Skin ADV
Mercoledì 28 Giugno 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


San Faustino

San Faustino

by Samu

[Bione]


26.06.2017 Vestone

26.06.2017 Gavardo

26.06.2017 Giudicarie

28.06.2017 Capovalle

26.06.2017 Provaglio VS

27.06.2017 Bagolino

26.06.2017 Gavardo Muscoline

26.06.2017 Valsabbia Giudicarie Storo

27.06.2017 Bione

26.06.2017 Idro Capovalle Garda






01 Febbraio 2017, 14.40
Pertica Alta
Riflessioni

Il Carnevale di Livemmo

di Beppe Biati
Avrà luogo nel pomeriggio di domenica 19 febbraio, quest'anno, il Carnevale di Livemmo. Sul quale pubblichiamo volentieri un contributo del professor Biati, profondo conoscitore dei luoghi e della loro storia
 
Nelle comunità agricole, come la Pertica, dopo la specifica festa di S. Antonio abate, che termina generalmente con l’inizio della Quaresima, il gruppo abbandona la norma, cioè il quotidiano, decretando un periodo di “caos”, di mondo alla rovescia, nel quale il buffone può diventare re e viceversa, invertendo così l’ordine sociale costituito.

Decade ogni tipo di gerarchia.

Attraverso il mascheramento, arriva il Carnevale: si esce dal quotidiano, ci si disfa del proprio ruolo sociale (soprattutto se basso) e, negando la propria identità a se stessi, si può diventare qualsiasi altro.
Ci si inoltra nel sovvertimento, nell’eccesso, nella lotta o rivalità tra entità e/o ceti diversi, quasi opposti: bene-male, bello-brutto, sacro-profano, maschio-femmina, contadino-allevatore, padrone –servo, ecc.

A Livemmo questa interpretazione della vita raggiunge, nel suo Carnevale, momenti di controllato delirio nelle tre maschere fondamentali, (ma semplicistica ne è tale riduzione): la “vècia del val”, l’”omahì dal zerlo”, il “doppio”.
Esse portano in campo, anzi in piazza, la ribellione ad uno “status” generazionale, a classi sociali rese chiuse, forse non istituzionalmente, ma da una endemica povertà e conseguente incapacità situazionale a risollevarsi, a condizioni servili umili – quale quella femminile – e di sottomissione totale.

L’uomo privilegiato, la donna asservita; l’uno dedito alla vita sociale di ritrovo, l’altra rifugiata tra le pareti domestiche; il primo gestore del proprio patrimonio sia umano che pecuniario, la seconda dedita ai lavori dei campi, quelli più noiosi e trascurati dal maschio.
Da qui alla “ribellione” nei giorni carnevaleschi il passo è breve; poi si rientra ciclicamente nel silenzio, nel quasi tutto prestabilito e pattuito, come succede e succedeva in comunità ad economia chiusa, curtense (e non).

Accanto a queste tre maschere
– date come fondamentali – pullulano una serie di personaggi della vita quotidiana, ciarliera e bigotta: la vecchia e il vecchio in chiacchierato e rinnovato amore, il contadino nei tradizionali abiti di grezzo fustagno, le vicende notturne di persone che pongono all’attenzione la vivace quotidianità arricchita di sotterfugi, gabbature, rivalse.

Presenza non meno scontata quella del diavolo,
tutto rosso, cornuto e munito di forca.
A parte le leggende locali che ne dichiarano la sua nascosta presenza nei balli licenziosi, travestito da prestante giovanotto con i piedi caprini, accompagnato da avvenenti fanciulle, risulta essere il contraltare alla vita di ogni giorno, vita intrecciata di crudi risvolti lavorativi e di inesauribili espedienti per campare la giornata.

E così il carnevale, con tutto il suo gruppo di “comedie humaine”, si snoda, a suon di zufoli e di fisarmonica, di via in via, di piazzetta in piazzetta, raccogliendo, dopo il ballo, nella momentanea frenesia, quanto la gente può offrire in termini di beni immediatamente fruibili: vino, formaggio, salame, denaro.
 
Il tutto deve servire ad alimentare la grande cena di carnevale, una volta svestiti dalle maschere di rappresentazione, la sera, tutti in ebbrezza sfrenata e, naturalmente, tutti maschi..

A cura di Giuseppe Biati
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa








Vedi anche
28/01/2016 14:30:00
Le maschere alla conquista di Livemmo Domenica il primo assaggio con la tradizione carnevalesca delle Pertiche e le tipiche maschere "doppie" dello storico Carnevale di Livemmo

04/02/2015 08:00:00
Le maschere alla conquista di Livemmo Sabato e domenica il primo assaggio con la tradizione con le tipiche maschere "doppie" dello storico Carnevale di Livemmo

21/02/2017 10:10:00
Danze vorticose al Carnevale di Livemmo Grande ressa di gente domenica pomeriggio nella frazione di Pertica Alta per il tradizionale Carnevale di Livemmo, con le maschere tipiche impegnate in danze vorticose
• Video


15/02/2017 14:49:00
In scena le maschere doppie del Carnevale di Livemmo Puntuale nella penultima domenica di Carnevale torna secondo tradizionale la festa in maschera nel borgo di Pertica Alta

07/02/2010 22:05:00
Maschere, fra agricoltura e metallurgia Il carnevale di Livemmo è una delle più interessanti manifestazioni popolari valsabbine che hanno luogo in questo periodo dell'anno.



Altre da Pertica Alta
28/06/2017

Avviso pubblico dal Comune di Pertica Alta

Pubblichiamo a norma di legge un avviso pubblico del Comune di Pertica Alta di adozione e deposito degli atti costituenti la prima variante al piano delle regole ed al piano dei servizi al Piano di Governo del Territorio (PGT) vigente

25/06/2017

In mille per la Ivars Tre Campanili

Sabato 1 e domenica 2 luglio Vestone diverrà il cuore sportivo della Valle Sabbia grazie all'undicesima edizione della Ivars Tre Campanili Half Marathon, la 21k offroad più bella e dura del bresciano, che quest'anno sarà quarta tappa del Grand Prix di Corsa in Montagna della Valle Sabbia e dell'Alto Garda

21/06/2017

A Lavino per il calcio saponato

Sono aperte le iscrizioni gratuite per i tornei in programma sabato prossimo presso l’oratorio della frazione di Pertica Alta, il secondo di tre appuntamenti organizzati da altrettante realtà associative del paese

18/06/2017

Passeggiata «Alla conquista della Pertica»

Una passeggiata da Livemmo a malga “Ronchi Montésèl”, con un gioco fotografico per scoprire camminando le bellezze naturali e paesaggistiche delle Pertiche, quella organizzata per sabato 24 giugno dall’associazione Riflessi di Luce

15/06/2017

A Livemmo il 1° Trofeo Pertica Alta

Si svolgerà questo venerdì 16 giugno a Livemmo di Pertica Alta la prima edizione della gara podistica competitiva e non competitiva aperta a tutti

06/06/2017

Chicco Ghidoni, il re dei ghiacci

L’atleta di sport estremi valtrumplino sarà ospite questo mercoledì 7 giugno a Vobarno per una serata nell’ambito della rassegna Vobarno 6 Sport e sabato sera a Pertica Alta

17/05/2017

Sulle tracce della Resistenza

Interessante viaggio quello effettuato martedì fra Provaglio Valsabbia e le Pertiche, sui luoghi simbolo della Resistenza in Valle Sabbia, col fondamentale ed apprezzato supporto dell’Anpi e degli esperti Biati e Bonomi

02/05/2017

Maddalena arriva a 96

Tanti auguri a Maddalena Flocchini, di Avenone, che proprio oggi, 2 maggio, raggiunge la ragguardevole età dei 96 anni

23/04/2017

La Grande Guerra cantata e raccontata dai bambini

Per iniziativa del gruppo alpini di Navono questa domenica 23 aprile nella chiesa di Lavino uno spettacolo teatrale dedicato alla Grande Guerra con il coro di voci bianche Carminis Cantores e il Teatro Viandanze

21/04/2017

Camminando dove è nata la nostra Costituzione

La Sezione dell’Anpi di Salò organizza nella giornata del 25 Aprile due escursioni sui sentieri della Resistenza in Valle Sabbia nella zona delle Pertiche

Eventi

<<Giugno 2017>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia