Skin ADV
Venerdì 24 Maggio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Isola di San Paolo

Isola di San Paolo

di Paolo Salvadori


27 Gennaio 2019, 11.12
Lavenone Valsabbia
Scelto per voi

La legge di Bonifazio e il magico mondo di Frapporti alla Tropicale Amissa Bongo

di Giovanni Battistuzzi
Il velocista della Direct Énergie ha conquistato il secondo successo nella corsa in Gabon. Il bresciano della Androni Giocattoli-Sidermec è stato l'ultimo della fuga a resistere al ritorno del gruppo 

Da "Il Foglio"

Se Marco Frapporti non corresse in bicicletta
generazioni e generazioni di corridori non sarebbero rappresentate nel ciclismo di oggi. Se Marco Frapporti non corresse in bicicletta il ciclismo sarebbe senz'altro più povero. Se Marco Frapporti non corresse in bicicletta probabilmente cambierebbe poco tra le pagine degli albi d'oro. Ma tant'è. 
 
Gli albi d'oro sono un prodotto fatto per gli statistici, per i fissati dei numeri. Tutti gli altri, tutti quelli che vogliono bene alla bicicletta e non soltanto ai vincitori, sanno che c'è altro che conta e questo non è nient'altro che la volontà di pedalare verso l'ignoto, verso l'improbabile. 
Marco Frapporti sa benissimo cosa vuol dire tutto ciò, lo fa da una vita. Marco Frapporti è uscito da un romanzo di Salgari, vive per l'arrembaggio. E' un Clint Eastwood del pedale diretto costantemente da Don Siegel: le sue corse sono degne di Fuga da Alcatraz. 
 
Non importa a che gara partecipi, che sia in Italia oppure in Belgio, che sia in Spagna oppure in Asia, Marco Frapporti sa che il suo destino è uno e uno soltanto: essere avanguardia, essere coraggio, essere ardore, essere inseguito.
 
In fuga c'è stato quasi tutto un Giro d'Italia. C'ha passato 640 chilometri su poco più di tremilacinquecento, come lui nessuno mai. Marco Frapporti non ha smesso, ha continuato, lo ha fatto pure oggi (22 gennaio 2019, ndr) nella seconda tappa della Tropicale Amissa Bongo. Ha attraversato i centosettanta chilometri tra Franceville e Okondja, in Gabon, a prendere il vento dell'Africa.

Prima con Sirak Tesfom, Jayde Julius Kibrom Haylemaryam, Samuel Mugisha, Romain Le Roux, Justin Mottier, Yohann Gene, Damien Gaudin, Daniel Teklehaimanot, Youcef Reguigui, Brice Feillu e Rohandu Plooy. Poi assieme soltanto a Jayde Julius. Infine da solo, perché i sogni si coltivano in solitaria, perché quando ci si trova da soli con se stessi non si possono campare scuse e non ci possono essere rimpianti.
 
Non è andata a finire bene. A otto chilometri dal traguardo il gruppo lo ha inghiottito, ne ha annullato l'insurrezione. Poco male, ci saranno altre occasioni, d'altra parte "il regno dell'immaginario è un mondo che va alimentato continuativamente, bisogna sforzarsi di curarlo e coccolarlo per poterlo davvero toccare", scriveva Jules Verne.
 
E così è andata a finire che il plotone ha imposto le sue leggi sugli avanguardisti e Niccolò Bonifazio ha imposto la sua legge sul plotone. E lo ha fatto anche questa volta di potenza e di voracità, agguantando e superando André Greipel quando il tedesco pensava ormai di potercela fare.

Lo sprinter della Direct Énergie si è ripresentato ancora una volta a braccia alzate e al contrario di ieri questa volta mentre gli brillava addosso il giallo di una maglietta di prestigio, quella del capoclassifica, quella che si terrà addosso anche domani. Poi dopodomani chissà.

Giovanni Battistuzzi
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79393 - 27/01/2019 12:57:03 (Dru)
Marco è incrollabile e semplicemente senza tanti perché.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
10/12/2014 07:43:00
Frapporti alla Neri Sottoli Ancora un ingaggio annuale fra i professionisti, per il valsabbino di Lavenone Marco Frapporti che si ritroverà in squadra con Ponzi e Mareczko: un trio bresciano capace di fare faville


08/05/2017 09:47:00
Frapporti ottimo secondo a Lugano Protagonista di una strepitosa fuga, il valsabbino allo sprint finale ha dovuto cedere il passo al giovane trentino Iuri Filosi, spesso spesso suo compagno di allenamenti sulle strade di casa


16/11/2013 08:00:00
Fratelli Frapporti, professionisti del ciclismo Mattia Frapporti passa al ciclismo professionistico con la nuova squadra Mg.Kvis - Trevigiani - Wilier Triestina - Norda. Intanto il fratello Marco mette in archivio la stagione appena passata e si prepara a nuove sfide per il prossimo anno

01/02/2015 08:00:00
Ivars sponsor di Androni Venezuela L’azienda di Vestone ha sottoscritto un importante accordo con la squadra di ciclismo dove milita il valsabbino Marco Frapporti

23/05/2018 09:28:00
Passa il Giro Un appuntamento atteso dai tanti appassionati di ciclismo e in particolare dai supporter del valsabbino Marco Frapporti il passaggio della tappa di oggi del Giro d’Italia che attraverserà l’alta Valsabbia



Altre da Lavenone
19/05/2019

Lavenone, sfida a tre

È l’unico paese valsabbino con la presenza di tre liste per le elezioni amministrative con candidati alla carica di primo cittadino di Franco Delfaccio, Matteo Bertasi e Daniele Bonera

10/05/2019

Marco Frapporti, un valsabbino al Giro

Il ciclista professionista di Lavenone sarà l’unico valsabbino in sella alla corsa rosa numero 102, in partenza questo sabato da Bologna

06/05/2019

Rambo top al Trofeo Valli Bergamasche

Il Camoscio di Lavenone con i compagni di scuderia Luca Cagnati e Xavier Chevrier si sono imposti nella staffetta di corsa in montagna di casa, organizzata dalla loro società di Leffe (1)

05/05/2019

Fili a terra a Lavenone, Idro senza energia

Il vento e la forte pioggia - in alcuni casi anche neve - delle ultime ore stanno provocando diversi danni in giro per la Valle. A Lavenone cadono cavi dell’alta tensione, mentre Idro è privo di energia elettrica. Aggiornamento ore 10  (3)

28/04/2019

Tre candidati per Lavenone

Il piccolo comune dell'alta valle è l'unico che vede in campo tre liste di candidati: Alleanza per Lavenone con capolista Franco Delfaccio, Cristiani laici in politica con Matteo Bertasi e Movimento per Lavenone con Daniele Bonera

17/04/2019

Valli Resilienti, il punto a Lavenone

In occasione di un incontro che ha avuto luogo lunedì a Vestone, Valli Resilienti ha fatto il punto sulle azioni intraprese fino ad ora per lo sviluppo socio-economico delle "zone alte" di Valsabbia e Valtrompia


15/04/2019

Assemblea di rete

Al termine di questo secondo incontro relativo al bando AttivAree – in programma nel pomeriggio di oggi, 15 aprile – anche un’apericena a chilometro zero 

10/04/2019

Occhio ai rospi

Le Guardie Ecologiche della Valle Sabbia (GEV) impegnate nella salvaguardia del “bufo bufo” minacciato di estinzione, lanciano un appello

28/03/2019

Massardi propone Rambaldini per il premio Rosa Camuna

In occasione del Grand Prix di Corsa in montagna il consigliere regionale valsabbino ha comunicato il deposito della candidatura per il prestigioso riconoscimento regionale: “Atleta valsabbino che dona lustro al nostro territorio”

28/02/2019

Simona Frapporti torna con BePink

La talentuosa pistard di Lavenone indosserà nuovamente la maglia blu – magenta, subito dopo aver partecipato con quella azzurra ai Campionati del Mondo in Polonia 

Eventi

<<Maggio 2019>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia