Skin ADV
Martedì 20 Agosto 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


MAGAZINE


LANDSCAPE






21 Ottobre 2018, 09.45

Blog - Genitori e figli

La pedofilia on line

di Giuseppe Maiolo
Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale
    
La rete internet, e non solo il Deep Web che è uno spazio virtuale nascosto usato di solito per l’attività illegale, adesso offre ai pedofili ampie possibilità di soddisfare la loro sessualità deviante.
Non si tratta di una nuova categoria di molestatori ma di una modalità più comoda e facile per adescare bambini e adolescenti e coinvolgerli in attività sessuali prima virtuali e poi reali.

In genere i pedofili on line sono più giovani dei molestatori “tradizionali” e non hanno precedenti crimini sessuali.
Sfruttano le reti peer-to-peer per cercare e scambiare materiale pedopornografico e alcuni di loro ricorrono anche alle chat dove è più facile contattare i minori.
Hanno una buona capacità empatica e sono in grado di entrare in sintonia emotiva con i bambini e gli adolescenti che incontrano, visto utilizzo di Internet che ne fanno minori in qualsiasi momento della giornata.

La cosa particolare sono le nuove tecniche di adescamento, subdole e pericolose. Una di queste è il child grooming, una pratica specifica messa in atto secondo un preciso “copione”.
La traduzione italiana della parola grooming è “prendersi cura” di un animale e, nello specifico, strigliare il cavallo.
Per estensione, il termine è divenuto indicativo di un comportamento di cura e di attenzione alla relazione tra un adulto e un minore, finalizzata alla costruzione di un rapporto di fiducia. Gli studi, descrivono l’adescamento on line come un avvicinamento graduale e per tappe.

La prima è finalizzata alla costruzione dell’amicizia.
Infatti dopo il primo contatto virtuale con il minore, che solitamente avviene con un’identità falsa in quanto chi adesca si fa passare per coetaneo o si finge femmina quando è maschio, il pedofilo costruisce lentamente un rapporto di amicizia carico di attenzione e affetto che gratifica il bambino o l’adolescente.

In un momento successivo valuta la possibilità di essere scoperto e inizia a sondare in che misura il minore sia sotto il controllo dell’adulto, quale presenza abbiano i genitori nella sua giornata e con quali dispositivi è connesso.
Poi inizia una vera e propria manipolazione del minore che serve a fargli credere che di lui si può fidare e può parlare in maniera confidenziale della sua vita e dei suoi problemi personali.

A quel punto il pedofilo in chat comincia a fare richieste intime relativamente alla sessualità per poi passare a esplicite richieste di azioni sessuali on line magari attraverso l’esibizione di attività autoerotiche davanti una webcam.
Non è raro che a quel punto il molestatore invii esplicito materiale sessuale e lo accompagni da un atteggiamento minaccioso e offensivo per indurre il minore a fare quanto richiesto. Da qui alla pretesa di un contatto reale, il passo e breve e il minore, per fiducia e paura, accetta.

Ciò significa che
le nuove modalità di adescamento on line, richiedono una particolare attenzione da parte degli adulti di riferimento i quali hanno come dovere quello di tutelare i minori dapprima conoscendo bene il fenomeno e poi dando loro come autoprotezione, specifiche indicazioni di comportamento.

Giuseppe Maiolo
Doc. Psicologia delle età della vita – Università di Trento
www.officina-benessere.it

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/07/2016 07:13:00
Grooming: la pedofilia in Internet Tra rischi che corrono i minori in Internet vi è da sempre quello di essere adescati, cioè catturati dai maleintenzionati che vogliono procurarsi contatti reali di natura sessuale o materiale pedopornografico

01/03/2014 18:34:00
Prostituirsi per gioco? A leggere di giovani adolescenti che a Ventimiglia si prostituiscono per "gioco", colpiscono diverse cose

14/09/2015 11:12:00
L'arte di negoziare con i figli Riprende il percorso per GENITORI IN FORMAzione con un altro ciclo di incontri che si terranno nei vari comuni della Valle Sabbia nei prossimi mesi. Questo mercoledì l'appuntamento è a Sabbio Chiese con Giuseppe Maiolo. L'abbiamo intervistato


09/07/2018 07:53:00
Ludopatia Il termine ludopatia è ormai diventato familiare. Se ne parla sempre di più e si insiste, meno male, sugli aspetti gravi, anzi gravissimi. La parola indica gioco che produce patologia!

14/10/2018 08:00:00
Castrazione chimica per la pedofilia? Inutile Ogni qualvolta accadono violenze sessuali sui bambini o di stupri sui minori come il recente caso della studentessa asiatica violentata a Firenze qualche settimana fa, torna fuori da parte di personaggi pubblici o politici l’idea della castrazione chimica come soluzione



Altre da RagazziNews
09/08/2019

Giochi e giocattoli del passato

Fa tappa questo sabato 10 agosto a Livemmo di Pertica Alta la rassegna Famiglie al Museo organizzata dal Sistema Museale della Valle Sabbia

30/07/2019

Oggetti antichi, laboratori d'arte

Fa tappa questo giovedì 1° agosto a Bagolino la rassegna Famiglie al Museo organizzata dal Sistema Museale della Valle Sabbia

28/06/2019

Giornata Blu

Un centinaio di persone hanno preso parte a Vobarno alla camminata blu, pensata per portare un piccolo contributo alla consapevolezza per l’integrazione di ragazzi, ragazze, bambini e bambine che soffrono di disturbi dello spettro autistico

22/06/2019

Polisportiva Caffarese e SSD Bagolino, presente e futuro insieme

Si è concluso sabato 25 maggio a Bagolino il sesto anno del Progetto di avvicinamento allo sport “La Cultura dello Sport per i Nostri giovani” proposto da ASD Polisportiva Caffarese e SSD Bagolino agli alunni dei rispettivi plessi scolastici 

21/06/2019

Al rifugio di Campei il Campo Scuola di Protezione Civile

Per il quarto anno gli alpini della sezione “Monte Suello” di Salò accolgono presso il loro rifugio sull’Alto Garda una trentina di ragazzi e ragazze per una settimana all’insegna della cittadinanza attiva

20/06/2019

La lampada dei desideri

Nello spettacolo di fine anno de LaltraDanza, andato in scena in due serata a Botticino, anche la partecipazione di cinque ballerini di Sportmid Asd

17/06/2019

Intervista al preside

Noi della redazione del Perlasca di Idro, visto che quest’anno scolastico è per il professor Antonio Butturini l’ultimo e che fra pochi mesi potrà godersi la meritata pensione, l'abbiamo intervistato


13/06/2019

Ragionieri sempre

Si sono diplomati 49 anni fa e per il “cinquantesimo” vorrebbero poter incontrare gli studenti delle Quinte del Battisti di Salò. E da buoni ragionieri hanno già fissato la data

07/06/2019

Teatro a scuola, un'esperienza da ripetere

Dopo l'esperienza biennale a Vallio Terme, Versilla Salvadori porta il teatro anche nella scuola primaria di Bagolino con lo spettacolo “Töcc i màcc i fa i so àcc,” in cui gli alunni vengono coinvolti nella rappresentazione umoristica delle fissazioni, tic, allucinazioni varie che affliggono i pazienti di un noto psichiatra locale


06/06/2019

Il bosco delle idee

Primo premio assoluto in un concorso nazionale. Il progetto è stato poi presentato dai ragazzini agli amministratori e a settembre verrà realizzato (1)

Eventi

<<Agosto 2019>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia