Skin ADV
Venerdì 19 Ottobre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Grazzano Visconti

Grazzano Visconti

di Carla Cicoli



17.10.2018 Preseglie

17.10.2018 Sabbio Chiese

17.10.2018 Gavardo

18.10.2018 Vobarno Val del Chiese Storo

18.10.2018 Val del Chiese

19.10.2018 Vobarno Valsabbia

17.10.2018 Bione

17.10.2018 Villanuova s/C Valsabbia

17.10.2018 Lavenone

18.10.2018 Valsabbia Provincia



15 Aprile 2017, 10.15
Val del Chiese Storo
Venerdì Santo

Grande partecipazione alla tradizionale Via Crucis

di Aldo Pasquazzo
Settanta i figuranti, dodici le stazioni viventi e tanta gente anche dal bresciano ieri sera alla solenne Via Crucis vivente di Storo giunta alla sua 15ª edizione

Ieri sera a Storo qualche ora prima che iniziasse la solenne processione della Via Crucis una perdita di gas, proprio all'altezza della centralissima Piazza Unità d'Italia (Casa Marenar), rischiava di dover escludere non solo il transito ma anche la successiva sosta presso quella stazione vivente.

Poi il pronto intervento del personale Italgas, ha evitato rischi e complicazioni. “Si trattava di un guasto dovuto ad un difettoso allacciamento esterno effettuato qualche giorno fa da privati ma che riscontrava conseguenti perdite alle quali abbiamo rimediato in tempo sostituendo dei manicotti”, avverte il responsabile tecnico ingegnere Tiziano Stagnolli.
> Ma al di là di tale inconveniente, prontamente superato, la solenne Via Crucis del Venerdì Santo è e resta una ricorrenza sentita e partecipata ma non solo da parte della gente di Storo. Stazioni, figuranti e la presenza dei “batedùr de bore” rappresentano una caratteristica unica lungo le strade rese percorribili attraverso luminarie artigianalmente preparate per l'occasione con tanta cura e fantasia da volontarie e volonterosi.

“A questa XV edizione ben 120 i volontari, 70 i figuranti e dodici le stazioni di cui la prima e l'ultima verso la chiesa” ricorda lo storico professor Gianni Zontini che aggiunge: “Tra i batedùr molti sono nuovi e parecchi anche giovanissimi”.

“La presenza di quest'ultimi - avvertiva il senatore Franco Panizza affiancato lungo la processione dalle due quote rosa dello stesso partito (Loretta Cavalli ed Ersilia Ghezzi) presenti in amministrazione - contribuisce sicuramente ad imprimere un senso doloroso lungo l'intero percorso. A dire il vero già ero venuto altre due volte ma in quelle circostanze però aveva prevalso il maltempo e quindi non mi era stato possibile assistere alla Via Crucis”.
“Pure stavolta – chiosa Davide Gelmini che assieme alla moglie Mariella, insegnante, sono tra i referenti promotori - c'è stato un forte impegno e un coinvolgimento delle diverse realtà di paese (oratorio e associazioni varie) per rivivere questa tradizione che nel lontano 1936 era stata interrotta dall'allora parroco don Colmano e dal podestà dell'epoca”.

Ancora Gelmini: “Oltre al suono caratteristico delle bore lungo la Via Crucis, presieduta dal reverendo arciprete decano don Andrea Fava, emergevano i canti e le sacre letture nonché gli echi delle ranganelle e la “tambela”, ossia antico strumento in legno che diffondeva un suono secco ma che durante il triduo pasquale sostituisce solitamente il suono delle campane”.

A conclusione della funzione gli stessi “batedùr de bore” si sono intrattenuti sul sagrato con l'esecuzione di “Hora nona” che ha coinvolto molto i presenti. Per l'occasione c'è stata l'aggiunta di un nuovo brano preparato dal direttivo del gruppo e dedicato a coloro che hanno iniziato e reintrodotto questa tradizione, tra cui Gianni e Elvio Zontini ai quali si sono di recente succeduti il nuovo presidente Loris Scarpari, il suo vice Andrea Negri e Denis Beltramolli nel ruolo del martì, ossia del maestro.

in una foto di archivio i Batedur de Bore di Storo
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
01/04/2018 07:30:00
Il maltempo cancella la Via Crucis all'aperto Delusione fra i fedeli di Storo per il mancato appuntamento del Venerdì Santo con la suggestiva Via Crucis all’aperto accompagnata dai “Batedur de bore”

14/04/2017 09:36:00
Via Crucis con i «Batedùr de Bore» Si terrà questa sera a Storo il tradizionale appuntamento del Venerdì Santo, con le dodici stazioni viventi, che richiamerà gente anche dalla vicina Valsabbia

04/04/2015 15:33:00
A Storo coi «batedur de bore» Più di duemila persone e fra queste molti bresciani, hanno partecipato venerdì sera alla solenne Via Crucis

29/03/2017 11:13:00
I «Batedùr de bore» pronti per il Venerdì Santo Il gruppo folkloristico di Storo ha rinnovato il direttivo e si sta preparando alla processione della Via Crucis che vedrà impegnati un’ottantina di figuranti per le “stazioni viventi”

26/03/2018 10:10:00
Una suggestiva Via Crucis vivente Venerdì prossimo 30 marzo ritorna a Storo la 16ª edizione della Via Crucis contrassegnata da dodici stazioni viventi e dai “Batedùr de bore”



Altre da Val del Chiese
18/10/2018

Si ribalta col Quad e finisce all'ospedale

L’incidente a Condino, causa perdita di aderenza e conseguente scarrocciamento del motoveicolo a quattro ruote. A farne le spese un 39 enne della zona


18/10/2018

Alla Novafiltri cresce l'occupazione

A meno di un anno dal suo insediamento a Darzo, i dipendenti dell'azienda sono già saliti a quota 20. Un numero destinato ad aumentare 

17/10/2018

Un manager americano dal cuore castellano

Si tratta di Mario Tarolli, originario di Castel Condino ed emigrato alla fine degli anni Cinquanta negli Stati Uniti, dove ha fatto carriera con onestà e determinazione 

16/10/2018

Al Pieve di Bono il Trofeo «Esperia»

La quinta edizione del torneo per Pulcini è stata disputata la scorsa domenica a Rovere della Luna. Il Pieve di Bono ha vinto ai rigori contro il Levico 

15/10/2018

Raccolte di stagione ad Agri 90

Buona la raccolta di castagne che viaggia attorno ai 30 quintali. Soddisfacente anche l'andamento riguardante il mais e gallette a differenza di quello delle patate che invece riscontra un calo del 20%

15/10/2018

«Lanzi Lodron», una tradizione di successo

Si è conclusa anche per quest'anno la rievocazione storica a cura dell'associazione culturale “Lebrac”, impegnata a divulgare la storia e le tradizioni delle Giudicarie 

13/10/2018

Campo da gioco non omologato

La struttura del Palastor non è praticabile e allora la squadra della Settaurense Calcio a 5 deve forzatamente emigrare a Roncone

13/10/2018

Il castello di Bondone

Un maniero che domina il lago d'Idro, la Rocca d'Anfo e la Valle del Chiese meridionale e affonda le sue radici in un passato illustre

11/10/2018

80.000 euro per progetti e investimenti

La Cassa Rurale Giudicarie Valsabbia Paganella attiva due bandi per il sostegno ad enti ed associazioni del proprio territorio in ambito formativo, culturale, sociale e per investimenti materiali


11/10/2018

Bondone apre le porte ai visitatori

Anche il Comune trentino si prepara ad accogliere residenti e turisti in occasione della giornata dedicata alla scoperta dei borghi più belli d'Italia 



Eventi

<<Ottobre 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia