Skin ADV
Martedì 23 Luglio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Scultura della natura

Scultura della natura

di Nicol Bertanzetti





24 Giugno 2019, 06.27
Roè Volciano
Dossier: A spasso nel tempo 3

Il Gobbo di Gazzane (e di Salò!)

di red.
Gli alunni si sono recati in Duomo, a Salò, per poter conoscere “personalmente” il gobbo di Gazzane...

Costui viveva, sul finire del XV secolo in una piccola e povera famiglia ed era l'unico, debole e malaticcio figliolo; si chiamava Mometto e, per la sua gobba sulla schiena, veniva chiamato da tutti il Gobbetto.
Sua madre, che gli voleva un mondo di bene, morì quando lui aveva solo 6 anni e la nuova moglie del padre non dimostrò per il figlio lo stesso affetto.

Del resto neppure Mometto si mostrava collaborativo nei confronti della donna e, anzi, invece di aiutarla, trascorreva il tempo per strada e nei campi, a divertirsi.
I coetanei, però, lo deridevano, soprattutto quando riceveva per la sua disobbedienza tante bastonate dalla matrigna.

Fu mandato presto a lavorare presso un contadino avaro e senza cuore perché portasse al pascolo le sue pecore.
Capitò però un giorno che, affaticato, Mometto si addormentasse e gli animali entrassero in un seminato e si rimpizzassero... Immaginate la rabbia del padrone del campo, che con furore urlò al ragazzo che si sarebbe tenuto le pecore del suo padrone.
Mometto si spaventò a tal punto che, per paura delle conseguenze della sua distrazione e della reazione che avrebbero potuto avere il padre ed il padrone, decise di non tornare a casa.

Prese allora a camminare lungo un sentiero che portava a Salò, singhiozzando per la disperazione.
Una donna, che percorreva la stessa strada dietro di lui, sentì il suo pianto e, per consolarlo, lo invitò a casa sua per cena e gli preparò poi un piccolo letto per ospitarlo per la notte.

Mometto piacque anche al marito della donna che, essendo falegname, decise di ospitarlo per un po' nella propria casa per insegnargli l'arte del suo mestiere.
Mometto trascorse con la nuova famiglia giorni sereni ed ebbe l'occasione anche di rivedere il padre, al quale promise che avrebbe mandato i suoi primi guadagni.

Intanto, in quegli anni, a Salò,
si stava costruendo il Duomo, la cui prima pietra fu posata il 7 ottobre del 1453.
Mometto era ormai divenuto un artigiano provetto, instancabile e d'un inesauribile buon umore e, chiamato a lavorare presso la fabbrica della chiesa, era benvoluto da tutti.
In particolare, aveva stretto amicizia con un giovane scalpellino, con cui trascorreva anche le domeniche in piacevoli passeggiate.

I lavori di costruzione erano nel frattempo quasi conclusi e Mometto, chiamato ora da tutti affettuosamente il Gobbo del Duomo, aiutava spesso gli altri operai appoggiando sulla propria gobbetta il carico dei loro attrezzi.
Una sera, il giovane stava trasportando sulla propria schiena una cassetta di chiodi che occorrevano per fermare una trave, prima di smettere i lavori della giornata.

Sul ponteggio, però, un'assicella si mosse
...Mometto fece per trattenerla ma dallo slancio precipitò nel vuoto.
Il giovane non sopravvisse alla caduta e i lavoratori che avevano assistito alla scena, dopo che il parroco ebbe dato benedizione alla salma, se ne andarono tristi a casa.

Il più disperato era però il giovane amico scalpellino, che si pose da allora a lavorare un blocco di pietra che aveva a casa sua, bagnandolo con le sue lacrime e accarezzandolo.
Lo scolpì come ricordava di aver visto per l'ultima volta Mometto, curvo con la cassetta sulla schiena.

Ecco, ora, tra le opere d'arte nel Duomo, c'è ancora il Gobbo di Salò.

Entrando in chiesa, date un'occhiata alla parete di sinistra, e troverete una scultura che ricorda il povero Mometto.

E sulla facciata del Duomo, cercate la croce che lo ricorda...è difficile vederla, ma i ragazzi ci sono riusciti!


Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
17/06/2019 07:15:00
Casa Busi e l'acqua miracolosa Chi non ricorda quella splendida casa di fronte al centro sportivo a Gazzane? Ecco, lì ci abita Don Renato, che così ha raccontato agli studenti...

29/10/2018 11:06:00
Rapina in Villa a Gazzane di Preseglie Un banda di rapinatori ha fatto irruzione in casa di un imprenditore a Gazzane di Preseglie. Modi bruschi e minacce di morte: se ne sono andati con un consistente bottino

07/03/2015 07:17:00
A Gazzane con «Soffio di terra» Camminata in rosa a Gazzane di Preseglie nel primo pomeriggio di questa domenica. Partenza in paese, meta il Visello. Partecipazione libera, adatto a tutti


16/11/2006 00:00:00
Preseglie, fedeli in cerca di un tempio Chiesa chiusa a Gazzane di Preseglie: la causa è il terremoto... e la parrocchia non ha più voce. A lanciare questa sorta di allarme è don Franco Sorelli, parroco a Gazzane da 12 anni ma nativo della un tempo 'nemica' Preseglie...

10/07/2014 16:40:00
Talents Valley C’è tempo fino a domenica 13 luglio per iscriversi al “Talents Valley”, manifestazione che porterà il vincitore a partecipare alle fasi finali del circuito “Grandi Festival Italiani”



Altre da Roè Volciano
17/07/2019

Pavoni nuova vittoria agli Assoluti

Il pilota di Roè Volciano conquista il gradino più alto anche alla settima prova degli assoluti a Treviso nella sua categoria
(Youth)

15/07/2019

Il ruggito della Leonessa

È andato ai gialli delle frazioni di Tormini, Missana e Novagli il Palio delle contrade di Roè Volciano di quest’anno
• VIDEO
(1)

12/07/2019

I 26 di Gianluca

Tanti auguri a Gianluca Damioli, di Roè Volciano, che oggi, 12 luglio, compie 26 anni

11/07/2019

Sfide fra le quattro contrade

È concentrato in quattro giorni il Palio delle contrade di Roè Volciano, giunto quest'anno alla 21ª edizione, al via questa sera con una sfida di ballo

09/07/2019

Nessuna responsabilità per i vertici Anas

Dopo sette anni è stato assolto Matteo Castiglioni, il responsabile territoriale Anas anche per la 45Bis, a Prevalle, dove morì Sara Comaglio (4)

09/07/2019

Disattenzione? Forse è proprio il contrario

L’ipotesi è suggestiva: a confondere chi scende dalla Valle Sabbia e arriva allo svincolo di Villanuova sarebbe il cartello di preavviso (8)

08/07/2019

Pavoni, grandi risultati al mondiale

Al mondiale enduro Valli Bergamasche il giovane pilota di Roè Volciano inanella due buoni risultati portandolo al secondo posto in campionato

08/07/2019

La polveriera

La maestra Ornella ha poi raccontato del terribile evento dello scoppio della polveriera, fatto di cui ancora si racconta a Roè

05/07/2019

Se qualcuno ancora sbaglia

Sembra impossibile, ma solo a chi quello svincolo lo conosce bene. Gli altri sono portati a sbagliare
(11)

05/07/2019

Se la patente è un optional

Sembrava persino che fosse “scocciato” da tanta insistenza: ci sono voluti 5 mesi prima di ammettere che lui la patente non l’aveva mai conseguita (1)

Eventi

<<Luglio 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia