Skin ADV
Venerdì 21 Settembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    





Odolo, il paese la sua gente

Il municipio

Inaugurato ufficialmente nel 2008 il muncipio di Odolo è ubicato in via Dino Carli al civico numero 62.
Si trova in un fabbricato che tradisce le sue origini settecentesche (1)

La parrocchiale dedicata a San Zenone

La chiesa parrocchiale che Odolo dedica a S. Zenone fu eretta nel 1667 sullo stesso luogo dove preesisteva una costruzione risalente al XIV secolo


La Fucina di Pamparane

Si tratta di un “Museo del Ferro” che fa parte del Circuito museale della Valle Sabbia. E’ collocato al civico 2 di via Massimo d'Azeglio. Locali donati dall’imprenditore Dario Leali al Comune di Odolo che si propongono di evocare il sapere dei forgiatori odolesi


11 Giugno 2018, 06.30
Odolo
Alpini

«Ridateci la naja»

di Ubaldo Vallini
Lo ripetono da anni come un mantra e anche ieri a Odolo non hanno fatto eccezione: «Un periodo al servizio degli altri aiuta a mantenere saldi i valori che ancora oggi fanno grande l'Associazione degli Alpini»
Altre foto della sfilata sono visibili qui

L’adunata alpina della Monte Suello, che quest’anno è stata ospitata a Odolo, non poteva concludersi con un meteo più favorevole.

Cielo sgombro dalle nubi e una mattinata per niente afosa, hanno accolto in sfilata quasi duemila persone: soprattutto alpini con gonfaloni e gagliardetti, ma anche i sindaci del Garda e della Valle Sabbia, rappresentanti delle istituzioni, autorità civili e militari, tre fanfare e un coro, mezzi militari fra i quali anche un mulo.

Le scritte a caratteri cubitali
ciascuna su tre striscioni, riportavano una “Date ai giovani d’oggi la possibilità di servire il proprio Paese”, l’altra “Nelle calamità siamo sempre i primi, oltre c’è l’impossibile”.

Più di duemila coloro che gli alpini li hanno acclamati
a bordo strada o dai balconi: uomini, donne, ragazzini festanti, che hanno accolto la marcia al ritmo dei tamburi con gioia e rispetto.

Odolo e la Valle Sabbia hanno risposto così,
per la gioia del capogruppo locale Lodovico Gazzaroli, che non stava più nella pelle per l’emozione.
Fra gli spettatori anche qualche Penna nera con difficoltà di deambulazione, che però non ha voluto rinunciare a calzare il simbolico cappello, come Fabio da Anfo con la sua sedia a rotelle piazzato a inizio sfilata; oppure Franco, alpino odolese classe 1925, che si è fatto portare sotto casa in quel di Cagnatico, per potersi immergere in quell’alpinità che l’ha accompagnato per la sua lunga vita.

Storie, queste due come moltissime altre fra quelle che si sono incrociate a Odolo, che meriterebbero ben più di una riga sul giornale.

«E anche maggior attenzione da parte della politica – ha detto Sergio Poinelli, al suo primo discorso ufficiale come presidente della Monte Suello -. «La naja è stata sospesa, non abolita, quindi la potete ripristinare: non togliete ai nostri ragazzi la possibilità di questo servizio, ridate alla nazione uno spazio in cui i valori quali la dignità, la solidarietà, la patria, la condivisione ed il sacrificio, possano alimentare l’orgoglio di essere italiani».

«Noi oggi siamo qui per la nostra adunata e per festeggiare i 90 anni del Gruppo di Odolo – ha aggiunto Poinelli -, ma anche e soprattutto per dire forte e chiaro che è doveroso sempre il rispetto nei confronti delle istituzioni e della nostra Costituzione. Non possiamo fare diversamente, tradiremmo il sacrificio di molti giovani alpini ed il giuramento fatto durante il servizio militare».

Nel teatro Splendor, prima della messa concelebrata dal parroco don Gualtiero Pasini e dal cappellano della Monte Suello don Diego Gabusi, invitati dal cerimoniere Angelo D’Acunto, oltre a Poinelli e Gazzaroli, in rappresentanza dell’Ana sono intervenuti il vicepresidente Giorgio Sanzogni ed il consigliere Luciano Zuanelli, poi il sindaco odolese Cassetti, il presidente comunitario Flocchini, Diego Peli per la Provincia, Massardi e Girelli per la Regione.

Altre foto della sfilata sono visibili qui

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID76350 - 11/06/2018 12:20:02 (Denis66) .....
Forse ora che al governo non c sono degli AMORFI potrebbe cambiare qualcosa....forse...


ID76352 - 11/06/2018 14:19:17 (bernardofreddi)
Poinelli, attento alle mamme!


ID76353 - 11/06/2018 16:06:13 (ulisse46) Magari
ma vedendo come sono ridotte le caserme solo metterle a posto millemillemilaeuro. Avrebbero almeno potuto venderle piuttosto che lasciarle a se stesse


ID76355 - 11/06/2018 17:49:41 (tommaso.bodei) Ma che naia
Adesso mi pioveranno addosso molte critiche ma io penso che già in Italia c'è un debito enorme,si fa a gara a chi ruba di più e dobbiamo anche rimettere in piedi caserme lasciate allo sfascio?mi sembra ridicolo spendere un sacco di soldi per formare che cosa? soldati?le guerre ormai non si combattono più con fucili, carrarmati ecc..penso sia giusto usare i soldi per altre cose... questa è la mia idea


ID76356 - 11/06/2018 18:20:50 (Tc) ...
Io credo che la naja,fatta in maniera idonea e con logica,non possa far altro che bene a certi giovincelli...non servono 12 mesi,ma 6 fatti bene,mirati a formare,piu' che a distruggere,staccando dai cordoni ombelicali tutte quelle insicurezze dei giovani d'oggi,certo ormai è un pelino tardi,caserme non ce n'e' piu' e sistemare quelle che ci sono,costerebbe un patrimonio...però sapere che in certe zone delle citta' un figura in divisa e' un deterrente per certi personaggi non puo' far altro che farmi pensare,che forse non e' cosi del tutto sbagliato riproporre la naja,ripeto,fatta naturalmente in maniera diversa,rispetto a 30 anni fa'...


ID76357 - 11/06/2018 18:33:17 (ubaldo) L'esempio degli Alpini
...vale anche in questo caso. Chi l'ha detto che servire il proprio paese, imparare a prendersi delle responsabilità, dedicarsi al bene comune e ad umili mansioni, debba essere necessariamente fatto con le armi o per prepararsi alla guerra? Lasciamola fare ai professionisti quella, semmai si ritenesse proprio necessaria, e affiancamo loro un servizio civile per il bene della Comunità e per far diventare i nostri giovani dei Cittadini, consapevoli che nel vivere comune ci sono dei diritti e ci sono dei doveri. Proprio come avviene in ogni gruppo Ana di paese.


ID76359 - 11/06/2018 19:34:47 (delirio) la naja anacronistica
i giovani vogliono un lavoro non la naja.....


ID76361 - 11/06/2018 21:23:04 (Tc) delirio...
il lavoro c'e',ma spesso sono i giovani (non tutti,ma quasi) a non volerlo...a tutti piacerebbero 1500 eur al mese ad 8 ore senza Sabato,a 20 anni...purtroppo non e' cosi...e in tal caso la naja a 100 eur al mese,insegnando,rispetto,disciplina e sottomissione,farebbe cambiare molte ideee...en tropp i ga' la gresta alta...me a 15des ain ndae via' bel bass...a capila...


ID76447 - 13/06/2018 21:00:20 (ba53) Che tipo di naia
Sono pienamente d'accordo con Ubaldo che il militare come è stato fatto fino alla sua sospensione non serve a nulla,o quasi.Sarei molto più favorevole a un servizio civile organizzato per bene a portare aiuto in vari luoghi e situazioni dove il bisogno è spesso urgente.Se facessi il militare ora sarei sicuramente obiettore,meglio aiutare qualcuno gratis come fanno gli alpini nei disastri!



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
23/06/2008 00:00:00
Un grande abbraccio Si è conclusa con una grande sfilata ed un bagno di folla la 56ma adunata degli alpini della sezione “Monte Suello”, ospitata quest’anno a Villanuova sul Clisi.

07/09/2014 07:21:00
Al sabato l'alzabandiera Tutto è pronto a Idro per l’invasione pacifica da parte delle Penne nere della supersezione Monte Suello, che accoglie gli Alpini bresciani del Garda e quelli della Valle Sabbia

06/06/2018 09:20:00
Odolo in festa con la Monte Suello Tutto è pronto per l’adunata della Monte Suello, la sezione Ana che raggruppa le Penne nere di Garda, Valtenesi e Valle Sabbia, che quest’anno verrà ospitata a Odolo

07/09/2015 07:00:00
Memoria, solidarietà, fratellanza Una festa di popolo baciata dal sole la giornata conclusiva dell’Adunata sezionale della “Monte Suello” a Roè Volciano, con gli Alpini a ribadire i valori di sempre: solidarietà, altruismo, amicizia, messi a disposizione delle proprie comunità

10/06/2018 07:00:00
Odolo e Alpini, condivisione degli stessi valori Momento topico della giornata di sabato dell’Adunata della “Monte Suello” a Odolo l’inaugurazione del monumento agli Alpini con la stele in granito ricavata da un’antica “sòca” di un maglio
• Fotogallery




Altre da Odolo
16/09/2018

Strage di capre

Un gregge in mezzo alla strada, in piena notte, centrato in pieno da un furgone. Scena raccapricciante sulla tangenziale di Odolo (6)

12/09/2018

I 104 di nonna Elena

Oggi, 12 settembre, grandissima festa alla Casa di riposo di Odolo per festeggiare la dolcissima Elena Mabellini, di Sabbio Chiese, che compie la bellezza di 104 anni! (3)

06/09/2018

In scena il meglio della Signora Maria

Acque e Terre Festival questa sera propone sul palcoscenico di Odolo una delle indiscusse beniamine della rassegna, Paola Rizzi con “Tutta colpa del Piero”

05/09/2018

Sbatte contro le rocce e vola via in elicottero

Brutto incidente quello capitato ad uno motociclista di 40 anni che stava viaggiando lungo la 237 del Caffaro, in territorio di Vallio Terme. Qualche pasticcio nei soccorsi
(2)

31/08/2018

Per nonna Pia sono 86

Tantissimi auguri alla signora Pia di Odolo che proprio oggi, venerdì 31 agosto, festeggia il suo 86° compleanno (1)

30/08/2018

Detto, fatto

A Odolo sono arrivato gli 80 mila euro necessari per il ripristino della strada che porta al Monte Ere (1)

25/08/2018

Ex Leali Steel, ok dell'Antitrust ad Acciaierie Venete

Nessuna concentrazione che leda la concorrenza, così il gruppo di Padova supera l’ultimo ostacolo burocratico per l’acquisizione dell’acciaieria di Odolo (1)

20/08/2018

Odolo, un centro industriale

Il paese valsabbino gode di un’economia florida, ma ha per contro alcuni indicatori ambientali piuttosto sfavorevoli

15/08/2018

Aspettando le Memorie di Terra

Sarà come da tradizione quasi interamente dedicata al teatro, la seconda parte di Acque e Terre Festival, che da fine agosto a metà settembre conclude la quattordicesima edizione della rassegna


08/08/2018

Per Marco sono 32

Tanti auguri a Marco Leali, di Odolo, che oggi, 8 agosto, compie 32 anni



Eventi

<<Settembre 2018>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia