Skin ADV
Domenica 22 Luglio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Tramonto a Follonica

Tramonto a Follonica

di David Pasotti


08 Ottobre 2017, 08.24
Pertica Alta
Valsabbini

Una vita di amore per la montagna

di Pablo Soardi
Ottantatre anni, perticarolo di Livemmo, Alessandro Zanolini è stato premiato per la sua "fedeltà alla montagna" nell'ambito della storica Asta dei Bovini di Razza Bruna che ha avuto luiogo come da tradizione a Edolo

È in occasione della storica Asta dei Bovini di Razza Bruna, organizzata ogni anno ad ottobre a Edolo dall'Associazione Provinciale Allevatori di Brescia-Bergamo in collaborazione con Co.Bre.Ca (la Cooperativa Bresciana Carni) e con il patrocinio del comune di Edolo, che si è svolta la consueta  Serata dell'Allevatore, durante la quale è stato consegnato il premio “fedeltà alla montagna” in memoria di Gianni Minelli, storico presidente dell'APA e grande sostenitore della zootecnia di montagna.

Il prestigioso riconoscimento
è dedicato ad agricoltori che hanno speso la loro vita nel presidiare il territorio montano, concentrando la loro attività nell'allevamento e nella selezione e sono proprio questi i requisiti individuati in  Alessandro Zanolini, allevatore  di Pertica Alta.

Il riconoscimento gli è stato consegnato  lunedì 1 ottobre, dal sindaco di Edolo Luca Masneri, dal vicepresidente della sezione Bruna Ennio Bonomi e dal delegato AIPA Germano Pè.

Alessandro Zanolini nasce nel maggio del 1934 a Livemmo, una frazione del comune di Pertica Alta, un'area di montagna nel passato altamente vocata alla zootecnia.
Figlio di allevatori è il settimo di nove figli, tre sorelle e sei fratelli, di questi ultimi, cinque, tra cui lui,  continueranno la tradizione di famiglia facendo a loro volta gli allevatori.

La famiglia Zanolini porta come “scotöm” “I Precisi”, ed è proprio in questo modo che, fino ad oggi, Alessandro ha sempre condotto le sue attività, con scrupolo e precisione, con la stessa precisione con cui sa scrivere a penna  in perfetta ed elegante calligrafia.

La sua esperienza di allevatore inizia fin da piccolo, quando si ritrova a dover gestire con i fratelli dapprima la rimonta e in un secondo tempo le vacche dell'allevamento di famiglia.

In età adulta, contemporaneamente all'attività di allevatore, con il pieno aiuto della moglie Cesarina che segue la stalla in sua assenza, svolge dapprima la mansione di fiduciario del Settimo Gruppo  di Selezione di Livemmo, per conto dell'Ispettorato Agrario, per poi essere assunto come controllore zootecnico nel 1965, presso la neonata Associazione Provinciale Allevatori di Brescia, occupazione finalizzata a dare supporto tecnico agli allevatori in ambito selettivo che lo vedrà impegnato in Valle Sabbia e in Val Trompia fino alla maturazione della pensione.

Congedato dal lavoro all'APA, Sandro, come viene chiamato dalle persone più intime, si dedica alla sua mandria e alla campagna a tempo pieno, sempre con l'appoggio incondizionato della moglie.

Ad oggi, in età più avanzata, ad aiutarlo, pur avendo altre attività principali, sono i figli Marino ed Emiliano, a cui Sandro ha trasmesso la passione per la campagna e quindi anche per le vacche e la lavorazione del latte.

«Negli anni sessanta in Pertica Alta si contavano almeno 600 capi bovini”,
ricorda Sandro con un velato rammarico, attualmente la situazione, purtroppo, è profondamente mutata a discapito del territorio e dell'economia montana.

Si è lavorato molto in questo ultimo mezzo secolo, con il sostegno delle istituzioni,  per il miglioramento genetico del patrimonio bovino, ma evidentemente la stessa attenzione e lo stesso impegno, nonostante i numerosi proclami, non sono stati profusi nella salvaguardia della categoria degli allevatori di montagna.

Nonostante tutto qualche segnale positivo negli ultimi anni lo si è potuto vedere, c'è qualche giovane, fortunatamente armato di un pizzico di adeguata “follia”, che ha intrapreso, pur senza nessuna esperienza nel settore ma con incredibile entusiasmo, la carriera di allevatore di montagna, speriamo quindi, nei prossimi anni, di essere ancora in grado di consegnare il premio “fedeltà alla montagna”.

Oggi a Livemmo, dove oramai quasi non ci sono più allevamenti, se si possono ancora vedere dei prati verdi, falciati, tirati come tavoli da bigliardo (se mai esistono tavoli da bigliardo in forte pendenza), se ancora possiamo vedere delle vacche al pascolo e sentire lo scampanellio dei loro campanelli, lo dobbiamo a pochi innamorati della propria terra, tra cui Alessandro Zanolini.

Pablo Soardi  (Associazione Interprovinciale Allevatori Brescia-Bergamo).

Foto 1: la consegna del premio a Edolo.
Foto 2: Alessandro Zanolini si appresta a ritirare le vacche dal pascolo per la mungitura serale

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/09/2015 09:30:00
Zootecnia all'avanguardia in Valle Sabbia Un importante incontro tecnico tra gli esperti della razza bovina Bruna operanti in tutta Italia si è svolto nei giorni scorsi a Forno d’Ono di Pertica Bassa presso l'Azienda Agricola Bonomi Ennio

06/07/2018 11:27:00
In alpeggio la Bruna torna in passerella Si è svolto giovedì 28 giugno a Malga Gaver, il consueto meeting in alpeggio, organizzato quest'anno da ARA Lombardia e rivolto a tutti gli allevatori di bovini di razza bruna per le provincie di Brescia e Bergamo

28/02/2017 17:05:00
Illary, la «Bruna dell'anno» La oramai famosa bovina dell'azienda agricola Bonomi Ennio di Pertica Bassa si è aggiudicata l'importante titolo in occasione della 49° Mostra Nazionale della Razza Bruna, svoltasi nell'ambito della Fiera Agricola di Montichiari

24/11/2012 08:00:00
Una Zarina di razza Un altro exploit per le vacche da latte dell'azienda agricola di Ennio Bonomi di Pertica Bassa al concorso provinciale per bovini di razza bruna a Edolo.

20/09/2015 15:28:00
Bovini in mostra Buona affluenza di gente ma soprattutto animali di qualità alla rassegna bovina in corso per questo fine settimana a Roncone. Per il dopo Rauzi, numero uno degli allevatori trentini, la scelta si avrà mercoledì



Altre da Pertica Alta
07/07/2018

Musica nel borgo

In occasione della festa di sant’Apollonio, domenica sera a Odeno di Pertica Alta si terrà il concerto del gruppo folk bresciano dei Malghesetti

30/06/2018

Il complesso filarmonico «Gabrieli» in concerto

Questa domenica, 1 luglio, Belprato di Pertica Alta ospiterà il concerto del complesso filarmonico di Bovezzo 

15/06/2018

A Livemmo il 2° Trofeo Pertica Alta

Scatta questo venerdì sera dalla frazione di Pertica Alta la corsa podistica competitiva e non competitiva, quarta gara del Grand Prix Comunità montana di Valle Sabbia

22/05/2018

Studi sul Forno fusorio di Livemmo

Nell’ambito del progetto della Mappa di Comunità delle Valli Resilienti, questo mercoledì 23 maggio nella sede della Comunità montana a Nozza di Vestone la presentazione del progetto di Alternanza Scuola Lavoro del Corso Cat - Its "C. Battisti" di Salò (1)

08/04/2018

La differenziata è ormai una realtà

Martedì 10 e martedì 17 aprile quattro nuovi Comuni valsabbini abbracceranno il progetto del sistema misto. Differenziata al via per Mura, Casto, Pertica Alta e Pertica Bassa; a fine maggio sarà Bagolino a chiudere il cerchio 

15/03/2018

Arte e natura per «Pertica viva»

C’è tempo fino al 31 marzo per partecipare al concorso artistico promosso dall’associazione culturale “Riflessi di Luce” in collaborazione con la biblioteca comunale di Pertica Alta

21/02/2018

Sulla neve con la Ciaspopertiche

Una ciapolata che è anche un tour nelle specialità gastronomiche delle Pertiche l’evento organizzato per sabato prossimo dalla Polisportiva Pertica Bassa

03/02/2018

Il buon vicinato esiste ancora!

Questo lunedì sera all’oratorio di Vestone una serata di testimonianze sulle esperienze di affido leggero in Valle Sabbia



02/02/2018

Il mondo alla rovescia al Carnevale di Livemmo

Domenica scendono in piazza le maschere della tradizione perticarola, uno dei carnevali più caratteristici dell’arco alpino

13/01/2018

Il Carnevale di Livemmo

Si parla già di Carnevale. Il professor Biati ci manda questa riflessione sulla tradizione a lui più cara, quella di Livemmo, che però abbraccia anche tutte le altre


Eventi

<<Luglio 2018>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia