01 Ottobre 2018, 10.00
Idro Vobarno Gavardo Prevalle Valsabbia
Referendum consultivo

Quattro appuntamenti sull'acqua pubblica

di c.f.

Giovedì sera a Gavardo la prima di quattro serate in Valle Sabbia in vista del prossimo referendum consultivo provinciale sull’acqua pubblica, promosse dal Comitato Referendario Acqua Pubblica Valle Sabbia


Sì è formato da poco il Comitato Referendario per il sì Acqua Pubblica Valle Sabbia e già è attivo sul territorio per promuovere e parlare della delicata tematica della gestione delle risorse idriche.

Il 18 novembre prossimo, i cittadini bresciani verranno chiamati ad esprimersi sul fatto che la gestione delle risorse idriche debba rimanere totalmente in mano pubblica o meno. Per poter capire meglio cosa potrebbe cambiare ed approfondire l'argomento il comitato Valle Sabbia ha organizzato quattro incontro in altrettanti comuni con alcuni esperti che guideranno le serate.

Tre relatori d'eccezione, conosciuti per il loro impegno civile e politico, spiegheranno perchè è importante votare sì al referendum di novembre. Molte sono le Associazioni che hanno aderito all'iniziativa e che si faranno promotrici di essa.

Si tratta di don Fabio Corazzina, parroco di S. Maria in Silva a Brescia e già coordinatore di Pax Cristi, da sempre attento alle problematiche ambientali e sociali della nostra comunità; Mariano Mazzacani che è tra i fondatori del Comitato Referendario Acqua Pubblica di Brescia, da anni impegnato nelle battaglie sull'acqua con l'onlus Acqua Alma, e don Gabriele Scalmana, laureato in scienze naturali e biologia, incaricato per la Pastorale del creato nella diocesi di Brescia.

Si parte a Gavardo,
giovedì 4 ottobre, con don Fabio Corazzina e Mariano Mazzacani alle ore 20:30 presso l'auditorium C. Zane in via Quarena 18.

Giovedì 11 ottobre a Vobarno interverrà Mariano Mazzacani alle ore 20:30 presso la Sala della Biblioteca Comunale.

Giovedì 18 ottobre sempre Mariano Mazzacani sarà il relatore della conferenza che si terrà a Idro, alle ore 20:30, presso la Sala Consiliare in via San Michele 81.

Il ciclo di conferenze si chiuderà a Prevalle mercoledì 7 novembre con don Gabriele Scalmana e Mariano Mazzacani, ore 20:30 presso la Sala Consiliare in via Morani 11



Commenti:
ID77706 - 01/10/2018 10:52:14 - (Filippo Grumi) - complimenti

un appuntamento importante a cui Brescia deve rispondere in modo adeguato. Basta decisioni calate dall'alto per favorire gli amici degli amici...

ID77726 - 02/10/2018 11:27:25 - (MORETTI.1975) - Preti esperti?

Con tutto il riguardo per la dottrina sociale della chiesa che di certo non indica forme di gestione dei beni pubblici, penso che i preti siano esperti in anime, piuttosto che in gestione dei servizi idrici. Che su tre relatori, due, siano sacerdoti è certamente singolare. Comunque bene: speriamo che la sinistra sinistra che anima il referendum sia da oggi presente alla messa ad ascoltare i preti anche su tanti altri temi!!

Aggiungi commento:
Vedi anche
23/07/2018 09:52:00

Nasce in Valle Sabbia il Comitato Referendario Acqua Pubblica In vista del referendum consultivo provinciale del 28 ottobre si è costituito un comitato per difendere “l’oro blu”

11/10/2018 09:47:00

A Vobarno per parlare di acqua pubblica

Questa sera - giovedì - per iniziativa del Comitato Referendario Acqua Pubblica Valle Sabbia, Mariano Mazzacani sarà a Vobarno, in Biblioteca comunale, per approfondire il tema della gestione delle risorse idriche

05/10/2018 09:50:00

Acqua pubblica, le ragioni del sì Sala gremita a Gavardo per la prima serata del ciclo di incontri organizzato dal Comitato Referendario per il Sì Acqua Pubblica Valle Sabbia in vista del referendum consultivo del prossimo 18 novembre 

01/09/2018 08:00:00

Acqua pubblica, il 18 novembre si va alle urne In gioco c’è la gestione del servizio idrico integrato fino al 2045. Il Comitato referendario: “Un traguardo nel nome della democrazia” 

07/11/2018 09:06:00

Acqua pubblica, se ne parla a Prevalle Questa sera – 7 novembre – sarà don Gabriele Scalmana a chiudere la rassegna “Le ragioni del sì” organizzata dal Comitato Referendario Acqua Pubblica Valle Sabbia. Si vota il 18 novembre 



Altre da Vobarno
29/06/2020

Anna e Mario, insieme da 57 anni

Felicitazioni per Anna e Mario, di Vobarno, che in questi giorni hanno festeggiato il loro 57 anno di matrimonio

28/06/2020

Lettera indiscreta al legislatore

In questi giorni abbiamo toccato il punto più basso della nostra giustizia: un sistema clientelare per le nomine delle cariche più importanti dello Stato

26/06/2020

Scuola dell'infanzia San Giorgio di Vobarno: «per una pedagogia della vicinanza»

Anche la scuola materna vobarnese nel periodo di emergenza sanitaria ha adottato la didattica a distanza, cercando di creare una rete con i bambini e le loro famiglie

25/06/2020

Fondi per il Terzo settore

Anche numerose realtà socio-sanitarie ed educative valsabbine beneficeranno dei contributi del bando di Fondazione della Comunità Bresciana nell’ambito di AiutiAMObrescia

24/06/2020

Estate in Riserva

È la proposta estiva del Comune di Vobarno per i bambini dai 6 agli 11 anni: quattro settimane alla Riserva Naturale Sorgente Funtanì

18/06/2020

Fondi per la prevenzione incendi

Sono quelli che riceverà l’Istituto d’istruzione superiore “Perlasca” per riqualificare il sistema antincendio delle due sedi di Idro e Vobarno

17/06/2020

Riapre lo sportello My City Point

Da questo giovedì 18 giugno torna a disposizione dei cittadini di Vobarno lo sportello di assistenza per i servizi comunali

12/06/2020

Rischio idrogeologico, fondi per frane e smottamenti

Anche alcuni Comuni valsabbini sono fra i destinatari di fondi regionali per la messa in sicurezza del reticolo idrico minore e ripristino di dissesti potenzialmente pericolosi

11/06/2020

La Pompegnino Mountain Running diventa «Virtual Soft»

Nel fine settimana nel quale era programmata la manifestazione, la Libertas Vallesabbia propone a tutti i runner appassionati di corsa in montagna una sfida virtuale

10/06/2020

LAFRE, vent'anni a lavorar lamiere

Un traguardo, quello della famiglia Freddi, da festeggiare progettando il raddoppio del capannone, quello che apre su via Penella a Vobarno