Skin ADV
Giovedì 14 Novembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








12.11.2019 Preseglie

12.11.2019 Vobarno

12.11.2019 Val del Chiese

13.11.2019

12.11.2019 Gavardo Salò Valsabbia Garda

12.11.2019 Garda

13.11.2019 Valsabbia

13.11.2019

12.11.2019 Sabbio Chiese Valsabbia Val del Chiese Storo

12.11.2019 Gavardo Valsabbia Garda






18 Ottobre 2019, 07.00
Pertica Alta Valsabbia
Eco del Perlasca

Il coraggio di essere liberi

di Graziano Pezzottini
A Barbaine di Pertica Alta, in occasione della commemorazione dei parigiani caduti per mano fascista, come ogni anno ha preso la parola anche uno studente del Perlasca

Ecco il suo discorso:

Buongiorno a tutti. Io sono Graziano e frequento la terza Amministrazione Finanza e Marketing all'istituto Perlasca di Idro.
Oggi, in questo contesto di grandissimo spessore simbolico ed etico, mi sento particolarmente emozionato. La scorsa settimana, quando mi è stato chiesto di intervenire in una simile occasione, in qualità di rappresentante della mia scuola, ero particolarmente preoccupato, in quanto temevo di non essere all’altezza della situazione.  

Ora, eccomi qua
…L’emozione sta cedendo il passo alla gratitudine nei confronti di coloro che mi hanno invitato, una profonda gratitudine perché mi è stata regalata l’opportunità di vivere in modo consapevole ed attivo la mia cittadinanza in un’esperienza ricca di grandi stimoli.

Allora, circondato in prevalenza da persone più mature
ed adulte di me, mi sento incoraggiato e desidero condividere con tutti voi la mia modesta riflessione. Io sono giovanissimo, ho solo sedici anni, e così come tutti i miei compagni, fortunatamente, non ho vissuto la guerra sulla mia pelle.
Mi sono, però, sempre accostato con particolare interesse e con profondo senso critico ai testi scolastici e non, che parlano dei piccoli-grandi gesti di quei partigiani a noi tanto cari e ben noti che hanno donato il loro enorme contributo alla Resistenza valligiana.

Mi è capitato anche di ascoltare numerose testimonianze dirette e di avvertire una stretta al cuore, sentendo le vicissitudini di alcuni episodi concitati di storia locale raccontati dagli anziani con così tanta dovizia di particolari…
Spesso pensavo ad alcune eroiche famiglie che, appellandosi ad un enorme coraggio, rischiavano di essere fucilate, pur di proteggere un amico, un parente o addirittura un figlio ribelle al regime totalitario.

Sono percorso da forti brividi, riflettendo su quelle persone che, soprattutto nei nostri paesi di montagna, nascondevano i partigiani in rifugi di fortuna, risparmiando loro un triste epilogo.
Pensando e ringraziando dal profondo del cuore tutti coloro che, in un’epoca di dittatura, sono riusciti orgogliosamente ad andare contro le idee che erano state inculcate alla maggioranza, mi sorgono spontanei alcuni interrogativi. Come si vivrebbe oggi se nessuno avesse osato ribellarsi al regime dittatoriale, aspirando con ardore ad un mondo libero e democratico? Noi, giovani del Ventunesimo secolo, siamo altrettanto coraggiosi? Non ne sono convinto…A parole forse sì, ma nei fatti, non credo proprio… 

Spesso, per conseguire un obiettivo nobile,
per una serie di motivazioni, più o meno credibili, non sappiamo collaborare tra di noi con coraggio, generosità, spirito di iniziativa e solidarietà, valori questi a cui si sono ispirati i Ribelli per Amore.
Purtroppo, spesso noi ragazzi guardiamo con ansia al futuro, siamo disorientati e fortemente spaventati dal domani perché non siamo in grado di intuire le sfide che ci riserverà. Il mondo che noi giovani desideriamo è fatto di certezze e non di promesse effimere…

In parecchi frangenti, però,
non sappiamo mettere bene a fuoco i nostri obiettivi…Per ottenere qualcosa, qualsiasi cosa bisogna impegnarsi profondamente, utilizzando al meglio quei diritti di libertà, di pensiero, di voto, di parola, per noi scontati ma frutto di lotte carneficine e di grande spargimento di sangue per tanti che ci hanno preceduto.

Gli uomini e le donne che qui oggi celebriamo, ci indicano saggiamente la strada da seguire. Ci sussurrano di non perdere mai la speranza. Questi cippi levigati ci chiedono di non arrenderci perchè dobbiamo continuare a credere in un mondo migliore. Come possiamo fare, noi ora e in futuro per dare voce perpetua alla loro voce?

Così come loro, i ribelli per amore, hanno saputo distinguersi dagli altri, agendo secondo coscienza, e non temendo di mostrarsi controcorrente in nome di un’idea meravigliosa, chiamata libertà, noi dobbiamo combattere ogni giorno, passo dopo passo, mostrandoci in grado di saper discernere il giusto dallo sbagliato.

In conclusione,
posso dire che io, con grande umiltà, nel mio piccolo, sono proprio contento oggi di fungere da esempio per tanti altri miei amici e compagni di scuola che sempre, in futuro, dovranno ripromettersi di omaggiare questi grandi uomini che ci hanno preceduto. Sono animato da una profonda convinzione: ognuno di noi, ogni uomo, donna, bambino nel corso della propria esistenza può essere un ribelle per amore, salvaguardando diritti acquisiti e cercando di migliorare qualcosa esponendosi anche in prima persona, per quello che ritiene giusto, sempre e comunque.

Graziano Pezzottini

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG









Vedi anche
15/10/2016 08:05:00
A Barbaine, sotto la pioggia… Puntuale come ogni anno si è svolta, la seconda domenica del mese come da tradizione, la commemorazione dei caduti partigiani della Brigata “Giacomo Perlasca”, a Barbaine di Pertica Alta

09/10/2015 09:00:00
A Barbaine l'omaggio ai «Ribelli per amore» Domenica presso la chiesa di Sant’Andrea di Barbaine di Livemmo, la commemorazione dei caduti della Brigata “Perlasca” nel settantesimo anniversario della Liberazione

07/10/2016 17:20:00
La memoria alberga a Barbaine Torna puntuale anche quest’anno nella seconda domenica di ottobre la commemorazione dei caduti della Brigata “Perlasca” presso la chiesa di Sant’Andrea di Livemmo

12/10/2019 17:14:00
A Barbaine per i Caduti della Brigata «Perlasca» Nel 74° anniversario della Liberazione questa domenica, 13 ottobre, nella frazione di Livemmo si terrà la consueta celebrazione per ricordare i “Ribelli per amore”


05/10/2018 09:40:00
A Barbaine per rinnovare gli ideali della Resistenza Domenica a Livemmo di Pertica Alta l’annuale appuntamento per ricordare i Caduti della Brigata “Perlasca” delle Fiamme Verdi



Altre da Valsabbia
13/11/2019

Testimonianze di affido in Valle Sabbia

Questo venerdì, 15 novembre, a Odolo un incontro in cui verranno raccontate alcune esperienze di affido familiare nel territorio valsabbino. Un’occasione utile per conoscere più da vicino questa realtà


13/11/2019

Felicemente in cammino

Una serata interessante quella che si è svolta a Bagolino per la rassegna “FeliceMente”. Roberto Bruzzone ha parlato ai presenti della sua esperienza di camminatore sportivo e di come, dopo aver subìto un’amputazione, ha continuato le sue imprese “gamba in spalla”


13/11/2019

Artistica Dafne, grandi risultati al Campionato Italiano

Le 23 ginnaste della società valsabbina sono rientrate dalla trasferta a Cesenatico con cinque titoli nazionali e ben ventidue medaglie


12/11/2019

«Tocca al Garda depurare le sue acque»

«Ogni bacino idrologico-imbrifero deve provvedere alla depurazione dei propri reflui fognari, così come sancito dal T.U. Ambiente» afferma Legambiente intervenendo sulla questione Garda-Valsabbia (2)

12/11/2019

«Insieme noi», soci in festa con la Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella

Domenica 17 novembre a StoroE20 e sabato 23 novembre a Sabbio Chiese presso il Cinema Teatro “La Rocca”

12/11/2019

Provocazione... ma anche no

Il Comitato Gaia e non solo quello chiariscono quale sia il rapporto fra i progetti di depurazione dei reflui gardesani e l'Università bresciana e chi in realtà, non senza qualche conflitto di interessi, ha preso realmente le decisioni


11/11/2019

In agenda c'è l'emergenza climatica

Nei giorni scorsi, a Palazzo del Broletto, la presidente dell'Ordine dei dottori agronomi e dottori forestali della Provincia di Brescia Elena Zanotti e la consigliera Emanuela Lombardi hanno incontrato il prefetto dott. Attilio Visconti

11/11/2019

Nel circuito anche le Officine Meccaniche Odolesi

Da giugno 2018 anche la O.M.O. Spa di Odolo è entrata a far parte del circuito Valsabbia – Lago di Garda dell’Associazione Industriale Bresciana. L’azienda si occupa di calibratura di cilindri di laminatoio


11/11/2019

Una coperta per i sogni

Qualche anno fa, ho scelto di diventare volontaria alle cure palliative, in hospice a Nozza...

10/11/2019

«Crederci sempre, non mollare mai»

Serata speciale quella andata in scena martedì scorso all’oratorio di Sabbio Chiese, dove grazie al Rotary Valle Sabbia la solidarietà ha trovato conferma

Eventi

<<Novembre 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia