12 Giugno 2019, 06.23
Roè Volciano
Teatro

Il pinguino

di red.

Andrà in scena questa domenica a Roè Volciano, dopo la "prima" in Galleria a Milano, "Il pinguino" la quarta delle "sculture teatrali" di Dario Bellini, artista che in questa occasione gioca in casa


Il Pinguino è la quarta scultura teatrale che Dario Bellini esegue dopo la prima prodotta dal MART di Rovereto nel 2014.
Anche questa prende il via dalla Galleria Milano.

La prima è stata il 6 giugno, e fa alcune tappe tra cui Roè Volciano domenica 16, ore 20,30 nella ex chiesetta de Angeli Frua e poi Brescia teatro LABA via Don Vender 66, sabato 22 alle ore 21.

Nel Pinguino si realizza un montaggio incrociato di tre livelli distinti: il dilemma del potere, un re deciso ad abdicare ed una principessa in procinto di assumere la corona; di cosa vale la pena occuparsi? che argomenti impugnare? un autore, un personaggio ed un antagonista in vena di schermaglie; le pantomime di tre facchini fanno una cosa sola delle tre sedie di Kosuth.
Il pinguino, ovvero il cameriere, serve giudiziosamente, solerte e assiduo e lega i tre livelli.

La parola come una specie di slow motion.
Un movimento rallentato che dilata il tempo e lo riempie di accidentalità.
Bill Viola e Douglas Gordon hanno impiegato ampiamente il rallentamento dell'immagine aprendo intervalli enormemente dilatati e stendono radure che lo spettatore colma con la propria immaginazione.

Al contrario i futuristi avevano teorizzato la simultaneità nel movimento e alcune avanguardie hanno cercato di far coesistere punti di vista temporalmente impossibili.
Oppure sintetizzare nello sguardo istantaneo e totale la specifica modalità dell'occhio, vago e all-over.

Il fuoco oscilla poco più in là o più in qua della superficie del dipinto.
Ma non saprei dire se si tratta di un restringimento dell'intervallo fino all'istante o invece un rallentamento estremo.

Inoltre il rallentamento ha a che fare con la dimensione.
La grandezza della scala contribuisce a innescare il rallentamento.

La parola nella scultura teatrale ha un po' la stessa funzione, satura lo spazio di chiacchiere, sì e no importanti, e immerge lo spettatore-interlocutore in una dimensione di galleggiamento nel senso.

In molte serie televisive, anche in quelle visivamente più potenti e d'azione, si aprono molto spesso parentesi di dialogo dalle dimensioni inusuali in un film.
Anzi potremmo dire che nelle serie sono le parole a prendersi lo spazio, la messa in opera dei dilemmi, delle motivazioni, delle scelte. In realtà l'azione non ha che lo scopo di verificare ipotesi o scambi a proposito dei quali i personaggi si sono ampiamente dilungati.
In quella sospensione, infinite sono le proiezioni di ciascuno.

Nel Pinguino alcuni personaggi tornano in campo dopo aver disputato le loro ragioni in altre sculture teatrali.
Davvero come nelle serie televisive.
Il pinguino
scultura teatrale di Dario Bellini

Con gli attori
Marino Maccarinelli, Carlo Pardi, Dora Lazzari, Luca Iuliano, Luca Cremonini, Irene Carta, Maurizio Bettinzoli, Giovanni Alamia, Alfredo Cadenelli;

Musiche di Gianluca Codeghini,
Pantomime dei facchini a cura della ginnica del segno di Giuliano Guatta,

Costumi di Mariella Butturini,

Spazio scenico delimitato dalle luci di Francesco De Prezzo.
 
.fonte: comunicato stampa


Aggiungi commento:
Vedi anche
22/03/2018 10:25

«i7s.avi» È in programma per questa domenica, 25 marzo, all’Auditorium di Roè Volciano lo spettacolo di Dario Bellini, a metà tra pièce teatrale, disputa e scultura

13/03/2019 14:30

Le arti visive negli anni Sessanta L’artista valsabbino Dario Bellini terrà a Roè Volciano un corso dedicato all’arte nel decennio 1960-1970. Il primo incontro è in programma per domani, 14 marzo 

21/06/2015 09:14

A sua immagine e somiglianza E' un "viaggio tra le belle cose d'arte della Valle Sabbia" quello che Federica Bolpagni e Dario Bellini presenteranno in video questa domenica sera in Santa Maria ad Undas, la pieve di Idro

21/01/2019 11:20

Conoscere l'arte contemporanea Sarà possibile frequentando la terza e ultima parte del corso gratuito di storia dell’arte, condotta questa volta dal prof. Dario Bellini. Il primo incontro questo giovedì, 24 gennaio 

15/01/2018 09:15

«L'arte contemporanea acciuffata per i capelli» Tre incontri, una mostra e uno spettacolo a cura di Dario Bellini. Il primo appuntamento è per questo mercoledì, 17 gennaio, presso l’auditorium comunale di Roè Volciano



Altre da Roè Volciano
06/08/2020

Pavoni sempre a podio

Prosegue la scia positiva per il giovane endurista di Roè Volciano alle prese nell’ultimo caldo fine settimana con la seconda tappa degli Assoluti d’Italia

06/08/2020

Stefano e i 30

Tantissimi auguri a Stefano di Roè Volciano che proprio oggi, giovedì 6 agosto, compie 30 anni

03/08/2020

Una scuola... a pois!

Manca ancora tanto tempo all’inizio della scuola ma, visto che gli impegni che attendono i docenti per quest’anno saranno triplicati (e complicati!), alcuni insegnanti della scuola media F. Odorici di Roè Volciano si sono ritrovati per fare il PUNTO della situazione

01/08/2020

Vietato il transito sul ponte della ferrovia

Non essendo garantita una percorribilità in completa sicurezza, il sindaco di Roè Volciano Mario Apollonio ha disposto, a seguito di alcuni controlli, la chiusura del ponte sulla ciclabile a Tormini

26/07/2020

In moto contro un'auto, grave centauro

Gran brutto incidente a Roè Volciano, dove un motociclista ha centrato un’auto che stava girando a sinistra. Per lui un volo in ospedale con codice rosso

25/07/2020

Gli 80 di Speranza

Tanti auguri a Speranza, di Roè Volciano, che proprio oggi, sabato 25 luglio, raggiunge 80 splendidi anni

22/07/2020

La banda riprende a suonare

Anche l’Amministrazione comunale ha voluto rivolgere un saluto alla ripresa delle attività della Corpo bandistico di Roè Volciano presso l’auditorium della cooperativa San Giuseppe

12/07/2020

Dopo la tempesta, la conta dei danni

Anche in bassa e media Valle Sabbia la furia del nubifragio di ieri pomeriggio è stata devastante. A Serle il vento ha scoperchiato due abitazioni; allagato anche stavolta il sottopasso della 45bis a Prevalle

10/07/2020

Roè Volciano è la «Città che Legge»

Il prestigioso riconoscimento è stato attribuito al Comune valsabbino per l'impegno della sua Biblioteca nelle attività di promozione alla lettura

10/07/2020

Famiglie con figli lasciate indietro

«Le scrivo perché a seguito della comunicazione ricevuta stamattina, si specifica che le famiglie non residenti a Roè Volciano non potranno più usufruire del servizio mensa», così ci scrive un lettore di Vobarno. Pubblichiamo volentieri