Skin ADV
Martedì 19 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






La prima margherita

La prima margherita

di Valentina Marchi



17.03.2019 Valsabbia

18.03.2019 Roè Volciano

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

17.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda

18.03.2019 Prevalle

18.03.2019 Vestone Valsabbia

17.03.2019 Villanuova s/C

18.03.2019






01 Dicembre 2016, 06.32
Roè Volciano Muscoline
Nera

Presi al terzo colpo

di Salvo Mabini
Sono ancora a piede libero in attesa di processo i tre che ad agosto di quest'anno, utilizzando la tecnica della "marmotta", hanno provato a far saltare tre cassaforti valsabbine. Ad inguaiarli è stata l'ultimo tentativo

Tanto va la gatta al lardo... Spregiudicati quanto sfortunati i tre ladri che, ad agosto di quest'anno, sono finiti nella rete tesa dai carabinieri dopo aver provato inutilmente ed in tre occasioni a riempirsi le tasche coi soldi degli altri.

Il primo tentativo al bancomat della filiale di Roè Volciano del Banco di Brescia, il 12 agosto.
Un secondo poco dopo Ferragosto, sempre ai danni di un bancomat a Muscoline, quello della Banca del Territorio Lombardo.
La terza volta non sono riusciti nemmeno a farla franca, prendendosela la notte del 26 agosto con la cassa automatica di un distributore di benzina, ancora a Roè Volciano.

In quest'ultima occasione, infatti, sono intervenuti i carabinieri del Nucleo Radiomobile di Salò e saputo dal gestore del distributore che il botto e l'allarme erano di pochi minuti prima del loro arrivo, hanno setacciato la zona riuscendo a prendendoli tutti tre: due italiani ed uno straniero, residenti a Roè, Puegnago e Salò.

In auto avevano ancora le bombole di acetilene e di ossigeno necessarie per confezionare la terribile "mamotta", il sistema esplosivo in grado, almeno teoricamente, di scadinare i bancomat.
A casa i militari hanno rinvenuto il resto: 4/5 chilogrammi di polvere da sparo ancora da utilizzare.

I telefoni cellulari poi, hanno permesso agli inquirenti di ricostruire financo le fasi di preparazione dei colpi e le telecamente a circuito chiuso della zona hanno fatto il resto, inchiodando i tre alle loro responsabilità.
Peccato non più in flagranza di reato.

Così per tutti quanti, in luogo dell'arresto, è scattata la denuncia per furto aggravato in concorso e continuato.
Ed è di questo reato che i tre dovranno rispondere, non appena in tribunale troveranno il tempo di fare loro un bel processo.
Nel frattempo, attendono a piede libero.

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID69975 - 01/12/2016 10:11:51 (sonio.a)
Dopo il referendum cambia tutto


ID69982 - 01/12/2016 12:12:19 (Carletto) DOPO IL REFERENDUM
ma solo se vince il no, questo delinquente straniero non potrà più deviare gli altri due onesti italiani obbligandoli a rubare!


ID69983 - 01/12/2016 12:41:02 (exsabbio) Chi ci tutela?
Chi tutela i derubati?Con la serie di furti degli ultimi giorni cosa dobbiamo fare per difenderci?Forse servono leggi sulla difesa di proprietà oltre a quella personale,anche la libertà di prendere a sprangate qualsiasi persona metta un unghia dentro il confine..non si può più andare avanti così


ID69986 - 01/12/2016 18:59:07 (dairob) Questi signori hanno un nome?
Abbiamo gente del posto che gira con esplosivo e non sappiamo chi sono? Cominciamo a fare nomi e cognomi



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/12/2016 08:14:00
Un botto da 30 mila euro Quello di Gavardo è stato l'ottavo colpo ai danni di un bancomat nell'ultimo mese. Che ci sia un nuovo "tallone d'Achille" nel sistema bancario? Se è così meglio correre ai ripari. E alla svelta

25/06/2018 08:44:00
Prelievo col botto Il bancomat della sede centrale di Darzo della Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella, è stato preso di mira da ignoti nella notte


26/02/2018 15:15:00
Salta il bancomat della Btl I ladri fanno esplodere lo sportello ma sono costretti a scappare a mani vuote. L’episodio è accaduto la scorsa notte a Prevalle

27/04/2015 20:03:00
Forte esplosione a Tremosine, un morto A causare la deflagrazione, secondo le prime indicazioni, sarebbe stata l'esplosione di un'auto nel garage di un fienile, che è poi stato avvolto dalle fiamme.
Aggiornamento ore 6


20/08/2017 07:00:00
Gran botto nella notte a Paitone L'esplosione ha interessato un'azienda che apre sulla provinciale 116, che in quel tratto prende il nome di via Europa. Per altro nelle immediate vicinanze di un distributore di benzina. Nessun ferito per fortuna




Altre da Roè Volciano
18/03/2019

In gita sul lago, senza patente

L’hanno fermato per un controllo gli agenti della Locale della Valle Sabbia e ha anche tentato di fuggire (3)

13/03/2019

Le arti visive negli anni Sessanta

L’artista valsabbino Dario Bellini terrà a Roè Volciano un corso dedicato all’arte nel decennio 1960-1970. Il primo incontro è in programma per domani, 14 marzo 

11/03/2019

Fra multe e decoro

Nel pomeriggio del giorno 09 Marzo 2019, mentre percorrevo la viabile 45 BIS venivo fermato da un agente della polizia locale del Consorzio Valle Sabbia... (11)

11/03/2019

Tamponamento a catena

Un poco di disattenzione, la coda che rallenta all’improvviso ed ecco che per tre auto in fila una dietro l’altra è finita… dal carrozziere

08/03/2019

Al passo con la Formazione

Le Novità di Auto ibride ed elettriche non ci spaventano. Pronto con Ellegi Service il corso CEI 11-27: PES PAV PEI



07/03/2019

«Caldane»

A Roè Volciano in occasione della Festa della Donna domani, 8 marzo, andrà in scena lo spettacolo di e con Anna Meacci prodotto dal Ctb per il ciclo “Impronte Teatrali – Pressione Bassa” 

07/03/2019

Pullman tampona auto

L’incidente è avvenuto lungo la sp 116 in territorio di Roè Volciano. Grande spavento, ma nessun ferito

05/03/2019

Frontale davanti al Pit-Stop

Come decine di altre volte: un’auto esce dal parcheggio girando verso i Tormini, l’altra scende e non riesce a fermarsi. Feriti lievi (4)

05/03/2019

Centro sportivo, lavori in corso

Sono in corso i lavori di riqualificazione del centro sportivo di Roè Volciano, un progetto atteso da tempo e che presto sarà completato

05/03/2019

A Idro e a Roè

Scontro quasi in contemporanea lungo la 237 del Caffaro in località Tre Capitelli e alla “solita” curva della Provinciale IV in quel di Roè Volciano. Pochi danni alle persone

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia