Skin ADV
Mercoledì 24 Aprile 2019
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Riflesso

Riflesso

di Paolo Salvadori



22.04.2019 Bione

22.04.2019 Vestone Sabbio Chiese Odolo

23.04.2019 Vestone

22.04.2019 Garda

22.04.2019 Villanuova s/C

22.04.2019 Roè Volciano Valsabbia

22.04.2019 Gavardo

23.04.2019 Pertica Bassa

23.04.2019 Val del Chiese

23.04.2019 Bione Provincia






03 Febbraio 2019, 08.40
Gavardo Valsabbia Muscoline Garda Valtenesi
Ambiente

Bisogna fare in fretta

di val.
“La gatta frettolosa ha fatto i gattini ciechi” recita un noto proverbio. Speriamo non succeda altrettanto col nuovo progetto di depurazione del Garda?

Un mese di tempo per fare le scelte fondamentali, ovvero stabilire dove verranno trattati i reflui dell’impluvio bresciano del Garda nel prossimo futuro.

Si tratta di mandare in pensione il tratto sublacuale fra Toscolano e Torri del Benaco che trasporta gli scarichi dalla sponda bresciana a quella veronese. Il tubo subacqueo sarebbe affetto da microfratture e minaccerebbe di rompersi causando un disastro ambientale senza precedenti nel maggior lago italiano.

Se non verranno rispettati questi tempi, a quanto pare, i 60 milioni di euro già stanziati dal Cipe per la depurazione del Garda rimarranno nelle casse ministeriali.

Insomma: le grandi opere vengono bloccate ovunque per fare le doverose analisi costi-benefici, qui invece no: bisogna fare presto e le decisioni devono essere prese entro un mese, cioè la fine di febbraio.

Se ne occuperà un tavolo tecnico e politico aperto in Broletto, che dovrà fare sintesi fra le esigenze dei Comuni rivieraschi del Garda e quelli del bacino del fiume Chiese, da Muscoline/Gavardo in giù, fino a Montichiari ed oltre.

L’ipotesi più accreditata, al momento, sarebbe quella di potenziare due depuratori: uno che dovrebbe sorgere fra Muscoline e Gavardo per trattare i reflui dell’Alto Garda dopo averli pompati per tutta la Valtenesi; l’altro quello di Montichiari, riversando poi le acque depurate nel Chiese o nel Naviglio.

Perché questa scelta? Fra i fattori determinanti ci sarebbe il fatto che a Muscoline/Gavardo e Montichiari ad occuparsi dei depuratori sarebbe A2A, con capacità di indebitamento per investimenti assai superiore rispetto ad Acque Bresciane, che è al 100% pubblica.

Staremo a vedere.







 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID79505 - 03/02/2019 12:51:44 (Filippo Grumi) il re è nudo
non ci sono motivazioni tecniche, non ci sono motivazioni ambientali o ecologiche, non si tratta di salvare il lago o di non avere un posto sul lago. Si tratta solo di fare un piacere ad A2A. Faccio presente che sui giornali di oggi Acque Bresciane certifica che non vi è alcuna perdita dalla condotta. In secondo luogo i finanziamenti non sono a rischio visto che non sono legati al "sito" del depuratore ma all'opera di "collettamento del Garda" lo dimostra che il finanziamento è stato confermato quando il depuratore da uno a visano è stato raddoppiato a muscoline e Montichiari e poi spostato a Gavardo. Sono solo balle per giustificare un enorme bussiness che TUTTI i cittadini bresciani (e questo non lo si dice) pagheranno con la loro bolletta.


ID79512 - 03/02/2019 18:00:20 (MORETTI.1975) Forse c'è un poco di retorica
dato che anche A2A, pur essendo quotata in borsa, nella sostanza è di proprietà del Comune di Milano e del Comune di Brescia, dato che nessun altro azionista potrà mai avere più del 5%. Quindi è diretta e guidata saldamente da enti pubblici che avranno a cuore il bene pubblico, così come Acque Bresciane. Io questo grande business speculativo non lo colgo, però sarò ingenua.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
05/11/2018 09:38:00
Maxi depuratore del Garda, se ne parla a Muscoline Questa sera a Muscoline un’assemblea pubblica per discutere dell’ipotesi di costruire sulle colline moreniche il depuratore del Garda

02/12/2018 06:36:00
Gavardo paese dei depuratori? Mi permetto di dire anch’io la mia, per quanto riguarda il depuratore che un giornale ha definito testualmente: “Sarà a Montichiari e a Gavardo (dopo la rivolta di Muscoline)”

11/12/2018 08:00:00
Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia

03/02/2019 09:56:00
Un depuratore «per» il Garda Gentilissimo Direttore, con la presente sono a condividere con Lei e con i suoi lettori la mia grande preoccupazione per la piega che ha ormai assunto il dibattito attorno al tema della depuratore “per il Garda” (non del depuratore “del Garda”!)...

16/03/2019 08:00:00
Depuratore del Garda, si comincia da Gavardo Il presidente Alghisi ha convocato in Broletto i sindaci del bacino del Chiese per illustrare loro il progetto definitivo del doppio depuratore. Il primo impianto sorgerà a Gavardo, con grande amarezza da parte dei sindaci e dei comitati ambientalisti, che però non si arrendono 



Altre da Gavardo
22/04/2019

Futuri medici in tirocinio all'Asst del Garda

Anche l’ospedale di Gavardo, con quelli di Desenzano e Manerbio, sarà sede di tirocinio ospedaliero per alcuni aspiranti medici di famiglia, con la speranza che poi prendano servizio sul territorio  (1)

17/04/2019

Dottoressa Camilla

Congratulazioni a Camilla Soncina di Gavardo, che il 15 aprile si è laureata in Scienze dell'Educazione e Formazione all'Università Cattolica di Brescia

16/04/2019

Giovanissimi in campo per il torneo «Città di Gavardo»

Da venerdì a domenica, il Centro Sportivo “Karol Wojtyla” di Gavardo ospiterà il 21° torneo internazionale del Garda e Valle Sabbia per la categoria Giovanissimi sperimentali organizzato dall’A.C. Gavardo. Contestualmente a Vallio Terme il torneo per i Pulcini organizzato da Fallo col Cuore



 

16/04/2019

Cardiologia aperta per la salute della donna

Questo mercoledì, 17 aprile, presso il reparto di Cardiologia dell’Ospedale di Gavardo tutte le donne potranno usufruire della misurazione gratuita di alcuni parametri

15/04/2019

Ciao, Tullio!

Il corpo bandistico “Nestore Baronchelli” di Sopraponte ricorda Tullio Savoldi, scomparso sabato all’età di 90 anni, che per 60 anni ha suonato nella banda

14/04/2019

Novanta e non sentirli

Tantissimi auguri ad Antonio Abastanotti di Gavardo che proprio oggi, domenica 14 aprile, compie i suoi primi 90 anni 

13/04/2019

Gavardo: il Centrodestra coalizzato con Molinari

Sarà Marco Molinari, avvocato di 56 anni, a guidare il Centrodestra nella sfida per le Comunali gavardesi. Candidato nuovo con una nuova squadra, per dare un taglio al passato

13/04/2019

Open Week salute della donna

La prossima settimana, anche i presidi dell’Asst del Garda aderiscono all’iniziativa dedicata alla prevenzione cardiovascolare

10/04/2019

«Rambo» primo sul Tesio alla Grimpeur Race

La corsa in montagna organizzata dall’associazione Tempoperso e dall’US Serle ha visto il campione valsabbino tagliare per primo il traguardo sul monte Tesio
• VIDEO


10/04/2019

Discorsi diretti, tristezza e gioia

Questa sera al teatro Pio XI di Gavardo il terzo incontro della rassegna dedicata a genitori e figli  sul tema delle emozioni

Eventi

<<Aprile 2019>>
LMMGVSD
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia