Skin ADV
Domenica 20 Gennaio 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Libertà

Libertà

by Laura



20.01.2019 Vestone Casto

19.01.2019 Gavardo Villanuova s/C

20.01.2019 Odolo Villanuova s/C Roè Volciano

18.01.2019 Gavardo

18.01.2019 Valsabbia

20.01.2019 Gavardo

19.01.2019 Vobarno Bagolino Pertica Alta Valsabbia

19.01.2019 Prevalle

18.01.2019 Gavardo Muscoline Garda

18.01.2019 Idro Vobarno






05 Agosto 2015, 08.07
Idro
Lettere

Elogio dell'asino

di Dolcestilnovo
Da “L’elogio della pazzia” di Erasmo da Rotterdam, Dolcestilnovo passa ad un più modesto, per bravura letterale, ma soprattutto per la materia in sé, inno all’asino, aggancio per commentare gli ultimi accadimenti della sempre frizzante politica idrese

Il nostro non ha una bella fama.
Sarà perché suo cugino il cavallo è da sempre simbolo di nobiltà e di fierezza, tanto che nei Paesi anglosassoni si inorridisce al pensiero di consumarne le carni, sarà perché il suo raglio è sgradevole rispetto al ben più imperiale nitrito cavallino, sarà perché non è ritenuto particolarmente intelligente, sarà perché le donne si fanno la coda di cavallo e, fortunatamente oserei dire, non quella di asino; fatto sta che l’asino nella storia ha sempre rappresentato una pietra di paragone per misurare l’ignoranza e altri vizi umani.

Se i nostri figli non vanno bene a scuola sono asini
, il peggiore della classe è l’asino della classe, a lavare la testa all’asino ci si rimette sapone e fatica, l’asino preferisce la paglia all’oro.
L’animale veniva destinato ai lavori più umili e sovente bastonato, assurgendo a icona di testardaggine, quasi al pari del suo fratellastro il mulo.

Nella favola di Esopo l’asino non ci fa una gran figura: ne esce meglio il leone anche perché non si chiamava Cecil e non vi erano ancora dentisti di Denver, anzi Denver non c’era ancora e doveva ancora essere scoperta da Cristoforo Colombo con tutto il resto.
Dopo un po’ di tempo trascorso nel paese dei balocchi a Pinocchio e Lucignolo crescono le orecchie d’asino e poi si trasformano in due autentici somari.

Quando uno lavora tanto si dice che lavora come un asino, intendendo che lavora tanto, ma senza coscienza di ciò che fa.
In realtà lo si potrebbe vedere anche da un’altra prospettiva, è cioè che sgobba e la sua fatica assume connotati catartici.

Insomma, come ogni medaglia, anche l’asino ha il suo bel rovescio, che in questo caso è il diritto.
Prima che arrivasse Mr Ford, per secoli esso ha rappresentato il mezzo di trasporto per l’uomo, una specie di utilitaria, perché rispetto al cavallo si accontenta di molto meno dal punto di vista alimentare.

Nell’iconografia cristiana sabbiamo che ha tenuto caldo al Bambin Gesù insieme al bue, anch’esso mansueto e infaticabile. Poi sono nati diverbi tra i due che han cominciato a darsi a vicenda del cornuto.

Nel latte d’asina
Poppea ci faceva il bagno per tonificare la pelle.
La fama di bevanda di lusso del latte asinino era ancora viva nella Francia del Settecento, quando le dame dell’alta società si recavano nelle stalle asinine per acquistarlo a peso d’oro: poi è arrivato lo champagne e si sa come è andata a finire, tanto che se uno entra al negozio chiedendo di acquistare latte d’asina, arriva la neuro.

Che dire poi dello stracotto d’asino, autentica prelibatezza, così come quasi tutti i cibi di umili origini?
L’asino è anche simbolo di grande prestanza sessuale, tant’è che le giumente si concedono con lui delle scappatelle. Dalla liaison escono i muli, che recano alcune doti e alcuni vizi del padre elevati all’ennesima potenza.

Succede che il Sindaco di Idro, nella sua prevedibile e monocorde concione a favore della sua Amministrazione sull’Organo di Partito altrimenti detto Idroinforma, abbia definito VallesabbiaNews “asino della nostra valle”, perchè portatore di lettere della minoranza, quest’ultima ritenuta dal primo cittadino di idro incapace di fare altro se non appunto scrivere.

Nel sottolineare che mi fa enorme piacere che il Sindaco, suppongo con una punta di invidia, riconosca alla minoranza almeno questa dote, ritengo altresì che la sua definizione del giornale diretto da Vallini risuoni poco elegante solo alle orecchie dei malpensanti.
Sono del parere che egli volesse esternare ad esso ammirazione, riferendosi alle sue virtù, nella fattispecie alla sua capacità di portare le lettere e l’informazione pluralista ovunque.
Anche lungo le più impervie stradine di montagna, allegoricamente da intendersi come le menti più occluse dall’informazione di regime.

L’asino, incurante del tipo di carico porta la soma a destra e a sinistra, così anche VSN è aperto all’opinione di tutti.
Forse che il Sindaco di Idro vede in questo pluralismo un eccesso di democrazia? Forse che ritiene che solo le voci a lui favorevoli dovrebbero avere visibilità?
Forse che in cuor suo alberga l’idea che solo l’informazione filogovernativa a colpi di “osanna in excelsis Sindaco” (dativo di Sindacum) tipo Idroinforma abbia diritto di cittadinanza?

Stupisce semmai che da un po’ di tempo a questa parte
la campana a favore dell’Amministrazione, un tempo così tempestiva e graffiante nei confronti di Savaterra, non suoni più sul blog di Vallini: la vena si è inaridita improvvisamente o vi è stato un diktat di bolscevica memoria a vietare il contradditorio?

-------------------------------------------
Concordo, le virtù dell'asino sono ben note.
E l'appellativo "asino" riferito al giornale che ho l'onore di dirigere, che riporta con pazienza e fedeltà le notizie senza curarsi troppo di quel che gli capita in groppa.
Purchè non finisca come per l'asino della foto, l'unico per altro, che io sappia, che è stato visto volare per davvero.
Ubaldo Vallini


Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID59890 - 05/08/2015 10:34:35 (Dru) Caro Dolcestilnovo
Ego te baptizo piscator


ID59893 - 05/08/2015 11:20:48 (Leretico) Gli asini volano
Si sa che gli asini volano e perché non dovrebbero? Se umiltà e abnegazione sono valori che permettono di volare alto, allora gli asini volano. Hanno accompagnato i soldati della Grande Guerra, hanno sorretto Maria incinta in viaggio verso Betlemme, erano insieme a Ciaula che guardava la luna dopo una giornata di lavoro in miniera. Gli asini sono il simbolo dell'umiltà e del lavoro, ciò che prevale è che rimane nel tempo nelle opere e nella memoria. I più grandi monumenti sono stati costruiti con il lavoro e con l'umiltà degli sconosciuti "asini" che hanno portato i singoli pezzi delle opere degli uomini. Il duomo di Milano è un esempio. Penso che l'asino avrebbe fatto volentieri a meno dell'uomo, ma non so quanto l'uomo avrebbe potuto realizzare senza l'aiuto dell'asino. Solo gli arroganti disprezzano chi li rende migliori.


ID59896 - 05/08/2015 11:51:03 (Beppe60)
Mi sembra che Nabaffa abbia dimenticato che i suoi più fedeli estimatori abbiano utilizzato più volte e in assoluta libertà lo stesso asino. Adesso, secondo me, hanno scelto di non rispondere più solo per poter dire al paese "Sono loro i cattivi". Dimenticano, però, che è tra i loro sostenitori che si trovano coloro che hanno infangato il confronto civile. E nessuno ha mai preso posizione contro calunnie e atti intimidatori. Anzi, fa comodo cavalcare proprio quelli


ID59898 - 05/08/2015 12:03:05 (Dolcestilnovo)
Dru: osto ghe' klaionto prosaudetn filon uion, polla lissomeno' ou'd ektori zumon epeizon PS non c'entra nulla ma dato che parli latino io ti parlo in greco, tie'


ID59906 - 05/08/2015 12:48:15 (Dolcestilnovo)
Domanda per Ubaldo: l'asino argomento pi umile della pazzia?


ID59908 - 05/08/2015 13:39:01 (ubaldo) x Dolcestilnuovo
Decisamente si


ID59909 - 05/08/2015 13:50:09 (bobdylan)
Dolcestilnovo sei davvero eccezionale! Hai dato una lezione di democrazia ed apertura mentale a tutti. Mi raccomando,scrivi ancora.


ID59912 - 05/08/2015 15:33:31 (Giacomino) Amo questo animale meraviglioso
paziente per forza di cose, sa essere molto affettuoso e non dimentica gli sgarbi ricevuti e non è per niente stupido.


ID59913 - 05/08/2015 15:39:05 (Dru) Conosco i dardi della tua faretra o mio dolcestilnovo
Li so avvelenati o di odio o d'amor e che sanno colpire sempre al centro.


ID59914 - 05/08/2015 16:07:02 (Dolcestilnovo)
Grazie bobdylan, ma anche tu non sei da meno, specie quando scrivi certe canzoni!


ID59928 - 06/08/2015 00:15:18 (Leonardo10)
Complimenti dolcestilnovo per la raffinata ironia. Condivido anche quanto sostenuto da beppe, purtroppo la calunnia viene ancora pubblicamente espressa, basti pensare allo striscione il lago non si vende....Di vendita del lago si parla da anni e da anni c'è chi ci campa sopra senza mai dissociarsene.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
31/08/2012 08:34:00
Ragli d'asino Nel paesello dove abito da qualche anno la vita animale è più articolata, nei prati sono tornate le caprette, cavalli e da poco tempo anche un asino.

04/01/2013 12:00:00
Curarsi con l'asino L'onoterapia, cioè la terapia con l'asino, è un tipo di pet therapy che si sta diffondendo anche nei centri di riabilitazione italiani. É un metodo di terapia coinvolgente che non consente mai di restare passivi o di isolarsi.

31/05/2018 11:54:00
La corsa del ciuccio A Napoli il “ciuccio” è l’asino. Si racconta da quelle parti che un giorno ci fu una grande corsa alla quale parteciparono numerosi diversi animali, tra i quali anche un asino...

20/02/2014 07:22:00
Una lunga riabilitazione Mercoledì 12 febbraio ha rischiato seriamente la vita, finendo in moto addosso a un asino comparso improvvisamente in mezzo alla strada. Per fortuna le sue condizioni sono in miglioramento


14/08/2012 15:17:00
Swen, Nick e l'asino Thomas Due ragazzi e un asinello, da Francoforte a piedi per raggiungere Genova. Viaggio iniziatico? Certo un'avventura d'altri tempi.



Altre da Idro
18/01/2019

Open day al «Perlasca»

Le sedi di Idro e Vobarno dell'Istituto d'Istruzione Superiore della Valle Sabbia saranno aperte sabato pomeriggio per gli studenti della terza media in vista delle iscrizioni per il prossimo anno scolastico


15/01/2019

Multe per i furbetti del sacchettino

Sono una decina e interesseranno episodi di abbandono rifiuti registrati nelle scorse settimane a Bione, Idro, Mura e Roè Volciano (6)

11/01/2019

Corsi serali al «Perlasca»

Sono numerosi anche quest'anno i corsi serali di lingue straniere, barman, informatica e altro presso le due sedi di Idro e Vobarno proposti dall'IIS della Valle Sabbia


08/01/2019

Nuovo sito dei Paracadutisti

Nuova presenza online della sezione Paracadutisti Lago d’Idro che nella prossima assemblea di febbraio intende modificare il nome aggiungendo il toponimo Vallesabbia

20/12/2018

Gravi due coniugi di Bondone

Cinque le persone coinvolte nel grave incidente che ha avuto luogo in galleria lungo la 237 del Caffaro, fra Idro e Anfo e che ha coinvolto due auto: una Golf e una Punto


19/12/2018

Frontale fra Idro e Anfo

Due le auto coinvolte che si sono scontrate violentemente in galleria. Areu ha inviato sul posto i mezzi di soccorso in codice rosso. Aggiornamento ore 20:45


19/12/2018

Nubi sulla Variante di Lavenone

Il colosso CMC di Ravenna, capofila del raggruppamento di imprese che ha vinto l’appalto per la realizzazione della Vestone-Idro, si ritrova in forte crisi finanziaria (14)

17/12/2018

Montagna area strategica

In occasione dei festeggiamenti per il 70esimo compleanno, Confartigianato ha chiamato i suoi a raccolta, venerdì scorso, nell'aula magna del Polivalente di Idro


15/12/2018

Pigiama «frozen»

Sedici gradi in aula, diciassette gradi al massimo in corridoio, queste le temperature registrate nei giorni scorsi all’Istituto Perlasca di Idro. E gli studenti hanno scelto lo sciopero (9)

15/12/2018

La Ferrari come Secoval

Maurizio Arrivabene e Riccardo Adami, direttore ed ingegnere di gara della Rossa nazionale, a Idro hanno confrontato modalità di lavoro e sogni, gestione della tecncologia e umanità. Con Secoval, l'azienda di servizi pubblici della Valle Sabbia, che corre per vincere




Eventi

<<Gennaio 2019>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia