Skin ADV
Venerdì 21 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




19.09.2018 Val del Chiese

19.09.2018 Salò

19.09.2018 Lavenone

21.09.2018 Gavardo Valsabbia

20.09.2018 Barghe

19.09.2018 Casto

19.09.2018 Gavardo Valsabbia

20.09.2018 Idro Vestone Agnosine Vallio Terme Prevalle Salò Valsabbia Garda

20.09.2018 Gavardo

20.09.2018 Gavardo



10 Gennaio 2018, 10.15
Provincia
Teatro

«Giulio Cesare»

di Davide Vedovelli
Continua la stagione del CTB con “Giulio Cesare”, rivisitazione del dramma di Shakespeare diretta da Àlex Rigola, con Michele Riondino e un cast di grande esperienza 

Un dramma senza eroi. Così Àlex Rigola reinterpreta il “Giulio Cesare” di Shakespeare, in scena da oggi, mercoledì 10, al 14 gennaio (alle ore 20.30 – domenica 15.30) al Teatro Sociale di Brescia (via F. Cavallotti, 20) per la Stagione di prosa del CTB Centro Teatrale Bresciano. Una produzione Teatro Stabile del Veneto – Teatro Nazionale.
 
William Shakespeare scrisse “Giulio Cesare” nel 1599, ispirandosi in parte a fatti storici e in parte alla traduzione di Sir Thomas North delle Vite dei nobili greci e romani di Plutarco. È la prima delle grandi tragedie del bardo. L’opera comprime - in meno di sei giorni - i tre anni che vanno dalla vittoria di Munda (45 a.C.) al suicidio di Bruto (42 d.C.): è così che l’intera narrazione diventa un unico, ininterrotto conflitto, personale e politico.

Un conflitto che attraversa anche la nuova versione dello spagnolo Àlex Rigola e che trova in Michele Riondino, apprezzato attore di cinema, teatro e tv, l’interprete ideale per il ruolo del nobile Marco Antonio. Rigola realizza la sua prima regia italiana tornando all’opera che lo fece scoprire a livello internazionale: un testo epico, intenso e appassionante che ruota intorno all’esercizio del potere, in questa versione impersonato da una donna, Maria Grazia Mandruzzato, nel ruolo di Cesare.

In lei si raccolgono le tante espressioni di “donne al comando” che al giorno d’oggi gestiscono le leve del potere con la stessa inflessibile determinazione dei loro omologhi uomini. È la dimostrazione che, al di là delle questioni di genere, tutta l’umanità è per sua natura soggiogata dalla fascinazione che esercita il predominio dell’uno sull’altro.

Chi incarna il potere ha gioco facile nel condizionare un’umanità alienata, immobile, quasi rassegnata e riluttante a mettersi in gioco per cambiare lo stato delle cose. Vivere appesi a un filo, in uno stato di precarietà, di contraddizione continua, di violenza pervasiva e latente: da questa condizione umana prende avvio la strada che Rigola ha scelto di percorrere per guidare il lavoro dei 12 attori in scena.

Come si può gestire la violenza che divide gli uomini? Come si fa a chiedere a qualcuno, anche se solo per finzione, di uccidere un proprio simile? Quali sono i presupposti da cui partire per organizzare una rivoluzione? Su queste e altre questioni eternamente attuali si è confrontato il cast selezionato dal regista spagnolo, dove i ruoli centrali di Bruto e Cassio, affidati a due interpreti di grande esperienza come Stefano Scandaletti e Michele Maccagno, arrivano a credere contemporaneamente che l’assassinio del leader sia l’unica via percorribile. Ma dopo il delitto? Che cosa costruiranno una volta messo a segno il loro piano di distruzione?

Bruto, Cassio e gli altri congiurati non sanno quali saranno le conseguenze delle loro azioni. In fondo sono semplicemente degli esseri umani e in quanto tali pieni di contraddizioni. In questo dramma romano non ci sono eroi ma soltanto uomini. E non ci sono eroi, perché nel "Giulio Cesare" non ci sono certezze, né valori assoluti. Tutto passa e tutto cambia; i miti sorgono e decadono per essere sostituiti da altri che a loro volta crolleranno; la realtà è inafferrabile e sfuggente, osservabile da mille punti di vista, suscettibile di mille interpretazioni.
 
 
TEATRO SOCIALE
Via Felice Cavallotti, 20 - Brescia
Tel. +39 030 2808600
biglietteria@centroteatralebresciano.it
 
Orari botteghino
Nei giorni di spettacolo:
Giorni Feriali (tranne lunedì, giorno di chiusura) dalle 16.00 alle 19.00
Domenica dalle 15.00 alle 18.00.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
15/11/2014 08:52:00
In scena «Molto rumore per nulla» La rassegna teatrale vobarnese propone questa sera nel teatro comunale di piazza Migliavacca una delle commedie brillanti più famose di William Shakespeare

23/10/2017 15:44:00
«I due gentiluomini di Verona» Domani, 24 ottobre, si alza il sipario al Teatro Sociale di Brescia. In scena, fino al 5 novembre, William Shakespeare con «I due gentiluomini di Verona»

25/10/2017 12:18:00
Ottimo inizio di stagione al Teatro Sociale Uno Shakespeare visionario, anarchico e fuori dal tempo quello de “I due gentiluomini di Verona” di Giorgio Sangati, che ha debuttato ieri, 24 ottobre, al Teatro Sociale di Brescia. Lo spettacolo replicherà fino al 5 novembre

26/03/2011 08:00:00
«Pene d’amor perdute» La commedia brillante di William Shakespeare chiude questo sabato sera la stagione teatrale vobarnese

11/06/2018 09:00:00
«Sentieri teatrali», la nuova stagione del CTB E' stata presentata lo scorso giovedì sera in un Teatro Sociale gremito la nuova stagione del Centro Teatrale Bresciano, che prenderà il via il prossimo autunno tra classico e sperimentazione 



Altre da Provincia
20/09/2018

Coltelli artigianali in mostra al Maglio

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio questa domenica, 23 settembre, il Maglio di Nuvolento ospiterà l’esposizione dei coltellinai del nord Italia e la forgiatura delle lame battute a mano 

15/09/2018

Tre Valli in coro a Barghe

La rassegna corale che riunisce idealmente Valtrompia, Valsabbia e Valcamonica conclude il suo primo ciclo questa sera – sabato 15 settembre – presso la Parrocchiale di Barghe 

15/09/2018

A Preseglie la prima campanella

Il centro valsabbino ha ospitato l'inaugurazione dell'anno scolastico provinciale


12/09/2018

Competenze e profili 4.0 nella nuova indagine retributiva

La ricerca, curata dall’Ufficio Studi e Ricerche di Aib, sarà presentata domani – giovedì 13 settembre – nella sala Beretta di Aib a Brescia

11/09/2018

Export bresciano, 4,5 miliardi tra aprile e giugno

È quanto emerge dai dati Istat al secondo trimestre 2018 elaborati dall’Ufficio Studi e Ricerche AIB e dal Servizio Studi della Camera di Commercio 

10/09/2018

Speciale corsi 2018

Vallesabbianews propone alle associazioni sportive e culturali del territorio uno spazio dedicato alla pubblicizzazione dei nuovi corsi. Ecco come


10/09/2018

Un canto d'amore alla Terra

Arianna Scommegna torna ad Acque e Terre Festival con il reading “Un albero di trenta piani”. L’appuntamento è per domani, 11 settembre, a Nuvolento

06/09/2018

Valsabbia, semestrale ok

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Valsabbina ha approvato la situazione patrimoniale ed economica semestrale al 30 giugno 2018, che mostra tutti i principali risultati economici in miglioramento

05/09/2018

Edizione numero otto

Assistenza sociale e socio-sanitaria, tutela e valorizzazione del patrimonio artistico storico e ambientale, azioni culturali ed istruzione. Il 13 settembre in Comunità montana per saperne di più

04/09/2018

Al Ducos una passeggiata «vittoriana»

Questo venerdì, 7 settembre, in città una passeggiata notturna a lume di candela dedicata a spiritismo, medium e morte nell’età vittoriana


Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia