Skin ADV
Lunedì 11 Dicembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE




10.12.2017 Villanuova s/C

09.12.2017 Gavardo

10.12.2017 Giudicarie

10.12.2017 Giudicarie

09.12.2017 Gavardo

09.12.2017 Vestone Valsabbia

09.12.2017 Giudicarie Storo

09.12.2017 Vobarno

09.12.2017 Odolo

10.12.2017






19 Febbraio 2017, 10.48

Blog - Glocal

Giovani e crisi d'esperienza

di Valerio Corradi
“I Care” scriveva sulla lavagna della sua canonica Don Milani. Egli voleva che i suoi allievi sviluppassero un interesse profondo per le questioni della vita e per tutti i problemi circostanti. E oggi?

Il desiderio di capire, di apprendere e di vivere il mondo doveva essere continuamente alimentato in modo che l’indifferenza, la passività e lo sconforto nei verso le vicende del mondo non trovassero posto nel cuore dei giovani.
E allora cosa dire di un quadro sociale odierno che vede aumentare il disagio giovanile e anno dopo anno? Cosa dire della sfiducia nei confronti della educabilità dei ragazzi?

Sembra che oggi si viva in una società della stanchezza dove tutto si è già visto e sentito e dove si è persa la capacità di stupirsi, mentre è molto diffusa la tendenza a indignarsi e stigmatizzare gli aspetti negativi del mondo.

Vittime di questo clima culturale sono i giovani che stanno entrando nella vita per i quali costruire un’esistenza ricca di interessi e di progetti è sempre più complicato.
Per molti di loro è più comodo fuggire nel virtuale, rimanere agganciati il più possibile alla propria famiglia d’origine, non mettersi alla prova o in discussione e attendere che la strada sia dettata dal caso piuttosto che dalla propria intenzionalità. 

Possiamo azzardare che alla base di tutto vi sia una paradossale mancanza di “esperienza” che non ha precedenti nella storia.
Da una parte, troviamo giovani che sanno utilizzare in età precoce le tecnologie digitali, che conoscono a memoria i testi in inglese delle ultime canzoni di successo, che hanno viaggiato molto più delle generazioni che li hanno preceduti, che hanno accesso a possibilità di scelta e di consumo mai viste prima ma che, dall’altra parte, non sanno riconoscere i tratti di una vita significativa semplicemente perché non hanno vissuto. 

I giovani di oggi vivono in un eccesso di immaginazione e di stimoli a fronte di una povertà di esperienze, vivono il contatto con l’altro come comunicazione e non come legame.

Se questo è il quadro si devono aiutare i giovani a tornare a fare esperienza del reale.
Ripartire dal “fare” in ambito familiare e scolastico e non solo può essere oggi una grande opportunità per tornare ad agganciare e ad educare i giovani.
Si avverte la necessità che i giovani tornino a misurarsi con situazioni concrete che possono presentare criticità, ostacoli e rischi e che consentano loro di fare esperienza di ciò che ha valore.

Solo in questo modo possono diventare consapevoli della propria efficacia e della propria capacità di diventare attori di cambiamento nel mondo.
Fare esperienza significa misurarsi con una situazione sulla quale si può incidere ma anche che lascia il proprio segno.
Forse è su questa base può tornare di attualità il motto “I Care” valorizzando la capacità di costruire interessi, passioni e progetti derivanti da esperienze reali.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/06/2017 11:10:00
Onnivoro, vegetariano o vegano? “Nulla darà la possibilità di sopravvivenza sulla Terra quanto l’evoluzione verso una dieta vegetariana”, così Albert Einstein. Oggi, a che punto siamo? Qual è il significato degli stili alimentari emergenti?

25/09/2006 00:00:00
'voleva che salissi con lui sull'auto'' Sta destando non poca apprensione a Vobarno il racconto di un ragazzino di dieci anni che ha riferito di essere stato avvicinato da un uomo che voleva a tutti i costi farlo salire sulla sua auto. Della vicenda se ne stanno occupando i carabinieri.

05/06/2017 10:18:00
Il valore dei voti scolastici e delle competenze Si avvicina il momento delle pagelle, ma qual è il valore effettivo dei voti scolastici oggi? In che direzione deve andare la scuola per preparare i giovani alla vita e al lavoro?

08/08/2017 08:14:00
Giovani e religiosità: il monoteismo del sé Qual è il rapporto tra giovani e tradizione religiosa? Perché si allontanano o avvicinano ai riti comunitari? Una ricerca sui giovani gardesani ha fornito alcune risposte

20/11/2016 11:42:00
La rivincita della campagna Da alcuni anni Istat registra il fenomeno dell’incremento di agricoltori under 35. Malgrado persistenti pregiudizi, oggi le aree rurali non sono più marginali ma luoghi qualificati e innovativi capaci di attirare i giovani.



Altre da RagazziNews
09/12/2017

«La Bella e la Bestia»

Andrà in scena domani, domenica 10 dicembre, presso il Teatro comunale di Vobarno lo spettacolo per bambini targato “Il Nodo Teatro” con la regia di Raffaello Malesci 

05/12/2017

Un'aula informatica per la scuola primaria di Bagolino

Da un mese gli studenti della scuola primaria di Bagolino hanno a disposizione un’aula informatica in cui svolgere lezioni multimediali, realizzata grazie alla solidarietà e all’impegno di diversi enti e associazioni

05/12/2017

Letture di Natale

Domani, mercoledì 6 dicembre, presso la Biblioteca comunale di Sabbio Chiese il secondo appuntamento con le letture natalizie dedicate ai più piccoli

05/12/2017

Nessun parli! «Una giornata d'arte in classe

La scuola primaria di Idro ha aderito al progetto del MIUR dedicando un’intera giornata di fine novembre ai cinque sensi e al ruolo che questi hanno nell’arte

04/12/2017

«Empatia» entra nelle scuole

Un’iniziativa molto utile e poco costosa quella del progetto “Empatia”, realizzato dai Servizi Sociali del Comune di Roè Volciano con la Consulta per le attività sociali. Su proposta dell’Istituto “Perlasca” di Idro il progetto ha fatto il suo ingresso anche tra i banchi di scuola

29/11/2017

Open Day alle scuole dell'infanzia di Gavardo

Questo sabato 2 dicembre sarà una giornata dedicata a far conoscere l’offerta formativa del Polo Scolastico “Ing. G. Quarena”, della Scuola dell’Infanzia parrocchiale di Soprazocco e della Scuola dell’Infanzia Asilo Infantile “Regina Elena” di Sopraponte

28/11/2017

«Fiabe con i baffi»

Nati per Leggere Lombardia, in collaborazione con la Biblioteca comunale di Villanuova propone per domani, 29 novembre, una lettura animata del libro di Giusi Quarenghi e Anna Curti

23/11/2017

Normali che si sentono fortunati

Solo grazie all'incontro con la diversità è possibile crescere in consapevolezza. Lo sanno bene i ragazzi dell'Itis Perlasca di Vobarno, per come hanno trascorso la loro giornata di autogestione programmata


20/11/2017

«Donare è partecipare»

Premiati i giovani studenti della classe 3G della Scuola Secondaria di 1° grado di Agnosine che hanno partecipato al progetto “VOGLIO FARLO ANCH’IO”

11/11/2017

«Un giorno al consultorio»

Il Sistema Bibliotecario del Nord Est Bresciano, in collaborazione con Nati per Leggere Lombardia e Cooperativa Area, propone 4 incontri nei consultori locali per incoraggiare la lettura quotidiana ai bambini. Si comincia martedì 14 novembre a Manerba del Garda

Eventi

<<Dicembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia