciolo della questione e parla a vanvera . Lei e’ fazioso preconcetto e stereotipato e questo a parer mio e’ ancor piu grave della mancanza di comprendonio... che arie si da? Adesso che ha parlato a vanvera si sente piu realizzato? Aahh poveretto.....


ID79721 - 21/02/2019 13:59:44 (S.R.)
Dubito che gli escursionisti/bikers vadano per sentieri nei giorni di caccia, e se anche andassero, ci si rispetta come succede in altri paesi. E' mai possibile che non si riesca a sfruttare una bellezza come lo è l'Altopiano di Cariadeghe solo perchè ci sono i cacciatori che vogliono dettare legge? Possono fruire solo loro del territorio di Serle? Chiudete le frontiere a questo punto... Allibito.......


ID79723 - 21/02/2019 17:45:48 (Tc) S.R.
giusto cio' che dici...il rispetto...pero' nei giorni di caccia,escursionisti e bikers vanno nei boschi e non di rado qualcuno di loro viene scambiato per un cinghiale con esiti drammatici...cio' che mi suona strano, ed e' un controsenso,e' come sia consetita la caccia in un parco e o riserva naturale,perchè Cariadeghe quello e',perfino su Wikipedia sta scritto...premetto,non ce l'ho e non sono contro la caccia,ma ci sono troppe cose che messe insieme non mi danno la quadratura del cerchio,per cosi dire...se qualcuno me lo facesse capire ne sarei grato.


ID79724 - 21/02/2019 20:37:43 (Giacomino) Tante parole
per dire niente ma il nocciolo era chiaro anche prima


ID79725 - 21/02/2019 21:48:52 (If)
Caro s. R. Se non sbaglio tu hai un interesse ben preciso in cariadeghe: vorresti vendere e affittare biciclette!! Quindi non è onestà la tua!! Per quattro soldi in più vuoi il percorso a tutti i costi! Tu non conosci Cariadeghe ma il dio denaro...


ID79727 - 21/02/2019 22:36:08 (ubaldo) Tipico degli stronzi
Utilizzare l'anonimato per dare del disonesto a qualcuno.


ID79728 - 22/02/2019 00:09:40 (Valsabbino) Caro Serlese
Caro Serlese, cosa NON ha capito Lei dell'articolo? Io ho capito che in un Parco Naturale non ci si può andare in bici ma col fucile e tutti i "paesanotti" ne vanno fieri. Io mi vergognerei fossi in Lei..quasi sicuramente cacciatore e forse forse... qualche uccellino proibito... magari per sbaglio... ;)


ID79729 - 22/02/2019 04:42:40 (S.R.) caro If
Caro If... si qualifica da solo con il suo commento. Cosa ne sa di quello che faccio di lavoro? Vorrei essere libero di usufruire dell'altopiano di Cariadeghe come un semplice escursionista e questo a quanto pare mi é impedito. Vi si sta chiedendo la possibilità di segnalare meglio i sentieri, nulla più.


ID79730 - 22/02/2019 04:49:23 (S.R.)
Ubaldo, non perda tempo con chi vuole creare inutili polemiche. Lo scrivente If sarà sicuramente uno di quelli che ha firmato la petizione contro la rete ciclo escursionistica solo per dare contro al Sindaco. Non c'è speranza di dialogo purtroppo.


ID79732 - 22/02/2019 07:28:39 (MF) Diamoci una calmata
L’altopiano di Cariadeghe é un Monumento Naturale e nel suo regolamento da la possibilità di andata a caccia, di andare a funghi,di passeggiare ,di andare in bici e a cavallo,naturalmente nel rispetto delle regole e della natura. Tutte le associazioni Serlesi lavorano da tantissimi anni per far conoscere la bellezza è l’ospitalita del paese. Lo dimostrano le numerosissime e apprezzatissime manifestazioni folkloristiche e sportive che si tengono in tutti i periodi dell’anno e dalle centinaia di turisti che si recano sull’altopiano quotidianamente anche solo per un pic-nic o per una camminata panoramica.QUESTA amministrazione purtroppo, dal primo giorno di insediamento non ha fatto altro che litigare con quasi tutte le associazioni per vari motivi, e per questo la maggior parte dei consiglieri di maggioranza di sono dimessi .Quindi, dopo l’ennesima forzatura i cittadini hanno ritenuto di valutare questa opportunità con chi si


ID79733 - 22/02/2019 08:21:35 (S.R.)
MF, allora vedi che ritorna il discorso del Sindaco. É stata bocciata l'idea solo perché l'ha promossa lui e questo non mi sembra giusto... chissenefrega di chi lo propone, é importante l'obbiettivo cioè quello di rendere fruibile l'altopiano a tutti.


ID79735 - 22/02/2019 09:59:03 (If)
Infatti a oggi l altopiano è già fruibile a tutti tranquillamente, non vi è affisso nessun divieto di nessun genere


ID79736 - 22/02/2019 11:08:52 (S.R.)
Mi ripeto... quindi potenziare la segnaletica che fastidio vi procura?


ID79737 - 22/02/2019 11:43:10 (If)
Allora, o si parla di potenziare la segnaletica che è un discorso o si parla di istituire un percorso ciclo pedonale che è un altro discorso, ripetendo che quando si perde la fiducia negli amministratori comunali avendone già avuto riscontro in passato e si ha la netta sensazione che questo percorso abbia poi un secondo fine in futuro (per alcuni di loro) sarebbe più opportuno discuterne con tutti e soprattutto con un amministrazione completa non con quello che resta di un amministrazione spaccata in 4 che non ha mai voluto comunicare con nessuno e fare i propri comodi cercando di disgregare anche le varie associazioni... I bikers sono i benvenuti come lo sono tutte le persone che salgono sull altopiano di cariadeghe.. Confidiamo nella prossima amministrazione che sia più responsabile e aperta ad ogni confronto


ID79738 - 22/02/2019 13:36:28 (vanpelt) la fiducia era una cosa seria
Chissa' perche' non si perde mai la fiducia negli amministratori che lisciano il pelo ai cacciatori, ai bracconieri, ai cavatori, ai palazzinari, agli evasori, ecc ecc.


ID79739 - 22/02/2019 13:51:05 (If)
Mettetevi in lista e cercate di concretizzare tutte le vostre belle idee così avrete modo di lisciare il pelo a chi di vostro piacimento..... Sempre se verrete eletti ovviamente


ID79741 - 22/02/2019 18:09:05 (Tc) MF
L'attivita' venatoria nei parchi e' si consentita,(per legge),ma solo sotto il controllo dell'organo gestione parco e solo per prelievi atti a ricomporre squilibri ecologici,cosa che non mi sembra che avvenga in questo Monumento naturale,o mi sfugge qualcosa o c'e' qualcosa di non chiaro. Saro' gnucco,ma non riesco a capire bene comne funzioni realmente l'attivita' veneatoria in questo Monumento naturale...


ID79742 - 22/02/2019 18:12:00 (Tc) If
Che fine potrebbe mai avere un nuovo o dei nuovi percorsi ciclopedonali? Se non quello di andar appunto in bicicletta...se poi contornati da segnaletica nuova,meglio ancora,non vedo dove sia il problema,il monte è di tutti e ognuno accampa i propri diritti,e se e' consentito farlo,perche'no...non lo capisco tanto tutto questo ostruzionismo...


ID79747 - 22/02/2019 23:41:29 (MF)
Carissimo TC , se vuol conoscere il regolamento del monumento Naturale altipiano di Carideghe , si rechi pure nell’ ufficio comunale a Serle ,così tutti i suoi dubbi saranno fugati e potrà dormire tranquillamente.


ID79749 - 23/02/2019 09:36:10 (Tc) MF
Carissimo MF non manchero' ,appena possibile,mi informero',cosi finalmente potro' prender sonno,sono mesi che non ci dormo...grazie della sua informazione!


ID79756 - 24/02/2019 01:59:38 (Serlese) Serlese Paesanotto
Caro il mio SACCENTE Valsabbino che si permette di apostrofare genericamente la popolazione serlese. Caro luminare portatore di civilta’ e professorone con la sfera di cristallo. Lei che si sente autorizzato con la manforte della cara nonna a sminuire la nostra intelligenza.. non mi permetto di dire cosa dicevano i nostri nonni di cio che di serlese rotolava a valle a concimare la vostra prosopopea...


ID79757 - 24/02/2019 02:01:26 (Serlese) Serlese Paesanotto
... Le ripeto e’ lei senza comprendonio visto che ha in qualche modo letto l’articolo per poi trarre le sue personali conclusioni e considerazioni anzi che dico trarre insulti da rivolgere ad una popolazione fiera delle proprie tradizioni e del rispetto di un pensiero comune che vuole essere ascoltato. Io non sono un cacciatore e non sono solamente cacciatori i 900 che han firmato, si parla di associazioni non prettamente di caccia ma anche culturali sportive e altre.... ma tanto dice di aver letto l’articolo....Accenda il cervello , rilegga e cerchi di rispettare il nostro paese e la volonta’ dei serlesi



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/01/2014 08:57:00
Cariadeghe, si cambia Fra le novità dell'anno nuovo anche lo scioglimento del Consorzio che per anni si è occupato del Monumento naturale Altopiano di Cariadeghe

18/02/2019 10:30:00
Percorso ciclopedonale a Cariadeghe, un incontro per fugare ogni dubbio Come era stato richiesto dalle associazioni, questo mercoledì sera a Serle l’amministrazione comunale ha convocato un’assemblea pubblica per illustrare l’iniziativa «Cariadeghe Bike Experience» con tecnici e autorità


15/03/2019 09:15:00
Non è colpa delle persone intelligenti Carissimo M.F., come non farsi prendere dalla nostalgia leggendo il tuo racconto che rievoca i bei tempi quando, bambino, godevi della bellezza di Cariadeghe, dell’aria pura e della natura incontaminata...

23/05/2014 07:38:00
Il carsismo a Cariadeghe Il Monumento Naturale Altopiano di Cariadeghe, sito di importanza comunitaria, occupa la porzione nord-occidentale dell’omonimo massiccio calcareo nel comune di Serle, piccolo paese situato a circa 20 km da Brescia in direzione del Lago di Garda.

28/07/2018 07:29:00
Mistero fitto, come e più dei boschi di Cariadeghe Oggi ultimo giorno di ricerche a Cariadeghe di Serle, dove la dodicenne Iushra è scomparsa ormai da nove giorni senza lasciare traccia



Altre da Serle
23/03/2019

La Zobia Mata

In anticipo, la festa di metà Quaresima a Serle si terrà questo sabato sera con la manifestazione organizzata dalla Pro loco in collaborazione con le associazioni del paese

21/03/2019

«Le donne che fecero l'impresa»

Questo il titolo dell’evento letterario in programma domani – venerdì 22 marzo – nell’ambito delle settimane culturali dedicate alle donne 

16/03/2019

Rifiuti nella scarpata

Ancora un gesto di inciviltà e di mancanza di rispetto per l’ambiente quello verificatosi nei giorni scorsi a Serle

15/03/2019

Non è colpa delle persone intelligenti

Carissimo M.F., come non farsi prendere dalla nostalgia leggendo il tuo racconto che rievoca i bei tempi quando, bambino, godevi della bellezza di Cariadeghe, dell’aria pura e della natura incontaminata... (2)

13/03/2019

Un Capitano per Serle

«SiAmo Serle" si chiama la nuova lista civica che alle prossime Comunali avrà il compito di confrontarsi con l'amministrazione uscente. Il candidato sindaco è Giovita Sorsoli


12/03/2019

Sarò anche un «serlì egnorant» ma non sono stupido

Serlì egnorant. Da nativo serlese, sin da quando ero piccolo, andavo in Cariadeghe a funghi, raccoglievo nocciole e castagne... (20)

06/03/2019

Nuovo campo in sintetico

Completata la posa del manto in erba sintetica del nuovo campetto del Centro sportivo di Serle che potrà ospitare le discipline del calcio a 5 e del volley (2)

02/03/2019

Sostegno dalla Guardia Nazionale Ambientale

L'associazione di protezione ambientale esprime solidarietà e sostegno all'amministrazione comunale di Serle ed al campione nazionale Juri Ragnoli per l'ammirevole progetto del percorso ciclabile in Cariadeghe


28/02/2019

Conoscere la Protezione civile

Questo venerdì 1 marzo, a Serle, il primo di tre incontri organizzati dal gruppo di Protezione civile per far conoscere l’associazione e le attività che svolge

25/02/2019

«Donne per le donne», al via la quinta edizione

Anche quest’anno l’Assessorato alla Cultura di Paitone e otto Comuni del territorio organizzano nel mese di marzo eventi, momenti di confronto e iniziative dedicate alla salute e al benessere della donna 

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia