Skin ADV
Mercoledì 11 Dicembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Dicembre in Gaver

Dicembre in Gaver

di Gianpaolo Capelli



09.12.2019 Bagolino

09.12.2019 Vestone

09.12.2019

10.12.2019 Villanuova s/C Valsabbia

10.12.2019 Vobarno

09.12.2019 Valtrompia

09.12.2019

09.12.2019

09.12.2019 Sabbio Chiese Provaglio VS Valsabbia

09.12.2019 Pertica Bassa Valsabbia






13 Novembre 2019, 07.22

Urbanistica

Rigenerazione urbana

di red.
La Regione ha dato il via libera alla modifica delle norme che prevedono incentivi per gli interventi di recupero abitativo

Facilitare e rendere più convenienti gli interventi di rigenerazione urbana nelle aree dismesse e di recupero edilizio degli edifici, a completamento della strategia regionale per la riduzione del consumo di suolo.
E' questo l'obiettivo dei progetti di legge di modifica della legge 12 2005, focalizzati sulla rigenerazione urbana e gli incentivi al recupero, approvati dal Consiglio regionale, dopo che la Giunta regionale aveva licenziato la relativa delibera il 17 giugno scorso.

PRIMA REGIONE IN ITALIA
- Soddisfazione è stata espressa dall'assessore regionale al Territorio e Protezione civile Pietro Foroni, secondo il quale "non ci sono al momento in Italia esempi come questo: la rigenerazione urbana è fondamentale per evitare consumo di suolo, recuperare l'esistente e abbattere i costi; se vogliamo preservare la Lombardia dal consumo di suolo, dobbiamo investire nel recupero dell'esistente, sia esso un immobile abbandonato o un'area dismessa o da bonificare.

Recuperare edifici fatiscenti serve a rendere più belle, vivibili e sicure le nostre città, costa meno in termini di denaro e burocrazia, ma serve anche a sottrarre spazio al degrado e alla criminalità".

PATRIMONIO SE VALORIZZATO E' LEVA IMPORTANTE
- "Questa normativa - ha commentato l'assessore Foroni - vuole avere un effetto shock sullo sviluppo urbanistico, segnando una linea di Demarcazione precisa e avendo un impatto immediato.
Dal giorno dopo l'entrata in vigore della legge, recuperare l'esistente diventerà più vantaggioso che costruire ex novo.

E' una legge che taglia tasse e burocrazia. Snellimento burocratico e procedure semplificate permetteranno di procedere più velocemente. Il patrimonio immobiliare può essere una leva di sviluppo per il territorio se sapremo valorizzarlo, rispondendo ai bisogni reali delle persone che lo abitano.

Senza l'incentivo del taglio degli oneri di urbanizzazione il settore edile continuerebbe a restare fermo". In tema di bonus volumetrico del 20 % sul costruito, l'assessore Foroni ha confermato che "non sarà automatico ma legato alla qualità dell'intervento, in base a criteri che stabilirà la Giunta regionale con un'apposita delibera".

OBIETTIVI E AZIONI PREVISTE
- La legge individua misure di incentivazione come riduzione di oneri o bonus volumetrici, per rendere più convenienti i progetti di rigenerazione urbana e di recupero del patrimonio edilizio; introduce semplificazioni procedurali per rendere più veloci i processi (procedura speditiva per individuare gli ambiti di rigenerazione, per recuperare immobili dismessi, per i cambi d'uso, normativa sugli usi temporanei); riallineandosi alla normativa edilizia statale con deroghe alle norme edilizie (distanze, altezze) punta a facilitare gli interventi di rigenerazione urbana e recupero del costruito e introduce premialità nei finanziamenti regionali per gli interventi.

Sono infine stati previsti l'istituzione di un fondo per finanziare interventi di rigenerazione, studi di fattibilità e strumenti finanziari innovativi per il partenariato pubblico privato.
"Una legge fortemente ecologica - ha rimarcato l'assessore - perchè punta a ridurre gli oneri per chi recupera e ad aumentarli a chi costruisce ex novo".

ATTENTI ALLE DIFFERENZE
- "Abbiamo deciso di dare vita a un apparato uniforme per tutta la Lombardia dando lo stesso tempo la possibilità di optare per scelte 'elastiche'. Non è una legge contro qualcuno, ma per tutta la Lombardia - ha spiegato Foroni - perchè offre agli enti locali la possibilità di affinare e declinare le normative secondo le loro differenti esigenze e fattispecie territoriali.
Non possiamo pensare che un piccolo Comune delle nostre montagne abbia le stesse problematiche di un capoluogo di Provincia o di una cittadina della Bassa, e viceversa.
Ci sono luoghi nelle nostre campagne che possiamo recuperare, dove il bonus non andrà a incidere più di tanto. E' una norma che consentirà anche di investire in ambito agricolo".

.fonte: comunicato stampa

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/11/2019 07:30:00
«Legge regionale sbagliata, abbiamo limitato i danni Sul tema della rigenerazione urbana interviene per il Pd anche il consigliere regionale valsabbino Gianantonio Girelli


11/03/2016 07:54:00
A proposito di rifiuti Leggo su Valle Sabbia News dello storico risultato ottenuto dalla Comunità Montana di Valle Sabbia che, su mandato dei comuni, ha anticipato di sei mesi (sic!) la scadenza del contratto con Aprica per la gestione del sevizio rifiuti in Valle

08/01/2007 00:00:00
Una sfida ignorata in Europa... e in Valsabbia L’incessante sovraccrescita urbana rischia di compromettere l’equilibrio ambientale, sociale ed economico dell’Europa. È quanto afferma una relazione dell’Agenzia europea dell’ambiente (AEA).
A noi pare stia succedendo anche nella nostra Valle.

07/03/2016 08:30:00
Igiene urbana, quale? Rifiuti, la Vallesabbia prepara la rivoluzione. Questo il titolo dell’articolo riportato su Brescia Oggi, venerdì 4 marzo 2016. L'opinione del consigliere delegato Claudio Zanoni


05/11/2017 08:30:00
Nuove assunzioni per il sistema di raccolta porta a porta Martedì 31 ottobre, sul sito di Sae Valle Sabbia srl, sono stati pubblicati due bandi di assunzione per il servizio di nettezza urbana porta a porta.



Altre da Politica e Territorio
10/12/2019

Cercasi tirocinante per la biblioteca

Anche il Comune di Gavardo ha aderito al bando DoteComune di Anci Lombardia per la selezione di un tirocinante per un percorso formativo in ambito biblioteconomico e culturale. Ecco requisiti e modalità di partecipazione

10/12/2019

L'energia benefica della Valvestino

Abbiamo trascorso qualche ora in Valvestino, dove c'è chi si sta dando da fare nella ricerca di uno sviluppo possibile, per rifuggere da quello che altrimenti sarebbe un inesorabile isolamento geografico


09/12/2019

«Grazie per il Ringraziamento»

Una trentina di trattori quelli hanno sfilato dalla sede del Caseificio Valsabbino di Sabbio Chiese fino alla parrocchiale di Provaglio Valsabbia, benedetti da don Alberto Cabras alla fine della messa.

09/12/2019

Operativo il paravalanghe del Canal Rot

Da Sabato scorso chi sale al Gaver lungo la Provinciale 669 lo fa passando dentro la galleria paravalanghe, la seconda, dopo Valle Dorizzo, quella appena ultimata dalla ditta Edilscavi Bonomelli di Sellero. Da oggi senso unico alternato nella paramassi dei Tre Capitelli


08/12/2019

Un'opera per il territorio?

Grande affluenza lo scorso venerdì sera al dibattito organizzato a Muscoline da Fratelli d’Italia. Presente anche il senatore Gianpietro Maffoni, membro della Commissione Ambiente


08/12/2019

Oltre duemila libri per i bimbi ricoverati

Grazie ad una raccolta promossa dalle Librerie Giunti al Punto i reparti di Pediatria degli ospedali di Gavardo e Desenzano hanno ricevuto più di 2350 volumi destinati ai piccoli pazienti

07/12/2019

Luca Facciano nuovo coordinatore del PD valsabbino

Lo ha eletto l’assemblea dei circoli del Partito Democratico della Valle Sabbia nel corso di un’assemblea di giovedì scorso che ha visto la presenza del segretario provinciale Michele Zanardi


06/12/2019

Il Garda in sella

Nel corso di un convegno di Visit Brescia a Gardone Riviera è stato presentato il progetto dedicato al cicloturismo per la sponda bresciana del Benaco. Un progetto replicabile anche ad altre aree della provincia


06/12/2019

Un milione per i Vigili del Fuoco volontari

In arrivo dalla Regione importanti risorse destinate ai distaccamenti dei Vigili del Fuoco volontari sul territorio lombardo

06/12/2019

Un corso per guide ambientali ed escursionistiche

In collaborazione con la sede bresciana dello Ial, a gennaio 2020, la Comunità montana di Valle Sabbia lancia un nuovo progetto formativo

Eventi

<<Dicembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia