Skin ADV
Mercoledì 22 Marzo 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

MAGAZINE


LANDSCAPE




20.03.2017 Vobarno

21.03.2017 Bagolino Valsabbia

22.03.2017 Vestone Valsabbia

20.03.2017 Prevalle

21.03.2017 Bione Agnosine Odolo Preseglie Valsabbia

20.03.2017 Bagolino

21.03.2017 Bione

20.03.2017 Serle

21.03.2017 Vobarno

21.03.2017 Casto



10 Dicembre 2016, 14.49

Libri

Lacrime di sale

di Laura
Più volte gli è stato chiesto se non vacilli mai la sua fede in un Dio che permette tutto questo dolore. Che c’entra Dio, ha risposto. A causare quel dolore non è Dio ma sono gli uomini

Una lunga intervista, curata dalla giornalista Rai Lidia Tilotta a Pietro Bartolo, medico di Lampedusa, raccoglie una testimonianza, a tratti sconvolgente, che arriva dritta alla pancia.

Dalla lunga chiacchierata nasce il libro “Lacrime di sale” che inizia con il ricordo di una battuta di pesca, la caduta in acqua accidentale di Bartolo ragazzino, la consapevolezza che, con quelle condizioni di luce, poteva finire dimenticato lì, a 40 miglia da Lampedusa.

Ma procediamo con ordine, Pietro Bartolo, laurea in medicina, una specializzazione in ostetricia e ginecologia, è il medico di Lampedusa, l’isola dove è nato, cresciuto, ed è il posto dove è tornato per fare il suo mestiere, ha rinunciato alla carriera prestigiosa, per guardare di nuovo il mare, quel mare che può dare la vita, ma può anche toglierla. In un’isola come Lampedusa si sa che le onde possono essere insidiose, le loro reazioni sono imprevedibili.

Bartolo è figlio di un pescatore e ha dovuto lasciare l’isola a soli 14 anni per studiare, il ciclo era cadenzato da estati a pescare e inverni freddi trascorsi a contare voti e ore di solitudine.

Un medico dunque, che sa cosa significhi cadere nell’acqua al buio e rimanere inascoltato, una persona che conosce la condizione di solitudine lontani da casa. Pietro Bartolo è colui che si sobbarca il lavoro, enorme, di accogliere, secondo profilassi sanitaria, le persone migranti che affrontano le onde nel tentativo di raggiungere l’Europa sulle cosiddette carrette del mare. Spesso gente reduce da prigionie, lunghi viaggi a piedi nel deserto, che ha venduto reni per pagarsi la traversata, che ha visto morire fratelli, sorelle, genitori.

Ed è sempre a Bartolo che tocca il compito di far loro l’autopsia, come ha raccontato nel docufilm di Gianfranco Rosi, in Fuocoammare, quanto questi giungono cadaveri.

Lacrime di sale è un pugno nello stomaco, narra cose che nessun articolo di giornale e immagine televisiva potrà mai narrare, e ti inchioda alla tua coscienza. Le sofferenze del medico Pietro Bartolo, il suo senso di impotenza (qualche volta), la sua rabbia (sempre), il suo smarrimento sono così autentici da diventare i tuoi. Come la sua gioia e il suo stupore di fronte all’invincibile forza della vita.

 

Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID70157 - 10/12/2016 16:58:51 (Dru) Vede Lura
Un Dio che permette ad un uomo la produzione del dolore o è un Dio inconsapevole e un Dio inconsapevole del dolore ci è estraneo, cioè estraneo al dolore causato, indifferente, o se invece è consapevole della produzione è impotente o malvagio.


ID70158 - 10/12/2016 17:00:11 (Dru)
Chi risponde che Dio com il dolore non c'entra non sa chi è Dio.


ID70159 - 10/12/2016 17:06:28 (Dru) .. E naturalmente l'obiezione ha gioco facile
rispondendo.. è naturale che non lo sappia, in quanto il sapere di Dio è argomento di Fede. Ma ilcrifugio nella fede non consente l'atteggiamento veritativo, sicché dire che è l'uomo che fa il male non si giustifica se non come atto di fede. Ma allora chi ha fede in Dio disprezza forse l'uomo, in quanto ciò che è peccato per Dio è prodotto dell'uomo? Vedete voi si fede che così le cose per Dio si fanno enormemente più complicate se solo un poco più ragionate.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
26/12/2011 16:25:00
Dolore lombare e sciatico: terapia con epidurale Il dolore della colonna vertebrale, in particolare il dolore lombare e la sciatica, sono molto frequenti e invalidanti.

12/09/2012 09:02:00
Percezione del dolore Il dolore è uno dei sentimenti più faticosi da decifrare, ci accompagna nella nascita e nella morte, forse il primo e l'ultimo che la nostra carne porterà in viaggio.

09/04/2012 10:12:00
Dolore cronico oncologico E’ noto che il dolore cronico non è una malattia ma è da considerarsi un sintomo di una malattia o comunque di una disfunzione dell’organismo...

18/01/2012 12:00:00
Scendiamo dall'altalena Prendersi cura del proprio senso dell'equilibrio ci permette di scendere da quell'altalena che è la nostra vita, che ci porta nelle vette più alte e nei più profondi abissi, e che ci fa credere che potremmo fermarci per sempre nell'uno o nell'altro stato, nell'esaltazione o nel dolore più profondo.

12/04/2014 07:24:00
Incredulità, dolore e senso di smarrimento Alessio Quaini si è sentito male mentre era coi compagni di scuola. Alle fasi concitate dei soccorsi, al dolore per quanto stava accadendo e al tragico epilogo finale, hanno partecipato anche loro




Altre da Libri & Film
20/03/2017

Ecco i poeti gavardesi

In occasione della Giornata Mondiale della Poesia, questo martedì 21 marzo presso la biblioteca di Gavardo sarà presentato il volume con i componimenti inediti di 23 gavardesi (1)

18/03/2017

Bione, l'inaspettato Borgo d'Italia

Sarà Bione il "Borgo d'Italia" di cui si occuperà questo fine settimana la popolare trasmissione di TV2000. Oggi, sabato, alle 14:20 con replica domani mattina, domenica alle 6:20. Pubblichiamo per l'occasione un'intevista all'autore del videodocumentario

17/03/2017

Rizzo e «La Repubblica dei brocchi»

Il giornalista del Corriere sarà ospite questo sabato sera a Bione per la presentazione del suo ultimo libro sul declino della classe dirigente italiana (4)

17/03/2017

La bella e la bestia

Belle è una giovane ragazza di campagna, malvista dai suoi compaesani, che sogna l'avventura...

16/03/2017

Stemmi nobili e stemmi borghesi

Il vobarnese Enrico Stefani ci presenta alcune curiosità raccolte nel suo libro “Araldica benacense e valsabbina”
• Video


15/03/2017

Il Giudice Albertano, quarto atto

Sarà presentato questo venerdì 17 marzo a Gavardo “Il caso della scala senza fine”, il nuovo romanzo della saga del detective medievale creata da Enrico Giustacchini

13/03/2017

Kong: Skull Island

Nel 1973 un satellite riprende un'isola sconosciuta all'uomo, rimasta nascosta perché oscurata da un perenne uragano...

09/03/2017

Araldica Benacense e Valsabbina

Sarà presentato questo venerdì sera nella sala delle assemblee della Comunità montana il volume del vobarnese Enrico Stefani dedicato ai blasoni gardesani e valsabbini

08/03/2017

«Arrival»

Louise è una linguista di fama internazionale che insegna all'università. Conduce una vita apparentemente normale. Si alza, va al lavoro, torna a casa, telefona alla madre...

06/03/2017

Racconti di uno scrittore

La serata con Gianluca Morozzi organizzata dalla Biblioteca di Vestone, orfana di Emanuele Filippini a causa di un’indisposizione, ha permesso al pubblico di conoscere sull’evoluzione letteraria dello scrittore bolognese

Eventi

<<Marzo 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia