Skin ADV
Lunedì 19 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








19.11.2018 Vestone Capovalle Valsabbia

17.11.2018 Barghe Valsabbia

18.11.2018 Salò Valsabbia Garda

19.11.2018 Valsabbia Provincia

18.11.2018 Storo

19.11.2018 Idro

18.11.2018 Vestone Valsabbia

19.11.2018 Casto Serle

19.11.2018 Vobarno

19.11.2018 Villanuova s/C Provincia



19 Gennaio 2018, 06.13
Salò Garda
Lettere

Quando la sanità funziona

di Antonella Papotti
Caro Direttore, vorrei raccontarle una storia perché ogni tanto c’è anche il lieto fine…

Come medico conosco perfettamente tutte le malattie neurologiche, ma soprattutto sono consapevole delle conseguenze che esse hanno sulla qualità di vita di un individuo e del suo nucleo familiare.

Quel maledetto primo febbraio 2017 ricevo una telefonata in piena notte da mio fratello: “la mamma ha avuto un ictus…” Per un momento la vita si è fermata e, come in un battito di ciglia, ho ripercorso tutti i momenti di me bambina insieme a lei.
La corsa nella nebbia verso l’ospedale, la Stroke Unit di Modena… E all’arrivo il verdetto dei medici di prognosi infausta: una vasta lesione con trombosi dell’arteria celebrale media ed interessamento della gran parte dell’emisfero celebrale di sinistra, paralisi destra con incapacità di alimentarsi e di comunicare.

Ti fai coraggio ma soprattutto, da bravo professionista, cerchi di mantenere la lucidità del medico e di attuare un piano che, al di là delle basse aspettative, la possa invece mantenere in vita e con la migliore qualità possibile.
Dopo due giorni viene trasferita nel reparto di neurologia ma gli specialisti la danno per persa.

Presi accordi con i medici di Villa Barbarano di Salò, dove vivo, chiedo il suo trasferimento…E da qui la svolta!
Mia mamma si è trattenuta quattro mesi e mezzo in questa struttura, dove ha ricevuto ottime cure, tante attenzioni e soprattutto tanto amore da parte di tutto il personale. Villa Barbarano, capitanata dal Dottor Stefano Visconti, ha dato il magnifico esempio di cosa voglia dire prendersi in carico un malato a 360 gradi rendendo possibile un’impresa che sembrava davvero impossibile!

Una degenza così lunga che per qualsiasi persona risulterebbe gravosa è stata per lei un percorso meraviglioso e indimenticabile; non passa giorno che non nomini quel periodo e le persone che l’hanno accompagnata in questo viaggio.
Mia mamma è stata dimessa il 9 giugno ed è tornata a casa in buone condizioni con la capacità riacquisita di alimentarsi, di parlare e di leggere correttamente.

La Sanità Lombarda funziona e funziona bene e questa è un’esperienza che lo testimonia a pieni voti!
Un particolare ringraziamento da parte di mia mamma Anna e mia va al Dr. Stefano Visconti, ai medici, ai fisioterapisti, agli infermieri, alle logopediste e neuropsicologhe, agli operatori socio sanitari, agli ausiliari e a tutto il  servizio ristorazione.

Dr.ssa Antonella Papotti – Salo’

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID74853 - 19/01/2018 10:14:54 (sonio.a)
Concordo dottoressa anche con un mio familiare che ha avuto lo stesso problema di sua madre mi son trovato bene e me lo hanno recuperato...


ID74854 - 19/01/2018 13:05:45 (Valle) E' veramente incredibile
di come nonostante le mangerie in regione la nostra sanita' riesca ad esprimere delle vere eccellenze. Merito di tante persone che lavorano con passione e professionalita'


ID74855 - 19/01/2018 13:22:36 (cesarina cattaneo) CECI
mI PIACEREBBE TANTO CHE QUESTE BELLE COSE AVVENISSERO NELLA SANITA' PUBBLICA, SENZA NULLA TOGLIERE A QUANTO DI POSITIVO SI FA IN QUESTE STRUTTURE PRIVATE


ID74856 - 19/01/2018 21:50:27 (Dolcestilnovo)
Se hai qualcosa di grave affidati alla sanità pubblica, quella italiana è la migliore al mondo. Sanità privata? Lasciamo perdere...


ID74858 - 20/01/2018 10:54:16 (piedemerda)
bella esperienza, speriamo che succeda anche a semplici cittadini e non solo ai parenti dei medici.


ID74861 - 20/01/2018 19:23:44 (lucenera) la sanità non è uguale per tutti
Pur contenta per il felice epilogo occorso alla madre della dott.ssa, auspico che la sanità nazionale e non solo lombarda funzioni così anche per i semplici cittadini privi di parenti o 'santi in paradiso' fautori di questi 'miracoli' quando di miracoli non bisognerebbe parlare mentre basterebbe attenersi al giuramento di Ippocrate con dedizione e coscienza.


ID74862 - 20/01/2018 19:45:01 (ubaldo) Caspita, che angoscia
Anche quando ci sono delle belle notizie qualcuno su queste pagine ha la capacità di infangare tutto e mettere ogni cosa in cattiva luce. Infangare, cattiva luce... Certo con pseudonimi come "piedemerda" e "lucenera" forse c'è anche da aspettarselo :)


ID74863 - 20/01/2018 20:36:12 (lucenera)
Ben felice per le belle notizie che vorremmo sempre leggere ... non mi pare di avere infangato o offeso nessuno, non mi permetterei mai, ma ho semplicemente ricordato che c'e anche una triste realtà ( vissuta mio malgrado in prima persona e a tutt'oggi non ancora 'felicemente' conclusa....)


ID74865 - 20/01/2018 23:27:38 (piedemerda)
concordo con lucenera, stesso caso con sanità mal gestita nei miei confronti.Caro signor ubaldo, non ci sembra di aver infangato o messo in cattiva luce nessuno, se a letto bene, spero.


ID74868 - 21/01/2018 11:24:41 (ubaldo) Non mi pare di aver infangato o offeso nessuno?
Avete uno strano modo di vedere le cose voi due, piedemerda e lucenera. Questa lettera è stata firmata da una persona alla quale voi avete detto che grazie alla sua professione, quella del medico, la mamma ha avuto un trattamento di favore. L'avete definita "santo in paradiso" o privilegiata rispetto ai "semplici cittadini". Però secondo voi non avete offeso nessuno: vi stupite se quelcuno vi fa notare quanto siete stati inopportuni. Inconsapevoli troll. Sarei poi curioso di leggere le vostre, di lettere, che spiegano l'episodio di malasanità di cui voi o i vosti cari sono stati protagonisti, ammesso che sia vero. Le aspetto.


ID74869 - 21/01/2018 13:19:49 (piedemerda)
a parte che a lei che è il primo che insulta non devo ne scusanti ne spiegazioni,secondo se grazie alla sua professione è riuscita a far avere un trattamento migliore e cure migliori per sua mamma, meglio siamo contenti tutti, almeno noi, lei non sò visto come si altera avendo torto e accusa noi senza conoscere le persone che a dofferenza sua ci vivono fra problemi sanitari e burocratici della sanità e non dietro a una tastiera a offendere senza rispetto l'altrui persona.


ID74877 - 21/01/2018 18:53:00 (ubaldo) x piedemerda 1
Ma come si permette a parlar male di un medico con nome e cognome lei che è anonimo, su questo giornale (come ha fatto nel commento che le ho tolto). Quanto alla discussione di cui sopra non avevo dubbi che non avrebbe capito la differenza che c'è fra chiedere ciò che ti è dovuto, come fanno le persone per bene, e far valere la propria posizione come fanno gli opportunisti, come lei auspicherebbe di poter fare. Poi ad offendersi è lei. Ma mi faccia il piacere.


ID74878 - 21/01/2018 18:55:36 (ubaldo) x piedemerda 2
Forse non l'ha capito, ma qui il moderatore (e anche responsabile) di questi commenti sono io. Lei può adeguarsi alle modalità indicate per commentare oppure no. E nel secondo caso è invitato ad andarsene. Se non lo fa la caccio io.


ID74935 - 26/01/2018 23:03:01 (blurex) blurex
Che Villa Barbarano del dott.Visconti si possa considerare un'eccellenza nel suo settore è al di sopra di ogni dubbio, che questo basti per dire che la sanità lombarda funziona mi lascia qualche perplessità, e non occorre neanche fare tanta strada per trovare qualcosa che funziona un po' meno.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/05/2011 08:42:00
Robur Barbarano, il meeting per i primi 40 anni Sabato 28, alle 15.30, presso lo stadio “Lino Turina” di Salò avrà luogo la 39° edizione del “Trofeo del Garda”, meeting giovanile di atletica leggera a squadre, organizzato dalla Robur Barbarano di Salò.

02/04/2017 19:45:00
Sbalzato a tre metri di distanza Motociclista ferito anche a Barbarano, lungo la 45Bis, dove è finito addosso ad un'auto che non l'ha visto tagliandogli la strada

26/04/2009 00:00:00
Muore una donna di Lavis A Barbarano di Salò, un incidente è costato la morte della donna che viaggiava sul sellino posteriore di un grosso scooter. Ferito gravemente, ma sempre cosciente, anche il marito.

31/08/2015 01:14:00
Mortale a Barbarano E' una giovane vita di vent'anni, quella spezzata nella serata di domenica lungo la 45 Bis a Barbarano di Salò. La ragazza era in sella come passeggero su una motocicletta che si è scontrata contro un'auto in manovra condotta da un vestonese


25/04/2009 00:00:00
Cade dalla moto e finisce sotto l'auto Sbalzata dal sellino posteriore di una Yamaha T-max, una donna residente a Trento muore a Barbarano di Salò. Stessa dinamica auto contro moto a Roè Volciano, ai danni di una coppia di motociclisti bresciani. Questi due però se la cavano.



Altre da Salò
18/11/2018

Benemerenza per due poliziotti salodiani

Vittorio Paoletti e Giovanni Monaco, un anno fa, sono riusciti ad evitare in autostrada quella che avrebbe potuto essere una strage (1)

16/11/2018

«Il cuore sul banco»

Questa sera – venerdì 16 novembre – l’insegnante e scrittrice Fiammetta Segala presenterà a Salò il suo libro, incentrato sull’utilizzo della filastrocca per raccontare i sentimenti e la vita quotidiana dei bambini 

12/11/2018

Piazzale Nassiriya, per non dimenticare

Sono passati quindici anni dal giorno della strage di militari italiani in Iraq. Salò intitola “ai Caduti di Nassiriya” il piazzale di fronte alla Caserma della Compagnia Carabinieri.


10/11/2018

Il Teatro di Salò, pronto a rinascere?

Era finito anche su Striscia La Notizia, nell’aprile del 2017, e proprio in quell’intervista il sindaco Cipani aveva promesso che, nel giro di un anno, sarebbe iniziata la ristrutturazione. Promessa mantenuta?

09/11/2018

Ad Angiolino Aime il Premio Gasparo

La prestigiosa statuetta è stata consegnata allo scultore dall’Amministrazione comunale di Salò la scorsa domenica in occasione della festa del patrono, San Carlo 

09/11/2018

Ester Biselli, staffetta partigiana e donna

Sabato a Salò un pomeriggio con Ester Biselli, staffetta partigiana e attiva testimone della vita delle donne, organizzato dall’associazione “La rosa e la spina”

07/11/2018

Incontro con alpinista Fausto De Stefani

L’alpinista mantovano, fra i primi a scalare senza ossigeno le 14 vette più alte del mondo, presenterà venerdì a Salò la sua attività a favore delle popolazioni del Nepal con un filmato in anteprima

07/11/2018

Erasmus+, docenti europei al liceo «Fermi»

Un gruppo di insegnanti provenienti da Germania, Norvegia, Francia e Italia si sono ritrovati al liceo salodiano per stendere un progetto biennale di scambi interculturali fra scuole europee

06/11/2018

I Graduali del Museo di Salò

È in programma per questo venerdì, 9 novembre, la presentazione del progetto di ricerca sui quattro libri miniati trecenteschi del MuSa, preziosi tesori della Collezione permanente


04/11/2018

Frontale lungo Viale Europa

Tanta paura ma, sembrerebbe, pochi danni per le persone coinvolte, nell’incidente avvenuto lungo la Sp 572. E’ intervenuta anche l’eliambulanza



Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia