Skin ADV
Sabato 18 Gennaio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Alba a Suersòc

Alba a Suersòc

di Paola Abatti



17.01.2020 Valsabbia

16.01.2020 Prevalle Provincia

16.01.2020 Valsabbia Valtrompia Provincia

16.01.2020 Val del Chiese Storo

16.01.2020 Val del Chiese

16.01.2020 Vallio Terme

17.01.2020 Vestone

17.01.2020 Vobarno

17.01.2020 Valsabbia

16.01.2020 Garda






07 Novembre 2019, 09.44
Salò Valsabbia Garda
Anpi

L'apologia del Fascismo è ancora un reato?

di Redazione
L’Anpi Medio Garda Antonio ha scritto una lettera al Prefetto e al Questore in merito alla cena organizzata a Salò per commemorare la Marcia su Roma

In riferimento alla cena commemorativa della Marcia su Roma del 28 ottobre scorso, svoltasi in un ristorante salodiano, il presidente della sezione Anpi Medio Garda, Antonio Bontempi, ha inviato una lettera al Prefetto e al Questore di Brescia, e per presa conoscenza al sindaco di Salò, nella quale si chiede un loro autorevole intervento per «ripristinare gli argini che fino a qualche tempo fa rilegavano i fenomeni culturali e politici di stampo neofascista nel campo della sconvenienza e della riprovazione collettiva e affinché l'apologia del Fascismo non venga considerata cosa normale e tollerabile. Come ripetiamo da tempo, Salò, per la sua simbologia, non può permettersi di non reagire e permanere in questa assoluta indifferenza, che a nostro parere si riduce a mostrarsi come accondiscendenza».

Riportiamo integralmente la lettera.

Oggetto: L'apologia del Fascismo è ancora un reato?
                Richiesta di vostro intervento sul territorio Garda Bresciano – Bassa Valsabbia
 
Egregi signori,
in qualità di presidente della sezione Anpi Garda Valsabbia (comuni indicati in calce) sono a disturbarvi per esprimere la nostra profonda preoccupazione di fronte alla rottura di un argine: l'argine che rilegava i fenomeni culturali e politici di stampo neofascista nel campo della sconvenienza e della riprovazione collettiva.
In primis dei rappresentanti delle Istituzioni democratiche.

Negli ultimi anni assistiamo ad una particolare vitalità anche nel nostro territorio di presenze che si richiamano in modo esplicito alle simbologie Fasciste.

Come sicuramente avrete presente, questi soggetti giocano nel mascherare i propri riferimenti: da una parte vogliono essere un richiamo diretto ed esplicito proponendosi come gli eredi dei contenuti politici del Fascismo (da qui il bisogno di utilizzare dei simboli identificabili), dall'altra sono consci di essere oltre la linea del lecito e pertanto utilizzano il paravento della rievocazione storica o della goliardia.
Alle simbologie poi seguono i contenuti e i toni estremamente aggressivi della propaganda politica.

Alla caduta di quell'argine, che in qualche modo conteneva il fenomeno, contribuiscono anche comportamenti definiamoli ambigui (la stessa diffusa indifferenza risulta ambigua) da parte di istituzioni o personaggi pubblici che hanno generato la sensazione che ci fosse lo spazio per riorganizzarsi, uscire allo scoperto, fare proselitismo e quindi rafforzarsi tessendo reti nel solco del riferimento comune: il Fascismo. 
Salò, per la sua simbologia legata alla R.S.I, diviene un luogo ideale, anche se non esclusivo, per questa riorganizzazione.

La recente cena commemorativa della Marcia su Roma tenutasi in un ristorante salodiano (si allega riferimento) dimostra questa attrattiva sovra provinciale: gli organizzatori stessi parlano di 360 partecipanti con la presenza di Sindaci e/o assessori.
Il tutto con palese ostentazione di espliciti riferimenti al Fascismo.

Siamo di fronte ad una cena evento politico più che ad una privata rimpatriata tra vecchi amici, ne è prova la risonanza che se ne è voluto dare e la mancanza di riservatezza.

Scandalizza la partecipazione di Sindaci e/o assessori che hanno giurato fedeltà alla Costituzione. Essendo su prenotazione, non sarà per voi difficile risalire ai loro nomi.
È comunque il contesto che preoccupa e il clima di indifferenza.
Di seguito se ne fanno solo degli esempi.

Tra gli organizzatori della cena l'ex consigliere comunale dell'MSI promotore di un museo "informale" a Salò sul Fascismo che viene proposto come esposizione storica, ma che ha l'evidente funzione di segnare il territorio di una presenza, che, insieme alle cene, con gli anni ha dato evidentemente i propri frutti.  Segnaliamo un'altra cena / evento per il centenario della nascita dei fasci italiani di combattimento svoltasi sempre a Salò (si allega riferimento) e la presenza sul territorio di vari soggetti organizzati di cui l'Anpi Nazionale ha chiesto pubblicamente lo scioglimento (Casapound e Forza Nuova) e di altri soggetti similari.

Fanno parte del contesto però anche le iniziative pubbliche che, proposte con gli  stessi intenti prima citati di iniziativa storica e/o artistica, nei fatti rafforzano il binomio Salò – Fascismo .

Mi riferisco alla mostra tenutesi a Salò dedicata a Mussolini con l'infelice titolo "Il culto del Duce" e soprattutto l'allestimento fisso sul Ventennio Fascista in fase di studio / realizzazione nel museo comunale, quando Salò non ha alcun rapporto storico con il Fascismo pre R.S.I risultando di fatto una forzatura ingiustificabile.

Riteniamo che tutto questo abbia il solo risultato di consolidare il legame tra Salò e il Fascismo, amplificando un mito Fascista utile ai gruppi locali (e non solo) per rafforzarsi, avendo estrema necessità di simbologie per farlo.

L'altro episodio riguarda non solo la ripetuta concessione a Prevalle di spazi pubblici, anche se non istituzionali, ad alcuni di questi gruppi per iniziative e feste, ma una loro pubblica legittimazione, da parte dei Sindaci, come risposta alle ripetute rimostranze dell'Anpi locale.
Ripeto, sono solo alcuni dei più recenti fatti di interesse in zona e li si ricorda non dimenticando che il Garda in passato è già stato centro operativo di frange estremistiche nere.

Per concludere questa lettera si chiede un vostro autorevole intervento perchè venga ripristinato un limite, un argine, affinchè il processo che leggiamo sul territorio non generi / trovi lo spazio per un ulteriore salto di scala e perchè l'apologia del Fascismo non venga considerata cosa normale e tollerabile.

Antonio Bontempi
presidente sezione
Anpi Medio Garda
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG









Vedi anche
30/11/2018 08:00:00
L'Anpi contro la propaganda neofascista La neonata sezione dell’Anpi Medio Garda prende posizione contro la continua presenza a Salò di un gruppo di chiara impronta neofascista

20/04/2019 08:00:00
«Numerosi il 25 Aprile a Salò» L'appello dell'Anpi Medio Garda ai cittadini salodiani per una partecipazione convinta alle prossime celebrazioni della festa della Liberazione

10/12/2017 08:00:00
Apologia d'ignoranza Perché servirebbe spiegare agli adolescenti che non ha senso inneggiare al fascismo o al nazismo?

20/02/2010 10:52:00
A Soprazocco con l'Anpi E' stata organizzata per questa domenica mattina nella dfrazione gavardese la festa di tesseramento per l'Anpi della Bassa Valle Sabbia

19/06/2019 09:49:00
Sulla cittadinanza onoraria a Benito Mussolini L’Anpi Medio Garda e le associazioni della “Rete 25 aprile sempre - Garda Valsabbia” chiedono al riconfermato Sindaco di Salò, in una lettera pubblica, di mantenere l’impegno preso prima delle elezioni e discutere la mozione che chiedeva la rimozione del titolo assegnato a Mussolini 



Altre da Valsabbia
17/01/2020

Sardine salodiane

Flash mob delle sardine del Garda e della Valle Sabbia, questo venerdì, di fronte al municipio di Salò, per lanciare la manifestazione di piazza organizzata per domenica 26 a Desenzano. VIDEO


17/01/2020

Arrivato

Alberto Bertoldi, che ha partecipato alla Dakar 2020 nella categoria "by Motul", cioè facendosi assistenza da solo, al secondo tentativo, ha concluso la sua gara.
Dossier Alberto alla Dakar



17/01/2020

Cofinanziato il progetto «Un unico pianeta»

Realizzato dall’Istituto “G. Bertolotti” di Gavardo, il progetto è finanziato per il 50% da Fondazione Comunità Bresciana con l’unico vincolo di reperire la somma rimanente tramite donazioni


17/01/2020

All'ultima speciale

Eccolo il nostro Alberto, dopo aver concluso anche la doppia tappa “marathon” è partito per l’ultima speciale della Dakar di quest’anno. In video il saluto dal deserto ai lettori di Vallesabbianews. VIDEO
Dossier Alberto alla Dakar

16/01/2020

Turismo bresciano, grande appeal sul web

Una ricerca di Visit Brescia mette in luce una soddisfazione che sfiora il 90% per l’ospitalità e le attrazioni turistiche bresciane. Il bilancio del 2019 e i progetti di promozione per il 2020

16/01/2020

Gallerie sotto osservazione

Dei 37 tunnel lunghi oltre 500 metri gestiti dal Broletto, che saranno soggetti ad analisi e interventi di adeguamento ai nuovi parametri, anche alcuni in territorio valsabbino e valtrumplino


15/01/2020

Alberto non molla

Dopo una difficile nona frazione con un lungo trasferimento al freddo prima della speciale di 347 chilometri, Alberto Bertoldi è ora impegnato nella “marathon”: due giorni senza poter sistemare la moto.
Dossier Alberto alla Dakar

14/01/2020

Un «capitano»? No grazie

Buongiorno Vallesabbianews, vi chiediamo spazio per pubblicare questa risposta ad un articolo pubblicato la scorsa settimana nella rubrica Eco del Perlasca


14/01/2020

L'offerta turistica della Valle Sabbia protagonista a Utrecht e Monaco

Grazie alla collaborazione fra Comunità Montana, Agenzia territoriale e Consorzio degli operatori turistici il territorio sarà presente a due fra le più importanti fiere turistiche internazionali in Olanda e in Germania

13/01/2020

La lotta al maxi «deturpatore» non si ferma

Una protesta pacifica ma incisiva quella indetta ieri dalle associazioni ambientaliste per contrastare il progetto dei due depuratori del Garda a Gavardo e Montichiari. In corteo tra canti e slogan più di mille cittadini

Eventi

<<Gennaio 2020>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia