Skin ADV
Lunedì 24 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

 
 

MAGAZINE


LANDSCAPE


Giuliana Franchini, psicologa psicoterapeuta infantile, autrice di libri sulla relazione educativa e favole per aiutare i bambini a crescere bene.
Giuseppe Maiolo,  psicoanalista junghiano, scrittore e giornalista, si occupa di formazione dei genitori e di clinica dell’adolescente.
Officina del Benessere, Puegnago tel. 0365 651827
Al lago di Braies

Al lago di Braies

di Eliana Lombardi



24.09.2018 Anfo

23.09.2018 Val del Chiese

22.09.2018 Vestone Valsabbia

23.09.2018 Villanuova s/C

24.09.2018 Vobarno Roè Volciano

22.09.2018

23.09.2018 Gavardo

23.09.2018 Villanuova s/C

22.09.2018 Roè Volciano

23.09.2018 Gavardo






20 Marzo 2017, 13.02

Genitori & Figli

I ritirati

di Giuseppe Maiolo
Li riconosci perché non li vedi. O meglio, sono quei ragazzi che si isolano per paura del mondo che in alcuni casi diventa vero proprio panico

Si nascondono e si ritirano. Sono adolescenti tra i 14 e 18 anni, a volte anche più giovani, che sfuggono dai contatti sociali e temono le relazioni con i pari, il confronto, la scuola.

Timidezza e insicurezza? Si ma troppa, acuta, irriducibile.
Non di rado angoscia pura per le relazioni sociali che li spinge a isolarsi dagli altri e a scappare dalla vita reale.
Lo si definisce isolamento sociale ed è la manifestazione di un profondo disagio.

In Giappone, il fenomeno conosciuto con il nome Hikikomori che significa ritirarsi, è esteso. Allarmante.
Ma anche in Italia preoccupa perché sta diffondendosi e, perché in alcuni casi, è ritiro totale. 
Sembra infatti che siano in aumento quei teenager, soprattutto maschi, che ad un certo punto della loro crescita avvertono sempre più chiaramente una sensazione forte di disagio e paura, acuta, della scuola e del confronto con i compagni.
Allora gradualmente ma con sempre maggiore determinazione si chiudono in casa, nella loro stanza, al riparo da tutti e da tutto.
Unica finestra aperta sul mondo: un PC e il collegamento internet.

Il ritiro dalla scuola e il rifiuto dei contatti con il gruppo non sono cosa nuova in adolescenza.
Sono comportamenti che vanno sotto il nome di fobia scolare. E Non si tratta di un disagio prodotto esclusivamente da Internet e dalle tecnologie digitali.
La rete in cui cui questi ragazzi si rifugiano chiudendosi nella loro camera, sono una sorta di rifugio protettivo, un ritiro rassicurante. Certamente una fuga.

La scuola non c'entra. Tantomeno il rendimento scolastico. Anzi solitamente si tratta di adolescenti ben attrezzati da un punto di vista intellettivo.
È invece la paura o la vergogna sociale che attiva in loro il bisogno di richiudersi in una stanza e separarsi dalla vita reale, annullare l’immagine fisica del proprio corpo e il confronto con i pari. Il fenomeno del ritiro sociale, pertanto, ha una forte valenza simbolica che va colta è trasformata perché l’illusione del rifugio non si trasformi in prigionia totale.

Su questo aspetto è necessario riflettere.
Il problema sta nel fatto che questo nostro tempo digitale fornisce ai minori l’idea che l’amicizia e i contatti virtuali possano essere sempre meno relazioni reali.

Per una serie di circostanze sociali oggi le relazioni umane sono critiche, difficili, frustranti e insoddisfacenti.
I contatti e gli incontri sempre più dominati dalla competizione e dalla prevaricazione. La famiglia, a volte assente, viene percepita dai ragazzi come distante e concentrata più sui risultati e sulle prestazioni scolastiche che sulle loro esigenze.
La scuola lontana, lontanissima dai loro interessi e dal loro mondo, parla un’altra lingu e dispensa “saperi” con strumenti invecchiati: non affascina più.

Meglio allontanarsi o estraniarsi da questo mondo reale e proteggersi immergendosi nel virtuale.
In altri termini un simile comportamento può essere letto sia come protesta che come grido di aiuto. Soprattutto è un messaggio di dolore quello dei ritirati che richiede dagli adulti un intervento urgente perché la dimensione autoprotettiva, per certi versi funzionale al processo di crescita, non richiuda per sempre chi sta aprendosi alla vita. 
 
Giuseppe Maiolo
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG







Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/07/2018 09:30:00
Sempre connessi ma fuggiaschi Li puoi chiamare fuggiaschi ma sono teenager isolati dal mondo che non vedi perché si nascondono, si ritirano in casa e rifiutano i contatti reali

16/11/2015 07:51:00
Terrorismo: proteggiamo i bambini Ogni attacco terroristico ha come obiettivo esclusivo quello di seminare il panico. La paura che si sviluppa nella gente è collegata al timore di un altro attacco e all’incapacità di poterlo prevedere

21/03/2016 08:50:00
Prostituzione minorile Sono emerse nei giorni scorsi azioni di adescamento on line di minori. Solo in questi casi si parla dei rischi che corrono i minori sulla rete. Cosa fanno e cosa devono fare gli adulti di riferimento?


10/01/2014 12:25:00
Quei genitori... tassisti C'è un nuovo mestiere per i genitori: quello di fare i tassisti. Succede quando gli impegni dei figli sono troppi... e non è detto che sia sempre un bene, anzi

02/08/2011 09:00:00
Allattamento al seno, per vivere meglio Dall'1 al 7 agosto iniziativa di Unicef per divulgare i benefici del latte materno che in alcuni casi diventa un salvavita.



Altre da Genitori e Figli
23/09/2018

Giovani e senso del limite

Le biografie personali che negli ultimi fatti di cronaca hanno visto protagonisti adolescenti che hanno perso la vita, necessitano di tutto il nostro rispetto e mai di un giudizio (1)

14/09/2018

Blackout. Il gioco mortale dei teenager

Un’ennesima tragedia si compie tra i giovani e sconvolge perché scopri che si muore per “gioco”. È una pratica occulta e già conosciuta tra i giovani, inebriante ed eccitante, per qualche verso erotica, che ora la rete sta diffondendo e che negli Stati Uniti ha già fatto numerose vittime 

09/09/2018

Scuola e famiglia ai blocchi di partenza

Pronti via, fra attese e speranze. Ma com'è cambiato nel tempo il rapporto fra le famiglie e la scuola? Ce ne parla oggi Giuseppe Maiolo


02/09/2018

La famiglia liquida

La famiglia del terzo millennio è passata attraverso varie mutazioni e ora coniuga una grande quantità di relazioni diverse che danno vita a complesse variabili sia della genitorialità che dell’educazione (1)

26/08/2018

Bullismo e disimpegno morale

Di bulli ce ne sono tanti. Troppi sicuramente e distribuiti un po’ dappertutto, non solo nei luoghi tradizionali come la scuola o il parco pubblico, e ora il web, dove è più facile spargere i semi dell’intolleranza e della violenza


19/08/2018

Le bulle

Quando pensiamo al bullismo pensiamo ai maschi e alle prevaricazioni che esercitano tra pari, bambini o adolescenti. Non c’è dubbio che stando alle statistiche il fenomeno riguardi in gran parte il genere maschile, ma...

12/08/2018

I giovani e l'incertezza

Nel libro “La società dell’incertezza” Zigmunt Bauman sosteneva che la società contemporanea, conquistata la liberta individuale, ora è destinata all’incertezza...

05/08/2018

Costruire empatia

L’empatia sembra oggi una parola di moda visto l’uso frequente che se ne fa. Ma, a mio parere, è piuttosto una necessità a cui dovremmo dedicare particolare attenzione e risorse 

29/07/2018

Adolescenti e social

I social sono buoni o cattivi? Servono agli adolescenti o sono dannosi?  Domande insistenti che oggi riecheggiano ovunque e che, soprattutto i genitori, si pongono preoccupati dei pericoli che i figli possano correre frequentandoli assiduamente

22/07/2018

Sempre connessi ma fuggiaschi

Li puoi chiamare fuggiaschi ma sono teenager isolati dal mondo che non vedi perché si nascondono, si ritirano in casa e rifiutano i contatti reali

Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia