Skin ADV
Lunedì 18 Giugno 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Specchi riflessi

Specchi riflessi

di Renato Sorice



16.06.2018 Sabbio Chiese

17.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino

18.06.2018 Vestone

18.06.2018 Sabbio Chiese Bagolino Valsabbia

16.06.2018 Vobarno Valsabbia Garda

17.06.2018 Gavardo

16.06.2018 Gavardo

17.06.2018 Casto Valsabbia

17.06.2018 Gavardo Valsabbia

16.06.2018 Anfo





01 Giugno 2018, 09.57
Provincia
Tavola rotonda

Lavoro: le dinamiche del cambiamento

di Redazione
A termine dell’Assemblea Ordinaria si è tenuta la tavola rotonda alla quale sono intervenuti Marco Bentivogli, Mario Calderini, Stefano Laffi, Giampaolo Montaletti, per analizzare le dinamiche del cambiamento legate alla rivoluzione digitale e al suo impatto sul mercato del lavoro

A termine dell’Assemblea Ordinaria si è tenuta la tavola rotonda: “Lavoro: le dinamiche del cambiamento”, che ha visto gli interventi di Marco Bentivogli (segretario generale Fim-Cisl), Mario Calderini (professore ordinario e direttore centro ricerca Tiresia - School of Management Politecnico di Milano), Stefano Laffi (cofondatore e ricercatore presso Codici - Consulente Tecnico del Ministero delle Politiche Sociali per i progetti rivolti a giovani adolescenti), Giampaolo Montaletti (dirigente unità organizzativa Supporto alle Politiche e Coordinamento Statistica PoliS-Lombardia).

Le conclusioni del dibattito, moderato da Massimo Tedeschi, editorialista del Corriere della Sera, sono state affidate al Presidente di AIB Giuseppe Pasini, che ha dichiarato:

”Il dibattito di oggi ha voluto analizzare le dinamiche del cambiamento legate alla rivoluzione digitale e al suo impatto sul mercato del lavoro. Il tutto con una prospettiva volta a sottolineare l’urgenza di questo cambiamento, perseguita con logiche proattive: lo scenario che ci troviamo ad affrontare non consente ritardi o chiusure aprioristiche. Le parti sociali devono collaborare per trovare nuove forme e nuovi codici. Fondamentale poi il dialogo scuola/impresa/istituzioni per formare giovani pronti a entrare nel mercato del lavoro.

I quattro relatori hanno così sintetizzato i loro interventi:

Marco Bentivogli
“Siamo di fronte al secondo balzo in avanti dell’umanità dopo il primo avvenuto per la macchina a vapore; siamo alla vigilia della grande trasformazione digitale che cambierà non solo il lavoro e le produzioni ma la vita di tutti noi. Su questo serve recuperare una maggiore capacità e spirito di frontiera che è quello che nei tempi migliori, nei luoghi e con le persone migliori ha sempre portato a non avere paura del cambiamento e ad accettare una cultura di sfida, ovvero di anticipo del cambiamento. Per questo è importante avere gruppi dirigenti e leadership in tutti i livelli nelle imprese, nella politica, nel sindacato, nel mondo dell’informazione capaci di raccogliere questa sfida e affrontarla contenendo i rischi, ma soprattutto estendendo le opportunità. Tutti coloro che lavoreranno in anticipo su questa grande trasformazione avranno più chance di garantire successo per le persone che rappresentano e per le realtà produttive che gestiscono. Per questo bisogna abbandonare una cultura di retroguardia italiana fatta di tecnofobia e di conservatorismo e sfoderare la grande capacità di scrivere su un foglio bianco che abbandoni per sempre le categorie e i paradigmi del Novecento.”

Mario Calderini
“Una trasformazione sta attraversando le imprese, siano esse for-profit ovvero forme di imprenditorialità orientata al sociale. Questa trasformazione ha per elemento caratterizzante l’attenzione all’impatto sociale come elemento intenzionale e fortemente integrato nelle strategie di impresa. La riflessione è che intercettando questa profonda trasformazione si potrebbe aprire una interessante opzione di arricchimento della politica industriale, mettendo la contaminazione tra impresa sociale, tecnologia e scienza al centro della politica industriale e tecnologica del Paese. L’economia della conoscenza ha creato grandi concentrazioni e densità di conoscenza e ricchezze, contribuendo a distribuire in modo diseguale e asimmetrico sui territori e nella società il valore della ricerca, dell’innovazione e della conoscenza. Includere una nuova generazione di imprese a forte impatto sociale nel perimetro delle politiche industriali potrebbe credibilmente arginare questa distorsione.”

Stefano Laffi
“Nella prospettiva di un giovane la questione del lavoro è un rompicapo. La condizione di incertezza e precarietà rende difficile prefigurare il futuro, il cambiamento continuo è garanzia solo del fatto che i mestieri e le competenze di domani saranno diversi da quelli di oggi. Ma come formarsi, come operare scelte che richiedono anni di studio? Dobbiamo immaginare nuovi schemi cognitivi, nuove forme di condivisione dei saperi, nuove esperienze per coltivare una generazione, giocoforza, di pionieri.”

Giampaolo Montaletti
“La trasformazione del mercato del lavoro in Lombardia è visibile in almeno tre fenomeni macroscopici:
- la durata dei contratti che decresce: il 60% dei contratti a tempo indeterminato si conclude entro i tre anni dall’inizio e testimonia una mobilità sempre più grande dei lavoratori nel mercato e fra imprese;
- la mobilità e la specializzazione territoriale: nella città metropolitana di Milano il 35% degli avviamenti al lavoro nelle professioni high skill è stato prodotto da persone che provengono da altre regioni;
- l’onda demografica: dal 2015 la classe dei lavoratori dai 45 ai 55 anni è la più numerosa.
Come affrontare rapidamente il cambiamento non solo tecnologico, ma anche demografico e di rapporto fra persona e lavoro che si stanno affermando?
Maggiore rapporto fra impresa e formazione, più politiche attive come in Regione Lombardia, ma anche maggiore coraggio nell’innovare la trasmissione dei saperi.”
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
18/07/2014 10:23:00
La Rocca d’Anfo? Parliamone Avrà luogo questo pomeriggio nella sala municipale di Anfo una tavola rotonda che avrà per argomento i destini della fortezza napoleonica

21/01/2016 11:52:00
Migrazioni e accoglienza Nell'ambito della rassegna Fabula Mundi, questo venerdì sera al Salone Pio XI di Gavardo si terrà una tavola rotonda con esperti e amministratori locali sul tema delle migrazioni e dell'accoglienza

25/09/2008 00:00:00
Luci e ombre a 30 anni dalla 180 Si terrà questo venerdì 26 settembre a Villanuova sul Clisi il terzo degli incontri organizzati per ricordare i 30 anni dell’entrata in vigore della legge Basaglia, con una tavola rotonda con medici di ospedali e reparti psichiatrici.

30/03/2011 08:00:00
Le politiche socio-assistenziali Venerdì sera a Vobarno una tavola rotonda sul Piano socio-sanitario regionale organizzato dal Club della Libertà Media e Alta Vallesabbia

14/12/2017 11:50:00
A Nozza con Piacentini Interverrà anche il Commissario straordinario per l’attuazione dell’Italia Digitale alla tavola rotonda dedicata proprio alla trasformazione digitale organizzata da Comunità montana di Valle Sabbia e da Secoval in programma questo venerdì pomeriggio



Altre da Provincia
15/06/2018

Annullate le maxi-multe alle big bresciane del tondino

Il Tar del Lazio ha annullato le sanzioni dell’Antitrust inflitte ad alcune aziende dell’acciaio bresciane, fra cui due valsabbine, accusate di fare “cartello” sul tondino

15/06/2018

Lutto in casa Lucchini

È mancata nella notte tra mercoledì e giovedì Gabriella Lucchini, figlia del cavaliere del lavoro Luigi Lucchini e sorella di Silvana e di Giuseppe Lucchini, presidente del gruppo siderurgico bresciano. Oggi il funerale a Brescia, poi la tumulazione a Casto
(1)

14/06/2018

Continua «La Strada Festival»

Prosegue questo fine settimana in Castello, a Brescia, la grande manifestazione internazionale organizzata da Claps, con tre spettacoli di forte impatto emotivo e visionario 

11/06/2018

«Sentieri teatrali», la nuova stagione del CTB

E' stata presentata lo scorso giovedì sera in un Teatro Sociale gremito la nuova stagione del Centro Teatrale Bresciano, che prenderà il via il prossimo autunno tra classico e sperimentazione 

11/06/2018

Vita virtuale e pericoli reali: scuola di cyber security

Il prossimo 14 giugno un importante incontro sulla sicurezza digitale, promosso da Comunità montana, Secoval in collaborazione con Verxo, aperto al pubblico in biblioteca a Rezzato, che assegnerà anche crediti formativi per una serie di professionisti

10/06/2018

Concerto finale master improvvisazione

È in calendario questa domenica sera presso il Conservatorio di Brescia il concerto degli studenti della masterclass di improvvisazione condotta dal violinista Daniele Richiedei

09/06/2018

Weekend di corsa sul Sentiero del Carso Bresciano

Alle propaggini della Valsabbia domenica debutta una nuova corsa: è il Trail del Carso Bresciano. Diversi percorsi per accontentare tutti e soprattutto per far conoscere il Sentiero del Carso

07/06/2018

Brescia, sul podio il settore metalmeccanico

La nostra provincia si colloca al terzo posto nel settore su scala nazionale con più di 14mila aziende e 99mila lavoratori 

07/06/2018

Una corona per i Caduti a Dachau

Durante il viaggio a Monaco di Baviera organizzato dai Comuni di Serle, Nuvolento, Nuvolera e Mazzano il ricordo delle vittime del campo di concentramento e la Festa della Repubblica hanno offerto, lo scorso 2 giugno, alcuni spunti di riflessione molto attuali 

06/06/2018

A Brescia torna «La Strada Festival»

Nei prossimi due fine settimana le strade della città saranno animate dagli spettacoli artistici e circensi dell’undicesima edizione del grande festival internazionale 

Eventi

<<Giugno 2018>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia