Skin ADV
Martedì 10 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Prima neve a Faserno di Storo

Prima neve a Faserno di Storo

di Gianni Cortella



09.12.2019 Bagolino

09.12.2019

09.12.2019

09.12.2019 Vestone

09.12.2019 Sabbio Chiese Provaglio VS Valsabbia

09.12.2019 Pertica Bassa Valsabbia

09.12.2019 Valtrompia

08.12.2019

09.12.2019 Vestone

09.12.2019 Bagolino






14 Giugno 2019, 07.02
Prevalle Muscoline Valtenesi
Cronache

Senza nome

di val.
Ancora sconosciuta l'identità della donna ritrovata alla centrale idroelettrica di via Dei Marassi a Prevalle. Il cadavere è stato ricomposto nel Centro di medicina legale di Brescia. Fra le ipotesi la disgrazia oppure il gesto deliberato

Il corpo di una giovane donna è stato rinvenuto ieri poco prima di mezzogiorno dagli addetti della centrale idroelettrica Dkw Italia, nell’impianto che apre al civico 37 di via Dei Maressi, a Prevalle. Immediata la segnalazione al 118 e ai carabinieri.

Sul posto è intervenuto l’equipaggio dell’auto medicalizzata, purtroppo solo per constatare il decesso della donna, che sarebbe avvenuto 7/8 ore prima.

Ieri sera la sua identità era ancora sconosciuta
.
Indagano intanto i carabinieri di Nuvolento al comando del maresciallo Napolitano ed i colleghi della Compagnia di Brescia, intervenuti in via Dei Maressi insieme agli agenti della Locale di Prevalle e quelli di Calvagese-Muscoline.

Il cadavere, recuperato dai vigili del fuoco giunti sul posto da Salò quando il magistrato di turno ha dato il nulla osta alla sua rimozione, è stato ricomposto nel Centro di medicina legale del Civile di Brescia, a disposizione delle autorità.

Nelle prossime ore e nei prossimi giorni, grazie alle impronte o più probabilmente grazie a qualche segnalazione di scomparsa che ieri sera ancora non era arrivata, gli inquirenti cercheranno di dare un nome alla sfortunata vittima.

L’esame autoptico potrà forse chiarire le circostanze della sua morte: se si sia trattato di un tragico incidente oppure l’epilogo di un gesto deliberato. Una prima analisi del cadavere, infatti, escluderebbe che possa essere stato oggetto di violenza.

In un primo momento sembrava che qualcuno dei presenti avesse riconosciuto nella vittima una trentenne, non della zona, già affidata ai servizi sociali.
Invece no: successivi accertamenti hanno escluso questa pista.
L’età però potrebbe essere quella giusta.

Quando è stata ritrovata, la donna indossava una maglietta e dei leggings, ai piedi aveva dei sandali.
L’ipotesi più probabile è che l’annegamento sia avvenuto da Longavina in poi, lungo un breve tratto del fiume Chiese oppure  lungo i 3 chilometri e 150 metri di canalizzazione partendo da Canova accompagna il corso del Fiume, lo attraversa in prossimità di Ponte Clisi e porta l’acqua fino alla centrale.

Dovrebbe essere successo ieri di prima mattina.

La corrente ha poi trasportato il corpo della sfortunata donna fin contro la griglia che filtra le acque prima che raggiungano le turbine.

Uno scolmatore accumula i detriti che ad intervalli regolari vengono issati da un nastro trasportatore in un cassone appositamente predisposto.

Gli operai ogni tanto ispezionano questo cassone per vedere quando è pieno ed indirizzare il nastro ad un altro analogo contenitore.
E’ così che l’hanno vista.

La speranza è che le indagini possano presto portare a qualche risultato.


Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/06/2019 07:33:00
Identificata Il corpo ritrovato senza vita giovedì scorso nel cassone della Centrale idroelettrica dei Maressi a Prevalle è  di una 37enne di Villanuova sul Clisi

02/05/2016 13:14:00
Vigili del fuoco, avvicendamento con interrogazione La minoranza in Consiglio comunale a Storo "interroga" gli amministratori sulla situazione del locale sodalizio dei vigili del fuoco, in procinto di rinnovare le cariche al vertice


05/02/2019 07:32:00
Il giorno dell’ufficialità Operativo dallo scorso 20 ottobre, dopo una lunga gestazione, il distaccamento dei Vigili del Fuoco di Paitone è stato finalmente e ufficialmente inaugurato

16/07/2015 08:24:00
Amici... e amiche dei Vigili del Fuoco Grande successo nel sabato-vigilia della Tre Campanili, a Vestone, per la manifestazione "Vestone in corsa" a sostegno del locale gruppo di Vigili del Fuoco volontari


27/02/2017 10:00:00
Appartamento a fuoco nella notte I vigili del fuoco salodiani hanno lavorato per sei ore, nella notte, per domare l'incendio sviluppatosi all'interno di un appartamento in via Valdini, a Salò



Altre da Prevalle
07/12/2019

«Medolér», storia umana e sociale di una comunità

Lo spettacolo di teatro e musica andato in scena nei giorni scorsi al Teatro Paolo VI di Prevalle ha rappresentato un aspetto rilevante della storia umana, sociale ed economica della comunità di Botticino Mattina: le sue cave di marmo, i suoi cavatori, le loro famiglie nel contesto degli anni '50/'60


05/12/2019

Luci, parole, suoni e colori per inaugurare il Natale

Questa domenica, 8 dicembre, a Prevalle si terranno i tradizionali mercatini natalizi, che quest’anno comprenderanno anche una raccolta di libri a favore dei pazienti della Poliambulanza di Brescia

05/12/2019

Ancora rifiuti abbandonati

Gli scatti inviati da una nostra lettrice testimoniano l’ennesimo abbandono di rifiuti nell’ambiente, questa volta nella zona tra Paitone e Prevalle

04/12/2019

A San Michele si inaugura l'organo restaurato

Nel giorno dell’Immacolata nella Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo, a Prevalle, un concerto inaugurale per il restauro dell’organo


03/12/2019

I benefici dei libri

In occasione dei Mercatini di Natale di domenica prossima a Prevalle sarà promossa una raccolta di libri a favore del Consultorio Cidaf-Poliambulanza e ai reparti di Poliambulanza

02/12/2019

Un bosco urbano a Prevalle

In occasione del Festa Nazionale degli Alberi, la Commissione Ambiente del Comune di Prevalle si è fatta promotrice di un nuovo progetto ambientale dedicato agli alberi

30/11/2019

Il duro lavoro nelle cave di marmo

Sarà proposto questo sabato 30 novembre al teatro Paolo VI a Prevalle lo spettacolo teatrale “Medolér”, portato in scena dalla Compagnia teatrale oratorio Botticino Mattina e dalla banda musicale “Giuseppe Forti” di Botticino.

28/11/2019

Don Carlo Gnocchi, «Un Santo con la penna»

Questo venerdì sera nella chiesa parrocchiale di San Michele si terrà lo spettacolo-racconto dedicato cappellano della Tridentina nella ritirata di Russi portato in scena da Emanuele Turelli


21/11/2019

Il ritorno del giudice Albertano

Con il romanzo “Il giudice Albertano e il caso del numero perfetto” questo venerdì sera, 22 novembre, lo scrittore Enrico Giustacchini torna a Prevalle. Questa sera anche una presentazione a Vallio Terme


21/11/2019

Via con 11 mila euro

A tanto ammonta il bottino dell'assalto allo sportello della Ubi Banca di Prevalle. Danni ben più gravi alla struttura che non riaprirà prima di lunedì prossimo


Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia