Skin ADV
Venerdì 24 Febbraio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]



 
    




22.02.2017 Bagolino

23.02.2017 Agnosine

22.02.2017 Idro Barghe

22.02.2017 Giudicarie Storo

22.02.2017 Pertica Bassa Pertica Alta

23.02.2017 Vallio Terme

22.02.2017 Salò Valsabbia

22.02.2017 Giudicarie Storo

22.02.2017 Gavardo

22.02.2017 Roè Volciano






18 Novembre 2016, 14.16
Sabbio Chiese Odolo Prevalle Valsabbia
Ambiente

Traffico di rifiuti

di Salvo Mabini
Trattavano rifiuti tossici e con la complicità di controllori compiacenti li piazzavano nelle ferriere e nelle acciaierie del nord Italia. Sgominata una banda con base a Sabbio Chiese e Rogno nella Bergamasca
 
Trattavano materiali pericolosi come scarti contenenti nikel, ossido di nikel e pcb. 
Poi cambiavano le carte accompagnatorie e li rivendenvano come materiali ferrosi alle ferriere e alle acciaierie, all'interno delle quali alcuni addetti "certificatori" ben prezzolati chiudevano un occhio e anche quell'altro.

I veleni entravano così impunemente e all'insaputa di tutti nel ciclo della lavorazione permettendo lauti guadagni all'intera "gang".
«Vi era un patto scellerato tra chi raccoglieva il materiale di scarto delle fonderie che conteneva sostanze pericolose e chi lo trasportava» ha spiegato questa mattina il Procuratore capo di Brescia, Tommaso Buonanno, nel presentare l'operazione condotta dai Ros di Brescia.
«Stiamo parlando di persone più pericolose dei narcotrafficanti» ha aggiunto il procuratore aggiunto Sandro Raimondi, titolare dell'inchiesta.

Accuse pesantissime, quindi, per le quali i carabinieri del Ros hanno arrestato sei persone tra imprenditori e addetti alla certificazione tra Brescia, Bergamo e Verona, mettendo sotto sequestro quattro società attive nel settore della raccolta, trasporto e smaltimento di rifiuti speciali pericolosi.
Altre sei persone sono indagate.

In carcere è finito così R.M. titolare di una ditta di trasporti di Sabbio Chiese.
Ai domiciliari il figlio, amministratore della ditta che sempre a Sabbio commercializzava i materiali, e altre due persone che ricoprivano il ruolo di "classificatori".
Questo per quanto riguarda la Valle Sabbia.

L'inchiesta sarebbe la stessa che lo scorso anno, nel primo filone di indagine, aveva coinvolto e posto sottto sequestro la Val-Ferro di Prevalle.
L’accusa formalizzata è di «associazione a delinquere finalizzata al traffico illecito di rifiuti pericolosi e inquinamento».
 






 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID69629 - 18/11/2016 15:04:43 (Sottozero) Terra dei fuochi bresciana
Pochi commenti su questo fatto così grave...strano, vabbè inizio io...Come si vede le terre dei fuochi non esistono solo al sud....Di cui spesso senti dire qui da noi con facile scandalo, stigmatizzando menefreghismo dei più , omertà dei molti ed avidità di denaro di pochi ad ogni costo anche a scapito della salute di tutti:" Che gente ma come è stato possibile ??!!!"e poi oplà, ecco qui...non siamo poi molto diversi nemmeno noi del nord....ci manca solo la Camorra...per ora!


ID69633 - 18/11/2016 16:03:54 (ubaldo) Curioso...
...e vigliacco, che chi commenta aggiungendo i nomi degli arrestati o linkando altri articoli o chiedendo che vengano aggiunti lo faccia da assoluto anonimo. Sempre i nomi egli altri vero?


ID69634 - 18/11/2016 16:05:05 (ubaldo) Il mio commento era riferito
...a post che abbiamo deciso di cassare.


ID69635 - 18/11/2016 16:10:20 (Tc) sotto0
Brescia e provincia purtroppo vantan tanti primati,tra i quali appunto anche l'inquinamento e c'e' poco da fare o dire,finche' chi va in galera non ci resta...con l'avvocato giusto e il giudice buonista vediamo quanto ci stara' dentro il misterioso R.M. ...


ID69636 - 18/11/2016 16:11:56 (gazza) CURIOSO
è anche il fatto che nessuno sapeva niente ......


ID69639 - 18/11/2016 17:33:40 (Ila77)
Si Ubaldo, sempre il nome degli altri, perché fino ad oggi nessuno mi ha ancora arrestato. Certo che ora bisogna pensare che il Corriere è un giornale vigliacco! Forse invece ha solo più coraggio nel dirci senza paura chi è indiziato di farci ammalare per riempirsi le tasche.


ID69640 - 18/11/2016 17:57:33 (rossetti giordano) SÉFY
Ubaldo mi dispiace ma non sono d'accordo con te. c'è tanta gente che lavora e fatica onestamente e penso che quando qualcuno fà queste cose sia giusto fare nomi e cogniomi


ID69641 - 18/11/2016 18:31:43 (cardinale) Generalità
Solitamente si evitano le generalità per tutelare le vittime o quando si parla d'indagati e non ancora arrestati. Non è questo il caso visto che si parla di un arrestato già pregiudicato. Comunque il giornale è di Vallini e giustamente fa quello che vuole... Se proprio uno ha una curiosità così morbosa ha tutti gli indizi per individuare il nome e cognome; lo dice Vallini nell'articolo stesso basta cercare "ditta di trasporti Sabbio Chiese" e dopo cosa abbiamo guadagnato mah...


ID69642 - 18/11/2016 18:40:38 (PETER72) X Cardinale
Evidentemente i nomi sono stati resi noti dalle Forze dell'Ordine e mi sembra li abbiano detti anche in TV sulla piu' nota emittente locale... probabilmente volevano solo soddisfare la curiosita' morbosa dei bresciani, non informarli


ID69643 - 18/11/2016 18:41:03 (iochenonsonoio) "peggio dei narcotrafficanti" .... non avete ancora capito un caz
io mi auguro di cuore che R.M. e gli altri coinvolti abbiano dei buoni avvocati, sono convinto che procura e compagnia bella abbiano montato una cosa molto più grossa di quello che è. l'unico santo a questo mondo è stato messo in croce, ma da essere santi a "peggio dei narcotrafficanti" di acqua sotto i ponti ne passa... bisognerebbe avere verbali alla mano e conoscere BENE i valori in cui un "rifiuto" o "pezzo di ferro" diventa pericoloso.... cosa che procura e rispettivi consulenti "FORSE" non conoscono


ID69644 - 18/11/2016 18:44:18 (ubaldo) xIla77
Non lo so se nessuno ti ha ancora arrestato. Conosciamo solo il tuo pseudonimo. Il "vigliacco" non era certo riferito al Corriere, ma a coloro che puntano il dito contro persone che hanno nome e cognome nascondendosi dietro uno pseudonimo. Noi i nomi non li facciamo mai, se non si tratta di condannati (e il fatto che siano pregiudicati per altri reati fa lo stesso). Crediamo nel diritto di oblio e ci atteniamo a questo: è diverso fare nomi e cognomi su un giornale di carta oppure su internet. E siamo orgogliosi di essere diversi da altri quotidiani online. 'cardinale' ha detto bene.


ID69645 - 18/11/2016 18:47:44 (ubaldo) x cardinale
cardinale ha detto bene laddove afferma che la scelta di fare o meno i nomi dipende da chi ha la responsabilità del giornale (io) non certo da chi commenta. SOPRATTUTTO se lo fa vigliaccamente nascosto dietro uno pseudonimo.


ID69646 - 18/11/2016 18:50:32 (stefano1511)
ma poi questi materiali dove li li bruciavano ?.....nelle acciaierie e ferriere valsabbine?


ID69649 - 18/11/2016 21:30:51 (piedemerda)
no, nelle pentole sul fuoco in cucina, dove vuoi che lo portassero il materiale? Per risparmiare formulari e soldi facevano questa porcata, se è stato arrestato sono andati a botta sicura non per sentito dire. Il pcb è pericoloso.


ID69650 - 18/11/2016 21:44:29 (zine)
....ma quando qualcuno legge di alcuni "prezzolati" classificatori, cosa capisce? Mah!?!?


ID69651 - 18/11/2016 21:48:59 (iochenonsonoio)
il pcb è pericoloso e sono d'accordo ma da quando? con che valori un rifiuto contenente pcb diventa pericoloso? quanti milligrammi per chilo? se qualcuno lo sa e sa i valori che hanno trovato che ci racconti pure.... io ero alla riunione fatta dal comune di prevalle riguardo ai terreni attorno alla valferro e il medico chiamato ha detto chiaro di preoccuparci più del cibo che compriamo al supermercato perché è più inquinato dei terreni li attorno.... ribadisco secondo me la procura sta facendo un terrorismo eccessivo


ID69652 - 19/11/2016 00:22:38 (PETER72) x cortesia tuchenonseitu
Eh gia', la citta' e la provincia di Brescia sono tra le zone piu' inquinate e con la piu' alta percentuale di malattie tumorali, questo perche' qualche "benefattore sulla pelle altrui" deve sfrecciare nel traffico con la macchinona da centomila euro, ma per te e' la procura che fa terrorismo eccessivo... se risultassero davvero colpevoli fanno bene a chiuderli in gabbia e buttare la chiave tra i loro sudici rottami


ID69656 - 19/11/2016 13:42:54 (robixxx) Personaggi noti
Sempre gli stessi personaggi implicati in queste vicende.Si fanno pure belli a fare i rally, e intanto ci avvelenano..Buttare la chiave !


ID69657 - 19/11/2016 13:52:10 (robixxx) Invito al sindaco e alla cittadinanza tutta
Sindaco Cassetti del comune di Odolo si costituisca Comu Comune di Odolo parte civile e si creasse un comitato di cittadini per la difesa della salute pubblica


ID69659 - 19/11/2016 14:42:08 (enzino.b) Tumori
Non sottovalutate il rischio ambientale. Se ci si ammala di tumore (e io li sono) poi tante cose si capiscono. Altro che terrore da parte dela procura. Ci stiamo abituando ahimè e diamo poco peso a ciò che mangiamo e respiriamo. Quindi ben vengano queste indagini.


ID69662 - 19/11/2016 15:48:41 (Sottozero) GDB
Per una volta complimenti al Giornale di Brescia (in altre occasioni vedi es.azioni decadute di nota banca locale mi è sembrato meno esaustivo), che oggi riporta un ampio ed esaustivo servizio sul fattaccio con tanto di nomi e cognomi degli arrestati. Con un pò di sano realismo credo che il fatto dei nomi omessi piuttosto che messi, dipenda anche comprensibilmente dalla capacità di pagare studi legali contro eventuali querele di parte e il GDB è sicuramente più di spalle larghe che la nostra piccola Valnews dell'Ubaldo.


ID69669 - 19/11/2016 18:04:45 (robixxx) Xke
pero articololi di tale importanza vanno in home page non nascosti


ID69672 - 19/11/2016 19:27:19 (CHRISTIANVIANI)
Prima di parlare male della mia famiglia dovete sciacquarvi la bocca con l'aceto!!! Soprattutto perché credete ai giornali e non sapete proprio un cazzo!!! Invece di commentare con l'anonimo mettici il tuo nome e cognome cosi ti faccio vedere cosa succede alle persone come te!! Hai capito faccia di merda??!! Questo messaggio vale per tutte le persone che parlano senza sapere!!! Codardi!!


ID69673 - 19/11/2016 20:09:56 (roberto74) Vuoi vedere....
...che si sono inventati tutto? Ok, vedremo...


ID69674 - 19/11/2016 20:31:54 (Sottozero) Carabinieri
Con riferimento al pacato e sereno invito al dubbio del tizio di sopra (altrimenti ci fa vedere lui )e al civile richiamo alla sempre supposta presunzione di innocenza fino a giudizio dato...( altrimenti ci sistema tutti lui )Pur senza voler essere facili forcaioli,magari i giornali a volte lasciano a desiderare, però c'è anche da dire che gli arresti dei carabinieri ci sono stati e i giudici preliminari li hanno concessi...i fatti sono fatti e brutti pure, toccano la salute di tutti...E anche lo stile di questo pacato richiamo ci avvicina un pò di più a certe tristi lande del lontano sud ...


ID69679 - 20/11/2016 00:02:21 (Tc) ...
Ohooo...ci voleva un bel commento pacato,costruttivo e sopratutto spontaneo nato dal cuore,che ci ha dato qualche informazione in piu' sulla triste notizia...son gia' partite le lettere con un proiettile all'interno? Ubaldo...a te minacce ne sono arrivate? A noi col nick si...ora abbiamo pure paura a proseguire a scrivere...che codardi che som...


ID69691 - 21/11/2016 09:44:08 (ba53) ?
Amen,non abbiamo sentito nnennte!


ID69702 - 21/11/2016 20:26:16 (PETER72) Ku Fu?
Anche poco fa' alla TV i giornalisti stavano dando delle novità su questa notizia, ma causa l'afa di questi giorni e le finestre aperte, un kamion proprio allora passo' e, mizzica, nulla, proprio nulla sentii!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
02/03/2015 13:25:00
Conosciamo le nostre acque? L'allarme per i cittadini di Sabbio Chiese della scorsa la scorsa settimana, a causa dello sversamento di una schiuma maleodorante nelle acque del Vrenda, ripropone il tema dell'inquinamento nei fiumi e nei torrenti bresciani


27/02/2015 10:31:00
Sversamento nel Vrenda, schiuma e cattivi odori Preoccupazione ieri sera a Sabbio Chiese quando alcuni cittadini hanno avvisato sindaco e Polizia locale per la presenza di una schiuma lungo il torrente Vrenda

10/07/2013 07:09:00
Brucia un camion a Sabbio Ieri sera le fiamme hanno completamente distrutto la motrice di un bilico carico di rottami che da Sabbio Chiese stava salendo in direzione di Odolo

01/04/2016 07:36:00
Schiuma nel Chiese, si cerca la «fonte» Nuovo allarme inquinamento lungo l’asse del Chiese. A preoccupare da giorni è l’inquietante presenza di grandi chiazze di schiuma bianca

02/12/2016 08:00:00
Schiuma nella Vrenda Due foto: una scattata il giovedì sera a Odolo, l'altra la mattina di venerdì a Sabbio Chiese, documentano uno sversamento anomalo nel torrente Vrenda



Altre da Prevalle
22/02/2017

Meno luci per guardare il cielo

Anche a Prevalle venerdì 24 febbraio un evento per aderire all’iniziativa della trasmissione Caterpillar di Radio2, dedicato al risparmio energetico

21/02/2017

«Il giorno in cui ricevetti la cartolina...»

Angelo Maccarinelli, prevallese, ci racconta alcuni dei suoi ricordi di guerra. Una storia che parla di fortuna e di destino, di coraggio e di determinazione

15/02/2017

La Trattoria di Ines Paderno

A Prevalle, in una via costellata di negozi storici, c’è una trattoria aperta dalla fine degli anni ’20. La gestisce la figlia di Ines Paderno, nipote dei fondatori

14/02/2017

Aperitivo di lavoro

Apre nuovamente i battenti questo giovedì 16 febbraio con una nuova veste il Puntoteenagers di Prevale, l’iniziativa per gli adolescenti organizzata dalle parrocchie con il sostegno del comune

03/02/2017

Una marcia per la vita

Anche quest’anno la parrocchia di Paitone, in collaborazione con le Parrocchie di S. Michele e S. Zenone in Prevalle, propone per la serata di questo sabato 4 febbraio, l’evento in occasione della Giornata nazionale per la vita

03/02/2017

Panificio Franzoni, 113 anni di pura tradizione

A Prevalle Giusy e Roberto Franzoni portano avanti lo storico panificio di famiglia con energia e dedizione. Un’attività che ha più di cent’anni



01/02/2017

Parcheggio di via Campi Grandi, mozione respinta

Bocciata la mozione della minoranza che chiedeva l’annullamento del bando di vendita di una porzione del parcheggio. Contrarie anche le imprese della zona (1)

30/01/2017

Non toccate quel parcheggio

«Campi Grandi, parcheggio piccolo», abbiamo titolato alla fine del 2015, in merito alla decisione dell'Amministrazione di Prevalle di alienare parte di un parcheggio nella zona artigianale. Il problema tiene ancora banco e se ne parlerà in Consiglio

28/01/2017

Pasotti, nei prossimi giorni il saldo

Al termine del previsto incontro con i vertici dell'azienda, le forze sindacali hanno annunciato che presto verranno saldate le mensilità arretrate

27/01/2017

Industrie Pasotti, un primo passo avanti

È in programma anche oggi un nuovo incontro fra i rappresentanti dei lavorati e i vertici delle Industrie Pasotti per una valutazione congiunta della situazione, anche se un passo avanti verso la risoluzione della vertenza è stato segnato

Eventi

<<Febbraio 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia