Skin ADV
Lunedì 14 Ottobre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








12.10.2019 Pertica Bassa

13.10.2019 Pertica Bassa

13.10.2019 Anfo

12.10.2019 Prevalle Valsabbia Provincia

13.10.2019 Lavenone

12.10.2019 Bagolino Valsabbia

12.10.2019 Val del Chiese Storo

12.10.2019 Gavardo Valsabbia Provincia

13.10.2019

12.10.2019 Valsabbia






19 Ottobre 2017, 15.26
Muscoline
Presentazione libri

«All'ombra del reticolato»

di Redazione
Questo sabato pomeriggio, presso la biblioteca di Muscoline, Roberto Maggi presenta i diari di Mario Maggi, combattente in Africa e prigioniero degli inglesi. Ingresso libero

Questo sabato, 21 ottobre, alle ore 17.00 presso la biblioteca di Muscoline, saranno presentati alla popolazione i diari di Mario Maggi, fedelmente trascritti e curati da Paolo e Roberto Maggi, insegnanti salodiani, nipoti dell’autore. Roberto Maggi dialogherà con Marcello Zane.

La vicenda di Mario Maggi,
salodiano, classe 1908, è magistralmente narrata in questi diari, gelosamente custoditi prima dall’autore stesso, successivamente dalla moglie e poi dalla famiglia, si sintetizza così: è la storia di un uomo che non volle mai venir meno ai propri ideali e che - senza nuocere a nessuno - pagò in prima persona il prezzo della fedeltà.

I due diari di Mario Maggi (“All’ombra del reticolato” e “Sulla via del ritorno”) raccolti in un unico, elegante volume, edito dalla casa editrice bresciana Liberedizioni, raccontano il trascorso storico, personale, a volte profondamente intimo, di un figlio del suo tempo; un tempo percorso da grandi tragedie e da conflitti, affrontati con la fede in Dio e nella Patria. Al di là della vicenda spiccatamente umana di Mario Maggi, i diari percorrono anche la vicenda, ancor oggi poco indagata, dei P.O.W., i prigionieri di guerra italiani catturati dagli inglesi in terra africana. L’esperienza di Maggi è quella di un recluso “ospite” di campi in Sudan (dal 1941 al 1943) e in Sudafrica (dal 1943 al 1947): ovvero una lunga durata, protrattasi oltre la fine della guerra, dalle durissime privazioni.
 
La difficoltà di comunicazione con le lontanissime famiglie, lo sprezzante atteggiamento dei carcerieri – che anche dopo l’armistizio e la fine della guerra non liberarono i loro “nuovi” alleati – resero i Prisoners of War manodopera a basso costo, dimenticati dal governo italiano, considerati a volte con disprezzo e diffidenza dai civili.

La testimonianza di Maggi è limpida e sincera nella duratura fedeltà alle proprie convinzioni e, soprattutto, agli affetti familiari.
Maggi aveva combattuto in Abissinia durante la guerra 1935-36. Si era guadagnato una croce di guerra al valor militare, perché nel suo ruolo di caporal maggiore portaferiti, espletò (come si afferma nella menzione d’onore) il suo compito durante i furiosi combattimenti nel Tembien, riuscendo a portare in salvo molti compagni con coraggio e sprezzo del pericolo.
 
La seconda guerra mondiale, Maggi, la combatte ancora in Africa Orientale partecipando alla conquista della Somalia britannica e alla battaglia di Cheren, di cui fu uno dei pochi superstiti.
 
In seguito al crollo dell’Africa Orientale Italiana, iniziò per Maggi la lunga prigionia nei lager inglesi, prima in Sudan e poi in Sudafrica. Spregiativamente classificato come Prisoner of War Recidive (prigioniero di guerra non disposto a collaborare), ritenne sempre in cuor suo un onore non aver venduto il proprio ideale.
 
Tardivamente rilasciato, Maggi poté riabbracciare la sua famiglia nel gennaio del 1947.
 
Passò in resto della sua vita dedicandosi al commercio delle scarpe prima a Brescia e poi a Salò e dilettandosi sulla tavolozza.
Socio del Nastro Azzurro, ha donato al museo salodiano la sua croce di guerra e la sua bandiera, che per anni è stata esposta nelle sale del museo stesso.
 
Mario Maggi è morto nel luglio del 1979.
 
Oggi grazie all’interessamento dei nipoti, la sua vicenda diviene patrimonio di tutti i salodiani e di coloro che lo hanno conosciuto e stimato.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
29/03/2016 16:17:00
«All'ombra del reticolato», i diari di Mario Maggi Giovedì sera presso la biblioteca di Vobarno, la presentazione del volume che raccoglie i diari di prigionia del salodiano Mario Maggi, trascritti dai nipoti Paolo e Roberto

13/06/2017 12:00:00
«Il Caimano del Garda» Per la rassegna “Incontri con l’autore”, questo giovedì 15 giugno, nella biblioteca di Vobarno sarà presentato il libro che Roberto Maggi ha dedicato alla storia di suo padre Armando


31/08/2017 11:45:00
Un gardesano a Porta Pia Il semplice e gradevole saggio di Maggi, "Un gardesano a Porta Pia", edito da Liberedizioni, verrà presentato presso il Museo della Rocca d’Anfo questo sabato 2 settembre alle 17. Presente l'autore che dialogherà con Marcello Zane


04/06/2014 07:24:00
Un gardesano a Porta Pia Verrà presentato questo giovedì alle 20.30 in biblioteca a Vobarno il libro «Un Gardesano a Porta Pia - Carlo Turina 1844-1870» di di Roberto Maggi. Per l'occasione Interverrà anche Marcello Zane, editore, giornalista e storico locale


21/11/2017 11:40:00
«La collina del ginepro» Questo giovedì sera, 23 novembre, presso la Biblioteca di Salò l’erborista Roberto Sarasini presenterà il suo romanzo e incontrerà i lettori



Altre da Muscoline
10/10/2019

Malore al bar, commissario in gravi condizioni

Aveva appena ordinato un caffè quando si è improvvisamente sentito male. È accaduto questa mattina in un bar di Muscoline. L’uomo è stato trasferito d’urgenza in eliambulanza al Civile di Brescia


01/10/2019

Un nuovo campo sintetico per Muscoline

In occasione della Festa delle associazioni, è stato inaugurato il nuovo manto in erba sintetica del campo da calcio dell’oratorio dando anche il via al Torneo delle Contrade

26/09/2019

Tempo di festa per le Associazioni

Sodalizi in festa a Muscoline da domani – 27 settembre – a domenica 29 presso il parco Padre Luigi Polini. L’occasione giusta per conoscere le attività delle associazioni e partecipare a prove e laboratori gratuiti

12/09/2019

I 100 anni della scuola materna di Castrezzone

Sarà festeggiato questo sabato 14 settembre con un grande evento il centenario della fondazione della Scuola materna “Marco Pedrali” della frazione di Muscoline

22/08/2019

Assegni di studio

Dieci i contributi stanziati quest’anno dal Comune di Muscoline per gli studenti meritevoli della scuola secondaria di primo e secondo grado. Per fare domanda c’è tempo fino al 30 agosto 

14/08/2019

Danni al comparto agricolo

La bufera di lunedì ha causato grossi danni alle coltivazioni, in particolare a uliveti e vigneti della Valtenesi. Coldiretti: lavoriamo con le istituzioni per ottenere lo stato di calamità


13/08/2019

Vento e grandine, danni per la tromba d'aria

Il forte temporale di ieri sera ha colpito duramente la bassa Valsabbia, con chicchi di grandine grossi come albicocche, alberi abbattuti e tetti scoperchiati (1)

09/07/2019

Nessuna responsabilità per i vertici Anas

Dopo sette anni è stato assolto Matteo Castiglioni, il responsabile territoriale Anas anche per la 45Bis, a Prevalle, dove morì Sara Comaglio (5)

14/06/2019

Senza nome

Ancora sconosciuta l'identità della donna ritrovata alla centrale idroelettrica di via Dei Marassi a Prevalle. Il cadavere è stato ricomposto nel Centro di medicina legale di Brescia. Fra le ipotesi la disgrazia oppure il gesto deliberato


13/06/2019

I 90 di nonno Alessandro

Tantissimi auguri ad Alessandro di Muscoline che proprio oggi, giovedì 13 giugno, compie 90 anni

Eventi

<<Ottobre 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia