Skin ADV
Lunedì 16 Settembre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    

In evidenza

Per la Imbal Carton ondulato a km-zero

L'accordo fra l'azienda di Prevalle e la tedesca Progroup ha portato alla realizzazione, a Drizzona, di un modernissimo impianto per la produzioone del cartone ondulato. E la competitività balza alle stelle


Cinquant'anni di crescita

Fondata nel 1967 fra gli altri da Angiolino Lancellotti, presente anche ieri a Drizzona, la Imbal Carton srl che produce imballaggi in cartone ondulato ha dunque superato i cinquant’anni di attività, festeggiati a settembre dello scorso anno a Prevalle con mezzo migliaio di invitati

Bosetti, dall'artigianato alle infrastrutture

Fa tappa a Roè Volciano il viaggio di Vallesabbianews e AIB fra le aziende di Valle Sabbia, Garda e Valtenesi. Abbiamo intervistato Dario Bosetti, titolare della Bosetti Srl, da poco associata ad AIB

Condivisione di valori e di obiettivi

Da oltre quarantacinque anni METAL-STAMPI Srl realizza stampi di alta precisione per lo stampaggio delle materie plastiche e per la pressofusione. I perché dell’iscrizione ad AIB


Una cinquantenne... in gamba

Ha alle spalle 50 anni di storia, fa parte di un gruppo che conta più di 120 dipendenti, ma è industria da poco e da pochissimo associata ad Aib. E’ la Dall’Era Valerio di Sabbio Chiese (2)

Il Poliambulatorio Santa Maria si associa

Tra le aziende che si sono associate ad AIB nel 2017 c’è anche il Poliambulatorio Santa Maria di Vobarno, un’istituzione importante per la sanità privata locale

Quando si tratta di sicurezza

Fra le new-entry nell’Associazione Industriale Bresciana c’è anche l’azienda di servizi SeIL, acronimo che sta per Sicurezza e Igiene del Lavoro (1)

Veloce e affidabile

Bertoli Costruzioni spa, sede a Sabbio Chiese, si occupa di edilizia industriale e nel settore civile. Alle sue spalle ci sono più di 70 anni di esperienza 

PFS Pasini, cinquant'anni di maniglie

Inizia con Sabbio Chiese il viaggio di Vallesabbianews e AIB fra le realtà produttive di Valle Sabbia, Garda e Valtenesi 



MAGAZINE


LANDSCAPE



11 Maggio 2019, 11.07

AIB

Produzione industriale, la crescita è debole

di red.
Nel primo trimestre del 2019 la crescita tendenziale della produzione nelle imprese manifatturiere bresciane si è attestata al +1,6% rispetto allo stesso trimestre del 2018. E’ il dato più basso degli ultimi 4 anni

Nel primo trimestre del 2019 la crescita tendenziale della produzione nelle imprese manifatturiere bresciane si attesta al +1,6% (rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente).
 
Si tratta in assoluto del dato più basso degli ultimi quattro anni, a conferma del progressivo rallentamento dell’industria bresciana, pur in un contesto che segna una crescita maggiore rispetto a quella nazionale. La rilevazione si mantiene comunque positiva per il ventiduesimo intervallo consecutivo.
 
A evidenziarlo sono le indagini congiunturali dell’Ufficio Studi e Ricerche AIB e del Servizio Studi della Camera di Commercio con i risultati al primo trimestre 2019.
 
La produzione industriale segna inoltre un incremento congiunturale (sul periodo precedente) dell’1,4%. Il tasso acquisito – ovvero la variazione media annua che si avrebbe se l’indice della produzione non subisse variazioni fino alla fine del 2019 –, è invece pari a +1,7%. Il recupero dai minimi registrati nel terzo trimestre del 2013 si attesta a oltre il 17%, mentre il differenziale dai massimi del 2008 rimane ancora superiore al 19%.
 
Le previsioni a breve termine sono moderatamente positive e si inseriscono in un quadro nazionale in cui si stima che la fase più acuta del rallentamento possa essere superata. Rimangono, tuttavia, le incognite legate alla fase di debolezza del ciclo economico internazionale, soprattutto in Germania, alle tensioni commerciali mondiali e all’esito incerto della trattativa sulla Brexit. Sul fronte interno, si aggiungono le preoccupazioni per i conti pubblici e per un nuovo inasprimento dell’offerta di credito.
 
La produzione dell’artigianato manifatturiero bresciano – secondo il Servizio Studi della Camera di Commercio di Brescia - tra gennaio e marzo 2019 è stata stazionaria segnando una variazione nulla rispetto al trimestre precedente. Il fatturato segna una dinamica leggermente positiva (+0,1%) mentre gli ordini chiudono in negativo (-0,8%). Il quadro tendenziale, ovvero il confronto con lo stesso trimestre dello scorso anno, non si discosta di molto. La produzione, infatti, chiude con una variazione leggermente positiva (+0,1%), il fatturato con un incremento dello 0,5%, mentre gli ordini presentano un calo più vistoso (-3,0%). Il confronto territoriale evidenzia che l’artigianato bresciano ha conseguito risultati nel complesso migliori della media lombarda.
 
Le dinamiche settoriali sono negative per la maggior parte dei settori, in misura più intensa per il comparto siderurgico (-7,8%), per i minerali non metalliferi (-7,6%) e per la gomma plastica (-4,6%), seguono l’abbigliamento (-3,9%) e la carta stampa (-1,8%). Chiudono col segno significativamente positivo le pelli – calzature (+8,1%) e il legno mobilio (+7,7%). In leggera crescita la meccanica (+0,7%). Il risultato dell’ultimo trimestre è stato caratterizzato dalle medie imprese (6-9 addetti) che hanno registrato una crescita annua pari a 2,8%, seguite dalle grandi (10-49 addetti; +1,0%). All’opposto le piccole hanno segnato una sensibile flessione (-3,9%).

 
I principali indicatori dell’industria:
 
- Con riferimento ai settori, l’attività produttiva è aumentata nei comparti: maglie e calze (+3,0%), legno e mobili in legno (+2,3%), meccanica tradizionale e mezzi di trasporto (+2,3%), metallurgico e siderurgico (+1,5%), chimico, gomma e plastica (+1,2%), meccanica di precisione e costruzione di apparecchiature elettriche (+1,1%), carta e stampa (+0,4%), abbigliamento (+0,1%).  Non ha subito variazioni nel settore dei materiali da costruzione ed estrattive (0,0%) ed è diminuita nel calzaturiero (-1,7%), nell’agroalimentare e caseario (-1,1%) e nel tessile (-0,9%). 
 
- Le vendite sul mercato interno sono aumentate per il 42% delle imprese, diminuite per il 18% e rimaste invariate per il 40%. Le vendite verso i Paesi comunitari sono salite per il 24% degli operatori, scese per il 13% e rimaste stabili per il 63%; quelle verso i Paesi extra UE sono cresciute per il 12%, calate per il 19% e rimaste invariate per il 69% del campione.
 
- I costi di acquisto delle materie prime sono aumentati per il 24% delle imprese, con una variazione percentuale media pari a +0,4%. I prezzi di vendita dei prodotti finiti sono stati mantenuti invariati dal 75% degli operatori, con una leggera diminuzione media (-0,1%).
 
- Le previsioni per i prossimi mesi sono nel complesso positive: la produzione è attesa in aumento da 21 imprese su 100, stabile dal 73% e in flessione dal rimanente 6%. 
 
- Gli ordini provenienti dal mercato interno sono in aumento per il 17% delle imprese, stabili per il 73% e in contrazione per il 10%; quelli dai Paesi UE sono in crescita per il 15% del campione, invariati per il 78% e in flessione per il 7%; quelli provenienti dai mercati extracomunitari sono in rialzo per il 17% delle aziende, stabili per il 77% e in diminuzione per il 6%. 

 
I principali indicatori dell’artigianato:
 
- Nel lungo periodo il fatturato del comparto artigiano segna un leggero incremento sia rispetto al trimestre scorso (+0,1%) sia in confronto al primo trimestre dello scorso anno (+0,5%); in ambedue i casi comunque in rallentamento sui periodi precedenti.
 
- La dinamica degli ordini è stata negativa sia dal punto di vista congiunturale (-0,8%) sia tendenziale (-3,0%) per effetto del calo degli ordini interni (-3,5% su base annua) che ne rappresentano la quota più consistente. 
 
- Nel primo trimestre 2019 il numero degli addetti torna a crescere; il saldo tra tasso di ingresso e di uscita si è chiuso in positivo (+1,1%). La quota di imprese che ha fatto ricorso alla Cassa integrazione guadagni si mantiene pressoché stabile intorno al 2,4% per un totale sul monte ore lavorate complessivo pari allo 0,5%.
 
- Il rallentamento segnato nei primi mesi dell’anno si riflette sulle aspettative per il prossimo trimestre: per il fatturato, la domanda interna e la produzione prevalgono attese pessimistiche. Per l’occupazione e la domanda estera la maggior parte degli imprenditori intervistati propende, invece, per una stabilità.

L’Indagine AIB viene effettuata trimestralmente su un panel di 250 imprese associate appartenenti al settore manifatturiero. L’indagine sull’artigianato della Camera di Commercio, la cui fonte è l’indagine congiunturale Unioncamere Lombardia, ha coinvolto 192 imprese della provincia, pari a una copertura campionaria del 100%.
 
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID80520 - 12/05/2019 07:16:19 (Ila77)
Colpa del PD? Strano che chiudere porti, occuparsi di legittima difesa e girare il paese facendo propaganda fascistoide non aiuti le imprese...


ID80521 - 12/05/2019 09:18:41 (VENTONORD11) Dubbio
Ho il forte dubbio che , a parte altri fattori congiunturali , ci sia anche lo zampino ( anzi la zampa ) di questo governo di SCAPPATI DI CASA. Si proprio SCAPPATI DI CASA , un vice premier fino a l'altro ieri BIBITARO A Napoli e nullafacente ( a parte socio della srl del padre con lavoratori in nero , imposte evase etc etc ) , l'altro vice ex aderente ai Centri sociali. A si , se lo ricordino i leghisti che Salvini frequentava il centro sociale Leoncavallo !!!m Poi e' passato a Roma Ladrona , via i teru' e secessione , oggi vuole anche i voti del Sud . Gran personaggio vero ? Da votare !!!Vi e' pure Siri !! Gia' condannato per BANCAROTTA FRAUDOLENTA !!! Reddito 2017 e 25.000 figlia studente , ma gli compera un immobile di 7 appartamenti a 580.000 E . Finanzia una banca di San Marino !! Senza ipoteca !! E le garanzie chi le ha mesSe ? Grandi personaggi.Continuate votarli forza gente , votateli , rappresentano le migliori menti che abbiamo in Italia. Popolo BUE .


ID80523 - 12/05/2019 11:14:24 (liberissimo) 😂😂😂😂😂 mi fate ridere ...
Con i vostri commenti da comunisti convinti ..... non vedo l’ora del ritorno di renzie e litagliota Zingaretti .... li si che arriva ricchezza x tutti .... ma fatemi il piacere siete ridicoli già così non servono anche questi commenti


ID80524 - 12/05/2019 12:05:05 (Valle) Mi fate piangere
L' unico argomento che avete e' dare agli altri dei comunisti. Patetici. Siamo nelle mani di un governo pessimo che riesce a fare rimpiangere sia Renzi che Berlusconi e continuate con questa storia dei comunisti. Vedrete che bella finanziaria che ci attende a fine anno. Tutto merito del magico duo gialloverde.


ID80527 - 12/05/2019 15:45:27 (Tc) ...
Onestamente tutti contro sto governo,ma alla fine...ha fermato gli sbarchi,ha dato un reddito minimo per vivere,dara' un salario da 9 eur l'ora,dara' le case agli italiani,ha demolito case abusiive ecc.ecc....insomma tutti a lamentarsi,ma sta facendo cose per cui e' stato eletto...non ricordo se i governi precedenti abbiano fatto in cosi poco tempo dalla loro elezione,cosi tante cose,magari sbaglio in caso chiedo venia. In Italia non crescera' il lavoro,questo è colpa in primis dell'Europa che ci vuol tagliar fuori ed e' appurato,poi gli imprenditori che tanto lamentano e poco fanno,se non giusto chiedere sempre di piu'(e qui mi domando dove sia sta' crisi),al loro personale,che senza art.18 e' facilmente ricattabile e anche quelli che sono a regime fisso non se la passano certo meglio...la politica poi ci mette del suo,ma ce lo metteva anche prima...quindi? A chi dare la colpa...al governo? Che sara' pure di incapaci,ma non certo peggiore di chi lo ha preceduto.


ID80532 - 12/05/2019 20:00:47 (Ale23) Applausi...
Tanti applausi al commento di TC....Inutile dire altro,tanto chi critica lo farà sempre indipendentemente dai fatti.


ID80533 - 12/05/2019 20:57:06 (Valle) I nodi
Prima o poi arrivano al pettine ... Ne riparliamo alla prossima finanziaria.


ID80541 - 13/05/2019 20:33:27 (criticone) Tanto ognuno....
La sua idea non la cambia ed essere obiettivi per molti è impossibile. Ma rimpiangere Renzi....questo si mi fa ridere. Ok, i popcorn li ho presi. Ora mi godo i mal di fegato dei brontoloni nostalgici.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/05/2016 15:03:00
Bene la produzione industriale, meno l'artigianato I dati del primo trimestre 2016 dell'economia bresciana mettono in evidenza un ulteriore recupero della produzione industriale, mentre l’attività nell’artigianato manifatturiero subisce una battuta d’arresto

25/11/2015 15:09:00
Produzione industriale, stallo in ottobre L’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane ha registrato in ottobre una dinamica nel complesso piatta nei confronti del mese precedente

24/09/2015 14:42:00
Produzione industriale, nuovo slancio a luglio A luglio l’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane – secondo le rilevazioni del Centro Studi di AIB - ha registrato un’accelerazione, dopo i buoni risultati sperimentati nei due mesi precedenti.

06/03/2019 09:41:00
Produzione rallentata e aspettative stazionarie I dati del quarto trimestre 2018 evidenziano, nel settore metalmeccanico, variazioni tendenziali positive, ma in forte rallentamento. La crescita maggiore nel comparto di meccanica e precisione e costruzione di apparecchiature elettriche 

26/05/2014 11:51:00
Tiene la produzione industriale ad aprile Ad aprile – rileva il Centro studi di Aib – l’attività produttiva delle imprese manifatturiere bresciane ha registrato un nuovo, sebbene modesto, incremento congiunturale, sulla scia della positiva dinamica congiunturale sperimentata nel primo trimestre dell’anno



Altre da Aib Valsabbia - Lago di Garda
12/09/2019

Battuta d'arresto per l'export bresciano

Nel II Trimestre 2019 export in calo del 3,2% su base tendenziale. Giuseppe Pasini: “L’economia bresciana risente della guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina, delle incertezze sulla Brexit e del rallentamento tedesco”

11/09/2019

Imprese e territori resilienti

Nell'incontro in programma martedì 17 settembre in Aib a Brescia sarà presentato il Programma di Gestione Emergenze di Confindustria e la partnership tra Confindustria e Protezione Civile

06/09/2019

Delegazione bresciana in Francia ad «Iter»

Un gruppo di 30 imprenditori ed esponenti delle più importanti istituzioni bresciane ha visitato uno dei cantieri più complessi e avanzati d’Europa, in cui si studia come produrre energia pulita riproducendo i processi energetici solari 

09/08/2019

Aib e Ufficio delle Dogane di Brescia, rinnovato il protocollo d'intesa

Si amplia la gamma delle iniziative a favore delle aziende associate ad AIB. Gli obiettivi dell’accordo sono quelli di facilitare concretamente l’accesso ai servizi e la diffusione delle conoscenze in materia doganale e di accise, allo scopo di migliorare la competitività del tessuto industriale bresciano

06/08/2019

Terziario, la fiducia rimane bassa

Nel secondo trimestre del 2019 l’indice di fiducia delle imprese bresciane resta sostanzialmente invariato rispetto ai minimi raggiunti nel primo trimestre, attestandosi a 103,7 contro il 102,3 registrato tra gennaio e marzo 

30/07/2019

Produzione industriale: la crescita si indebolisce

Nel periodo tra aprile e giugno 2019, la variazione tendenziale dell’attività produttiva delle industrie è pari allo 0,8%, la più bassa dal secondo trimestre 2015, anche se il dato è positivo per la ventitreesima rilevazione consecutiva;

24/07/2019

«Cooperazione e conflitti»

Il nuovo ordine economico internazionale è stato al centro di un incontro tenuto ieri in Aib. Stati Uniti, Gran Bretagna e Cina le grandi destinatarie dell’export bresciano 

23/07/2019

Sul tema della sicurezza

Unanime e convinto, tra i vertici di AIB e le organizzazioni sindacali, l’impegno sul tema della sicurezza nei luoghi di lavoro. Al via un tavolo congiunto 

21/07/2019

ITS Lombardia Meccatronica di Lonato, concluso con successo il primo biennio

Gli esiti formativi e lavorativi confermano l’alto tasso di occupazione medio, in ambito coerente al percorso di studi, degli ITS

18/07/2019

Presentato l'HR Dashboard

L’indagine annuale sui temi di gestione delle risorse umane evidenzia come gli addetti con competenze 4.0 guadagnino in media, nel 2019, il 4% in più di quelli senza competenze digitali 

Eventi

<<Settembre 2019>>
LMMGVSD
1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia