Skin ADV
Giovedì 27 Aprile 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


In collaborazione con:

 

MAGAZINE


LANDSCAPE



06 Marzo 2017, 07.51

Eco del Perlasca

Così bella da essere illegale

di Simone Tronci
Centinaia di artisti, spesso illegalmente, con le tecniche più disparate, esprimono la propria arte utilizzando paesaggi urbani come se fossero tele

Si tratta della Street Art, crea in chi vede tali opere uno strano sentimento tra l’incredulità verso la loro bellezza ed il disprezzo verso chi le dipinge su proprietà altrui.

Ognuno di questi artisti ha le proprie motivazioni personali, per praticare questa arte moderna.
Alcuni vi ricorrono come forma di critica o per rivendicare la possibilità di utilizzare creativamente le strade e le piazze.
Altri, più semplicemente, vedono le città come un posto in cui poter esporre un’opera, che non potrebbe essere messa in mostra in una galleria d’arte.

Inoltre, la collocazione di queste opere offre la possibilità di avere un pubblico vastissimo, spesso maggiore di quello di una tradizionale mostra artistica.

Banksy, un artista dal vero nome sconosciuto, cresciuto a Bristol, nei primi anni del 2000 ha estrapolato e diffuso più di chiunque il concetto di arte stradale, realizzando pezzi che documentano la povertà della condizione umana. 
Le sue opere, con un taglio ironico e satirico, trattano tematiche quali le assurdità della società occidentale, la manipolazione mediatica, l'omologazione, le atrocità della guerra ecc...

Banksy dice che “L'arte che guardiamo è fatta solo da pochi eletti. Un piccolo gruppo crea, promuove, acquista, mostra e decide il successo dell'Arte. Solo poche centinaia di persone nel mondo hanno realmente voce in capitolo. Quando vai in una galleria d'arte sei semplicemente un turista che guarda la bacheca dei trofei di un ristretto numero di milionari”.
 
Quello che riportiamo in fotografia è uno dei nove pezzi di Banksy dipinto sulla barriera di separazione israeliana.
I soggetti effigiati su questo muro sono per la maggior parte bambini che non vogliono essere imprigionati dalla barriera, e che tentano di aggirarla in volo aggrappati a dei palloncini, o di forarla con paletta e secchiello; se ciò non è possibile, si limitano a guardare i paradisi terrestri presenti al di là del muro attraverso degli squarci in esso.
 
Bisogna tenere conto che l'arte urbana non è da confondere con i graffiti.
I
nfatti, mentre questi ultimi sono incentrati solo sulle lettere, l'arte urbana trova come espressione soprattutto soggetti umani o animali accompagnati da slogan.
 
Simone Tronci
fumettista dell’Eco del Perlasca
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG









Vedi anche
05/10/2009 17:00:00
Casa di riposo? No, degli artisti La Rsa «Passerini» di Nozza continua a fare tendenza. Ha ospitato un nuovo concorso di pittura ricevendo in regalo le tele risultate vincitrici

06/02/2016 09:11:00
A proposito della redazione Perlasca Da qualche settimana è al lavoro fra Idro e Vobarno un gruppo di ragazzi dell'Istituto Superiore di Valle Sabbia. Cosa stanno facendo, in poche parole, ce lo spiega Daniel. Il frutto di questo impegno lo troverete spesso sulle pagine di Vallesabbianews


11/11/2016 06:16:00
In strada con le coperte Singolare manifestazione quella degli studenti del Perlasca di Vobarno, alle prese con noie tecniche all’impianto di riscaldamento

27/02/2013 09:30:00
Tutti a scuola per coltivare l’olivo del Garda Si chiama "Paesaggi rurali, Paesaggi produttivi" l'innovativa iniziativa del Gal GardaValsabbia e del Comune di Salò dedicata a chi voglia apprendere l'abc delle tecniche di lavorazione di questa pianta

10/10/2015 07:46:00
Incontri sabbiensi con gli artisti Due serate a settimana all'insegna dell'arte. E' la proposta della Biblioteca di Sabbio per favorire l'incontro fra gli artisti e con gli artisti. E per chi vuole c'è anche un corso di pittura




Altre da Eco del Perlasca
11/04/2017

Una scuola da primo premio

Erano in cinquemila, ma a vincere il concorso sono stati i 16 della Seconda "Amministrazione Finanza e Marketing" del Perlasca, con un "servizio TG" sull'acqua Maniva. VIDEO 

24/03/2017

Evidenza provinciale

È grande la soddisfazione degli alunni coinvolti, degli insegnanti e della dirigenza scolastica del Perlasca, per l’articolo apparso sulle pagine culturali del «Giornale di Brescia» lo scorso 13 marzo

22/03/2017

Scuola lavoro in ospedale

Si è da poco conclusa una interessante esperienza formativa che ha portatogli studenti delle classi 4° e 5° A, che frequentano il corso di studi sui Servizi Socio Sanitari nella sede di Idro del Perlasca, in Ospedale a Gavardo

17/03/2017

A scuola... in banca

Qualche giorno fa gli studenti della classe 4ª AFM del Perlasca hanno partecipato ad un’interessante attività di alternanza scuola-lavoro sul tema “Risparmi e prodotti finanziari” nella sede di Darzo della Cassa Rurale Giudicarie, Valsabbia, Paganella


13/03/2017

Torchi, caratteri, inchiostri

Grande successo in termini di pubblico e di gradimento ha riscosso la conferenza tenutasi al Perlasca di Idro sulla stampa bresciana nel Quattrocento e Cinquecento

08/03/2017

8 marzo, lei & lui

L'eco del Perlasca ha scelto di scrivere della "festa della donna" affidando l'incombenza a due giovani studenti, una "lei" ed un "lui", senza preventivo confronto. Siamo stati noi a metterli insieme in un unico articolo

24/02/2017

Il velo islamico... Una moda?

In questi tempi, spesso a noi ragazze musulmane viene posta la domanda del perché indossiamo il velo con la curiosità di capire se è una scelta personale e individuale, un obbligo imposto dai genitori o un simbolo di sottomissione

20/02/2017

Giochi matematici della Bocconi

Come ormai succede da otto anni, il Centro PRISTEM dell’università Bocconi di Milano ha scelto il Perlasa di Idro come una delle sedi dove svolgere la semifinale che si terrà sabato 18 marzo 2017 (2)

17/02/2017

Giornata della Memoria

Ricordare le vittime dell’Olocausto è importante per la nostra generazione e quella futura affinché si possa evitare di ripetere gli errori e le atrocità subite dagli ebrei per mano dei tedeschi

10/02/2017

Scoperta una dinastia di stampatori di Lonato

Su sollecitazione del professor Severino Bertini, ricercatore ed insegnante di storia e filosofia al Liceo, le classi 3AL e 5AL dell’Istituto Perlasca hanno effettuato una ricerca sugli stampatori valsabbini e bresciani all’Archivio di Stato di Venezia, dove hanno scoperto alcuni documenti inediti

Eventi

<<Aprile 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia