Skin ADV
Martedì 19 Marzo 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






La prima margherita

La prima margherita

di Valentina Marchi



17.03.2019 Valsabbia

18.03.2019 Roè Volciano

18.03.2019 Sabbio Chiese Odolo

17.03.2019 Gavardo

18.03.2019 Sabbio Chiese

18.03.2019 Salò Valsabbia Garda

18.03.2019 Prevalle

18.03.2019 Vestone Valsabbia

17.03.2019 Villanuova s/C

18.03.2019






16 Maggio 2014, 06.28
Idro
Il funerale

Roberto punta sui bastoncini e va avanti

di Ubaldo Vallini
La comunità idrense e valsabbina ieri si è stretta attorno ai due Roberto, per aiutarli ad accompagnare Sara nel suo ultimo viaggio. Intanto da Brescia, per le condizioni di mamma e figlio, arrivavano segnali di speranza

«Il mistero della vita, quando la morte giunge improvvisa e colpisce le persone più care, soprattutto quelle sulle quali fai affidamento per il futuro, diventa impenetrabile e misterioso. E la ragione umana non può nulla sulla realtà, che ci mostra inesorabile la nostra impotenza. L’unico sostegno ci può venire dalla preghiera nella quale riversiamo tutto il nostro pianto e l’affetto, certi che la nostra Sara è là, in quella che giustamente chiamiamo la nostra Patria, e che già ne sta godendo appieno».

L’omelia del parroco, don Fabio Peli, faticava ieri a stemperare il grande senso di commozione col quale l’intera comunità, e non solo quella di Idro, ha accolto in San Martino la salma di Sara Silvestri per accompagnarla nel suo ultimo viaggio.
La bara, giunta dall’obitorio dell’ospedale di Gavardo, è entrata nella parrocchiale poco dopo mezzogiorno.

Un po’ alla volta, a migliaia, le persone si sono date il cambio per portare alla giovane scomparsa l’ultimo saluto, a papà Roberto e a Roberto il fidanzato, una parola di conforto.
Ben prima delle 17, l’ora fissata per il funerale, in chiesa non ci si entrava più. Affollato era anche il piazzale antistante.

«Maggiore è la prova, più grande è l’insegnamento – ha continuato don Fabio -. La sofferenza per la morte di Sara ci porta a comprendere che le cose di quaggiù sono temporanee ed incapaci di corrispondere ai nostri desideri. Compiamo dunque del bene, finche ne abbiamo la possibilità, sarà questo a costruire i gradini della scala che ci porterà ad ascendere alla pienezza e alla felicità».

Sul finire della funzione, le parole con le quali Sara è stata salutata dagli amici, che hanno ricordato il suo sorriso, convinti che lei sia sempre presente e solo si sia spostata «nella stanza accanto», hanno strappato l’applauso quasi liberatorio dei presenti.

Poi il rito triste della sepoltura,
dopo il breve viaggio lungo il viale che porta al vicino cimitero, con la bara a spalle, quando non pochi hanno dato libero sfogo al pianto.
Come una roccia di quelle che ha sempre amato scalare, così è stato Roberto. Sostenuto nella fatica del cammino da due bastoncini da trekking, ma soprattutto dall’affetto di tutti, tutto per lui.

Chi se lo sarebbe mai potuto aspettare un dolore così grande.
Lo schianto di martedì alla Breda di Mura, in un attimo gli ha portato via la figlia e ridotto in fin di vita moglie e figlio.
Ma a fatica si può ricominciare. Si deve.

I segni sono chiari, due quelli di ieri mattina: dalla Poliambulanza di Brescia la notizia che il figlio sedicenne Alessandro era uscito dalla Rianimazione; al Civile la decisione dei medici di operare la moglie Lauretta, certo una nota positiva dopo i due giorni trascorsi fra la vita e la morte.

Bisogna reagire, ritrovare la speranza, mamma e figlio fanno affidamento su di lui e questo Roberto lo sa: punta sui bastoncini e va avanti.

------------------------------------
Aggiornamento ore 8

Ci siamo sbagliati e ce ne scusiamo con i lettori ed i diretti interessati: il sacerdote era don Bruno.
Il parroco don Fabio era assente perchè impegnato in un pellegrinaggio in Terra Santa.
Ma la sostanza delle cose non cambia.
Grazie a chi ci ha segnalato l'errore.



Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID44671 - 16/05/2014 15:24:40 (STELLA 77) stella 77
Sara,ora sei l'angelo piu' bello del paradiso, proteggi da lassu' i tuoi cari, dai a tua madre ed a tuo fratello la forza di guarire ed a tuo padre la forza di andare avanti.Riposa in pace, dolce angelo del Cielo



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
14/05/2014 15:56:00
L'ultimo viaggio di Sara Saranno celebrati questo giovedì alle 17 in San Michele a Idro i funerali di Sara Silvestri. La salma raggiungerà la parrocchiale domani mattina alle 11


14/05/2014 07:00:00
La Valsabbia intera piange per Sara Sara Silvestri aveva compiuto 22 anni appena un mese fa. E in un pomeriggio di maggio, alla vigilia dell’estate, uno schianto terribile se l’è portata via
Photogallery 


15/05/2014 07:15:00
Oggi i funerali di Sara La salma della sfortunata 22enne raggiungerà la parrocchiale di San Michele questa mattina alle 11. Nel pomeriggio, alle 17, saranno in molti ad accompagnarla nel suo ultimo viaggio


13/05/2014 16:11:00
Auto si schianta contro camion, muore 22enne Si chiamava Sara Silvestri, era di Idro ed aveva da poco compiuto 22 anni, la ragazza morta questo pomeriggio in località Breda, ai Piani di Mura, lungo la Provinciale che da Nozza sale verso Casto
Photogallery 


06/11/2014 07:03:00
Claudia, l'ultimo viaggio Saranno celebrati oggi alle 15 (giovedì), partendo dall’abitazione di via San Giovanni a Pavone di Sabbio Chiese, i funerali di Claudia Comincioli, la donna di 52 anni vittima del gravissimo incidente che lunedì mattina ha funestato l’intera Valle Sabbia



Altre da Idro
16/03/2019

Tutto da solo

Eliambulanza in azione a Idro per soccorrere un quindicenne che è andato a sbattere col motorino contro un’auto in sosta.

07/03/2019

Lavori al ponte

Sembra non possano essere procrastinati oltre il lavori di consolidamento del ponte che a Idro attraversa l’incile del lago (4)

05/03/2019

A Idro e a Roè

Scontro quasi in contemporanea lungo la 237 del Caffaro in località Tre Capitelli e alla “solita” curva della Provinciale IV in quel di Roè Volciano. Pochi danni alle persone

23/02/2019

I 50 di Simonetta

Tantissimi auguri a Simonetta di Idro che proprio oggi, sabato 23 febbraio, compie 50 anni

19/02/2019

Tutto da solo

Perde il controllo dell’auto e si schianta contro la protezione in ferro rischiando di finire di sotto. Illeso



06/02/2019

I giochi matematici passano dal Perlasca

L’istituto superiore di Idro è tra le sedi che ospiteranno le semifinali dei Campionati Internazionali dei Giochi Matematici gestiti dall’ateneo Bocconi di Milano  

03/02/2019

Impegno e sacrificio

Del successo di Sara Scalvini al programma Cuochi d’Italia, abbiamo parlato col professor Stefano Pirrone. Che è stato uno dei suoi insegnanti all’Alberghiero Perlasca di Idro

25/01/2019

«La guerra sul tetto», da Idro al Forte di Valledrane

Questo il percorso dell’escursione organizzata dal CAI di Salò per questa domenica, 27 gennaio. Questa sera – venerdì – in sede un incontro propedeutico con la proiezione di fotografie e filmati 

18/01/2019

Open day al «Perlasca»

Le sedi di Idro e Vobarno dell'Istituto d'Istruzione Superiore della Valle Sabbia saranno aperte sabato pomeriggio per gli studenti della terza media in vista delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico


15/01/2019

Multe per i furbetti del sacchettino

Sono una decina e interesseranno episodi di abbandono rifiuti registrati nelle scorse settimane a Bione, Idro, Mura e Roè Volciano (7)

Eventi

<<Marzo 2019>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia