Skin ADV
Giovedì 17 Gennaio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Su e giù per la Val Gardena

Su e giù per la Val Gardena

di Nicola Zanetti



16.01.2019 Gavardo

15.01.2019 Idro Bione Mura Roè Volciano Valsabbia

16.01.2019 Valtenesi

15.01.2019 Vobarno

15.01.2019 Vestone Villanuova s/C Roè Volciano

15.01.2019 Salò Garda

16.01.2019 Gavardo

16.01.2019 Vobarno

16.01.2019

15.01.2019 Bagolino






21 Aprile 2011, 16.31
Provincia
Farmaci

Una nuova tassa

di red.
Il 15 aprile sono stati ridotti drasticamente e per legge i prezzi di riferimento per i farmaci generici. A pagare sono come al solito i cittadini, ma non in tutte le regioni.

Da pochi giorni a questa parte i cittadini si trovano a dover pagare ancora di più per i farmaci generici anche se acquistati con la ricetta. Infatti l’Agenzia italiana per il Farmaco ha abbassato i rimborsi per i farmaci equivalenti così da far risparmiare il sistema complessivo 600 milioni di euro l’anno. Peccato che a questo provvedimento non sono seguite le previste riduzioni di prezzo da parte delle industrie farmaceutiche e a pagarne le spese alla fine siano gli utenti.

 
Così in una nota del consigliere regionale per la Valle Sabbia Gianantonio Girelli: “Si tratta di una conseguenza della Finanziaria approvata dal ministro Tremonti. Apprendiamo dalle agenzie che Colozzi ha dato la colpa a una legge (del Governo di cui è rappresentante sul territorio) scritta male, ma in una regione come la Lombardia in cui i cittadini pagano già 200 milioni di euro l’anno di ticket sui farmaci non è pensabile scaricare su di loro altri costi per la spesa farmaceutica – dicono Sara Valmaggi e Gianantonio Girelli del Pd - . Regioni virtuose come la Toscana, pur avendo i conti sanitari in pareggio senza aver introdotto alcun ticket, hanno scelto di compensare con risorse proprie la differenza. Ci aspettiamo che Regione Lombardia faccia lo stesso”.

Ma vediamo cosa è successo.
Secondo Altroconsumo lo scorso 15 aprile l'AIFA ha abbassato la quota di rimborso che lo Stato assicura ai cittadini sui farmaci equivalenti.
Lo scopo: far risparmiare 600 milioni di euro al SSN.
La beffa? Non è un risparmio ma un trasferimento di spesa dallo Stato alle tasche dei consumatori.
 
Un esempio, denunciato da un socio di Altroconsumo: una confezione del farmaco Lamictal (100 mg da 56 compresse), antiepilettico, per cui il cittadino pagava al massimo solo 3 euro oggi gli costa 22,98 euro.
Questo perché il prezzo di riferimento (quota rimborsata dal SSN) sino al 14 aprile scorso era di 49,95 euro.
Con il prezzo al pubblico del farmaco di 52,95 euro si pagava solo la differenza.
Oggi il prezzo di riferimento è stato abbassato dall'AIFA a 29,97 euro. Dunque la differenza, pari a 22,98 euro, è trasferita sulle tasche del consumatore.
 
Secondo l’AIFA fin da oggi (giovedì) le aziende farmaceutiche abbasseranno i prezzi.
Quello che succede, invece, è che tutte le associazioni di categoria (Farmindustria, Assogenerici, Federfarma) stanno protestando e dichiarano che i nuovi prezzi di riferimento sono difficilmente sostenibili.
E' in atto una negoziazione tra soggetti forti nel mercato dei farmaci generici.
Purtroppo sulla pelle e sulle tasche dei consumatori.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID8910 - 23/04/2011 19:42:35 (Ernesto) non abbiamo
aumentato di un centesimo le TASSE.........?????????



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/01/2019 08:27:00
Le controindicazioni dei farmaci Ogni farmaco, medicina o anche una semplice aspirina ha le proprie controindicazioni, esse sono quegli effetti non previsti che possono causare danni più o meno gravi al nostro organismo

05/05/2011 09:31:00
Farmaci generici, Pd: «Regione in ritardo» Girelli (Pd): “In risposta alla mozione del Partito Democratico arriva tardivamente il provvedimento della giunta che mette fine ai costi aggiuntivi pagati sino ad oggi dai cittadini”.

11/02/2012 12:00:00
Dona un farmaco a chi ne ha bisogno XII Giornata Nazionale di Raccolta del Farmaco - Sabato 11 febbraio 2012

24/06/2014 07:24:00
Centralismo fungino “Con la scusa dei funghi, la Lega vuole introdurre una nuova tassa”, lo dicono i consiglieri regionali bresciani del Pd: il valsabbino GianAntonio Girelli e Corrado Tomasi

28/01/2015 14:46:00
Nuova legge per gli edifici di culto Girelli: «Con la nuova legge più difficile costruire oratori e chiese mentre i musulmani continueranno a pregare per strada»



Altre da Provincia
15/01/2019

«L'arte della dedizione»

La grande attrice Giulia Lazzarini sarà intervistata da Paola Carmignani mercoledì 16 gennaio per l’ultimo dei due incontri de “La passione teatrale” organizzati dal Centro Teatrale Bresciano

14/01/2019

«La scortecata»

Lo spettacolo della firma internazionale Emma Dante in scena martedì 15 gennaio al Teatro Sociale per la Stagione del Centro Teatrale Bresciano

08/01/2019

«Il lato opposto della pelle»

Il libro dell’autore valsabbino Luca Bonini, responsabile dei consultori familiari della Cooperativa Area, verrà presentato questo sabato, 12 gennaio, alla Libreria Tarantola di Brescia 

06/01/2019

Tragedia sul Blumone

Un uomo di 30 anni è morto dopo essere caduto nel canalone centrale del Cornone di Blumone. Grave la donna che era con lui, elitrasportata al Civile di Brescia

05/01/2019

Al via i saldi invernali

Partono da oggi – sabato 5 gennaio – anche in Lombardia le vendite al ribasso, che dureranno fino al 5 marzo. Ecco alcune informazioni utili per commercianti e acquirenti 

05/01/2019

Ultime occasioni per visitare i Presepi

Con l’arrivo dell’Epifania si avvicina il momento della chiusura per le rappresentazioni dei paesi valsabbini e limitrofi. Ecco tutte le informazioni sulle ultime aperture 

04/01/2019

Meglio ti muovi, meglio respiri

Limitazioni al traffico e all’utilizzo di legname per il riscaldamento, procedure da attuare nel caso di superamento dei limiti giornalieri per il PM 10, in aggiunta alle misure permanenti. Regione Lombardia sempre in prima linea per il miglioramento della qualità dell’aria

03/01/2019

Alto il rischio di incendio, vietato accendere fuochi

E’ scattato su tutto il territorio regionale il divieto assoluto di accensione di fuochi nei boschi o a distanza da questi inferiore a 100 metri. Senza alcuna eccezione

29/12/2018

Il cervo di Santo Stefano

Gli agenti della Provinciale del distaccamento di Vestone sono stati allertati il giorno di Santo Stefano per un atto di bracconaggio sui crinali tra Gardone Val Trompia e Sale Marasino
(2)

28/12/2018

Il Natale a Brescia all'insegna della tradizione circense

Resterà in città fino al 13 gennaio il bellissimo chapiteau del Circo di Mosca David Orfei. Qualche informazione sullo spettacolo e una riflessione su questa forma d'arte attualmente in difficoltà  (1)

Eventi

<<Gennaio 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia