Skin ADV
Mercoledì 20 Settembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE


L'alba sul mar...

L'alba sul mar...

di Antonella Di Simine



18.09.2017 Anfo

19.09.2017 Vobarno

19.09.2017 Gavardo Vallio Terme Villanuova s/C

18.09.2017 Casto Mura

18.09.2017 Salò Valtenesi

19.09.2017 Lavenone

19.09.2017 Vobarno

20.09.2017 Vestone Barghe Valsabbia

18.09.2017 Gavardo

18.09.2017 Preseglie






02 Aprile 2017, 09.03

Genitori & Figli

Nessuno educa nessuno

di Giuseppe Maiolo
ntinuano ad accadere fatti gravi come quelli di Genova dove nei giorni scorsi  è stata scoperta una vera e propria catena di attività che i minori fanno on line come quella di inviare foto e video hard ad amici e conoscenti tra cui anche adulti
 
Il problema oggi è educare ed educarci.
Se colpisce che il fenomeno del sexting stia rapidamente diffondendosi tra gli adolescenti e i preadolescenti, allarma di più, a mio avviso, il fatto che i teenager generalmente lo considerino un gioco e un divertimento.

Chiedendo infatti ai ragazzi che incontro nelle scuole cosa si può provare se qualcuno fa girare foto e video intime di un compagno o una compagna, la maggior parte ritiene che potrebbe dar fastidio ma che è solo un gioco divertente. Nulla di più.

È dunque la percezione del gesto e della sua gravità che manca.
Non solo non si sa che è un reato, ma soprattutto che non produce sofferenza e dolore tra coloro che sono le vittime designate.
Se i ragazzi la pensano così, gli adulti sono ancora più inconsapevoli della valenza del bullismo virtuale.
Ne sottovalutano la portata, lo considerano un fenomeno che in sostanza è sempre esistito. Ne hanno pure loro una non percezione o, peggio ancora, una percezione minima e sbagliata. 

Perché il cyberbullismo, di cui il sexting è parte integrante, è un fenomeno nuovo, particolare, grave.
Gravissimo. Virale, come si dice ora, perché si diffonde come un virus ovunque.

Non c’era quando gli adulti di oggi, i tardivi digitali, vivevano la loro infanzia.
C’erano le prepotenze dei bulli, le violenze dei compagni “teppisti”, il gruppo dei ragazzacci che ti accerchiavano alla pausa, nel cortile, nei bagni a scuola.

Me li ricordo anch’io: ti facevano star male, soffrivi, a fatica lo dicevi a un amico che aiutava o un adulto che ti dava un consiglio o ti difendeva.
Magari cambiavi classe. Oggi non te ne puoi andare da nessuna parte.
Devi restare nella tua solitudine e nel tuo profondissimo disagio che non puoi dire a nessuno. Gli amici sanno, ridono e tacciono. Gli adulti sanno e sottovalutano pensando “Come mi sono arrangiato io si arrangerà anche lui”. 

Errori gravi di una cultura bloccata e congelata nella nostalgia del passato,
di una adultità responsabile mancante, di una comunità educante assente e distratta.

L’educazione in questo momento è la sfida più grande da affrontare perché ci richiede necessariamente di coniugarla con le nuove tecnologie e i nuovi mezzi di comunicazione.
Vuol dire che come adulti dobbiamo essere sempre più competenti e allo stesso tempo capaci di affiancare e governare il processo di crescita delle nuove generazioni, senza lasciarli in balia di se stessi. 

Per prima cosa allora bisogna fare lo sforzo di capire e conoscere i nuovi comportamenti e le nuove forme di comunicazione che stanno modificando le relazioni e il modo di ragionare nostro e dei nostri figli. Ma anche di noi stessi.
Nei fatti di Genova è allarmante la notizia che tra i soggetti coinvolti nella diffusione di foto e video di carattere sessuale ci fossero anche degli adulti che hanno a loro volta fatto girare questo materiale.

L’allarme è questo: mancano educatori attrezzati e capaci di percepire la realtà delle cose che stanno accadendo.
 
Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/03/2017 17:05:00
Il «gioco» del sexting Cyberbullsmo, e sexting, continuano ad essere fenomeni emergenti e gravi di questo nostro tempo tecnologico

10/07/2016 08:53:00
Sexting C’è una parola che descrive un nuovo comportamento dei nativi digitali il cui significato però è ancora poco conosciuto: sexting.

03/02/2017 08:19:00
Cyberbullismo, se lo conosci lo eviti Quello del cyberbullismo è un fenomeno in crescita e preoccupante. Ad Agnosine, mercoledì prossimo, gli esperti ne parleranno coi 200 alunni delle Medie della Conca d'Oro. Poi toccherà ai genitori

09/02/2017 06:39:00
Cyberbullismo, confronto costruttivo Ha avuto luogo ad Agnosine un incontro fra duecento alunni delle Medie della Conca d'Oro e gli esperti della Procura, sui rischi da internet. Nel mirino cyberbullismo, pedofilia, prostituzione minorile. Prossimamente coi genitori

03/05/2017 08:08:00
Prevenire il Cyberbullismo Sul cyberbullismo è noto l’impegno del Parlamento italiano che, almeno al Senato, ha approvato un disegno di legge per la tutela dei minori vittime di aggressioni e offese sul web. Tuttavia...



Altre da RagazziNews
15/09/2017

Alla scoperta della natura dell'altopiano di Ere

Mercoledì alunni e insegnanti della scuola primaria di Vallio Terme hanno visitato il Laboratorio didattico naturalistico sul monte Ere

14/09/2017

La compagnia... dell'Adamello

Da Gavardo alla cima dell’Adamello: una vetta raggiunta sui passi dell’amicizia portando a valle i ricordi di un’impresa infinita… (3)

11/09/2017

Dalle Alpi Marittime a Nizza... per la Route

È l’avventura vissuta zaino in spalla quest’estate da 14 scout di Gavardo, ispirata dalla lettura di “Bàrnabo delle montagne”, di Dino Buzzati (2)

09/09/2017

Museo Archeologico della Valle Sabbia, al via le attività didattiche

Ricomincia l’anno scolastico e ripartono le offerte dei Servizi Educativi del Museo Archeologico della Valle Sabbia, tra grandi classici e qualche novità. Il giovedì pomeriggio ingresso gratuito per gli insegnanti

31/08/2017

Dal lago d'Idro al lago di Garda

L’uscita dell’ultimo fine settimana di agosto per i ragazzi dell’alpinismo giovanile del Cai di Vestone ha avuto come meta Campei de Sima, con base al rifugio degli alpini della “Monte Suello”

26/08/2017

Premi allo studio

C’è tempo fino al 22 settembre per gli studenti di Villanuova sul Clisi per presentare la domanda per le borse di studio assegnate dall’Amministrazione comunale

21/08/2017

Uno show per il gran finale del City Camp

A conclusione delle due settimane di “full immersion” di inglese, i bambini partecipanti al corso estivo di lingua inglese a Vallio Terme hanno dato vita a un grande spettacolo finale

13/08/2017

Sulle Dolomiti di Brenta

Per i ragazzi del Cai di Vestone in programma l’ambiziosa ferrata Sosat per la “punta” del gruppo avanzato e il giro di 5 rifugi per tutti gli altri. Ma l’avevo già detto che il meteo aveva dato cattivo tempo per la giornata di domenica?

07/08/2017

Posto ergo sum

Il nostro Luca Rota pone alcune interessanti domande. C'è qualcuno che vuol rispondere? (2)

29/07/2017

Poesie e borse di studio

Questo sabato alle 17 l’amministrazione comunale di Pertica Alta consegnerà le borse di studio agli studenti meritevoli e sarà presentata la raccolta di poesia di Maria Adelaide Baldo

Eventi

<<Settembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia