Skin ADV
Venerdì 19 Gennaio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




Salamandra

Salamandra

di Carla Dusi



17.01.2018 Sabbio Chiese

17.01.2018 Barghe

17.01.2018 Barghe

18.01.2018 Vestone Valtrompia

17.01.2018

17.01.2018 Gavardo

18.01.2018 Valsabbia

18.01.2018 Valsabbia Provincia

17.01.2018 Gavardo

18.01.2018 Gavardo






27 Febbraio 2016, 08.00
Giudicarie
Mondo agricolo

Allevatori in assemblea, preoccupa il prezzo del latte

di Aldo Pasquazzo
L’Unione allevatori del Chiese, che conta una cinquantina di associati, si è riunita a Condino con il presidente della Federazione provinciale trentina in vista dell'assemblea annuale

“Nell’ambito dell’Unione allevatori del Chiese (Breguzzo – Lodrone) la situazione zootecnica, al di là della questione  prezzo del latte che di certo grava sulle aziende, si presenta  ancora sostenibile. Gli associati, una cinquantina, oltre che essere impegnati  direi che seguono  consigli e  indirizzi che  vengono da parte nostra. Non a caso nella vicina Valsabbia emerge  sempre più  il sentore circa una eventuale convergenza  su di noi trentini per quanto concerne la commercializzazione e raccolta vitelli, Lo chiedono in maniera esplicita, soprattutto a Bagolino, dal fatto che ci riconoscono serietà e professionalità nel fare squadra con le aziende”.

A parlare è  Mauro Fezzi da poco presidente della Federazione provinciale degli stessi allevatori che ieri. Fezzi, affiancato dal direttore lo stesso ente Claudio Valorz e dal responsabile della commercializzazione Fabio Stancher, ascolta e parla a braccio. l’altro a Condino è intervenuto alla annuale preassemblea provinciale di stagione nel dopo Rauzi.

Presso la sala dell’auditorium dell’ente Bim di Via Barattieri una trentina e più i convenuti che praticano  zootecniaRiconosce che il prezzo del latte non è affatto remunerativo (50 centesimi al litro quando va bene) ma  che la realtà contadina nel complesso ancora regge.

“I nostri associati hanno motivo e ragione su cui preoccuparsi ma sanno altrettanto bene che noi come  Federazione siamo da sempre dalla loro”.

Contrariamente ad altre volte al vertice di quanti allevano bovini era stavolta assente Mario Tonina. Il consigliere provinciale era alle prese con l’aula di Piazza Dante ma non per questo non ha fato mancare il suo sostegno nei confronti di una categoria che conosce e che da sempre rappresenta.

Anche Donato Galante, allevatore di Condino, incalza  sulla questione prezzo del latte. “La mia azienda si sta riducendo anche dal fatto che non ho famiglia. Comunque il prezzo  che ci viene riconosciuto non serve a coprire gli effettivi costi che siamo costretti a sobbarcarci nel portare avanti la stalla”.

Maurizio Pellizzari è il controllore di zona e quindi a  contatto quotidiano con chi sta in azienda. “La consistenza attuale nell’ambito dell’unione  conta di 730 bovine e di altri 500 animali giovani. Sul problema latte concordo su quanto ha detto il mio presidente e  poi ripreso  dall’allevatore Galante”.

Tra le realtà in espansione, anche se si tratta di capre, è sicuramente la Matec, dislocata a Mangio, sopra  Castel Condino, dove la produzione di latte abbonda considerato che l’allevatore Michele Toccoli di Pietramurata in stalla ne alleva ben 130”.

Prossimamente un altro allevatore non del posto, il   bresciano Sergio Chiodi di Odolo, ha preannunciato di essere  intenzionato a rilevare una stalla dismessa dislocata  tra gli abitati di Cimego e Castello e un tempo appartenente  ad Enzo Bagozzi. Qualche innovazione si preannuncia   anche per Table (sempre a monte di Castel Condino), lo scorso anno gestita da altri bresciani con l’aggiunta di Paolo Frioli nella conduzione dello stabile annesso alla struttura ma sotto l’insegna di “malghe aperte” la cui esperienza è stata considerata davvero un successo.  Per quest’ultima realtà al momento c’è un interessamento da parte di allevatori del Veneto disposti a rilevarla.
Invia a un amico Visualizza per la stampa






Aggiungi commento:

Titolo o firma:

Commento: (*) ()





Vedi anche
04/03/2017 11:47:00
Allevatori in assemblea 57 aziende che si occupano di 700 bovini e 200 capre. E' questa la forza contadina dell’Unione allevatori del Chiese, i cui soci si sono riuniti venerdì in assemblea

19/11/2015 15:42:00
Bim del Chiese, contributi agli allevatori Anche quest'anno il Bim del Chiese ha stanziato dei fondi per gli allevatori per le spese di trasporto sostenute per la partecipazione alla fiera zootecnica di Roncone


06/01/2018 09:20:00
Sussidi in ambito zootecnico Il Bim del Chiese ha deciso di assegnare agli allevatori della valle un sussidio per incoraggiare una partecipazione sempre più numerosa alla tradizionale mostra bovina di Roncone

17/01/2018 09:45:00
Sant'Antonio, tradizione rispettata La ricorrenza del santo protettore degli animali da allevamento è particolarmente sentina nella trentina Valle del Chiese, con la tradizionale benedizione delle stalle e una rimpatriata degli allevatori

13/02/2016 06:40:00
A Condino è tornato il notaio Alla fine degli anni Quaranta del secolo scorso Condino, ora Borgo Chiese, era considerato storica ed unica sede notarile della Valle del Chiese. L’arrivo della dottoressa Maria De Pasquale ne ha rinverdito i fasti



Altre da Giudicarie
17/01/2018

Sant'Antonio, tradizione rispettata

La ricorrenza del santo protettore degli animali da allevamento è particolarmente sentina nella trentina Valle del Chiese, con la tradizionale benedizione delle stalle e una rimpatriata degli allevatori

15/01/2018

Un'altra voce di Radio GB1 ci ha lasciato

Luana Ravelli negli anni 80 era una delle voci note a Radio GB1, con studi a Storo. Oggi pomeriggio a Pelugo i funerali (1)

15/01/2018

Riaperta la provinciale della Valdaone

È stata riaperta ieri, domenica 14 gennaio, la provinciale della Valdaone chiusa sabato pomeriggio per la caduta di alcuni massi

13/01/2018

Apprensione per una 13enne caduta da cavallo

L'incidente nelle campagne di Condino, mentre la ragazzina stava cavalcando l'animale di famiglia. Tutto si è poi risolto per il meglio


11/01/2018

Pro Loco, un nuovo direttivo e tante attività

Ora è Daniela Baldracchi a presiedere l'ente turistico di Prezzo, che tra le tante attività organizza per la prossima domenica, 21 gennaio, il 25° Raduno “Ski Adventure”

10/01/2018

Al via le Sessioni forestali 2018

Nel corso dei vari incontri si ritroveranno privati e le assemblee degli usi civici per concordare dove, come e quando tagliare legna sia da ardere che per uso interno

08/01/2018

Mente gavardese per una truffa trentina

Rubavano pezzi di ricambio nei magazzini della Arcese Trasporti di Rovereto e li rivendevano ai concorrenti. La “mente” sarebbe un gavardese al quale la Procura ha sequestrato beni per 420 mila euro (16)

06/01/2018

Furti a Condino

Due gli appartamenti ravvicinati presi di mira l'altra sera da alcuni malviventi lungo il nuovo versante di via Garibaldi

06/01/2018

Sussidi in ambito zootecnico

Il Bim del Chiese ha deciso di assegnare agli allevatori della valle un sussidio per incoraggiare una partecipazione sempre più numerosa alla tradizionale mostra bovina di Roncone

05/01/2018

Il presepio vivente nel castello

Finale mozzafiato domenica 7 gennaio in Valle del Chiese con il presepe vivente nell’antico castello di Bondone, a picco sul lago d’Idro. Sospeso il programma del sabato causa maltempo


Eventi

<<Gennaio 2018>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia