Skin ADV
Martedì 23 Maggio 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE


Papaveri sopra Crone

Papaveri sopra Crone

di Simonetta Lombardi



22.05.2017 Provincia

21.05.2017 Provincia

22.05.2017 Salò

22.05.2017 Idro Vestone Casto Roè Volciano

21.05.2017 Vestone Serle

22.05.2017 Muscoline Valtenesi

22.05.2017 Mura

21.05.2017 Valsabbia Giudicarie Storo

21.05.2017 Barghe Villanuova s/C

22.05.2017 Storo






01 Settembre 2016, 14.41

Pillole di spicologia

Pronti... via: a settembre tutti a scuola!

di Annalisa Croci
A settembre riaprono le scuole e per tutti i bambini è un momento di passaggio e rientro, che può essere temuto o atteso con gioia poiché si ritrovano amici e compagni di classe. Come è possibile per i genitori aiutare i propri figli a superare questo momento serenamente?

Ad esempio infondere entusiasmo per far sentire la voglia di tornare, poiché il ritorno a scuola non deve essere una fonte di stress per bambini e ragazzi dopo la fine del riposo estivo. Bisogna aiutarli a mettere da parte paure e angosce.

Con le vacanze gli orari sono diventati più flessibili, quindi consiglio di reintrodurre un ritmo che prepari alla routine della scuola, ad esempio un paio di settimane prima dell’inizio sarebbe importante anticipare l’orario per andare a dormire e anticipare anche la sveglia; abituandolo poco alla volta alla sveglia per la scuola.

Importante è regolarizzare anche gli orari dei pasti, compresa la colazione che è fondamentale per iniziare la giornata con energia, con una leggera merenda a metà mattina o pomeriggio.

Un aiuto ad un sereno rientro può essere dato dalla scelta dello zaino, l’astuccio e il diario, secondo i gusti di ogni bimbo, queste scelte rappresentano un aspetto gratificante e positivo dell’inizio anno scolastico.

Evitare di far sentire l’ansia che ha il genitore per l’inizio, cercare di fidarsi dell’ambiente e delle maestre a cui si lascia il piccolo per tutto il resto dell’anno, caricando con entusiasmo questo passaggio, senza ovviamente esagerare.

È utile organizzare il tragitto per la scuola e conoscere gli orari di inizio e fine lezioni, cercando di anticipare al bambino chi lo andrà a prendere o chi lo porterà.

È normale che sia per i piccoli che per i genitori ci sia la paura per il distacco, specialmente nel periodo della scuola materna, importante è no far passare l’idea che sia un distacco di sofferenza, che non si è convinti, altrimenti i figli con difficoltà si inseriranno e si staccheranno da mamma e papà. Un aiuto può essere rassicurare il figlio che a scuola trascorrerà una parte della giornata, poi sarà ancora a casa con mamma o papà e potrà svolgere numerosi giochi.    

In alcuni casi rientrare a scuola, può essere vissuto come un vero e proprio incubo, per esempio il bambino può manifestare ansia e paura del tornare tra i banchi e affrontare la realtà scolastica. Tutto ciò  crea uno stato di malessere generale, che non deve essere sottovalutato; può essere però risolto con la vicinanza e l’affetto dei genitori, o nelle situazioni più gravi è utile rivolgersi a un esperto.

È comunque necessario comprendere le motivazioni che si trovano alla base di questo rifiuto, e affrontarle con estrema serietà.

Come gli adulti, anche i bambini possono soffrire della “sindrome da rientro”, che ha componenti psicologiche e fisiologiche, ma che fortunatamente tende a estinguersi in pochi giorni .

Buon inizio!

dott.ssa Annalisa Croci
PSICOLOGA PSICOTERAPEUTA
Cel. 334/2357696
www.ascoltopsicologo.it
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/09/2012 09:00:00
Stress al rientro dalle vacanze Le vacanze al di là degli effetti benefici di riposo, divertimento, opportunità di fare incontri e esperienze, possono comportare uno stress al rientro al lavoro.

07/06/2013 07:00:00
Lo stress ingrassa, il rilassamento dimagrisce In questo secondo post sulle relazioni tra psicologia e metabolismo Gianpiero Rossi chiarisce come ansia, paura, stress limitino il dimagrimento, che invece è favorito da un rilassamento fisiologico e da un saper mangiare lentamente

23/11/2012 07:01:00
Progresso ed evoluzione Il progresso non si può imporre: è una direzione che quando viene scelta ci migliora e quando viene subita crea tensioni, rotture, regressioni. La scuola è ancora l'oggetto della nostra riflessione sull'urgenza del cambiamento.

13/01/2011 10:00:00
Pillole di Psicologia Pubblichiamo oggi il primo contributo di Paola per la nuova rubrica «Pillole di Psicologia»

08/11/2016 17:08:00
Sos Compiti La scuola è iniziata da qualche mese ed è tempo di compiti, verifiche; inizia la routine per tutti: bambini, adolescenti, insegnanti e genitori



Altre da Pillole di Psicologia
24/04/2017

Ragazzi che si fanno male

Il cosiddetto “male di vivere” sembra essere in aumento tra i giovani. Secondo l’Osservatorio Nazionale dell’Adolescenza c’è un 20% dei teenager che si fa intenzionalmente del male.

02/04/2017

Nessuno educa nessuno

ntinuano ad accadere fatti gravi come quelli di Genova dove nei giorni scorsi  è stata scoperta una vera e propria catena di attività che i minori fanno on line come quella di inviare foto e video hard ad amici e conoscenti tra cui anche adulti

20/03/2017

I ritirati

Li riconosci perché non li vedi. O meglio, sono quei ragazzi che si isolano per paura del mondo che in alcuni casi diventa vero proprio panico

04/03/2017

Paura della diversità e routine del pensiero

L’antropologo Ernesto De Martino diceva che “la routine è noiosa ma dà sicurezza, questa nostalgia dell’identico è molto difficile da modificare”. Insomma la tendenza è quella di "andare in cerca del simile", perchè ogni novità fa paura

02/03/2017

Il corpo dei nativi digitali

I nuovi giovani, quelli digitali, in rete si cercano, si trovano, si incantano. O meglio si mostrano con mille volti o per lo meno con quegli Avatar che si possono impersonare

19/02/2017

Giovani e crisi d'esperienza

“I Care” scriveva sulla lavagna della sua canonica Don Milani. Egli voleva che i suoi allievi sviluppassero un interesse profondo per le questioni della vita e per tutti i problemi circostanti. E oggi?

10/02/2017

Se a un giovane manca l'idea di futuro

Da Pino Maiolo una riflessione, sull'onda dello sconcerto causato dalla lettera di Michele, il friulano che a trent'anni ha deciso di farla finita e che in queste ore sta rimbalzando sui giornali, in tv e sul web

08/02/2017

Gelosia fra fratelli

Spesso la nascita di un fratellino modifica l’equilibrio della famiglia e crea gelosie. Ecco alcuni consigli

24/11/2016

A Villanuova con Crepet

Pubblico delle grandi occasioni a Villanuova sul Clisi per la serata condotta da Paolo Crepet  sulle nuove dipendenze e l'emergenza creativa. Per noi c'era anche Armando Ponchiardi. Video


21/11/2016

Le nuove dipendenze e l'emergenza educativa con Crepet

Mercoledì al teatro Corallo di Villanuova sarà ospite il noto psichiatra e sociologo Paolo Crepet, studioso dell'adolescenza e delle dinamiche familiari, che presenterà il suo ultimo libro “Baciami senza rete”

Eventi

<<Maggio 2017>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia