Skin ADV
Sabato 17 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Sapori d'autunno

Sapori d'autunno

di Maria Rosa Marchesi



15.11.2018 Garda Valtenesi

15.11.2018 Treviso Bs

15.11.2018 Valsabbia Garda Provincia

15.11.2018 Garda

16.11.2018 Valsabbia Provincia

16.11.2018 Storo

15.11.2018 Sabbio Chiese

16.11.2018 Agnosine

15.11.2018 Villanuova s/C Valsabbia

15.11.2018



09 Ottobre 2009, 07.00
Sabbio Chiese
Indagini

Alla ricerca del radon


Una campagna di dodici mesi promossa da Regione Lombardia, Arpa e Azienda sanitaria in settanta abitazioni di Sabbio Chiese per rilevare la presenza del gas radioattivo naturale

Nelle case di Sabbio Chiese arrivano i rilevatori del radon, gas radioattivo naturale derivato dall’uranio. L’iniziativa, che vede coinvolte Regione, Asl ed Arpa, è il frutto di un piano regionale di mappatura del radon che interesserà oltre 2.000 famiglie in 90 Comuni della Lombardia.
«A Sabbio Chiese - spiegano in municipio - 70 abitazioni sono state selezionate in modo casuale su tutto il territorio di Sabbio. Ora i medici dell’Asl si presenteranno in ognuna di queste abitazioni muniti di lettera di presentazione da parte del sindaco sabbiense Rinaldo Bollani, e di un campionatore passivo di rilevazione del radon, per piazzarlo nel locale più adatto dell’abitazione, dove rimarrà immobile per 6 mesi, dopodichè i tecnici Asl ripasseranno a ritirarlo e mentre ne piazzeranno un secondo per altri 6 mesi, lo consegneranno ai tecnici Arpa per le rilevazioni».
L’obiettivo minimo dell’Asl, sulle 70 abitazioni prescelte, è di arrivare a piazzare almeno una trentina di rilevatori di radon: «Infatti, non tutte le abitazioni sono idonee; e per una corretta rilevazione, l’apparecchio va piazzato a pianterreno».
RICORDIAMO che il radon è un gas radioattivo naturale, incolore ed inodore, che proviene dal sottosuolo e che deriva da un’altra sostanza radioattiva naturale, l’uranio. Il suolo è quindi il maggior colpevole dell’immissione di radon (principale fonte naturale di esposizione alla radioattività) nell’aria, dove poi si disperde.
Ma nei luoghi chiusi, specie se mal ventilati, può concentrarsi e, respirato, si deposita su polmoni e bronchi con il rischio di favorire l’insorgenza di tumori.
Nel caso, non frequente, di alta concentrazione di radon, il miglior rimedio è l’aerazione costante dei locali, e limitare la permanenza.
«Il campionatore in plastica - spiegano in municipio - contenente materiale sensibile al radon una volta posizionato non andrà rimosso, spostato od aperto ne danneggiato, ed i locali prescelti potranno essere utilizzati come di consueto, senza rischi ne disagi.
AL TERMINE dell’indagine saranno forniti tutti i risultati, ed anche tutti i suggerimenti da adottare nel caso di elevata presenza di radon nell’abitazione».
Polizia municipale e Carabinieri di Sabbio, così come i medici di famiglia, sono avvisati dell’operazione in corso, che vedrà due medici dell’Asl, Giovanni Maifredi e Mirella Braione, passare casa per casa con la lettera di presentazione del sindaco; in un paio di giorni le istallazioni saranno ultimate. Per qualsiasi informazione in merito alla campagna dei controlli, il cittadino può contattare l’Ufficio tecnico del Comune, allo 0365/85199.

Massimo Pasinetti da Bresciaoggi

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/06/2017 10:01:00
Radon, presenza invisibile nelle nostre case Il gas naturale inodore e incolore presente nel sottosuolo e soprattutto radioattivo, come conseguenza del decadimento del radio, sarebbe causa di problematiche alla salute

14/02/2018 15:45:00
Il problema del radon Un gas radioattivo tanto cancerogeno da essere considerato la seconda causa di tumore al polmone dopo il fumo. Vediamo qualche dato sulle situazioni di rischio e le misure preventive nei Comuni bresciani e in particolare in quelli valsabbini

03/12/2014 15:15:00
Lombardia, patrimonio naturale di biodiversità Al via una campagna rivolta ai cittadini per far conoscere il significato e il valore della biodiversità e delle aree Natura 2000, fra le quali rientra anche la riserva naturale Sorgente Funtanì di Vobarno

16/06/2011 09:00:00
Un importante progetto di ricerca in oncologia L’Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda ha ottenuto da Regione Lombardia un finanziamento di 180.000 euro per lo sviluppo di un progetto di ricerca, in ambito oncologico, rivolto alle donne colpite da tumore al seno.

07/05/2010 09:00:00
Ferriera Valsabbia, ancora un anno di «solidarietà» Accordo fra azienda e lavoratori per il rinnovo del contratto di solidarietà alla Ferriera Valsabbia di Odolo e Sabbio Chiese per ulteriori dodici mesi.



Altre da Sabbio Chiese
15/11/2018

Cross della Vallesabbia, campioni a confronto e giovani promesse

Italo Quazzola, Alex Baldaccini, Cesare Maestri e il campione Valsabbino Alessandro Rambaldini a confronto domenica mattina a Sabbio Chiese per una campestre stellare

14/11/2018

Verso una biblioteca del futuro

Una bella collaborazione quella nata tra il Sistema bibliotecario e il Fablab valsabbino, che ha dato vita ad una serie di laboratori gratuiti nelle biblioteche del territorio. Tutte le informazioni e come partecipare 

13/11/2018

Ancora non ci siamo

Nella trasferta bresciana contro Cazzago, Sabbio colleziona la quarta sconfitta consecutiva, scivolando in zona retrocessione 

10/11/2018

Scontro in Variante

Lo scontro fra due auto è avvenuto poco fuori dalla galleria Prada, dalla parte di Sabbio Chiese. Strada chiusa per più di due ore. Grave un 27 enne di Sabbio Chiese (8)

08/11/2018

Grand Prix della Valle Sabbia, vince l'Atletica Paratico

Domenica 18 novembre a Sabbio Chiese, in località Mondalino, le premiazioni del quinto Grand Prix e lo svolgimento del secondo Cross della Valle Sabbia 

08/11/2018

Giacomo Paris parla di don Milani

Questo venerdì, 9 novembre, per “Altri Sguardi. Teatro in Valsabbia” un incontro ad ingresso gratuito incentrato sulla figura del prete di Barbiana 

08/11/2018

«A tutela della pubblica incolumità»

Troppi incidenti, anche gravi, sotto la galleria Prada, lungo la Variante alla 237 del Caffaro, fra i territori di Sabbio Chiese e Vobarno. Il sindaco Luscia prende carta e penna e si rivolge a Provincia e Prefettura
(16)

07/11/2018

Carambola sotto la Prada

Ancora un incidente lungo la Variante alla 237 del Caffaro. Ancora una volta nella galleria Prada, ai confini fra Sabbio Chiese e Vobarno
(19)


05/11/2018

Sconfitta casalinga contro Crema

Al quarto appuntamento di campionato, un Volley Sabbio ancora in fase di rodaggio ottiene un punto contro Imecon Crema dopo cinque set di alti e bassi 


01/11/2018

Egidio, rapito dal fiume

L’hanno cercato per un giorno e mezzo, poi l’hanno trovato, purtroppo senza vita. Si sono concluse così, nel peggiore dei modi, le ricerche di Egidio Fontana, alpino 85 enne, scomparso da casa sua a Nozza nel tardo pomeriggio di lunedì



Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia