Skin ADV
Venerdì 20 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827


03 Maggio 2017, 08.08

Genitori & Figli

Prevenire il Cyberbullismo

di Giuseppe Maiolo
Sul cyberbullismo è noto l’impegno del Parlamento italiano che, almeno al Senato, ha approvato un disegno di legge per la tutela dei minori vittime di aggressioni e offese sul web. Tuttavia...

Tuttavia quello che serve è una crescita culturale che aiuti un po’ tutti a vedere come assolutamente nuovo il fenomeno del bullismo virtuale, per nulla o poco assimilabile alle azioni bulle e di prepotenza solitamente fisica, di un tempo.

Non cogliere la differenza tra bullismo e cyberbullismo, significa sottovalutare l’elevata pericolosità della nuova forma di violenza che non solo è alla base di comportamenti di stalking in età adulta, ma rischia incrementa il senso di isolamento delle vittime e la mancanza di richiesta di aiuto da parte dei bambini e degli adolescenti offesi, minacciati, derisi in rete.

Non è per nulla casuale il fatto che i minori che incontro nelle scuole ripetano spesso che si devono arrangiare da soli quando sono oggetto di prevaricazioni.
Lo dicono sia per vergogna e paura che per la convinzione di non poter contare sugli altri e sugli adulti.
 
La scuola che ha il mandato di formare, oggi ha anche quello di attrezzare scolari e studenti all’uso corretto delle tecnologie informatiche e dovrebbe esercitare il compito di educare alle norme di comportamento nella vita reale e in quella virtuale.

Sarebbe pertanto necessario non solo informare ma con urgenza realizzare progetti di educazione alle emozioni e alla sessualità e strategie educative utili a prevenire il sexting, il vamping o il flaming che insieme ad altri comportamenti on line sono espressioni preoccupanti e gravi del cyberbullismo.
 
Va pensata dunque un’azione preventiva precoce, che parta già dai primi anni della scuola primaria se, come prevede la legge, si vuole contenere la cyber aggressività degli over 14.
Servono azioni educative specifiche e mirate per scoraggiare le varie forme del cyberbulling e quei comportamenti scorretti che vanno dal furto dell’identità all’utilizzo del materiale video-fotografico.

Oltre a questo serve attrezzare i bambini a sviluppare empatia e solidarietà, sostenere il mutuo aiuto tra gli allievi e poi coinvolgere nei processi formativi e di comprensione del fenomeno sia docenti che genitori.
 
Di grande portata è la competenza degli educatori della scuola che devono conoscere in modo approfondito gli aspetti più gravi dei comportamenti lesivi in rete e le conseguenze delle molestie e delle offese, delle calunnie e delle intimidazioni.
Contemporaneamente gli insegnanti dovrebbero essere attrezzati a riconoscere precocemente i segni indicatori del cyberbullismo e resi capaci di accogliere tempestivamente il disagio sia dei bullizzati che dei bulli, sostenere psicologicamente la vittima e non solo intervenire per arginare il fenomeno con le norme.

Perché disattenzione e trascuratezza da parte degli adulti fanno aggiungere violenza alla violenza.           

Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/03/2015 08:41:00
Cyberbullismo Alcuni giorni fa la RAI ha trasmesso un video mostrando un episodio di bullismo: una ragazza di 17 anni che con inaudita violenza aggredisce un’altra ragazza di 12 anni

13/05/2018 08:00:00
Omofobia e cyberbullismo
La giornata mondiale contro l’omofobia, che si celebra il 17 maggio di ogni anno, dovrebbe servire a ricordare che la paura di chi ha un diverso orientamento sessuale è ancora ampiamente diffusa nella nostra società
 

03/02/2017 08:19:00
Cyberbullismo, se lo conosci lo eviti Quello del cyberbullismo è un fenomeno in crescita e preoccupante. Ad Agnosine, mercoledì prossimo, gli esperti ne parleranno coi 200 alunni delle Medie della Conca d'Oro. Poi toccherà ai genitori

26/03/2018 10:05:00
L'odio online comincia dal cyberbullismo Lo chiamano Hate speech e vuol dire “incitamento all’odio”. La definizione abbastanza recente della giurisprudenza sta a indicare un fenomeno inquietante e allarmante, presente nelle chat e sui social  

09/02/2017 06:39:00
Cyberbullismo, confronto costruttivo Ha avuto luogo ad Agnosine un incontro fra duecento alunni delle Medie della Conca d'Oro e gli esperti della Procura, sui rischi da internet. Nel mirino cyberbullismo, pedofilia, prostituzione minorile. Prossimamente coi genitori



Altre da Genitori e Figli
15/07/2018

Mancanza di educazione?

Si dice che i bambini e gli adolescenti di oggi usino ormai comunemente un linguaggio da postribolo  (1)

09/07/2018

Ludopatia

Il termine ludopatia è ormai diventato familiare. Se ne parla sempre di più e si insiste, meno male, sugli aspetti gravi, anzi gravissimi. La parola indica gioco che produce patologia!

01/07/2018

Il bullismo a scuola

La scuola è finita anche quest’anno ma a bilancio c’è sempre l’inquietante incremento del bullismo (1)

23/06/2018

Prevenire le molestie e l'abuso

Non è per nulla facile scovare gli “orchi” che molestano i minori. Non lo è mai stato.  È storia consueta che la violenza sessuale e psicologica rimanga nascosta per un certo tempo 

17/06/2018

Esami in vista, ansia in arrivo!

È ormai tempo di esami. Ma anche di ansia e stress. Perché si sa, le prove scolastiche ma in particolare quelle della maturità, in fondo rappresentano la “verifica” di un percorso e insieme l’autorizzazione della società ad andare oltre l’adolescenza.

11/06/2018

Il piacere di una magrezza estrema

Tutto, ormai, comincia dalla rete. Anche quella voglia matta delle adolescenti, soprattutto ragazze, di essere in forma, ora che l’estate è in arrivo. Spesso però è solo un pretesto, perché il problema vero è il rapporto negativo con il proprio corpo 

03/06/2018

Perdere la vita per un selfie

Sfidare il rischio per un selfie, correre un pericolo per aumentare i like sul proprio profilo o tentare una performance acrobatica per documentare le personali capacità sembra appartenere ogni giorno di più ai Millennials


20/05/2018

Regolare e proteggere i minori

I pollicini, cioè i nuovi adolescenti che scrivono sullo smartphone con due pollici, per motivi biologici culturali ed evolutivi sono dentro un flusso continuo di cambiamenti e mutazioni fisiche, mentali, relazionali, affettive. (1)

13/05/2018

Omofobia e cyberbullismo

La giornata mondiale contro l’omofobia, che si celebra il 17 maggio di ogni anno, dovrebbe servire a ricordare che la paura di chi ha un diverso orientamento sessuale è ancora ampiamente diffusa nella nostra società
 

29/04/2018

Abbuffarsi di alcol

Il binge drinking, l’abbuffata alcolica, è uno dei nuovi eccessi, o per meglio dire una di quelle esagerazioni che le adolescenze di oggi sembrano coltivare per scarsa conoscenza del rischio

Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia