Skin ADV
Domenica 23 Aprile 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




22.04.2017 Vobarno

21.04.2017 Gavardo

21.04.2017 Bione

22.04.2017 Vestone

21.04.2017 Provincia

21.04.2017 Gavardo

22.04.2017 Bagolino

21.04.2017 Salò

22.04.2017 Bagolino

21.04.2017 Gavardo



06 Aprile 2017, 10.26
Giudicarie Storo
Ricorrenze

Mezzo secolo di vita dei «Polenter di Storo»

di Aldo Pasquazzo
In occasione del pranzo sociale presso il rifugio “Lupi di Toscana” sono stati premiati i quattro soci fondatori del sodalizio

L’associazione Polenter di Storo conta mezzo secolo di vita. A presiederla vi è Giorgio Zocchi coadiuvato come vice presidente e segretario da Donato Candioli. “Mediamente – dice Zocchi - prepariamo una sessantina di polente all’anno con il clou al Carnevale Storese e con molte altre cucinate per feste o manifestazioni varie, anche fuori provincia”.

“La storia del gruppo - dice Candioli - ha origine alla fine degli anni sessanta per merito di quattro pionieri: il Bepino Perotel, i fratelli Bruno e Ceschino “Oe” e lo chef Antonello Grassi “Giosi” inconfondibile nel suo grande berretto bianco da Chef stellato. La prima uscita è al carnevale di Storo, con polenta e salamelle, cucinate nella fontana piccola di fronte all’ex Agnello oggi Piazza Cortella.

Un successo imprevisto, che ha obbligato i quattro ad “assumere” aiuti nella seconda esperienza del carnevale successivo. Entravano così nel gruppo l’Angelino Barber e il Nicola Paisoli, abbandonando nel contempo la polenta e salamelle per passare alla polenta carbonera.

Presidentissimo per moltissimi anni del gruppo fu il Giäcom Grassi “de Giustina”, che con l’amico Franco Ghiria stabilirono le dosi ideali per una polenta carbonera da 95-100 porzioni, dosi ancora oggi attuali e riassunte in quattro numeri: 10 – 8 – 8 – 4 che corrispondono a 10 kg di farina gialla di Storo, 8 kg di pasta di salame, prodotto tipico della Famiglia Cooperativa, 8 kg di formaggi, almeno quattro diversi, due freschi e due stagionati, e 4 kg di burro.”

Da quel lontano giorno della prima polenta e salamelle del “Perotel” e soci, tanti sono i Polenter, giovani e meno giovani, che si sono succeduti in questi anni, “a tresar” polente e a preparare“la cucia”.

Ed ancora oggi tanti degli allora giovani, oggi un po’ acciaccati e dei meno giovani, oggi patriarchi, “trisano” ancora con l’entusiasmo di sempre polente su polente e per questo sono stati festeggiati i patriarchi, con cinquant’anni di attività sulle spalle, domenica scorsa in occasione del pranzo sociale al rifugio Lupi di Toscana.

Un grazie pertanto ai fratelli Bruno e Ceschino Grassi, Pietro Ferretti e Battista Bonomini.

In foto:
. i premiati
. polenter all'opera

Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/02/2017 10:31:00
I primi 50 anni dei polenter Raggiungono quest’anno il mezzo secolo di vita i polenter di Storo, che nell’assemblea annuale hanno riconfermato i vertici del direttivo e si preparano a festeggiare l’importante anniversario con una serie di eventi

08/09/2015 15:50:00
Trofeo Cai Odolo, 4° memorial Soci Fondatori A Odolo, a cura della locale sezione CAI, domenica è andato in scena il 4° memorial Soci Fondatori, 9^ e penultima prova del campionato regionale individuale; oltre 120 gli atleti accorsi per questo che sta diventando un classico appuntamento post feriale

30/08/2012 09:30:00
Cai Odolo, in marcia per ricordare i soci fondatori Domenica a Odolo la gara di marcia di regolarità Trofeo Cai Odolo, Primo Memorial Soci Fondatori, ultima prova del circuito Montagne valsabbine.

17/09/2016 14:04:00
Il Trofeo Soci Fondatori sottosezione Cai di Odolo assegna i titoli regionali Anche per gli agonisti della regolarità in montagna è arrivato l'ultimo appuntamento stagionale ufficiale con la disputa della 12ª prova individuale valida per assegnare il prestigioso riconoscimento.

06/03/2016 09:34:00
Nasce la Fondazione Piero Simoni per la gestione del Museo Il consiglio comunale di Gavardo ha dato il via libera alla costituzione della Fondazione "Piero Simoni" che gestirà il Museo archeologico della Valle Sabbia. Soci fondatori il Comune e la Comunità montana



Altre da Giudicarie
20/04/2017

Teatro della memoria

Al Teatro Santa Croce di Lodrone, uno spettacolo teatrale che racconta con ironia e poesia la vicenda dei "treni della felicità". Questo venerdì alle 21, ingresso libero 

15/04/2017

Grande partecipazione alla tradizionale Via Crucis

Settanta i figuranti, dodici le stazioni viventi e tanta gente anche dal bresciano ieri sera alla solenne Via Crucis vivente di Storo giunta alla sua 15ª edizione

12/04/2017

Nasce il nuovo Polo Turistico Chiese, con accorpamento dell'Ecomuseo

Una regia unica in ambito turistico caldeggiata dal Bim e dalla Conferenza dei Sindaci dopo le novità in materia introdotte dalla Provincia

10/04/2017

Sulla neve con Alta Val Sabbia Sport Hand

Anche quest’anno record di presenze a Madonna di Campiglio per la nona edizione del corso di sci seduto promosso dal sodalizio valsabbino con il supporto del Rotary e Corso di Sci Seduto

10/04/2017

Il coraggio di educare

Li incontro quasi ogni giorno ormai, andando nelle scuole e parlando con loro di Internet, dei social, delle attività che si fanno e dei rischi che si possono correre in rete...

07/04/2017

A Baitoni una Little Free Library

Una mini casetta in legno contenente libri da destinare al libero scambio è stata collocata nella frazione di Bondone che si affaccia sull’Eridio

05/04/2017

La sicurezza prima di tutto

Viviana Beccalossi, assessore regionale al Territorio, Urbanistica, Difesa del suolo e Città metropolitana, affida ad una nota la replica a quanto viene affermato dagli Amici della Terra (1)

05/04/2017

Il primo fu Acquafredda

E' partito da Remedello il Tour di Legambiente e degli Amici della Terra che intende raccogliere adesioni su una petizione che intende giugere ad una gestione coordinata del Fiume Chiese e del lago d'Idro. Video

03/04/2017

Letture in riva al lago

Il "libro" scambio arriva anche a Baitoni, all'Idroland, dove "Il Bucaneve" ha piazzato una cassetta dove trovare i volumi da scambiare

02/04/2017

Eridio: buoni i livelli

In questi giorni il lago d'Idro è quasi un metro più alto rispetto allo stesso periodo nel 2015 e nel 2016. La speranza è che possa rimanere tale il vantaggio anche in considerazione alla siccità che impenesierisce tutti i bacini lombardi

Eventi

<<Aprile 2017>>
LMMGVSD
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia