Skin ADV
Lunedì 19 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    








19.11.2018 Vestone Capovalle Valsabbia

17.11.2018 Barghe Valsabbia

18.11.2018 Salò Valsabbia Garda

19.11.2018 Valsabbia Provincia

18.11.2018 Storo

19.11.2018 Idro

18.11.2018 Vestone Valsabbia

19.11.2018 Casto Serle

19.11.2018 Vobarno

19.11.2018 Villanuova s/C Provincia



28 Gennaio 2016, 07.04
Idro
Eridio

Rapporto annuale

di val.
Amici della Terra in assemblea domenica prossima. E con loro sono stati invitati anche i cittadini del lago e tutti i consiglieri comunali dei Comuni dell'asta del Chiese

Un incontro, per fare il punto in particolare sulle azioni legali promosse dagli Amici della Terra con l’intento di salvaguardare il lago d’Idro. Si tratta di ricorsi in seno alla Commissione europea per l’Ambiente e al Tribunale superiore delle acque.

L’appuntamento è per le 15 di domenica prossima, 31 gennaio, nell’aula magna dell’Istituto Perlasca, a Idro.
Per l’occasione interverranno gli avvocati Fausto Capelli e Luigi Maione, oltre che il professor Ezio Todini di Bologna.

Esperti di diritto e di “idrologia” che hanno accettato di lavorare a fianco degli Amici della Terra a “parcella zero”, insieme ad altri colleghi, “in nome della giustizia verso il lago d’Idro e della giustizia ambientale più in generale”.

Così annuncia Gianluca Bordiga
, presidente dell’Associazione valsabbina di ambientalisti, nell’invito che nei giorni scorsi ha voluto rivolgere direttamente a tutti i singoli consiglieri dei Comuni che fanno parte dell’asta del fiume Chiese.

Con una lettera aperta, Bordiga ha ripercorso le battaglie condotte dagli Amici della Terra rivendicandone i successi, che sarebbero fra gli altri il ripristino del deflusso minimo vitale del fiume Chiese e l’accordo prefettizio che ha sancito un’escursione massima del lago limitata a 1,30 metri dal 2007 in poi.

Sullo stesso documento,
Bordiga indica la strada ancora da compiere: contrastare la realizzazione di nuove opere di regolazione del lago che riporterebbero le escursioni a superare i tre metri da una parte e dall’altra la gestione coordinata di tutta l’asta del Chiese “per realizzare un bilancio idrico, capendo in tal modo le esigenze, quali vitali e quali no, e come gestire al meglio la risorsa disponibile”.

In allegato la lettera aperta ai Consiglieri


160127ADT.pdf


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID64031 - 28/01/2016 15:57:27 (Mel) Strano ....
Riporto testualmente ......Con una lettera aperta, Bordiga ha ripercorso le battaglie condotte dagli Amici della Terra rivendicandone i successi, che sarebbero fra gli altri il ripristino del deflusso minimo vitale del fiume Chiese e l’accordo prefettizio che ha sancito un’escursione massima del lago limitata a 1,30 metri dal 2007 in poi. DVM e accordo prefettizio ..... Ricordo i "cala braghe" ma non ricordo Gli Amici della Terra ... In prefettura non mi pare di aver visto una loro firma .... Ma a distanza di anni si vede che i "cala braghe" hanno fatto Bene a trovare l'accordo prefettizio e pure i successivi ......


ID64035 - 28/01/2016 19:55:54 (doc)
Caro Enzo andiamo oltre. L' escursione di 1,30 metri e il DMV sono 2 conquiste straordinarie e irrinunciabili e quindi sia grande onore e merito a chi le ha acquisite. Come tu sai, perô, sono provvisorie. Per questo noi , Amici della Terra, sia ancora in trincea a difendere il lago. Perchè non partecipi alla assemblea pubblica del 31? Potrai liberamente dirci dove stiamo sbagliando e come faresti tu a conservare le conquiste ottenute. Amichevolmente. Giuseppe Formenti


ID64037 - 28/01/2016 20:10:52 (Mel) Eeee caro Giuseppe
Inutile parlare con chi non vuol ascoltare .... Più passa il tempo più Son convinto che ABBIAMO fatto bene nelle scelte prese negli anni ..... Ma cosa vuoi che sia la mia presenza ..... Solo un pretesto X accusare e additare come quello che ha venduto il lago .... Fa cque pensare questi successi X dmv e 1.30 di escursione quando allora ..... Chi HA FIRMATO un prefettura veniva accusato di aver CALATO LE BRAGHE ....: il resto poi ...., amichevolmente ... Enzo Melzani


ID64043 - 29/01/2016 14:14:57 (brogio) per Doc
Concordo con lei. Purtroppo l'accordo di programma prevede un'escursione di 3,25 metri e già il progetto preliminare, che era antecedente all'accordo, prevedeva tale range. Quindi i firmatari erano coscienti sul fatto che si sarebbe dovuto per forza o per amore bypassare la normativa sul deflusso minimo vitale prevedendo la savanella. Metri 370,00 o 369,00 (come auspicano a Trento) meno 3,25 = perdita delle battaglie (accordi prefettizi e legge sul DMV) e, vittoria della Regione e dei cala braghe


ID64045 - 29/01/2016 15:53:05 (doc)
Purtroppo tutto vero. Considero i firmatari dell' ADP delle brave persone(anche per conoscenza personale) turlupinate dai marpioni della politica e del business. Ci che rimprovero loro la mancanza di autocritica e la perseveranza nell'errore.


ID64047 - 29/01/2016 16:18:32 (Mel) Aaaaa giusto
E quindi anche dei successi degli amici della terra !!!! Ps ricordo un 7 metri poi 3,25 (c'era chi festeggiava) poi 1,30 ma la colpa è dei cala braghe il merito degli altri ..... Auguri e buon ricorso a tutti .....


ID64051 - 29/01/2016 19:59:28 (doc)
Quindi, se ho ben capito, per voi( Melzani, Salvaterra, Scalvini, Rizzardi, Bonardelli etc.) un'escursione di 3,25 m e' ottima. Per noi NO!


ID64052 - 29/01/2016 20:07:08 (Baldo degli ubaldi)
infatti hanno ottenuto il 1,30


ID64053 - 29/01/2016 20:18:48 (doc)
Ma sig. Baldo sta scherzando? Crede davvero a quello che scrive? BUONANOTTE.


ID64054 - 29/01/2016 20:36:11 (Mel) Doc
Carissimo .... Che domande fai poi .... La risposta già lo sai ..... Continuate così che andate bene .... La valle ha bisogno di gente come voi...... Io vi appoggio !!! Se vi canditate in comune vi voto pure .... Dai che adesso tocca a voi... Noi ...voi ..... Complimenti!!!!


ID64055 - 29/01/2016 20:38:41 (Mel) DOC 2
Ha ragione il 1,30 lo avete ottenuto voi !!!! Il vs illustrissimo presidente già si pavone x quello altrimenti che avete da dire .... Che presentate altro ricorso ...... Poi se perdete ....... Ma quella é la vostra strada .... MELLAIA insegna ....


ID64056 - 29/01/2016 20:44:57 (Baldo degli ubaldi) X doc
Scusi lo ha scritto lei che l'escursione di 1,30 e il DMV sono due conquiste importanti in qualche post sopra


ID64057 - 29/01/2016 20:57:39 (bobdylan)
sono quasi otto anni ormai che c'è l'escursione di 1,30m e tutto è andato bene , dai Amici della Terra andate avanti con questa escursione vediamo se siete capaci!


ID64058 - 29/01/2016 22:36:24 (Baldo degli ubaldi)
Mi è arrivato il pieghevole dell'associazione . Solite accuse senza lo straccio di una prova , solo ipotesi considerate vere solo perché dette da loro stessi, addirittura una lettera al sindaco di Idro per chiedere spiegazioni sul progetto dell'ingresso. Oltre che difensori del lago sono anche difensori della maggioranza perché la tutela della natura non è superpartes


ID64059 - 29/01/2016 22:48:52 (brogio)
L'Adp 2008, all'art. 6, rimanda al Regolamento per la gestione coordinata del lago d'Idro dei Serbatoi dell'alto Chiese - edizione 21 marzo 2002". Quindi escursione di 3,25 mt. Indubbiamente eccessiva per non compromettere le battaglie sul DMV. E' inutile rivangare i 7 metri a meno che non si voglia addebitarli agli Amici della Terra. E' vero che sono otto anni che l'escursione, nelle more dell'esecuzione delle opere, è rimasta di mt 1,30. Ma chi ha ritardato l'esecuzione delle opere che, ricordo, avrebbero dovuto essere collaudate già nel 2013 per gli illuminati firmatari di questa carta straccia? Diciamolo chiaramente che sono stati i soldi concessi a pioggia per la valorizzazione del lago (e altro) a far cambiare idea. Che poi a Ponte Caffaro siano stati spesi molto bene questo è un altro discorso a vantaggio di Melzani.


ID64060 - 29/01/2016 22:55:49 (Baldo degli ubaldi)
Brogio cosa intende con "altro" che ha fatto cambiare idea?


ID64065 - 30/01/2016 11:53:38 (Leonardo10) altro
Ha ragione Baldo, Brogio perché non spiega cosa intende per altro.


ID64068 - 30/01/2016 13:15:19 (bobdylan)
Anche a me piacerebbe sapere cosa è altro,forse Brogio non sa di che cosa sta parlando


ID64070 - 30/01/2016 13:33:52 (blb) BROGIO
non diciamo baggianate per cortesia. Se lei legge l'artico 6 dell'accordo di programma vede che viene richiamato il regolamento del 2002 per quanto riguarda i volumi e non i livelli. Io posso avere erogati gli stessi volumi del regolamento del 2002 con un escursione anche meno di 1,3 mt. E comunque negli altri articoli dell'adp e' scritto piu' volte che l'escursione deve essere a 1,3 mt.


ID64077 - 30/01/2016 19:42:39 (brogio)
valorizzazione, compensazione, risarcimento non sono sinonimi sebbene siano stati utilizzati per intendere la stessa cosa. Posso capire che per alcuni l'AdP sia un documento illuminato e che per altri, io compreso, sia carta straccia. L'escursione di 3,25 l'ho inventata forse io? Nel progetto preliminare, antecedente la firma, era prevista o no tale escursione? Per raggiungerla come è possibile se non eludendo le norme del DMV? Invece di fare le pulci a ciò che scrive chi non è in sintonia con voi e accusarlo di dire baggianate potete dare una risposta a questi interrogativi? L'entità degli incarichi complementari (vedi TLC) secondo voi è congrua?


ID64078 - 30/01/2016 20:00:36 (Baldo degli ubaldi)
Eh no caro brogio è lei che non risponde. Le ho semplicemente chiesto cosa intende per altro e lei mi risponde con altre domande. Lei ha detto che le opere di valorizzazione e ALTRO hanno fatto cambiare idea ai sindaci ,ora se mi dice cosa intende per questo altro io sarò ben lieto di rispondere alle altre sue domande.


ID64082 - 30/01/2016 20:22:28 (Leonardo10)
Si sig. Brogio che cosa è Altro?


ID64084 - 30/01/2016 21:10:48 (brogio)
ho scritto "e altro". Non posso più correggere e mettere "o altro". Mi sembra di avere chiarito vedi ID64077. Io non rispondo? Continuate pure su questa strada. Non interloquirà più nessuno con voi. E sarete molto più contenti, perchè è quello che volete. Fatemi il piacere. Disquisite pure su un "e" o un "o" e giustificate le palesi contraddizioni di chi ieri era contrario e oggi è pro verso la stessa causa. Le persone corrette, solitamente rispondono ai commenti utilizzando lo stesso post e non altri articoli. Prevaricazione? Maleducazione? Baggianate? Lancio del sasso e tirare indietro la mano?


ID64086 - 30/01/2016 21:48:22 (Leonardo10)
Cala braghe o Altro lo ha scritto lei, il dialogo tra persone corrette non può prescindere dal rispetto reciproco. Sulla validità dell'adp non comprendo la sua posizione, se è carta straccia significa che è nullo e che non vale o vale secondo le sue interpretazioni o meglio secondo ciò che le fa più comodo.


ID64087 - 30/01/2016 21:55:36 (Baldo degli ubaldi)
ok allora le rispondo io: nel progetto é previsto che ad opere concluse ci sia una escursione di 3,5 mt, durante tutto il tempo dei lavori sarà a 1,30 . Però ha anche ragione blb quando dice che nell'art 6 si fa riferimento ai volumi. Ho detto più volte che app 2008 non è perfetto , ma si poteva lavorare per miglioralo invece che fare la guerra ai miei lini a vento. Per quanto riguarda TLC credo che pagare 70.000 euro per progetti di valore 2.700.000 mi sembrano congrui , non concordo con l'idea del comune di non pagare chi ha lavorato e giustamente deve essere pagato.


ID64089 - 30/01/2016 23:27:09 (brogio)
Gentile Baldo degli ubaldi la ringrazio per la precisazione. I rapporti con TLC riguardano i 4 comuni e il valore complessivo è circa tre volte rispetto a quanto da lei esposto. Confesso che il progetto prevedesse un'escursione di 3,25 anzichè di 3,50. Per Leonardo 10 un accordo quando viene sistematicamente disatteso da una delle due parti senza che la stessa paghi dazio, non vale niente. Ma tutti erano d'accordo sul fatto che valesse soltanto per le opere di valorizzazione (meglio se le chiamiamo con ALTRO nome ovvero risarcimento, compensazione o ALTRO ancora). A meno che non voglia farmi credere che l'elettrificazione di due o tre rustici nella zona di Baremone si possa equiparare a valorizzazione del lago. Ho ripreso la locuzione "cala braghe" da un articolo apparso sul blog qualche anno fa in merito all'argomento che stiamo trattando e che, seppur ironicamente, ha fatto cenno Melzani.


ID64090 - 30/01/2016 23:33:29 (brogio)
Gentile Leonardo 10 concordo sul reciproco rispetto. Mi sembra però che lei mi abbia accusato di calunnia in altro post. O sbaglio anche stavolta?


ID64091 - 31/01/2016 00:16:23 (Baldo degli ubaldi) X brogio
Nel l'adp si dice anche dell'ente gestore, della pulizia delle sponde, perché visto che si tratta di un contratto non si è ancora fatto nulla a tal proposito? I 70.000 e i 2.700.000 erano riferiti al solo comune di Idro , non sono sicuro degli altri importi. Chiedo scusa a lei se posso sembrare più polemico di quanto vorrei , ma anche io sono fallibile. La questione del lago d'idro è ancora ferma al 2008 . Se non ci muoviamo con visione al futuro la vedo molto magra per il nostro lago. E vorrei sottolineare il nostro


ID64094 - 31/01/2016 09:18:44 (Leonardo10)
Sig. Brogio, partirei da quanto scritto da Baldo: "il nostro lago". Se si parte da qui ci si può confrontare, se si parte invece dall'assunto che chi ha firmato l'adp ha tradito il lago, vuol dire che non si vuole il dialogo e si vuole solo annichilire chi valuta diversamente un documento comunque rilevante come l'adp. La rilevanza dell'adp è comprensibile se paragonato al nulla successivo. In merito alla sua mancata applicazione, mi permetto di ricordarle che il sindaco Nabaffa nel primo ricorso agì per chiedere il rispetto dell'adp, ma il ricorso venne perso perché presentato in ritardo. Anche dal suo punto di vista non tutto può essere imputato a chi firmò l'adp. Cordialità.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
16/01/2010 07:40:00
L'Eridio, fra istituzioni e turismo Ci saranno anche il sindaco di Idro e il prosindaco di Ponte Caffaro, alla fiera del turismo in programma per questo fine settimana a Stoccarda.

06/03/2017 07:31:00
«I lavori non cominceranno tanto presto» Così il sindaco Nabaffa a Idro, in occasione del convegno organizzato dagli Amici della Terra per fare il punto sulla battaglia per il lago 

09/05/2014 08:51:00
Stefano Stagnoli, il lago d'Idro e la valle del Caffaro Una mostra ed un catalogo, per raccontare il lago d’Idro e la valle di Bagolino com’era mentre scorreva il secolo scorso, fino agli anni Settanta. Il vernissage questo sabato alle 17 a Bagolino


31/05/2017 06:49:00
Idra scalda i motori Riprenderà questo venerdì 2 giugno il servizio di trasporto pubblico col battello sul lago d'Idro. Da quest'anno «Idra» sarà disponibile anche per gite "private" con comitive

03/02/2008 00:00:00
...e in sette «punti» gli Amici salvarono il lago Il ripristino dello stato di naturalità del lago d’Idro in sette punti. E’ la mira degli Amici della Terra club Lago d’Idro e Valle Sabbia in collaborazione con Legambiente e con le Amministrazioni di Idro e di Bagolino.



Altre da Idro
19/11/2018

Fuori strada ai Tre Capitelli

Ha fatto tutto da solo l’anziano signore che percorrendo la 237 del Caffaro si è sentito male, ha perso il controllo dell’auto ed è finito contro una pianta. E gli è andata bene

14/11/2018

«Idro nel '900, il lago e la sua gente»

Sarà presentato questo venerdì sera a Idro il libro pubblicato dal Gruppo Sentieri Attrezzati che raccogli gli scatti storici del paese che si affaccia sull’Eridio

14/11/2018

Verso una biblioteca del futuro

Una bella collaborazione quella nata tra il Sistema bibliotecario e il Fablab valsabbino, che ha dato vita ad una serie di laboratori gratuiti nelle biblioteche del territorio. Tutte le informazioni e come partecipare 

09/11/2018

Esti srl passa ad Acciaierie Venete

Il gruppo siderurgico padovano si amplia in territorio valsabbino acquisendo la maggioranza della Esti di Idro

03/11/2018

Auguri Linda

Buon compleanno a Linda, di Idro, che oggi, 3 novembre, spegne 31 candeline


29/10/2018

Scuole chiuse? Ecco quali

Ecco le scuole che siamo certi saranno chiuse questo martedì in Valle Sabbia. Per le altre non abbiamo ricevuto comunicazione alcuna

20/10/2018

Con la testa e con il cuore si va ovunque

Trecentocinquanta studenti del Perlasca hanno incontrato in aula magna Giusy Versace, per capire che nulla può fermare i loro sogni, se li perseguono con la giusta determinazione. Un incontro organizzato da Raffmetal (1)

14/10/2018

Trovato con richiami vivi proibiti

A individuarli gli agenti della Polizia Provinciale del Distaccamento di Vestone in un deposito attrezzi a Capovalle. Nei guai un imprenditore recidivo di Idro

10/10/2018

L'ultimo saluto a don Angiolino Cobelli

Saranno celebrati questo giovedì 11 ottobre nel Duomo di Salò i funerali del sacerdote che è stato pastore anche di alcune parrocchie dell’alta Valsabbia. Stasera la veglia funebre

09/10/2018

Natura e paesaggi in fotografia

Questo giovedì, 11 ottobre, in città sarà possibile ammirare i lavori di Denis Bertanzetti, fotografo di Idro, che attraverso i suoi scatti celebra la bellezza dell’ambiente alpino e della sua fauna  (1)



Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia