Skin ADV
Mercoledì 22 Novembre 2017
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Giglio d'estate

Giglio d'estate

by Minerva



21.11.2017 Villanuova s/C Roè Volciano

21.11.2017 Pertica Bassa Agnosine Roè Volciano

20.11.2017 Gavardo

20.11.2017 Vallio Terme

21.11.2017 Bagolino

20.11.2017 Villanuova s/C Provincia

20.11.2017 Gavardo Villanuova s/C

20.11.2017 Vestone

20.11.2017

21.11.2017 Vobarno






14 Luglio 2017, 10.56
Giudicarie
Iniziative

I martedì della Pieve

di a.p.
Per iniziativa del Gruppo Amici della Pieve, nel periodo estivo saranno proposte alcune iniziative culturali per turisti e residenti per valorizzare uno dei principali monumenti d'arte della Valle del Chiese, la Pieve di Santa Maria Assunta di Condino

Nell'ambito delle iniziative intese a rivalutare il principale monumento d'arte della valle del Chiese, la Pieve di Santa Maria Assunta di Condino, il G.A.P. (Gruppo Amici della Pieve) ha pensato di animare la settimana per residenti e turisti con un'iniziativa culturale riservata al martedì sera: ecco come sono nati i ''Martedì della Pieve''.

Il primo si è tenuto martedì scorso con la presentazione di un libro speciale, il romanzo storico ''La lancia di Longino'', opera di uno scrittore austroungherese nato a Berlino nel 1903,  trasferitosi in Inghilterra nel 1935 a causa delle leggi razziali germaniche che non gli avrebbero certo perdonato la sua ascendenza ebrea, e che trascorrerà i suoi anni  postbellici nella neutrale Svizzera (muore a Lucerna il 2 giugno 1961), dove si dedicherà alla sua attività di scrittore di romanzi storici che  ricostruiscono biografie di alcuni grandi protagonisti del cristianesimo (il centurione Longino appunto, Paolo di Tarso, Elena madre di Costantino, Tommaso d'Aquino, don Giovanni d'Austria, il figlio illegittimo di Carlo V, che guidò la lega cristiana nella vittoria di Lepanto contro la flotta musulmana nel 1571, per citare i più famosi).

La Pieve di Santa Maria di Condino ha così simbolicamente ''recuperato'' quella lancia che il centurione romano scagliò contro il costato del Cristo già morto e che è riprodotta nelle mani dell'angelo situato sul lato destro della pala dell'altare della Scola, lancia peraltro da tempo oggetto di furto perpetrato già molti anni fa dal più famoso altare laterale pievano.

Giacomo Radoani, studioso di storia delle religioni fin dai suoi anni universitari, ha presentato con il consueto entusiasmo questo romanzo storico che ripropone un personaggio in gran parte leggendario, ma ''rianimato'' da de Wohl come un eccezionale protagonista che attraversa nella sua breve vita i sentimenti e le fasi più angosciose e dure: dall'entusiasmo di una brillante carriera militare alla delusione di vedere il padre caduto in un grave dissesto finanziario, che egli stesso salverà riducendosi in schiavitù fino a riscattarsi in un epico duello gladiatorio, da un segreto ma determinatissimo programma di vendetta alla ''liberazione'' dalla schiavitù dell'odio in virtù della testimonianza di perdono del ''presunto mago Gesù'', dall'amore per Claudia Procula, futura moglie di Ponzio Pilato, a quello più intenso e più vero per Naomi, la protagonista (nei vangeli e pure in de Wohl, ovviamente) dell'episodio del ''chi è senza peccato scagli per primo la pietra'' per lapidare costei.

Una presentazione tenuta proprio nella Pieve cinquecentesca, seguita da un pubblico scelto, attento e appassionato che ha potuto acquistare il testo, che la Rizzoli ha recentemente pubblicato per la prima volta in italiano. Così ''i martedì della Pieve'' hanno avuto il loro battesimo con questo affascinante romanzo in cui alla fine le vere protagoniste sono le donne, nessuna delle quali ha mai avuto nemmeno un'ombra di risentimento, né di odio, né di violenza, verso il Messia di Nazareth.

L'iniziativa, promossa dal gruppo coordinato da Maria Chiara Rizzonelli Pucci con la sovrintendenza del reverendo arciprete  don Lupoli, proseguirà martedì 18 luglio (inizio ore 20.30) sempre all'interno del tempio condinese con la trattazione di un tema storico di grande interesse: la nascita e diffusione del cristianesimo nei primi secoli (relatrice la dott.ssa Aurora Mottes, condinese pure lei).

Il terzo martedì (25 luglio) vedrà la presenza della dott.ssa Claudia Paternoster, studiosa di storia dell'arte, che illustrerà la presenza e l'opera dei pittori bergamaschi, i Baschenis de Averaria, nelle valli trentine (a Condino hanno lasciato la loro opera nella chiesetta di S. Lorenzo).

Martedì 1 agosto sarà la volta del rendenese monsignor Giulio Viviani, già cerimoniere pontificio, che sarà chiamato a celebrare la bellezza del ricco corredo di paramenti sacri della Pieve condinese dell'Assunta. La chiusura è fissata per martedì 8 agosto, affidata alla Filodrammatica di Santa Brigida, un villaggio bergamasco della valle Averara (quella dei Baschenis) che presenterà uno spettacolo musicale rievocativo dei pittori itineranti bergamaschi: ''La Bibbia dei poveri Cristi''.
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
22/09/2016 15:37:00
Bellezze artistiche e culturali della Valle del Chiese Anche i poli ecomuseali della Pieve di Santa Maria Assunta a Condino di Borgo Chiese, di Casa Marascalchi e del Rio Caino a Cimego saranno aperti al pubblico per le Giornate Europee del Patrimonio

20/10/2015 10:55:00
La Pieve di Condino, scrigno dell'arte rinascimentale È in programma sabato prossimo una visita guidata alla chiesa di Santa Maria Assunta e alla chiesa di San Rocco a Condino organizzata dall’Associazione artistica culturale Eridio

13/06/2017 10:00:00
Santa Maria Assunta di Vobarno Dopo aver visitato la nota Rocca di Sabbio Chiese, proseguiamo il nostro viaggio alla scoperta della chiesa parrocchiale di Vobarno, dedicata a Santa Maria Assunta, ricca di arte e di storia.

13/02/2016 06:40:00
A Condino è tornato il notaio Alla fine degli anni Quaranta del secolo scorso Condino, ora Borgo Chiese, era considerato storica ed unica sede notarile della Valle del Chiese. L’arrivo della dottoressa Maria De Pasquale ne ha rinverdito i fasti

18/03/2014 07:44:00
La pieve di “Santa Maria ad Undas” di Idro Seminascosta da molte costruzioni che ne offuscano l'originaria bellezza, la pieve del lago è una sintesi di storia religiosa e di testimonianze artistiche




Altre da Giudicarie
21/11/2017

Carabinieri in festa per la «Virgo Fidelis»

Grande partecipazione, la scorsa domenica, alla ricorrenza della patrona dell'Arma dei Carabinieri. Ad organizzare il momento di festa la sezione Anc “C. Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo

20/11/2017

Il Ringraziamento dei contadini di Borgo Chiese

Grande e orgogliosa partecipazione da parte di tutti alla ricorrenza novembrina organizzata dai Radoani a Condino per ringraziare Dio dei frutti del raccolto

19/11/2017

Inaugurata l'opera d'arte alla Casa di riposo «P. Nicolini»

La scultura dell'artista pavese Antonio De Paoli, dal titolo “Sinergie indotte”, rappresenta un simbolico passaggio di consegne tra anziani e giovani

18/11/2017

L'Anc festeggia la «Virgo Fidelis»

Nella giornata di domani, 19 novembre, l'Anc “Carlo Baldracchi” di Pieve di Bono, Condino e Storo celebrerà la “Virgo Fidelis”, patrona dell'Arma

17/11/2017

Lupi di Toscana, castellani ad honorem

Lo scorso fine settimana a Firenze il conferimento della cittadinanza onoraria all’associazione che ricorda i combattenti del corpo toscano nel corso delle Grande Guerra nelle Giudicarie

16/11/2017

Carambola al distributore

Cinque feriti dei quali due elitrasportati al Santa Chiara di Trento. E’ il bilancio di un terribile incidente avvenuto lungo la 237 fra Storo e Condino

16/11/2017

Visite istituzionali alle realtà produttive storesi

Una visita del vice presidente della Provincia di Trento, con delega allo sviluppo economico e lavoro, Alessandro Olivi, con il consigliere provinciale Tonina nelle aziende insediate nella zona industriale di Storo per avere un riscontro sul tema dell'occupazione

14/11/2017

A ricordo di Andrea Barbiani

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il tratteggio che di Andrea Barbiani fa il 97enne Mario Antolini Musón, uomo di cultura e storico delle Giudicarie. Si erano conoscuti un paio di anni fa e si erano a vicenda apprezzati


13/11/2017

Le campane di Agrone ora suonano da sole

In seguito all'elettrificazione, effettuata da una ditta bresciana, da venerdì scorso le campane sono tornate a suonare senza l'ausilio di corde (4)

06/11/2017

Genitori e figli

Secondo appuntamento a Condino di Borgo Chiese con la dottoressa Pedron sulla genitorialità a cui sono invitati mamme, papà ed educatori

Eventi

<<Novembre 2017>>
LMMGVSD
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia