Skin ADV
Venerdì 20 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    



07 Settembre 2015, 07.00
Roè Volciano
Penne nere

Memoria, solidarietà, fratellanza

di Cesare Fumana
Una festa di popolo baciata dal sole la giornata conclusiva dell’Adunata sezionale della “Monte Suello” a Roè Volciano, con gli Alpini a ribadire i valori di sempre: solidarietà, altruismo, amicizia, messi a disposizione delle proprie comunità

Era la prima volta che Roè Volciano ospitava la più importante manifestazione della “Monte Suello”, e meglio di così non poteva andare. Tutti gli appuntamenti organizzati, il concerto della fanfara Valchiese e del coro La Faita di venerdì, il carosello dalla fanfara star of Alps e lo spettacolo dedicato alla Grande Guerra di sabato, hanno visto una grande partecipazione di pubblico, degli alpini, ma soprattutto della gente del paese. La stessa gente che ieri ha assiepato le strade per applaudire il passaggio della sfilata che ha concluso la 63esima Adunata sezionale.

Complice la bella giornata di sole, anche gli alpini della “Monte Suello” sono accorsi numerosi: più di un migliaio le penne nere che hanno percorso il centro storico di Roè, formando un lungo serpentone colorato delle diverse divise che contraddistinguono i 57 gruppi della sezione Ana di Salò. A far tenere il passo ci hanno pensato la fanfare Valchiese di Gavardo e la Star of Alps di Villanuova sul Clisi. Il percorso si è sviluppato nel centro abitato di Roè, da via Giuseppe Frua, passando per Gazzane, per arrivare alla rotonda del municipio e concludersi presso la chiesa parrocchiale.

Emozionante il passaggio davanti alla Casa di riposo, con molti anziani ospiti assiepati al bordo della strada ad applaudire il festoso passaggio degli alpini. La marea di Penne nere è poi giunta presso l’oratorio, dove è stata schierata nel campo da calcio: un colpo d’occhio formidabile, visto dall’alto.

Qui si sono svolti i discorsi. Il primo ad intervenire è stato il capogruppo di Roè Volciano, Cristiano Lonati, che, dopo i ringraziamenti di rito, ha ricordato il centenario della Prima guerra mondiale, un appuntamento che gli alpini non vogliono disattendere, nel ricordo di quanti persero la vita sui campi di battaglia. «Oggi però – ha evidenziato i capogruppo – tutte quelle persone ci chiedono di agire con altre armi per il comune senso di nazione e perché in ogni parte del mondo si affermi la pace. Dobbiamo utilizzare le nostre armi migliori, la solidarietà, l’altruismo, l’amicizia, con le quali onoreremo nel modo più alto tutti i caduti dell’inutile strage».

Dopo il saluto del sindaco Katia Vezzola, è stata la volta del presidente della “Monte Suello”, Romano Micoli, che ha colto l’occasione per proporre una riflessione sull’attualità, con uno “sguardo alpino”. «In questo fine settimana – ha detto Micoli – abbiamo fatto festa. È una festa consapevole e meritata, nonostante le difficili condizioni etiche, morali, economiche e di relazioni che sta attraversando il nostro Paese. Ma noi facciamo comunque festa e la facciamo anche per la nostra storia e per i valori di cui la nostra associazione è da sempre portatrice, valori ai quali proprio in questi momenti tutti dovrebbero fare riferimento, e che sono: laboriosità, serietà, solidarietà, rispetto per gli altri, onestà, dignità, senso dello Stato, della bandiera, della famiglia e della comunità».
Ha poi auspicato che anche ai giovani di oggi possa essere data «la possibilità di dedicare un po’ del loro tempo al proprio Paese e alle proprie comunità».

In rappresentanza dell’Ana nazionale
era presente il consigliere Giovanbattista Stoppani. Guardando alla marea di alpini che riempiva l’intero campo da calcio, ha fatto i complimenti per la riuscitissima manifestazione: «Si vide che in questi paesi lo spirito alpino è vivo nella maniera migliore». Ha voluto ricordare i tre fini dell’Ana: la memoria dei Caduti; la solidarietà, con il volontariato e la beneficenza; infine la fratellanza «che manifestazioni come questa aiutano a cementare».

La manifestazione, condotta dal consigliere sezionale Angelo D’Acunto e coordinata dal servizio d’ordine sezionale, è poi proseguita con la Messa nella parrocchiale di San Pietro, celebrata dal parroco don Gianpietro Forbice e da don Lorenzo Cottali, attuale cappellano del Comando Truppe Alpine, già curato in quel di Roè.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID60825 - 07/09/2015 19:42:53 (delirio) bravi
ma molto auto celebrativi....


ID60834 - 08/09/2015 09:41:38 (alil) delirio...
tutta invidia la tua???


ID60845 - 08/09/2015 14:30:35 (bernardofreddi)
Certe espressioni ("siamo d'esempio", "siamo angeli in terra") le partoriscono gli autori degli striscioni; ti assicuro che chi marcia dietro certe cose non le pensa; i migliori pensano che dare una mano a chi ha bisogno sia il modo più bello per ricordare chi è andato avanti; tutti gli altri sentono la soddisfazione di sentirsi parte di una grande famiglia così radicata nella nostra terra. Ma nessuno pensa di avere le ali, tantomeno di avere l'esclusiva della solidarietà.


ID60862 - 08/09/2015 19:18:23 (molli)
è stato bello vedere la sindachessa di roè con lo striscone , visto che in comune non si fà vedere neanche dai propri cittadini. sarà stato per lo spiedo dopo?


ID61035 - 11/09/2015 20:40:06 (rifu) rifu
Molli sei proprio sicura che la "sindachessa" non sia mai in comune o parli tanto per dar fiato alla bocca? Tutte le volte che l'ho cercata l'ho sempre trovata nel suo ufficio.Magari la cerchi nell'ufficio sbagliato....Inoltre tutti i giovedì del periodo scolastico,salta il pranzo perchè, dopo aver assolto il suo impegno in comune,va allo sportello compiti delle scuole medie e ci resta per due ore per dare un aiuto agli studenti in difficoltà.


ID61037 - 11/09/2015 20:44:46 (rifu)
Pensa che non ha neanche figli che frequentano le scuole medie, al contrario di chi ha fatto lo sportello compiti fintanto che i propri figli frequentavano le medie, forse per farsi belli agli occhi dei professori. Al buon intenditore poche parole......


ID61038 - 11/09/2015 20:47:29 (rifu)
P.S. Lo spiedo per l' adunata degli alpini non era gratis. Ognuno ha pagato il proprio compresa la "sindachessa".


ID61057 - 12/09/2015 11:39:36 (molli) ma
Sei sicura che il comune di qui parli sia proprio quello di roè, forse sei sua amica e la difendi ma ti consiglio di leggiere anche i post vecchi prima di rispondere per altri visto che non solo donna e il nick rifu mi sà tanto di presa in giro verso le persone che chiedono rifugio negli ultimi tempi.


ID61067 - 12/09/2015 17:04:23 (rifu) rifu
Certo che sono sicura. Non sono sua amica sono solo una cittadina di Roè Volciano. E poistai sicuro non sono una che prende in giro i rifugiati, anzi. Forse tu hai qualche problema con loro. A proposito, prima di commentare, consulta un vocabolario:cui e non qui;leggere e non leggiere;sa e non sà.


ID61086 - 13/09/2015 11:30:46 (molli)
dita grosse e cel piccolo , forse sei orgogliosa a correggere gli altri? questo fa capire che non sei originaria di roè , allora non dare giudizi su cose che non sai , sono due giunte dello stesso partito che stanno rovinando roè e tu rompi a mè perchè faccio osservazioni sull'incapacità del sindaco eletto dubbiosamente.dovresti vergognarti, ma con un nome cosi.


ID61087 - 13/09/2015 13:24:52 (rifu)
E' vero, non sono originaria di Roè, ma ci vivo da quasi trent'anni, per cui, se permetti, posso anch'io dire la mia. Chiunque tu sia, spero che, se un giorno ti dovessi candidare a sindaco di Roè, non venga eletto perchè mi puzzi tanto di dittatore.


ID61089 - 13/09/2015 15:17:50 (rifu)
P.S. Banale la scusa "dita grosse cell piccolo":le lettere sbagliate distano parecchio tra di loro sulla tastiera del cell. Resto dell'idea che dovresti consultare più spesso un vocabolario.


ID61094 - 13/09/2015 23:35:46 (molli)
Collega del sondaco , un altra maestrina.poveri alunni.


ID61110 - 14/09/2015 17:46:24 (molli)
sindaco non sondaco , come vedi è facile errare a digitare.


ID61140 - 15/09/2015 17:42:14 (soleluna) butèp
Che noiosi, ogni scusa è buona per fare commenti a sproposito.Gli orari di ricevimento del sindaco sono esposti; per qualunque richiesta seria probabilmente è sufficiente rivolgersi a uno degli organi preposti (ufficio tecnico? ragioneria? servizi sociali?). Qui c'è scritto tutto: http://www.comune.roevolciano.bs.it/node/280Spero che il suggerimento sia stato d'aiuto nel risolvere il tuo annoso problema.Per sparare stupidaggini nel troppo tempo libero invece possiamo continuare con i commenti su vallesabbianews.


ID61149 - 16/09/2015 07:26:54 (molli) orari? esietono ancora?
fosse vero che durante gli orari si riesca a trovare, non si fa trovare neanche su appuntamento. Se non si sanno le cose meglio stare zitti.


ID61164 - 18/09/2015 14:16:23 (soleluna) vabè
La prego, non sfoghi così la rabbia, come un amante respinto. E' ragionevole ritenere che, se il sindaco ha rimandato un appuntamento con lei, non l'abbia fatto pensando "che scatole, questo non ha niente di meglio da fare, ha solo voglia di rompere", ma per cause di forza maggiore. Altrimenti uno potrebbe pensare che le istituzioni locali non aiutino la cittadinanza. Invece per fortuna c'è un intero spiegamento di forze, peraltro nel Comune di Roè al momento tutte persone disponibili e gentili, per quella che è la mia esperienza, al servizio del cittadino e che fanno da intermediari con il sindaco.


ID61169 - 19/09/2015 00:11:16 (molli) sicura di essere a roè?
sicura di essere a roè? A mè non pare che tu stia parlado del comune a qui pago le tasse e ricevo un trattamento non consono a quello promesso in tempo di elezioni, poi non mi sento un amante respinto ma sono l'unico che a il coraggio di dire certe cose gli altri hanno paura a scriverlo, ma la mancanza di serietà da parte del comune e soprattutto da parte del sindaco e indiscutibilmente vera, ma se alla sua amica non fa piacere che la critichino lo faccia sapere cosi ci regoliamo alle prossime elezioni.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/09/2015 06:00:00
Adunata, l'avvio ufficiale Con il benvenuto del sindaco al Consiglio direttivo della “Monte Suello” e l’alzabandiera al monumento ai Caduti ha preso ufficialmente il via ieri la 63esima Adunata sezionale a Roè Volciano

27/08/2015 10:45:00
Aspettando l'Adunata Prenderanno il via oggi le iniziative promosse dagli alpini di Roè Volciano in vista dell’Adunata sezionale della “Monte Suello” che si svolgerà dal 4 al 6 settembre. Sabato 29 la presentazione ufficiale e una conferenza sulle Truppe Alpine

04/09/2014 09:08:00
Adunata sezionale numero 62 Tutto pronto a Idro per accogliere la pacifica invasione delle Penne nere della “Monte Suello”.La sezione Ana di Salò, infatti, quest’anno celebrerà il prossimo fine settimana la sua 62esima Adunata sezionale nel paese sulle rive dell’Eridio

13/06/2016 07:00:00
Adunata della «Monte Suello», Favero: «Una gran bella sezione!» Grande folla e una fiumana di Penne nere hanno invaso domenica mattina Salò per l’adunata sezionale della “Monte Suello” che festeggiava i 90 anni di fondazione. Video


08/09/2014 07:00:00
Il lungolago di Idro invaso dalle Penne nere La grande sfilata della 62esima Adunata della sezione "Monte Suello" di Salò ha attraversato le tre frazioni di Idro a conclusione di una partecipata manifestazione




Altre da Roè Volciano
19/07/2018

Lingue straniere, ecco come

Le lingue straniere ti incuriosiscono? Non sai da dove cominciare? Ellegi Service nella sua sede di Roè Volciano propone i corsi che fanno al caso tuo!

17/07/2018

Carla Carucci in «Ragazza seria»

Andrà in scena domani sera, 18 luglio, il secondo spettacolo della rassegna “Accendiamo i riflettori”, che punta a valorizzare attraverso il teatro un gioiello storico della Valle Sabbia da tempo inutilizzato
 

13/07/2018

Continua il Palio delle contrade

L'evento tradizionale di Roè Volciano sta per giungere alle battute finali. Ricco il programma di questo fine settimana 

10/07/2018

Bilancio di sostenibilità, anno quarto

Sabato 7 luglio Valsir, Oli e Marvon, hanno presentato la seconda edizione dei Bilanci di Sostenibilità riguardanti il biennio 2016-2017.

10/07/2018

«Accendiamo i riflettori»

Prende il via domani, mercoledì 11 luglio, a Roè Volciano la rassegna teatrale che nel mese in corso aprirà al pubblico le porte di un piccolo gioiello storico della Valle Sabbia 

09/07/2018

Tamponamento davanti all'Italmark

Pochi danni, per fortuna, alle quattro persone coinvolte, due delle quali sono state portate al Pronto soccorso di Gavardo con un tranquillizzante codice "verde"


07/07/2018

Vent'anni di Palio delle contrade

Prenderà questo sabato 7 luglio con il tradizionale tour del paese con le moto storiche e il corteo storico la manifestazione che da vent’anni coinvolge per un'intera settimana le quattro contrade di Roè Volciano

05/07/2018

A. & C. TIBONI, dalla parte dell'automobilista

L’esperienza gardesana nel fornire consulenza e supporto al vasto mondo che ruota attorno ai veicoli a motore, si fonde con la concretezza valsabbina nel gestire i supporti assicurativi



04/07/2018

«Hesperya», indagare il paranormale

L’associazione no-profit ha effettuato indagini sui fenomeni paranormali anche nel territorio valsabbino, con esiti sorprendenti  (1)

24/06/2018

Disarcionato dalla bici

E’ uscito da un parcheggio senza accorgersi del ciclista che stava arrivando e l’ha buttato a terra

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia