Skin ADV
Sabato 15 Dicembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






13.12.2018 Vobarno

13.12.2018 Sabbio Chiese

13.12.2018 Salò

13.12.2018 Agnosine

14.12.2018 Vestone Salò

14.12.2018 Barghe Odolo Treviso Bs Mura Capovalle Paitone Valsabbia

13.12.2018

13.12.2018 Valsabbia Garda Provincia

14.12.2018

13.12.2018 Val del Chiese






27 Aprile 2016, 09.52
Provincia
Teatro

«Muri - prima e dopo Basaglia»

di Davide Vedovelli
Giulia Lazzarini sarà protagonista questa sera al Teatro Comunale Le Muse di Flero in uno spettacolo che tratta della legge 180, meglio conosciuta come Legge Basaglia dal nome dello psichiatra e promotore della riforma psichiatrica in Italia.

Mercoledì 27 aprile alle ore 20.45 il Teatro Comunale Le Muse di Flero aprirà il sipario ad un’eccezionale Giulia Lazzarini, vincitrice nel 2015 del David di Donatello come miglior attrice non protagonista nel film di Nanni Moretti La Madre. In scena, Muri - prima e dopo Basaglia, uno spettacolo che tratta della legge 180, meglio conosciuta come Legge Basaglia dal nome dello psichiatra e promotore della riforma psichiatrica in Italia.

L’attrice Lazzarini darà voce ai ricordi di Mariuccia Giacomini, un’infermiera dell’ospedale psichiatrico di Trieste, raccontando ciò che l’ospedale psichiatrico era prima della legge 180 e il rivoluzionario cambiamento che questa ha portato nella nostra società. Da manicomio -prigione in cui le persone venivano considerate matte, legate con camicie di forza, a cui venivano somministrati in dosi massicce psicofarmaci, sottoposti a lobotomia, elettroshock. Da luogo di isolamento, dove era vietato ogni scambio con il mondo esterno, in cui la “persona” veniva meno, in cui tutti erano considerati uguali, indossavano gli stessi vestiti e avevano lo stesso taglio di capelli. Alla rivoluzione di Basaglia dove l’ospedale psichiatrico cambia volto, rompe i “muri”, diventa un luogo di dialogo, in cui i pazienti non sono più “internati”, ma uomini e donne con una propria dignità, non più solo dei numeri. Cambia anche il ruolo degli infermieri perché la mansione principale del personale ospedaliero non era più soltanto custodire e pulire, custodire e pulire, custodire e pulire, ma diventava il confrontarsi, dialogare, ascoltare.

Un testo che il regista e autore Renato Sarti sente molto vicino, per la propria esperienza personale, quando nel 1972, da poco aveva iniziato a fare l’attore in un piccolo gruppo teatrale a Trieste e la direzione dell’Ospedale Psichiatrico Provinciale gli concesse l’uso del teatro situato nel comprensorio manicomiale a condizione che, durante le prove e gli spettacoli, fosse consentito l’accesso agli utenti. Proprio in quest’occasione Sarti conosce Brunetta, che lui ricorda così: “Brunetta, una ragazza lobotomizzata, che aveva marchiata sul suo volto tutta la violenza di cui le istituzioni sono capaci: pochi denti, occhi infossati, cicatrici. Insieme a una parte del cervello le avevano tolto anche la capacità di camminare diritta e l’uso della parola. Ciondolava in avanti, braccia a penzoloni, e si esprimeva a mugugni, come una scimmietta. Si sedeva con noi e non chiedeva altro che quello che per anni le era stato negato: comprensione e rispetto. Ogni gesto di affetto lo ricambiava con un sorriso che, nonostante fosse sdentato, era meraviglioso. Nel ’74 sono venuto a Milano a fare teatro. Brunetta non c’è più da parecchi anni, ma i suoi sguardi e la sua storia fanno indelebilmente parte della mia.”

L’infermiera che anima la Lazzarini, rivive la sua esperienza di tre decenni, riflette su quello che ha visto e vissuto in ospedale e lo fa con una nostalgia particolare, ma soprattutto con la lucidità estrema, quasi spietata, di chi si rende conto che la spinta di quegli anni si è affievolita, e rischia di finire inghiottita dall’indifferenza che – in un brusio continuo di antenne e motori – sempre di più ci avvolge e ottunde. Giulia Lazzarini prestando il suo corpo e la sua voce a tratti spezzata e a tratti melodiosa mostra tutto il suo talento in questa interpretazione. Uno spettacolo che vuole concentrarsi sui sentimenti semplici e raccontare una delle trasformazioni più complesse della nostra società.


Biglietti € 15,00 Intero - € 12,00 Ridotto

Prevendita in tutte le serate di spettacolo dalle 18,30 con precedenza allo spettacolo in programma
Prenotazione dei biglietti presso la Biblioteca Comunale di Flero Villa Grasseni 030.2560101
ogni mercoledì dalle 20 alle 22 e ogni sabato dalle 9 alle 12
o per mail (a seguito di conferma) biblioteca@comune.flero.bs.it
Ritiro dei biglietti prenotati dalle 18,30 alle 20 del giorno di spettacolo.
L’assegnazione del posto avverrà all’atto dell’acquisto presso la biglietteria

Biglietti disponibili anche online su www.vivaticket.it 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
11/04/2018 09:52:00
«Matti da (s)legare» Si terrà la prossima domenica, 15 aprile, il secondo appuntamento della rassegna “Nuvole”, che vedrà dialogare Alberta Basaglia e Massimo Cirri sull’importanza rivoluzionaria della riforma promossa dal celebre psichiatra Franco Basaglia

16/04/2018 10:40:00
Franco Basaglia, lo psichiatra rivoluzionario Molto partecipato e ricco di contenuti il secondo appuntamento della rassegna “Nuvole” che nella serata di ieri, 15 aprile, a Sabbio Chiese ha visto dialogare Alberta Basaglia e Massimo Cirri sull’importanza dell’introduzione della legge 180/1978 da parte del noto psichiatra

28/04/2008 00:00:00
Si chiude parlando di legge Basaglia Si concluderà domani sera, 29 aprile, il ciclo di incontro aventi per tema la follia, trattata stavolta dal punto di visto clinico e sociologico, a trent'anni dall'introduzione della legge Basaglia.

22/02/2014 07:00:00
L'Italia s'è desta (catalogo no-strano) Questa sera alle 21, presso il teatro comunale di Vobarno, per la rassegna "Un teatro tante storie" uno spettacolo dedicato alla cronaca nera del nostro Paese


01/02/2014 07:00:00
Anna dei miracoli Questa sera nel teatro parrocchiale "Giovanni Paolo II" di Agnosine, in occasione della Festa della vita, sarà portato in scena dalla Compagnia delle Muse di Cremona lo spettacolo teatrale di William Gibson




Altre da Provincia
13/12/2018

Appuntamenti del weekend

Ecco una selezione di eventi, concerti, spettacoli in cartellone questo fine settimana in Valle Sabbia, sul Garda, a Brescia e provincia

07/12/2018

Banda ultralarga, la Valle Sabbia fa scuola

Ieri in Cattolica a Brescia un convegno per fare il punto sulla diffusione della banda larga nel Bresciano e gli effetti sul tessuto economico e sulla vita quotidiana dei cittadini. L’esempio virtuoso valsabbino (2)

06/12/2018

«VisitBrescia» nuovo brand per il turismo a Brescia e provincia

Focus su prodotti tematici come laghi, montagna, outdoor, turismo enogastronomico e culturale e nuove strategie di comunicazione sulla rete per intercettare la domanda di turismo esperienziale nei progetti di Bresciatourism per il prossimo triennio (1)

05/12/2018

Settore metalmeccanico, brusca flessione nel terzo trimestre

Preoccupa le aziende del settore il rallentamento congiunturale, anche alla luce del rallentamento dell'industria manifatturiera tedesca per le ricadute sul settore metalmeccanico bresciano

05/12/2018

Torna «Scenari & Tendenze»

Martedì 11 dicembre nella sede di Aib a Brescia l’osservatorio congiunturale di Associazione Industriale Bresciana per comprendere e anticipare le possibili evoluzioni di breve periodo dei mercati

02/12/2018

«Si scrive acqua, si legge democrazia»

Il Comitato referendario "Acqua pubblica" non si smonta e annuncia il via ad una "Campagna di resistenza civile"


02/12/2018

Dedicato a san Giovanni Battista Piamarta

Sarà inaugurato questo lunedì 3 dicembre alle 15.30 il Museo Piamarta, presso l’Istituto Artigianelli di Brescia, alla presenza del cardinale Dominique Mamberti, prefetto del Supremo Tribunale della Segnatura Apostolica

30/11/2018

Legambiente premia i «Comuni ricicloni»

Sono 49 i Comuni bresciani dichiarati “rifiuti free” sulla base dei traguardi raggiunti nel 2017. Tra questi anche Prevalle e due Comuni valsabbini  (1)

30/11/2018

Arsenale casalingo

Prosegue e allarga i suoi “orizzonti” l’indagine sulla compravendita di armamenti militari avviata dai carabinieri di Vestone. Scattano le manette anche per un 60 enne della Bassa


29/11/2018

Quintali di tabacco indiano

E tutto di contrabbando. Hanno scoperto il traffico i carabinieri di Vobarno, seguendo una pista internazionale, riuscendo a sequestrane più di 400 chili (1)

Eventi

<<Dicembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia