Skin ADV
Martedì 20 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE




19.11.2018 Vestone Capovalle Valsabbia

19.11.2018 Valsabbia Provincia

18.11.2018 Salò Valsabbia Garda

19.11.2018 Idro

20.11.2018 Casto Valsabbia

18.11.2018 Storo

19.11.2018 Casto Serle

19.11.2018 Vobarno

18.11.2018 Vestone Valsabbia

19.11.2018 Villanuova s/C Provincia



11 Aprile 2018, 10.30

Eco del Perlasca

Limbo virtuale

di Adriana Galati
Un film dai mille messaggi profondi che sfortunatamente accomunano la nostra società, un opera cinematografica che è in grado di farci riflettere su tutto quello che al giorno d'oggi molte persone sono costrette a vivere

Sto parlando di DISCONNECT il cui contenuto merita di essere guardato solo da chi ha la forza e la volontà di cogliere quello che il regista vuole trasmetterci.

Oltre al tema del tentato suicidio di un ragazzino umiliato e deriso, c'è una realtà che accumuna ogni singolo personaggio, ovvero il senso di solitudine.
Una tematica che è strettamente attuale e riguarda la maggior parte degli adolescenti.

Ci si può sentire soli in famiglia, tra gli amici, in mezzo ad una folla di sconosciuti e la domanda che sorge spontanea è il perchè di questa sensazione che ti logora dentro facendoti sentire dannatamente inadatto in qualsiasi situazione e che ti potrebbe portare come nel caso di uno dei protagonisti a fare del male a qualcun'altro per sentirsi partecipe di un qualcosa che egli stesso sa di essere sbagliato.

Ma siamo noi a sentirci soli o sono gli altri a farci sentire tali?
Viviamo in una società dove avere l'ultimo modello di telefono sembra essere la gara più ambita da tutti gli ostentatori, come se possedere qualcosa di marca e con un prezzo sempre più elevato ti facesse sentire amato o apprezzato. il telefono sembra essere il nostro migliore amico, lo portiamo sempre con noi aspettando dei messaggi che sono in grado di farci sentire un po meno soli e quando non ne arrivano inizi a farti mille domande e paranoie, sul fatto che magari quello sbagliato sei tu.

Postiamo foto su internet per ostentare quanto sia fantastica la nostra vita e questa situazione ci sta letteralmente sfuggendo di mano.
Si posta quando si è a tavola per far visionare le pietanze che stiamo degustando, si posta quando siamo fuori con degli amici, alcuni postano persino quando vanno a fare la spesa convinti che dall'altra parte ci sia qualcuno a cui interessi veramente quanti etti di prociutto prenderà.

Diamo un importanza smisurata a dei like e qualcuno penserà: come un mi piace possa cambiargli realmente la vita, ma è palesemente la realtà di tutti gli adolescenti e gli adulti di oggi e andrà sempre a peggiorare.

Siamo costantemente connessi, abbiamo perso la capacità di goderci un momento senza il bisogno di condividerlo.
Ma se fossimo in grado di separarci da ogni apparecchio elettronico e una volta tanto uscissimo e parlassimo senza il nostro telefono fra le mani, questa sensazione di solitudine sparirebbe?

Le persone ritroverebbero i veri valori della vita? Saprebbero apprezzare un istante in più con i loro figli, genitori senza sprecare quel tempo online?
Si ritroverebbe la capacità di godersi le proprie emozioni e sentimenti? Non resta che avere il coraggio di disconneterci e iniziare a vivere la realtà.

Adriana Galati  4AG
Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
23/01/2016 15:41:00
Il Perlasca in Inghilterra Torna dopo un anno, uno dei progetti più richiesti e qualificanti che si possono sperimentare frequentando l'Istituto Superiore di Valle Sabbia


21/01/2013 07:00:00
Zattere di salvataggio A Odolo sono attivi due hotspot che permettono agli utenti di navigare gratuitamente col telefono cellulare in Internet. Sono compatibili con un protocollo sviluppato dalla protezione civile

30/03/2015 07:01:00
Internet ancora sottovalutato dalle imprese in Valle Sabbia Sono  pochissime in Valle Sabbia le aziende che riconoscono il web come strumento di vendita comunicazione ed un reale valore aggiunto nelle strategie di comunicazione

22/05/2018 09:28:00
Finalisti nazionali Greta Don, Denise Freddi e Andrea Alberti della V^ Amministrazione Finanza e Marketing del PERLASCA di Idro- Vobarno si sono classificati, con la loro impresa simulata "BURNAVOIDERS", fra le 15 migliori aziende d’Italia nel progetto "Young Business Talents"

21/03/2016 07:27:00
Tanti auguri Wikipedia Il sapere libero online spegne 15 candeline




Altre da Pillole di Psicologia
11/11/2018

Le parole dell'odio

Le parole dell’odio circolano realmente attorno a noi, oggi  più che mai in rete, e attraversano le relazioni, le contaminano e le feriscono

21/10/2018

La pedofilia on line

Tutto cambia, nel bene e nel male. Ora la pedofilia si è trasferita in Internet e i pedofili on line sono la nuova frontiera della depravazione sessuale

19/08/2018

Le bulle

Quando pensiamo al bullismo pensiamo ai maschi e alle prevaricazioni che esercitano tra pari, bambini o adolescenti. Non c’è dubbio che stando alle statistiche il fenomeno riguardi in gran parte il genere maschile, ma...

29/07/2018

Adolescenti e social

I social sono buoni o cattivi? Servono agli adolescenti o sono dannosi?  Domande insistenti che oggi riecheggiano ovunque e che, soprattutto i genitori, si pongono preoccupati dei pericoli che i figli possano correre frequentandoli assiduamente

08/06/2018

Apertura estiva per San Bartolomeo

La chiesa e il complesso dell’ex monastero di San Pietro in Monte Orsino a Serle riapre domenica a visite guidate e iniziative culturali che si protrarranno per tutta l’estate

23/01/2018

Terza sconfitta consecutiva al tie break

In uno scontro diretto per la zona salvezza il Tecnoace non riesce a completare la rimonta e si arrende dopo due ore e cinque minuti di gioco al Bruzzano

16/09/2017

Costruire l'umano nella scuola che cambia

La novità della scuola di quest’anno che interessa studenti, docenti, e famiglie, è il progetto del liceo quadriennale

03/08/2017

Piromania, che piacere!

Il rischio è il mio mestiere. Si potrebbe dire parafrasando un’espressione cara a Fleming e al suo storico personaggio 007 che aveva licenza di fare qualsiasi cosa

24/04/2017

Ragazzi che si fanno male

Il cosiddetto “male di vivere” sembra essere in aumento tra i giovani. Secondo l’Osservatorio Nazionale dell’Adolescenza c’è un 20% dei teenager che si fa intenzionalmente del male.

02/04/2017

Nessuno educa nessuno

ntinuano ad accadere fatti gravi come quelli di Genova dove nei giorni scorsi  è stata scoperta una vera e propria catena di attività che i minori fanno on line come quella di inviare foto e video hard ad amici e conoscenti tra cui anche adulti

Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia