Skin ADV
Domenica 20 Ottobre 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    










18.10.2019 Gavardo

20.10.2019 Capovalle Valsabbia Provincia

20.10.2019 Gavardo Valsabbia

18.10.2019 Prevalle

18.10.2019 Odolo

18.10.2019 Valsabbia Garda Provincia

19.10.2019

18.10.2019 Pertica Alta Valsabbia

19.10.2019 Capovalle

18.10.2019 Pertica Alta Valsabbia







12 Agosto 2019, 08.15
Idro Vestone Valsabbia
Viabilità

Vestone-Idro, lavori nella primavera 2020

di Cesare Fumana
L’annuncio del consigliere delegato alle infrastrutture della Provincia di Brescia Antonio Bazzani, che nell’ultimo consiglio provinciale ha ripercorso il travagliato iter dell’opera

Gli incidenti sulla Sp 237 del Caffaro avvenuti nel fine settimana, con conseguenti ripercussioni sulla viabilità (con lunghe code durate ore) hanno messo ancora una volta in evidenza, se ce ne fosse bisogno, la necessità di creare un’alternativa per evitare di bloccare un’intera valle.

Ma dalla Provincia giungono delle novità sui tempi della variante per l’alta Valle Sabbia: la Vestone-Idro partirà nella primavera del 2020.

Dopo anni di attesa e qualche lungaggine burocratica, per la variante alla provinciale 237 sembra sia la volta buona. A darne l’annuncio il consigliere delegato alle infrastrutture della Provincia di Brescia Antonio Bazzani, durante l’ultimo consiglio provinciale.

Bazzani ha fatto il punto sull’iter dell’opera, rispondendo a un’interrogazione presentata dal capogruppo del centrodestra in Broletto Matteo Micheli.

Oggi la superstrada che bypassa i centri abitati si ferma a Ponte Re di Barghe. L’intero tratto mancante fino a Idro costerebbe 160 milioni. Così l’operazione è stata divisa in due lotti.

Si partirà dal tratto più critico (e meno costoso), compreso tra Vestone nord e Idro, in deviante all’abitato di Lavenone. Costo: 55 milioni di euro, metà messi da Regione Lombardia, metà dalla Provincia di Trento. Nel 2014, ha ricordato Bazzani, è stato approvato il progetto preliminare e nell’ottobre 2015 è stato pubblicato il bando di gara per la progettazione esecutiva e i lavori.

L’aggiudicazione definitiva è avvenuta a fine 2016: l’appalto è stato vinto dal raggruppamento temporaneo di imprese guidato dalla CMC di Ravenna.

Come è ormai tradizione, la seconda impresa ha fatto ricorso al Tar. Ricorso respinto. A fine 2017 è così partita la valutazione d’impatto ambientale, poi trasformata in Provvedimento autorizzatorio unico regionale (Paur).

Una procedura ancora in corso. La prima conferenza dei servizi si è tenuta un anno fa, l’ultima il 19 giugno. La valutazione si sarebbe dovuta chiudere il 26 giugno scorso. In realtà la conclusione è slittata a settembre per «ulteriori approfondimenti».

Ora «dobbiamo fare sintesi - ha commentato Bazzani - se continuiamo ad alzare l’asticella con osservazioni e richieste di migliorie, le risorse e il tempo potrebbero non bastare».

Una volta conclusa la Paur, potrà essere sottoscritto il contratto con il gruppo di imprese che ha vinto l’appalto. Gruppo che entro 90 giorni dovrà poi presentare il progetto esecutivo.

Approvato il progetto, i lavori potranno finalmente partire: «È presumibile – ha spiegato Bazzani - che l’inizio dei cantieri avvenga nella primavera del 2020». Si vedrà.
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID81585 - 12/08/2019 09:02:30 (vallesabbia)
Sarebbe una gran cosa se davvero si iniziasse la vestone idro, anche se sarebbe un opera fatta a metà perché come tutti ben sappiamo, prima della rotonda di Nozza, si formano colossali ingorghi, sia in settimana negli orari di punta, che nei periodi di ferie di massa come questo; per tanto si spera che venga fatto anche il tratto Ponte Re Vestone.


ID81586 - 12/08/2019 09:19:45 (criticone) Quale miglior chiusura....
"Si vedrà...". Non serviva certo Bazzani per capire che è stato un iter burocratico tipico solo nella nostra nazione. Quando una cosa la si vuole ed è importante la si fa. Poi sapere che vince una cordata di Ravenna (si sa che fino a là non esistono imprese o cordate edili) senza aver pensato di costituirne una qui in provincia che raggruppasse le decine e decine di piccole aziende ferme o sul lastrico sarebbe stato troppo impegnativo), poi il classico ricorso all'italiana al Tar immancabile, valutazione di qui, impatto di la, e intanto gli anni passano....


ID81587 - 12/08/2019 10:53:13 (caustico)
Le solite cose fatte al finto risparmio.Le code sono da Sabbio a Vestone e Nozza è il centro dell'ingorgo.A che serve il tratto dopo? Ma !!


ID81589 - 12/08/2019 14:43:16 (ovsp) ovsp84
mulattiera valsabbina... comunque gli ingorghi a Nozza molto spesso sono causati anche da quel marciapiede che è stato fatto dopo la piazza. se c'è traffico ed un auto deve svoltare a sinistra per le Pertiche si è fermi perchè grazie al marciapiede la macchina che c'è dietro non può passare (ma è possibile che a Nozza nessuno se ne renda conto e lo veda?? Sindaco??)... dopo quello svincolo quasi sempre la strada torna scorrevole... fino all'ingresso di Idro ovviamente...


ID81590 - 12/08/2019 14:50:09 (BreBeMissile)
quante belle parole, si capisce che c'è aria di elezioni... In tutto questo bel discorso, nessuno si è posto il problema della ditta vincitrice dell'appaltoCMC - , Cooperativa Muratori e Cementisti di Ravenna) che è sull'orlo del fallimento(in Concordato preventivo) e ha lasciato cantieri fermi e ditte subappaltrici in atessa di essere pagate in giro per l'Italia? Qualcuno si è preoccupato di alzare il telefono e accertarsi che CMC sia davvero in grado di presentare il progetto esecutivo dei cantieri in 90 giorni e di iniziare subito i lavori e completarli in tempi ragionevoli? Altrimenti bisognerebbe attivarsi per affidare i lavori di costruzioni alla seconda classificata nella gara d'appalto. Non possiamo farci trovare impreparati e, dopo aver aspettato 6 anni solo per la parte burocratica pubblica e una volta finita questi trovarci impelagati nella parte burocratica che riguarda i privati(CMC).


ID81591 - 12/08/2019 17:31:00 (BreBeMissile)
in pratica l'unica novità emersa dalla risposta di Bazzani è che il 19 giugno 2019 c'è stata una riunione (non risolutiva) , per il resto solo parole e speranze. Che poi non capisco perchè per cominciare a fre la Valutazione Di Impatto Ambientale (V.I.A.) ci abbiano messo cosi' tanto: buste consegnate a gennaio 2016 appalto assegnato nell'autunno 2016 , poi mesi di attesa per il ricorso(febbraio 2017), dopo altri 8 mesi d inutile attesa hano COMINCIATO a fare la Valutazione di Impatto Ambientale a novembre 2017 (e ancora non la hanno finita). Ma non potevano un po' prima a faree portare a termine!9 la valutazione di impatto ambientale? Voglio dire, il progetto di base della strada erapronto già prima di indire la gara d'appalto (altrimenti su cosa si basavano per la gara?) , quindi si sapeva già dove sarebbe passata la strada, non potevano partire subito con la V.I.A senza aspettare l'aggiudicazione della gara, prima, e l'esito del ricorso


ID81592 - 12/08/2019 17:44:03 (Bagosso)
Comunita' Montana di Valle Sabbia, se ci sei batti un colpo!!!Dopo tutti questi anni trascorsi, speriamo che i trentini non si tirino indietro, altrimenti anche questo pezzo di strada restera' nel libro dei sogni.


ID81593 - 12/08/2019 18:34:27 (criticone) Volete ridere per non piangere?
Provate ad andare su google e mettete CMC Ravenna e poi notizie. Ne vedrete di tutti i colori. Amministratore delegato con mandato di cattura dal Kenya, lavori saltati a Roma per problemi finanziari e molto altro che vi invito a leggere. Soprattutto ai nostri politici, prima che sia troppo tardi!


ID81594 - 12/08/2019 18:42:51 (Giacomino) A questo punto
forse era più affidabile una cooperativa di pasticceri


ID81595 - 12/08/2019 19:23:13 (gabrieleamigoni)
Brao Criticone, questo si che è giornalismo d'inchiesta.


ID81596 - 12/08/2019 19:32:56 (criticone) Gabriele...
...Non si capisce il tono del tuo commento...


ID81597 - 12/08/2019 19:41:26 (mauretta) Nessuno se ne accorge????
comunque gli ingorghi a Nozza molto spesso sono causati anche da quel marciapiede che è stato fatto dopo la piazza. se c'è traffico ed un auto deve svoltare a sinistra per le Pertiche si è fermi perchè grazie al marciapiede la macchina che c'è dietro non può passare (ma è possibile che a Nozza nessuno se ne renda conto e lo veda?? Sindaco??).


ID81599 - 13/08/2019 09:14:16 (ba53) non ci credo
Presumibile non mi piace per niente,dall'esperienza del tratto Tormini Barghe di cui si parlava nel lontano 1960 (presumo) questo tratto lo vedrà chi sarà ancora vivo nel 40 o 50 se tutto va normalmente.


ID81600 - 13/08/2019 09:47:39 (el capelà)
Infatti é vero, dopo i lavori a Nozza la situazione è peggiorata, hanno creato un imbuto, con la conseguenza che si creano file mai viste prima, anche fino a Sabbio.


ID81601 - 13/08/2019 09:54:36 (ba53) Ma?
Ma delle ca..te come quel marciapiede,il ponte del Caffaro,la esse in galleria di Pavone che si poteva evitare,i tombini insufficienti dei sottopassi,ecc. ecc.non risponde mai nessuno?I soldi dei progetti però subito o addirittura anticipati.


ID81602 - 13/08/2019 10:55:31 (ovsp) Sindaco??
sindaco di vestone....??? Amministrazione dio Vestone???


ID81607 - 13/08/2019 19:40:10 (stefano1511)
nozza ha molti problemi di viabilità,il marciapiede bivio pertiche conta si e no per il 10 %,da una tangenziale proveniente da brescia che si percorre a 70/80 all 'ora,è fisiologico il rallentamento visto i limiti dei 50 all'ora,ci mettiamo la rotonda penny,la rotonda ponte,gli atraversamenti pedonali,è ovvio che si formino code enormi,è un mega imbuto, il tutto risolvibile con il tratto barghe vestone...speriamo in bene che almeno i trentini se ne accorgano.


ID81632 - 16/08/2019 08:02:26 (BreBeMissile)
il tratto che di superstrada che bypasserebbe Vestone (da Ponte Re a lavenone) non è quello che (forse) stabnno per costruire).I lavori già appaltati vanno dal confine con lavenone(zonna supermercatto della copperativa CPF80) fino a idro.inizialmente il progetto era completo(comprendeva anche la parte mancante che sta nel mezzo ,il bypass di Vestone/Nozza) e i fondi stanziati dovevano bastare per completare tutto quanto, ma ci hanno messo cosi' tanto a (non) iniziare i lavori che nel frattempo sono cambiate le normative sulla costruzione di strade(e soprattutto di tunnel) per cui i costi medi si sono impennati e probabilmente ci sarebbe da rifare/modificare il progetto della parte vestonese della superstrada.Peccato che negli ultimi 15 anni nessuno si sia più minimamente preoccupato della cosa,non se ne è proprio più parlato, per cui anche se fra tre o 4 anni verrà davvero completato il moncherino Lavenone-Idro, l'iter burocratico della


ID81633 - 16/08/2019 08:09:35 (BreBeMissile)
...per cui anche se fra tre o 4 anni verrà davvero completato il moncherino Lavenone-Idro(magari!), l'iter burocratico della restante parte(Ponte Re-Nozza-Vestone-Lavenone) non sarà nemmeno cominciato, per cui per vedere completato l'intero tratto inizialmente previsto, ci toccherà aspettare come minimo (altri) vent'anni. certo,se qualche politico/amministratore si svegliasse e cominciasse ad occuparsi della cosa, magari faremmo in tempo,il giorno dell'inaugurazione della Lavenone/idro, a vedere l'avvio della gara d'appalto per la Vestone-Lavenone. Bello sognare(di essere in un paese normale/civile).annu


ID81634 - 16/08/2019 08:16:30 (BreBeMissile)
comunque temo che uno dei tanti ostacoli alla realizzazione della supertrada a vestone si, purtroppo, proprio l'amministrazione del comune di Vestone(i Politici eletti in giunta) che la superstrada a Vestone in realtà non la vogliono(segretamente, perchè se lo dicessero apertamente i loro elettori li manderebbero via a calci) per assurdi interessi di bottega. Come se un paese soffocato dal traffico(e relativo smog) fosse commercialmente più attraente di uno senza traffico e senza smog, che puoi raggiungere molto più in fretta grazie a una nuova superstrada. Ottusita' pura.


ID81635 - 16/08/2019 08:20:46 (BreBeMissile)
p.s. il confronto è tra Vestone attuale(soffocato da traffico e smog) e Vestone futuro(senza traffico,senza smog e raggiungibile in fretta senza code grazie alla superstrada). in quale delle due versioni preferireste andare a fare la spesa,comprare casa o aprire una attività?


ID81636 - 16/08/2019 08:45:46 (ubaldo) x BreBeMissile
Credo che la giunta dell'amministrazione di Vestone, da lei tacciata di ottusità e di perseguire interessi di bottega, oltre che meritevole di essere presa a calci dagli elettori (Pensa un po' il tutto fasandosi su un suo "timore"), a questo punto abbia piacere di conoscere la sua identità (quella di BreBeMissile intendo), visto che questi amministratori li tira in ballo personalmente. Così, tanto per poterle rispondere, altrettanto personalmente, per le rime. Consiglio loro di rivolgersi alla Polizia postale, per qual che mi riguarda gli estremi per rintracciarla li fornirò volentieri. Vallesabbianews è e vuole rimanere un luogo di confronto serio, non una bacheca per lanciare delle invettive, per di più vigliaccamente ed in forma anonima.


ID81639 - 16/08/2019 10:34:23 (BreBeMissile)
Capisco che questo spazio sia spesso degenerato, ma io stavo esprimendo un mio timore e delle mie opinioni, non delle verità assolute, un discorso generale in cui non ho fatto nomi (anche perché non li so), per cui non credo di meritarmi gli epiteti che mi ha gentilmente indirizzato. Penso che la polizia postale abbia cose più importanti di occuparsi dei TIMORI degli internauti, cosi' come i politici, che credo abbiano tutto l'interesse a smentire le ipotesi su cui si basano i miei timori coi fatti, con il loro operato,non perdendo tempo ed energie per trascinare in tribunale chi ha espresso i propri timori(basati sui risultati pratici ottenuti negli ultimi 15 anni riguardo il completamento della superstrada). é vero che altri in passato hanno usato questi spazi per attacchi personali, non mi sembra però il mio caso. Se ho offeso qualcuno mi scuso, il mio non voleva essere né un attacco né un'offesa, ma un pungolo per far si che i


ID81640 - 16/08/2019 10:36:41 (BreBeMissile)
...il mio non voleva essere né un attacco né un'offesa, ma un pungolo per far si che i politici(tutti) affrontino più incisivamente e più apertamente la questione della superstrada.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
08/11/2016 09:47:00
Assegnato l'appalto Sarà il raggruppamento temporaneo di imprese (RTI) fra la Società cooperativa Muratori & Cementisti di Ravenna e la Giudici Spa di Rogno (BG), a realizzare il lotto alla Variante della 237 del Caffaro, fra Vestone e Idro

19/12/2018 08:23:00
Nubi sulla Variante di Lavenone Il colosso CMC di Ravenna, capofila del raggruppamento di imprese che ha vinto l’appalto per la realizzazione della Vestone-Idro, si ritrova in forte crisi finanziaria

08/01/2016 08:38:00
Appalto Variante, otto partecipanti Il 7 gennaio scadeva il termine per la presentazione delle offerte per la realizzazione della Variante Vestone-Idro


26/03/2014 07:00:00
Il cronoprogramma della Vestone-Idro Gara d’appalto a giugno, lavori all’inizio del prossimo anno, conclusione entro la fine del 2017.
Poi toccherà al nuovo ingresso per Idro


03/12/2015 07:00:00
Variante di Lavenone, a gennaio si aprono le buste Prosegue l'iter per l'assegnazione dei lavori per la realizzazione della Variante Vestone-Idro




Altre da Vestone
20/10/2019

New York, New York, New York

Sei maratonete valsabbine e quattordici accompagnatori sono pronti a raggiungere la grande Mela. E non solo per la grande gara

16/10/2019

Alzheimer: un convegno e un «Caffè»

Occasione imperdibile, quella in programma per sabato alla Passerini di Nozza, per coloro che si ritrovano o potrebbero ritrovarsi a dover affrontare in famiglia la terribile malattia


15/10/2019

«Altri Sguardi», autunno di teatro in Valle Sabbia

La seconda parte di “Etica Festival” comprende ben dieci appuntamenti tra Gavardo, Odolo, Pertica Alta, Sabbio Chiese, Vestone e Villanuova sul Clisi. Un teatro che parla del coraggio di scegliere


13/10/2019

Stefano Cipani incontra il pubblico a Vestone

Il regista del film “Mio fratello rincorre i dinosauri”, che verrà proiettato questa sera – domenica 13 ottobre – al Cinema di Vestone, sarà presente in sala per salutare il pubblico e presentare la sua opera


10/10/2019

«Eh già... Sono ancora qua!»

L’autobiografia dell’odolese Luca Flocchini verrà presentata a Vestone questo venerdì sera, 11 ottobre. A partire da una storia vera, un momento di riflessione profonda sul valore della vita e della resilienza


10/10/2019

Omaggio al Maestro

A sorpresa, le musiche inedite di Luigi Fontana, sono state eseguite in San Marco Evangelista a Livemmo, per la gioia e la commozione di molti. Replica a Vestone alla fine di dicembre, poi a Idro (1)

09/10/2019

Procurato allarme

Era in programma la bonifica di un tetto in eternit e a Vestone c’è chi non ha mandato i propri figli a scuola (1)

05/10/2019

La mela di Aism scende in piazza

Nel fine settimana a Vestone saranno presenti alcuni volontari che raccoglieranno offerte a favore della ricerca sulla sclerosi multipla. Per una piccola offerta verrà donato un sacchetto di mele

30/09/2019

Presidio a sostegno della mozione

Stasera in occasione dell’Assemblea di Valle il “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro” terrà un presidio per sostenere la mozione contro il progetto del depuratore a Gavardo (7)

26/09/2019

«Irene», a teatro la vita della beata Irene Stefani

Questo venerdì sera nell’Auditorium comunale di Vestone lo spettacolo della compagnia teatrale Controsenso Teatro dedicato alla suora missionaria di Anfo salita agli onori degli altari


 

Eventi

<<Ottobre 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia