Skin ADV
Venerdì 22 Settembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Sospiri... a Venezia

Sospiri... a Venezia

di Pier Angiola Belli



20.09.2017 Vestone Barghe Valsabbia

20.09.2017 Valtenesi

21.09.2017 Giudicarie Storo

21.09.2017 Treviso Bs

20.09.2017 Prevalle

20.09.2017 Idro

20.09.2017 Mura

21.09.2017 Lavenone

20.09.2017 Sabbio Chiese

20.09.2017 Valsabbia






06 Marzo 2017, 07.31
Idro Valsabbia
Eridio

«I lavori non cominceranno tanto presto»

di Ubaldo Vallini
Così il sindaco Nabaffa a Idro, in occasione del convegno organizzato dagli Amici della Terra per fare il punto sulla battaglia per il lago 
 
«E’ probabile che i lavori non cominceranno tanto presto anzi, si può sperare che i problemi tecnici che Infrastrutture Lombarde e la società Itinera - che ha vinto l’appalto per la realizzazione delle opere di regolazione del lago - siano tali da richiedere la convocazione di un’altra Conferenza dei servizi. E questa è per noi una bella notizia».

Così il sindaco di Idro Giuseppe Nabaffa, ieri, intervenendo fra gli inviati alla riunione annuale che gli Amici della Terra Valle Sabbia Lago d’Idro organizzano al Perlasca per fare il punto sulla loro battaglia per salvaguardare la naturalità dell’Eridio.

Nabaffa era stato accusato, anche dai movimenti ambientalisti, di aver accettato in cambio dei finanziamenti per 5 milioni e mezzo di euro che servono per un nuovo accesso al paese, una regola che prevede l’escursione del lago di metri 3,25, come stabilito nel 2002 al termine di una sperimentazione andata avanti decenni.

«Non è così – ha ribadito il sindaco -. Chi lo dice non sa che i documenti legati alla ripartizione dei fondi ex Odi erano due: Quello che ho sottoscritto per presa visione e condivisione contemplava il progetto strategico per la valorizzazione del lago come area vasta e prevedeva una serie di interventi sulla viabilità fra i quali anche il nuovo ingresso di Idro.
L’altro è un accordo fra Regione Lombardia e provincie di Brescia e di Trento per come deve essere regolato il lago nei prossimi 4 anni, intanto che si fanno le opere di regolazione, ammesso che in questo periodo si facciano: solo lì si parla della regola del 2002».

Poi l’attacco duro alla minoranza, i cui membri sono stati definiti “giapponesi” e dediti alla “denigrazione continua e maligna”.

I problemi tecnici resi noti da Nabaffa riguardano la realizzazione di un modello in scala della nuova galleria di deflusso per le opportune verifiche, richiesta dal Ministero delle Infrastrutture: «Servono un capannone e 150 mila euro, non è chiaro chi deve pagare e nemmeno sono scontati gli esiti delle prove». «Abbiamo anche fatto un esposto all’Autorità nazionale anticorruzione perchè Itinera è in forte ritardo con la consegna del progetto esecutivo, inoltre ci pare strano che abbia vinto l’appalto con un ribasso del 35,7%: sono circa 12 milioni di euro, troppi».
 
.in foto: il sindaco Nabaffa ed il presidente degli "Amici" Gianluca Bordiga.
 
Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID71321 - 06/03/2017 08:08:58 (Baldo degli ubaldi)
Minoranza di Idro ,amici della terra , m5s trentino tutti che non sanno leggere i documenti.


ID71324 - 06/03/2017 11:44:07 (Dru) come è quella?
chi spada ferisce...


ID71326 - 06/03/2017 12:24:09 (liberissimo) Speta che mi manca un pezzo
Opera da € 60.000.000,00 euro più euro meno .... E ora non trovano un capannone e €150.000,00 x fare il plastico ...... Nonostante ci sia un ribasso del 35% ...... Mi sembra che qualcuno ci stia prendendo per il culo .....


ID71327 - 06/03/2017 12:34:58 (Baldo degli ubaldi)
Sarebbe corretto riportare anche gli altri interventi


ID71328 - 06/03/2017 12:55:34 (ubaldo) x Baldo degli Ubaldi
Se vuole candidarsi a fare il corrispondente per Vallesabbianews.it sarò lieto di esaminare le sue credenziali e le sue capacità. Ubaldo Vallini


ID71329 - 06/03/2017 13:08:26 (Giacomino) Se avessi
30 anni di meno mi candiderei volentieri.


ID71330 - 06/03/2017 13:13:10 (Baldo degli ubaldi)
Non mi sembra di aver scritto nulla di offensivo.


ID71331 - 06/03/2017 13:18:33 (ubaldo) x Giacomino
Considerati già promosso. Se vuoi...


ID71332 - 06/03/2017 13:21:04 (ubaldo) x Baldo degli Ubaldi
Offensivo? Chi ha parlato di offese. Solo quando si parla di correttezza oppure no nello scrivere degli articoli sarebbe meglio sapere di cosa si parla. Lei che lavoro fa sig. Baldo?


ID71333 - 06/03/2017 13:30:52 (Baldo degli ubaldi)
Non se la prenda direttore il mio era semplicemente una osservazione.


ID71335 - 06/03/2017 14:16:56 (bobdylan)
Allora Nabaffa ha firmato tutto .Ma bravo !!!


ID71337 - 06/03/2017 15:33:55 (blb) anche i sassi sanno ....
che i documenti sono due ma l'intervento e' unico il deliberato e' unico firmato lo stesso giorno. La convenzione e' conseguenza dell'accordo ne da esecutivita' per quel che concerne gli interventi ancora da fare:http://www.vallesabbianews.it/files/magazine/doc/AccordoLombardiaTrento.pdfa pag 12 nell'allegato della convenzione troviamo: La Convenzione ha quindi per oggetto la condivisione di linee progettuali divalorizzazione dell'area vasta del Lago dIdro, la definizione dei relativiobblighi reciproci nonch, pi in generale, la gestione coordinata dellerisorse idriche del bacino idrografico del fiume Chiese anche in attuazionedi quanto indicato dalla D.G.R. VIII/7572 del 27/06/2008 e ai punti 12 e 13della D.G.P. n. 1710 del 3 luglio 2008."Nabaffa questo l'ha firmato cioe' condivide anche gli aspetti che riguardano la regolazione del lago che sono nell'accordo ok? la convenzione firmata dal sindaco condivide l'accordo con la regolazione ....


ID71338 - 06/03/2017 15:38:32 (blb) lo sanno
dappertutto lo sanno anche in Giappone... documenti due unica condivisione....


ID71339 - 06/03/2017 15:45:14 (blb) quello che mi piacerebbe sapere
come si sono posti i comitati ospitanti nei confronti della risposta del sindaco riguardo alla firma. Da post su FB e dallo striscione sulla frana non sembrerebbero...


ID71340 - 06/03/2017 15:47:01 (blb) ...
d'accordo sulla firma .... e' stato detto qlc in assemblea?


ID71341 - 06/03/2017 19:50:43 (Beppe60)
Ma quando mai? Quando mai ammetteranno qualche responsabilità da parte del loro sindaco? Lo copriranno per i secoli dei secoli dicendo che tanto è tutta colpa dell'adp. Mai una responsabilità, mai uno sbaglio. Neppure quello di aver seminato veleni per primi, anche lì è colpa della minoranza e loro a fare le povere vittime. Ma cosa credono? Che nulla torni indietro? Hanno diviso il paese, lasciando spazio a gentaglia senza scrupoli e ora è giusto che raccolgano ciò che seminano


ID71342 - 06/03/2017 19:56:17 (Beppe60)
Pardon, che hanno seminato. Anzi no, che continuamente seminano... trovo farebbe la differenza se cominciassero a fare discorsi diversi. Abbiamo capito che l'adp non gli è piaciuto. Ma è ora di dire altro. Come, per esempio, che il loro pgt non riesce a passare e, di sicuro, qualcuno è molto innervosire. ..


ID71343 - 06/03/2017 20:26:24 (Beppe60)
Che poi tanto astio nasconde di sicuro il terrore di perdere qualche privilegio che dura oramai da decenni. A me, personalmente, dà molto fastidio leggere il possessivo sui vari striscioni. IL LAGO NON È VOSTRO! Non è mio, non è tuo. È di tutti. Ma è un pensiero troppo comunitario per essere afferrato da chi pensa solo al proprio orticello. E non è che tutto vada sacrificato per gli orticelli di pochi, come invece questi pochi pretendono e difendono ferocemente. Il loro brutto leone di latta ben li rappresenta...


ID71344 - 07/03/2017 05:38:45 (doc) Basta polemiche .serve comunità di intenti
Caro direttore a questo punto sarebbe proprio utile che tu facessi un resoconto giornalistico di ciò che è emerso nell' incontro da noi promosso domenica. Si eviterebbero le farneticazioni del signor Beppe 60 che, evidentemente assente, ci copre di insulti, attribuendoci posizioni non corrispondenti alla realtà. Ha parlato il sindaco Nabaffa,ha parlato l'ex sindaco Rizzardi ed entrambi hanno accoratamente difeso la naturalità del lago e la contrarietà a opere che permettano un' escursione di 3,25 m. Non sarebbe ora di superare le sterili diatribe idrensi e seguire una via comune per evitare il peggio? il mio auspicio va in questa direzione.


ID71345 - 07/03/2017 06:31:54 (Dru) Caro Doc
Quello che dici è vero solo per metà. Quando parli di Giuliano parli di un signire di altri tempi..


ID71346 - 07/03/2017 06:32:17 (Dru)
Signore


ID71347 - 07/03/2017 06:50:52 (Leonardo10)
Caro Doc, il sindaco Nabaffa ha da pochi giorni firmato un accordo che sancisce i 3,25. L' unità di intenti non può avere come fondamento la posizione non veritiera che lago e ingresso sono due documenti separati. Questa e' una posizione di comodo, che solo persone che non hanno letto l' accordo o che sono digiune di nozioni giuridiche possono sostenere. L' unità di intenti, se prescinde dal fatto che questo accordo determina parte del futuro del lago, non tutela il lago, ma solo chi ha firmato la resa e non vuole ammetterlo.


ID71348 - 07/03/2017 07:00:47 (Beppe60)
Unità di intenti? Fa comodo adesso parlare di unità di intenti. Adesso si decide che bisogna star uniti? Chiaramente mantenendo la libertà di mettere in croce chi ha firmato l'adp. Cominciate col non sputare sentenze e veleni. Cominciate a giudicare con lo stesso metro le due firme dei due sindaci. Sarò il primo a fare un passo indietro dopo di voi


ID71349 - 07/03/2017 07:17:41 (ubaldo) Caro Doc
Dopo l'intervento dell'addetto stampa dei 5Stelle me ne sono andato. Ad ogni modo l'articolo da me redatto riporta quelle che ritengo essere le uniche novità emerse a quell'incontro (riguardo al lago). Il resto è stato già più volte scritto. Sei già il secondo commentatore che ritiene di dovermi darmi indicazioni su come devo scrivere le notizie. Preferirei essere criticato nel caso le diffondessi false, cosa che evidentemente non è, avrebbe più senso. Qui sotto ciascuno di voi ha sempre trovato e trova tutt'ora tutto lo spazio necessario per redigere il verbale della riunione, se vuole. Di più: ho visto che una telecamera ha ripreso tutto: mettete quelle immagini su youtube, fatemi avere il link, così tutti quanti avranno la possibilità di riascoltare gli interventi. Per il verbale della riunione interpellate qualcun altro, io faccio un altro mestiere.


ID71350 - 07/03/2017 07:44:27 (doc) Unità d' intenti
Scendete tutti dal fico signori miei: maggioranza, minoranza, signori di altri tempi, dru vari. Con le vostre beghe di paese state rovinando il lago. Bravi!. E ora via col tiro al bersaglio. Sono grande, grosso, non ho scheletri nell' armadio ne interessi personali da difendere. Serve unità di intenti, lo ribadisco.


ID71351 - 07/03/2017 07:58:13 (Beppe60)
Sono grande, grosso e non ho interessi personali da difendere, signor Doc. Nessun orticello a Idro. Nessuna battaglia personale che tenti di spacciare per il bene di tutti. Perché le battaglie per tutti hanno ben altre caratteristiche che, invece, nella vostra non vedo. Tanto per cominciare, una buona dose di umanità


ID71353 - 07/03/2017 09:15:07 (Dru) pof pof pof
prima sul fico ti ci mettono e poi ti dicono anche di scendere, quanta bontà signor Giuseppe, vediamo un poco di fare verità: prima dividiamo il paese in due per motivi di passione (nulla a che fare con l'oggetto lago) e adesso che vi risvegliate nella realtà dei fatti decidete di accettarla e ricucite, ma siete sarti per caso? Giuliano avrà invece dimostrato di esser restato fermo nessuno strappo e nessuna ricucitura, fermo all'oggetto, vero? ragione Giuseppe non passione...


ID71360 - 07/03/2017 13:17:45 (Leonardo10) Buona lettura
Caro Doc, non si tratta di essere grandi e grossi, ma informati e attenti. La invito a leggere o rileggere quanto il sindaco ha firmato due settimane fa.


ID71384 - 08/03/2017 10:49:15 (doc)
Egr. Beppe60,mi scusi per il ritardo nella risposta,Vedo che abbiamo molte cose in comune compreso il nome però mi dovrebbe spiegare perchè noi amici della terra saremmo DISUMANI. È un' accusa che mi giunge nuova e intrigante. Bisogna ritornare compatti. Basta con le accuse riciproche.


ID71385 - 08/03/2017 11:36:30 (blb) x doc
io ti ringrazio per i toni gentili con cui poni. E' vero che bisogna avere un'unita' di intenti... per farlo serve chiarezza. Vorrei capire per questo la tua posizione sulla firma del sindaco di idro. doveva o non doveva firmare l'accordo del 2017?


ID71386 - 08/03/2017 12:34:25 (doc)
Come membro del gruppo Amici della Terra ti rimando a quanto da noi comunicato,per bocca del nostro presidente, in occasione dell' incontro di domenica. Purtroppo il nostro direttore ritiene la nostra posizione non degna di attenzione. Comunque non mancheranno occasioni per approfondire l' argomento.


ID71387 - 08/03/2017 13:42:11 (ubaldo) Eh no doc
Ti ho già detto che il verbale della riunione lo deve fare qualcun altro. Quanto alla posizione degli ADT rispetto alla firma del sindaco di Idro in calce a quel documento, non mi pare di aver sentito nulla a riguardo nel discordo sul bene e sul male da parte del vostro portavoce. Magari sbaglio, se è così immagino che non farai fatica a riportarne qui in estrema sintesi la posizione. Ripeto: caricate il video che ha registrato tutti gli interventi su Youtube e fatemi avere il link, quello sì sarebbe davvero interessante per fugare molti equivoci.


ID71402 - 09/03/2017 14:56:20 (Dru) Ho visto ora per la prima volta il video
e ,aimè ho ascoltato solo l'intervento di Giuliano, così tanto per vedere se il mio caro amico non avesse cambiato idea sulla ragione, e con soddisfazione ho notato che non l'ha cambiata...


ID71411 - 09/03/2017 23:08:09 (blb) doc
doveva o non doveva firmare il sindaco????


ID71498 - 22/03/2017 11:25:13 (Cipi2) risposta direttore
Gentile direttore, le scrivo per esprimere una certa preoccupazione sull’assenza di una notizia molto importante che ci riguarda molto da vicino. Il giorno 14 marzo l’Associazione Amici della Terra Lago D'Idro e Vallesabbia in collaborazione Legambiente Lombardia ha presentato a Brescia una petizione, che tra i vari punti tratta della questione della difesa del dmv e della gestione risorsa idrica Lago d’Idro. Nel dettaglio propone una gestione del lago e dei sui dislivelli coordinata da un’autorità paritetica interregionale che abbia il potere di coordinare la gestione della risorsa e quindi garantire un DMV che valorizzi la qualità della vita in ogni corso d'acqua e nel Lago D'Idro.Mai nella storia del lago d’Idro si era fatto un passo così, chiedendo direttamente ai comuni di tutta l’asta del fiume, dal trentino al Mantovano, di partecipare attivamente alla gestione e alla difesa del lago.


ID71499 - 22/03/2017 11:25:47 (Cipi2) risposta direttore 2
Su questo giornale on-line vengono trattate con animosità tutte le questioni riguardanti il lago e vedere che questa notizia non sia stata pubblicata mi lascia alquanto perplesso e dispiaciuto.Sul fatto che lei non debba essere il verbalizzante di alcuna assemblea associativa non ci piove, ma credo che il diritto di cronaca per un argomento così importante deve essere garantito, ne va della credibilità di questo giornale.


ID71504 - 22/03/2017 15:51:25 (ubaldo) Immagino Cipi2...
...che lei intendesse fare riferimento al dovere di cronaca, più che al diritto: diritto e dovere in questo caso sono funzioni attribuite a chi scrive, non a chi legge. Ad ogni modo non abbiamo avuto la possibilità di partecipare a quella conferenza stampa cittadina e non credo che questo possa in qualche modo mettere in discussione la credibilità di questo giornale. Sono anzi convinto che i nostri lettori ci penalizzerebbero se scrivessimo per sentito dire, cosa che non siamo abituati a fare. Siamo invece disponibilissimi, come del resto abbiamo sempre fatto, a dare risalto alle note pervenute da chiunque avesse qualche cosa da dire sulle vicende del lago, come su altre vicende valsabbine. Amici della Terra o Legambiente si facciano dunque avanti.


ID71615 - 30/03/2017 11:54:24 (Cipi2)
Sul diritto-dovere non questiono, sul fatto che si debbano riportare notizie solo se vissute direttamente qualche dubbio rimane. Rimango dell'idea che una notizia così importante su questo giornale dovesse essere data indipendentemente dalla sollecitazione da parte delle associazioni interessate.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
03/08/2016 07:00:00
Turismo e viabilità, nuovi fondi dalla Regione Ulteriori fondi per la Valle Sabbia e un’opera di coordinamento da parte di Regione Lombardia per i progetti di valorizzazione in chiave turistica, per la viabilità e per opere di regolazione del lago d'Idro

07/01/2017 08:05:00
Livelli del lago, partita ancora aperta Le precipitazioni sono scarse, il lago d'Idro riesce ad ogni modo a garantire il minimo deflusso vitale al fiume Chiese. Coi lavori per le nuove opere di regolazione al via, quella dei livelli, è una partita ancora tutta da giocare

03/03/2017 07:15:00
«Rapporto annuale» Le opere per regolare il lago, i suoi livelli e l'ultimo accordo firmato dal sindaco Nabaffa, all'ordine del giorno del convegno aperto a tutti atteso per questa domenica a Idro

14/11/2016 09:15:00
Ecco l'accordo sull'Eridio Accordo sottoscritto fra Regione Lombardia e Provincia di Trento, da noi anticipato settimane fa. Fissate le nuove regole per l'utilizzo dell'acqua del lago a scopo irriguo, prevista la costruzione di nuove opere di regolazione, di un percorso ciclopedonale e del collegamento in galleria con la Valvestino

24/04/2013 07:20:00
La VIA è ok Non c'è più nessun ostacolo alla realizzazione delle opere di regolazione del lago d'Idro. La Valutazione di Impatto Ambientale ha ottenuto l'ok anche da parte degli ultimi due Ministeri



Altre da Idro
20/09/2017

Franco, quarant'anni col sorriso

Tanti auguri a Franco, di Idro, che proprio ieri, martedì 19 settembre, è entrato a far parte della schiera degli ...anta
(1)

14/09/2017

«Insoliti incontri», domenica una visita guidata a Idro

È in programma per domenica pomeriggio, 17 settembre, una visita guidata alla Pieve di Santa Maria ad Undas a Idro. Appuntamento alle ore 17

04/09/2017

Droga e uccelli proibiti, valtrumplino nei guai

I carabinieri di Idro e i colleghi forestali di Concesio, hanno arrestato un venticinquenne di Lodrino con la passione per il bracconaggio e per gli stupefacenti
(1)

01/09/2017

Una taglia sullo stalker

E' stata promessa una ricompensa in denaro, per chi saprà dare indicazioni utili alla identificazione di un un sordido individuo che esponendo volantini diffamatori ha preso di mira una donna residente a Idro
(1)

01/09/2017

«Insoliti incontri», si parte da Idro

Sarà la Pieve di Idro a ospitare la prima delle tre opere che usciranno dalla Collezione Paolo VI – arte contemporanea di Concesio per fare mostra di sé in Valle Sabbia. VIDEO


29/08/2017

Avviamenti lavorativi

L’analisi degli avviamenti lavorativi consente di mettere in evidenza quanti nuovi rapporti di lavoro si sono istaurati, in un dato periodo, con uno o più datori di lavoro. E nel caso del turismo? E in Valle Sabbia?


29/08/2017

«Insoliti incontri» e due

Prima Idro, poi Capovalle e per ultimo Bagolino, ospiteranno quest'anno le opere d'arte contemporanea "prestate" alla Valle Sabbia dalla Collezione Paolo VI




28/08/2017

Fin che la barca va...

Ventiquattr’ore di baldoria, culminata con l’attraversamento del lago d’Idro su barche realizzate con cartone e scotch


25/08/2017

Lavori all'incile

In due mesi verrà ripulito l'incile del lago dai detriti e realizzata una vasca di "decantazione". Estate trascorsa senza deroga al minimo deflusso vitale grazie all'impegno straordinario di HDE
(3)

24/08/2017

«I Nomismagici»

L’eclettico artista vestonese Claudio Gurra ha dato alle stampe il suo primo libro di racconti per bambini

Eventi

<<Settembre 2017>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia