Skin ADV
Venerdì 24 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




23.11.2017 Barghe Valsabbia

22.11.2017 Bione

22.11.2017 Idro Villanuova s/C Valsabbia

23.11.2017 Vobarno Valsabbia

23.11.2017 Giudicarie

22.11.2017 Bione

22.11.2017 Sabbio Chiese

22.11.2017 Valsabbia

22.11.2017

23.11.2017 Giudicarie






14 Agosto 2017, 09.31
Giudicarie Storo
Fauna selvatica

Volpi e cinghiali, un problema che si aggrava

di e.p.
Aumenta la presenza di esemplari di volpi e cinghiali sul territorio di Storo e Darzo. Ora ad occuparsene è il consigliere provinciale Tonina che dopo aver presentato un’ interrogazione è tornato ieri l'altro ad incontrare la gente esasperata dalla situazione

A Storo la presenza di volpi è ben più consistente rispetto ad altri paesi del circondario tant'è che petizioni e raccolta di firme (oltre 500 quelle dell’ultima volta) abbondano. Stessa situazione anche per i cinghiali presenti in numeri sempre più consistenti, come i danni che vanno recando alle campagne.

Ieri l'altro l'ennesima ricognizione alla presenza del consigliere provinale Mario Tonina che peraltro già aveva presentato delle interrogazioni in Consiglio provinciale. Sulla questione volpi ne sa qualcosa Ivo Maccani che nel suo podere a ridosso di casa e cimitero (zona Prael lungo Via San Floriano a Storo ) di galline squarciate negli ultimi anni ne ha avute a centinaia se non di più.

“Per quanto concerne le volpi - avverte da subito Maccani - non si tratta di fatti sporadici ma bensì di razzie quasi quotidiane che avvengono sia di giorno che di notte. Non è più possibile continuare a sostenere tanti danni considerato che le volpi non solo entrano nell'orto o nel prato ma oltrepassando le inferriate varcando poi i muri perimetrali di casa. Qualche approcio per il passato lo avevano intrapppreso sia la vice sindaco di Storo Loretta Cavalli che l'assessore competente Luca Butchiewietz ma la situazione non è pressoché migliorata”.

Sulla questione cinghiali Tonina ha incontrato sia Attilio Rinaldi che Romeo Grassi le cui culture a monte di Darzo sono quotidianamente sottoposte a sollevamenti terra. Poi strada facendo, il consigliere si è imbattuto in una pattuglia di forestali e dal dirigente Franco Salvaterra ha avuto informazioni di prima mano. Il capo stazione ha di fatto inquadrato la situazione compresa anche la zona di Tonolo, a monte di Lodrone, dove i cinghiali sono di casa.

Solo ultimamente, nella Darzo alta, di maiali selvateci ne sono stati abbattuti undici mentre altri 40 stanno facendo delle vere e proprie scorribande.
Sono per lo più bestie di grossa taglia, il cui peso varia da 70 a 150 chilogrammi. Poi ci sono quelli nati a primavera la cui dimensione è più contenuta, 35-40 chilogrammi, ma che comunque di scanalature ne sanno fare pure loro. Sollevano le zolle dei prati e a ridosso degli argini per poi fare rotolare sassi lungo la strada.

Per Rinaldi “serve un vero e proprio piano di abbattimento incentivato dalla stessa Provincia per sfoltire così la loro presenza. Poi sappiamo altrettanto bene che comunque c'è gente che i cinghiali li vuole mantenere, garantendo loro anche qualche alimento. Quotidianamente salgo fin quassù e e riscontro sempre nuove scanalature e movimenti terra sino a quattro passi dal casale”.

Anche Romeo Grassi è sulla stessa lunghezza d'onda considerato che il suo podere risulta forse ancora più devastato. Attorno al suo bel casale sembra che siano transitate delle mini ruspe da come il prato si presenta. Poi anche i muretti a secco che sostengono i piani- terra risultano da più parti sgretolati a causa il consistente transito degli animali in corsa.

In foto: il consigliere Tonina durante la ricognizione e un prato devastato dai cinghiali
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
28/09/2015 15:05:00
Ancora volpi a Storo e dintorni La questione volpi sta coinvolgendo non solo la zona di Storo, ma anche la frazione di Darzo. Ne sanno qualcosa coloro che hanno casa o poderi lungo via del Rio

10/03/2016 08:00:00
Ancora rischio cinghiali sulla 237 Ancora un incidente sulla statale fra Condino e Storo causato da un cinghiale. Per la Forestale sono almeno un centinaio gli esemplari in zona. Il loro abbattimento non ha limiti

31/08/2015 16:42:00
Ancora razzia di galline Volpi ancora una volta in azione presso il podere di Ivo Maccani dove sono state sterminate trenta galline. Gli animali selvatici sempre più presenti nei centri abitati. L’amministrazione comunale corre ai ripari

17/07/2017 09:37:00
Orsi e volpi nelle Giudicarie Con un’interrogazione al presidente del consiglio provinciale trentino, il consigliere Mario Tonina ha illustrato le preoccupazioni della popolazione e del mondo agricolo e zootecnico per l’aumento dei plantigradi nella zona delle Giudicarie

28/09/2016 09:32:00
Cinghiali: «Si tratta di legittima difesa» Coldiretti ha chiesto a gran voce alla regione Lombardia di legiferare per rendere più efficiente il contenumento dell'espansione della fauna selvatica. Danni per 17 milioni, 3 milioni solo nel Bresciano



Altre da Giudicarie
24/11/2017

«Dislessia... dove sei Albert?»

Si terrà domani, 25 novembre, a Condino la seconda serata sul tema delle difficoltà legate ai disturbi specifici dell'apprendimento a cura dell'Associazione “Il Quadrifoglio”

23/11/2017

I furbetti del porta a porta

Anche nelle vicine Giudicarie sono stati segnalati alcuni casi di truffa da parte di sedicenti venditori a domicilio. La Polizia locale invita a fare attenzione

23/11/2017

A Cimego per immergersi nell'atmosfera natalizia

I Mercatini di Natale nella frazione di Borgo Chiese fanno rivivere le pietre di un borgo medievale nell'atmosfera raccolta di androni antichi, tra i fumi delle polente e delle streghe del luogo. Ogni fine settimana dal 26 novembre al 26 dicembre

21/11/2017

Carabinieri in festa per la «Virgo Fidelis»

Grande partecipazione, la scorsa domenica, alla ricorrenza della patrona dell'Arma dei Carabinieri. Ad organizzare il momento di festa la sezione Anc “C. Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo

20/11/2017

Il Ringraziamento dei contadini di Borgo Chiese

Grande e orgogliosa partecipazione da parte di tutti alla ricorrenza novembrina organizzata dai Radoani a Condino per ringraziare Dio dei frutti del raccolto

19/11/2017

Inaugurata l'opera d'arte alla Casa di riposo «P. Nicolini»

La scultura dell'artista pavese Antonio De Paoli, dal titolo “Sinergie indotte”, rappresenta un simbolico passaggio di consegne tra anziani e giovani

18/11/2017

L'Anc festeggia la «Virgo Fidelis»

Nella giornata di domani, 19 novembre, l'Anc “Carlo Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo celebrerà la “Virgo Fidelis”, patrona dell'Arma

17/11/2017

Lupi di Toscana, castellani ad honorem

Lo scorso fine settimana a Firenze il conferimento della cittadinanza onoraria all’associazione che ricorda i combattenti del corpo toscano nel corso delle Grande Guerra nelle Giudicarie

16/11/2017

Carambola al distributore

Cinque feriti dei quali due elitrasportati al Santa Chiara di Trento. E’ il bilancio di un terribile incidente avvenuto lungo la 237 fra Storo e Condino

16/11/2017

Visite istituzionali alle realtà produttive storesi

Una visita del vice presidente della Provincia di Trento, con delega allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi, con il consigliere provinciale Tonina nelle aziende insediate nella zona industriale di Storo per avere un riscontro sul tema dell'occupazione

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia