Skin ADV
Mercoledì 19 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




E' passato un fulmine

E' passato un fulmine

di Gianfranco Fenoli





22 Aprile 2011, 08.00
Provincia
Diocesi

Un Sinodo sulle Unità Pastorali

di Cesare Fumana
Il vescovo di Brescia ha comunicato con una lettera l’intenzione di convocare un Sinodo diocesano per discutere della nuova forma di organizzazione pastorale della diocesi.

L’intenzione del vescovo di Brescia, mons. Luciano Monari, di convocare un Sinodo diocesano per discutere e dare avvio in forma ufficiale alle Unità Pastorali si conosceva da tempo.
Ieri, nella giornata del Giovedì Santo, ha reso noto con una lettera ai sacerdoti e alla diocesi le motivazioni che lo spingono e gli obiettivi che si ripromette con il prossimo Sinodo sulle Unità Pastorali.

La nuova organizzazione dell’azione pastorale nella diocesi, in discussione a vari livelli (diocesano e parrocchiale) ormai da diversi anni, porterà a una trasformazione profonda rispetto a quella «fondata da secoli sulla parrocchia e sul parroco strettamente legati tra loro». Alcune Unità pastorali sono già in funzione, specie nelle parrocchie più piccole.
La convocazione di un Sinodo sottolinea l’importanza della decisione, basti pensare che l’ultimo sinodo diocesano si era tenuto nel 1979, indetto da mons. Luigi Morstabilini, per verificare l’attuazione del Concilio Vaticano II.

Il vescovo individua in tre punti le motivazioni che spingono a creare le Unità Pastorali: la mobilità crescente delle persone, l’insegnamento del Concilio Vaticano II di una maggiore comunione nella Chiesa, terzo la diminuzione del numero dei sacerdoti.

«La creazione di Unità Pastorali – spiega mons. Monari – non risolve tutti questi problemi. Mi sembra, però, che aiuti ad affrontarli meglio perché va nella linea di una maggiore flessibilità. Si spezza il legame rigido parrocchia-parroco e se ne crea uno più ampio: Unità Pastorale (quindi un insieme di più parrocchie) ed équipe pastorale (quindi un insieme di presbiteri e di altri operatori pastorali). Questo permette una maggiore valorizzazione delle attitudini di ciascun operatore (prete giovane o prete anziano o diacono o catechista….) entro una visione unitaria di servizio».

Il vescovo spiega poi i motivi perché tale decisione desidera che sia un Sinodo a prenderla.
«La Chiesa – chiarisce il vescovo – non è una democrazia nella quale il potere appartiene al popolo e viene eventualmente gestito attraverso l’elezione di rappresentanti. Ma la Chiesa non è nemmeno una monarchia assoluta nella quale il potere appartiene al re e ai sudditi è lasciato solo il dovere dell’esecuzione fedele. La Chiesa è comunione gerarchica: le decisioni appartengono al vescovo, ma il processo che conduce alle decisioni deve coinvolgere tutta la comunità».

Infine mons. Monari invita i fedeli ad accompagnare il cammino sinodale con «umiltà, saggezza, desiderio di comunione, servizio fraterno».
«Sono convinto – prosegue il vescovo – che sia una Chiesa matura, capace di riflettere nella pace e nella fraternità; capace di decidere senza animosità e senza parzialità; capace di accettare le decisioni senza risentimento. La sfida è tanto più importante nel contesto culturale attuale che non è certo incline alla sinodalità ma piuttosto allo scontro a trecentosessanta gradi».

Sul momento in cui tenere questo Sinodo il vescovo intende consultare le zone pastorali e fra qualche settimana fisserà la convocazione. Le proposte circolate finora lo ipotizzavano per l’autunno o la primavera prossima.

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID8916 - 24/04/2011 16:45:54 (sonia.c) l'articolo più bello che ho trovato oggi1
UNITà .IT Giancarlo Zucchelli : davanti al portone di una chiesa


ID8917 - 24/04/2011 17:04:45 (sonia.c)
..davanti al portone di una chiesa,una madre aggiusta i capelli al figlio, adulto, andicappato mentale. nel gesto l'amore stuggente di chi ha imparato sulla propia pelle che quando non c'è guarigione nè vittoria futura in vista si può solo decidere insieme di portare una croce. di condividere lo stigma,di vivere una sconfitta quotidiana, sentirsi affamati e assetati in un mondo che ci vuole appagati e vincenti. o ci respinge , ci relega sotto l'ombra del compatimento, o peggio, dell'indifferenza. quanti Gesù in croce e quante marie sul golgota nella vita di ogni giorno.stringiamoci a loro. talvolta tre giorni sono più lunghi dell'eternità. specie quando sono vuoti come una domanda senza risposta. ma Pasqua è vicina . anzi è già con noi, nel segreto di quella carezza. la carezza di una madre al figlio meno fortunato, per il mondo ,ma dio in terra per lei.


ID8922 - 24/04/2011 19:11:08 (Giacomino) La croce
cambia la vita a tutti quelli che ne fanno la sua conoscenza.


ID8927 - 25/04/2011 10:21:00 (sonia.c)
propio cosi.. auguri giacomino!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
27/01/2012 08:00:00
Sinodo diocesano, al via la fase della consultazione Sono state distribuite le schede per la consultazione dei gruppi ecclesiali e dei singoli fedeli in preparazione al Sinodo diocesano sulle unità pastorali.

01/07/2011 12:00:00
Unità pastorali, il Sinodo a ottobre 2012 Il prossimo anno pastorale sarà dedicato al cammino in preparazione del Sinodo che sancirà l’avvio definitivo delle unità pastorali.

27/11/2012 08:00:00
Un Sinodo per disegnare la parrocchia del terzo millennio Prenderà il via il prossimo fine settimana la prima sessione del Sinodo diocesano sulle unità pastorali. Un cammino che ridefinirà il ruolo delle parrocchie nei prossimi anni.

14/04/2012 10:00:00
Voci nell’agorà Lunedì a Odolo l’incontro di consultazione sul territorio della diocesi in vista del Sinodo sulle unità pastorali per le parrocchie della Valle Sabbia.

03/07/2010 12:00:00
Agorà della Diocesi di Brescia La diocesi di Brescia organizza una serie di incontri sul territorio per presentare la lettera pastorale di mons. Luciano Monari per il prossimo anno pastorale.



Altre da Provincia
18/12/2018

45° Concorso Presepi MCL

C’è tempo fino al 23 dicembre per iscriversi al tradizionale Concorso Presepi MCL, quest'anno giunto al traguardo della 45° edizione

17/12/2018

Montagna area strategica

In occasione dei festeggiamenti per il 70esimo compleanno, Confartigianato ha chiamato i suoi a raccolta, venerdì scorso, nell'aula magna del Polivalente di Idro


13/12/2018

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

07/12/2018

Banda ultralarga, la Valle Sabbia fa scuola

Ieri in Cattolica a Brescia un convegno per fare il punto sulla diffusione della banda larga nel Bresciano e gli effetti sul tessuto economico e sulla vita quotidiana dei cittadini. L’esempio virtuoso valsabbino (2)

06/12/2018

«VisitBrescia» nuovo brand per il turismo a Brescia e provincia

Focus su prodotti tematici come laghi, montagna, outdoor, turismo enogastronomico e culturale e nuove strategie di comunicazione sulla rete per intercettare la domanda di turismo esperienziale nei progetti di Bresciatourism per il prossimo triennio (1)

05/12/2018

Settore metalmeccanico, brusca flessione nel terzo trimestre

Preoccupa le aziende del settore il rallentamento congiunturale, anche alla luce del rallentamento dell'industria manifatturiera tedesca per le ricadute sul settore metalmeccanico bresciano

05/12/2018

Torna «Scenari & Tendenze»

Martedì 11 dicembre nella sede di Aib a Brescia l’osservatorio congiunturale di Associazione Industriale Bresciana per comprendere e anticipare le possibili evoluzioni di breve periodo dei mercati

02/12/2018

«Si scrive acqua, si legge democrazia»

Il Comitato referendario "Acqua pubblica" non si smonta e annuncia il via ad una "Campagna di resistenza civile"


02/12/2018

Dedicato a san Giovanni Battista Piamarta

Sarà inaugurato questo lunedì 3 dicembre alle 15.30 il Museo Piamarta, presso l’Istituto Artigianelli di Brescia, alla presenza del cardinale Dominique Mamberti, prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica

30/11/2018

Legambiente premia i «Comuni ricicloni»

Sono 49 i Comuni bresciani dichiarati “rifiuti free” sulla base dei traguardi raggiunti nel 2017. Tra questi anche Prevalle e due Comuni valsabbini  (1)

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia