18 Febbraio 2019, 16.13
Gavardo Valsabbia Garda
Depurazione del Garda

Per la Comunità del Garda il depuratore a Gavardo e Montichiari

di Redazione

Nell’assemblea di sabato dei Comuni gardesani ribadita la scelta “tecnica” di due depuratori nei comuni sull’asse del Chiese per i reflui dei paesi del lago


Per i Comuni gardesani, i futuri depuratori del Garda bresciano dovrebbero seguire la via del fiume Chiese: la soluzione preferibile, per loro, è quella avanzata da Acque Bresciane, con l'ampliamento del depuratore di Montichiari e il nuovo depuratore da costruire a Gavardo. È questo quanto emerso dalla partecipatissima assemblea generale ordinaria della Comunità del Garda, svolta sabato mattina nella sede di Villa Mirabella a Gardone Riviera.

Così si è espressa la presidente Mariastella Gelmini: «Rispettiamo i comitati e chi dissente, ma con i "no" fine a sé stessi non si va da nessuna parte. Ogni opzione ha i suoi pro e i suoi contro, ma la scelta tecnica non spetta alla politica: la soluzione l’hanno già indicata i tecnici e su quella bisogna procedere».

E occorre farlo in fretta: «Le risorse ci sono - continua l’on. Gelmini, riferendosi ai 100 milioni già stanziati dal Governo su un preventivo totale di 220 milioni - ma non ci saranno per sempre. La coperta è corta, nel Paese ci sono altre emergenze. Il rischio che quei fondi finiscano altrove è alto». L’obiettivo è insomma quello di uscire presto dalla situazione di stallo in cui è impantanato il progetto per la sponda bresciana (sulla riviera veronese stanno correndo: in maggio sarà pronto il progetto definitivo ed entro l'anno contano di avviare i lavori).

A chiederlo con insistenza è il ministero dell’Ambiente, che venerdì ha sollecitato per l’ennesima volta un report a Regione, Autorità d’Ambito e Acque Bresciane. Tra i due fronti - quello gardesano che aspetta con trepidazione l’opera e quello dei Comuni dell’asta del Chiese, contrari all’utilizzo del fiume come corpo recettore delle acque depurate - c’è la Provincia, cui la Regione ha passato la patata bollente della mediazione.

I tempi sono stretti. «Entro fine mese - ha affermato l'onorevole Gelmini - bisogna stabilire l'esatta ubicazione dei depuratori nel territorio bresciano ed entro marzo predisporre il progetto preliminare aggiornato, avviando le procedure per il bando europeo di affidamento del progetto definitivo-esecutivo. Poi entro dicembre ricevere il progetto definitivo ed avviare i lavori». «Con la logica del "niente nel mio giardino", le chiacchiere, la propaganda e i bimbi in piazza, non si va da nessuna parte», attacca la presidente Mariastella Gelmini.

Come trovare l’auspicata condivisione? La parola chiave è «compensazioni», ribadita un po’ da tutti. Anche dal presidente della Provincia Samuele Alghisi: «Assodato che l’opera ha un interesse collettivo, dobbiamo pensare a compensazioni per i territori dove saranno realizzati i depuratori». Appunto Gavardo e Montichiari.


Commenti:
ID79682 - 18/02/2019 17:38:10 - (Geppo1950) - finale prevedibile

Avevo già commentato precedentemente che andava a finire così Gavardo 16.000.000 di debiti (a compensazione), loro pagano tutto e noi facciamo il depuratore peccato... il MIO fiume che fine di cacca !!!!

ID79683 - 18/02/2019 17:57:27 - (Filippo Grumi) - bella faccia tosta

faccio presente che quelli che non voglio il depuratore nel proprio giardino e per le loro "cacche" sono propri i gardesani che cercano semplicemente di rivoltare la frittata. Non avendo più argomenti, ne tecnici, ne ambientali ora la buttano sull'unico argomento con cui si sentono davvero a loro agio, i soldi. Complimenti. E la chiamavano solidarietà....

ID79684 - 18/02/2019 17:57:48 - (PETER72) - Le elezioni europee e amministrative si avvicinano...

speriamo che poi i residenti della bassa valle si ricordino bene di questo "scherzetto" combinato dagli amici e "amiche" del lago

ID79687 - 19/02/2019 10:04:14 - (caterina_monf) -

Ma il depuratore inquina?

ID79688 - 19/02/2019 12:20:01 - (Tc) - caterina_monf

bhe'...i fanghi di scarto della depurazione,da qualche parte prima o poi bisogna buttarli...

ID79689 - 19/02/2019 12:51:05 - (ibisco) - Se non inquina

e l'acqua che esce è pura come in una sorgente perché non se lo fanno a casa loro?

ID79690 - 19/02/2019 13:30:22 - (gdb) - affermazioni ridicole

Sempre la stessa storia, un problema viene scaricato su chi in questo momento non può difendersi o intervenire...casualmente sì vuol fare il depuratore dove non c'è il sindaco...Beh Montichiari nel tempo ha sempre appoggiato la linea "Dammi i soldi e faccio una discarica o un depuratore" ma gli altri paesi giustamente non ci stanno. Fatevelo sul lago il depuratore!!!!

ID79691 - 19/02/2019 15:14:21 - (quaranta) - Chiese

La signora Gelmini sia così gentile da leggere l'articolo di Bresciaoggi odierno dove si riscontra che la legionella è partita dal fiume Chiese. Inoltre si informi sulle condizioni di questo fiume, di come è abbondantemente sfruttato e lo stato in cui versa. Può farselo spiegare dai suoi tecnici, professori universitari peraltro.

ID79692 - 19/02/2019 16:05:54 - (Domenico69) - NIMBY

NIMBYCon l'acronimo NIMBY (inglese per Not In My Back Yard, lett. "Non nel mio cortile") si indica la protesta da parte di membri di una comunità locale contro opere di interesse pubblico sul proprio territorio (ad esempio grandi vie di comunicazione, cave, sviluppi insediativi o industriali, termovalorizzatori, discariche, depositi di sostanze pericolose, centrali elettriche e simili), ma che non si opporrebbero alla sua costruzione in un altro luogo.Meditate gente, meditate.

ID79695 - 19/02/2019 17:54:40 - (Geppo1950) - ministero sanità

i 1000 intossicati e i 7 morti causa legionella,del 2018 causa inquinamento fiume chiese ,come la mettiamo ???o volete più morti !!!!

Aggiungi commento:
Vedi anche
11/12/2018 08:00

Quale depuratore per il Garda? Giovedì 13 dicembre a Gavardo un incontro con tecnici e politici sul progetto del depuratore del lago di Garda promosso dal comitato ambientalista Gaia

10/06/2019 10:04

Gestione acque fra Garda e Valsabbia: i desiderata di Legambiente Il Circolo Legambiente Brescia Est dice la sua sull'ipotesi di realizzare un depuratore del Garda a Gavardo e Montichiari. E non solo

25/07/2019 07:38

Ospedale Provinciale “Chiese – Garda Nord” Vs Depuratore del Garda Egr. Direttore, in questi mesi, specialmente nelle ultime settimane, vedo con frequenza un acceso dibattito sui giornali, e non solo, in merito alla ventilata ipotesi di...

21/10/2019 07:00

Il depuratore del Garda Mi hanno insegnato che esiste sempre una CAUSA che genera un EFFETTO e questo vale anche per la questione relativa al collettore del Garda

01/07/2020 07:00

«Dannoso per il Chiese, inefficace per il Garda» Anche per lo studio realizzato dai comitati e dalle associazioni ambientaliste mette in luce tutte le criticità del bacino del Chiese come possibile corpo recettore, ma anche che non è la soluzione migliore per lo stesso lago



Altre da Valsabbia
10/08/2020

Ciao dottore

Felice Mangeri, lo straordinario diabetologo che ha curato centinaia di pazienti con percorsi innovativi, non c’è più. Aveva 60 anni

09/08/2020

Un cammino di crescita e consapevolezza

È terminata con una traversata in battello da Riva a Salò il trekking “terapeutico” sull’Alto Garda con gli educatori della coop. Area per 12 ragazzi che si trovano in regime di “messi alla prova” dal Tribunale dei Minorenni

08/08/2020

In cammino al passo del Chiese

Prenderà il via lunedì 10 agosto da Acquanegra sul Chiese per giungere domenica 16 agosto in Val di Fumo il percorso a tappe di Mirko Savi e altri 4 suoi amici per lanciare un messaggio di salvaguardia del fiume Chiese

08/08/2020

Un nuovo corso per Oss a prezzo agevolato

Il prossimo 24 agosto al via il nuovo corso di formazione per Operatori socio sanitari promosso da CMVS, Valle Sabbia Solidale, Solco Brescia e Consorzio Laghi presso l'ex centrale di Barghe, un’iniziativa a sostegno della ripartenza occupazionale post Covid-19

07/08/2020

Alle superiori lezioni in aula a rotazione

Due settimane in classe e due a casa, con l'ormai consolidata didattica a distanza. È l'ipotesi su cui si lavora per la riapertura delle scuole a settembre, unitamente ad ingressi scaglionati e aumento delle corse dei mezzi pubblici

07/08/2020

Scuole verso la riapertura, in campo le risorse statali

I fondi stanziati con il Decreto rilancio e i Pon per l'edilizia leggera aiuteranno gli istituti bresciani a ripartire con le dovute misure dopo l'emergenza sanitaria. Contributi in arrivo anche per diversi Comuni valsabbini

07/08/2020

Gavardo entra nell'Aggregazione

Con la minoranza contraria, qualche giorno fa, il Consiglio comunale di Gavardo ha deliberato di affidare alla Comunità montana di Valle Sabbia i servizi di polizia municipale ed amministrativa

05/08/2020

Non è andato tutto bene

Dal PD della Valle Sabbia, una presa di posizione, in merito ai "moti" nagazionisti registrati nei giorni scorsi al Senato, che si contrappongono ai dati sulla pandemia registrati in Regione Lombardia

05/08/2020

Appello per reperire plasma iperimmune

L'Avis di Gavardo cerca donatori idonei per la raccolta di plasma iperimmune attivata dall'Asst del Garda per la cura dei malati affetti da Covid-19

05/08/2020

Le mamme del Chiese e del Garda confidano in una soluzione di buon senso

Mamme del Chiese e mamme del Garda, unite per il buon esito della questione depurazione del Garda, in risposta ad alcune affermazioni lette a seguito del rinvio del Tavolo Tecnico, ritengono necessarie alcune puntualizzazioni. Pubblichiamo volentieri