Skin ADV
Lunedì 19 Novembre 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Vicini a Venezia

Vicini a Venezia

by Vanna


08 Novembre 2018, 10.35
Gavardo Valsabbia
Eventi

Riproduzioni in 3D al lapidario

di Federica Ciampone
Alla sezione epigrafica del Museo Archeologico valsabbino si sono aggiunte quattro copie di lapidi significative ottenute tramite la nuova tecnica digitale di elaborazione dei dati in 3D. Ieri sera l’intitolazione al dott. Achille Mora 

La Valle Sabbia, si sa, non è stata certo avara di reperti storici e archeologici di pregio da restituire ai posteri. Tra questi anche numerose epigrafi di età romana, alcune esposte nel Capitolium di Brescia e altre murate in chiese e abitazioni private della Valle, ma per la maggior parte esposte presso il Museo Archeologico della Valle Sabbia di Gavardo.

Per rendere più completo il quadro dei rinvenimenti epigrafici valsabbini alcune lapidi significative sono state riprodotte con la tecnica 3D scanning e printing ed esposte al Museo nella sezione epigrafica del lapidario, intitolato ieri sera al dott. Achille Mora, recentemente scomparso, alla presenza dei suoi familiari e della cittadinanza.
 
Tanti i ringraziamenti con cui il prof. Angelo D’Acunto, presidente della Fondazione “Piero Simoni”, ha introdotto la presentazione del progetto e la piccola cerimonia. Al maestro Piero Simoni, che alla sua veneranda età non ha voluto mancare; al Gruppo Grotte Gavardo e alla Cassa Rurale, che hanno contribuito con fondi propri al progetto; al direttore del Museo dott. Marco Baioni, alla responsabile del progetto scientifico dott.ssa Elisa Zentilini e ai Club Lions Brixia e Valle Sabbia.
 
Presenti anche il comandante della Compagnia dei Carabinieri di Salò Alessandro Firinu, il dirigente del presidio ospedaliero Desenzano/Lonato Lucio Dalfini, il consigliere regionale Floriano Massardi e il vicepresidente della Fondazione Claudio Ferremi.
 
“Abbiamo optato per la nuova tecnica digitale di elaborazione dei dati in 3D – ha spiegato il dott. Baioni – poiché consente di riprodurre fedelmente il reperto senza contatto diretto, salvaguardandone così l’integrità. Inoltre, il nostro obiettivo principale è quello di far conoscere ai visitatori i documenti per il loro contenuto, per ciò che possono ancora oggi trasmettere”. 
 
Quattro le lapidi riprodotte, scelte in quanto preziose testimonianze della presenza romana in Valle Sabbia: “Dieupala/Minui” e “Iovi”, provenienti da Sabbio Chiese e ora esposte nella parete sud della cella centrale del Capitolium, la “Stele di Lucio Leuconio Cilone”, attualmente ai piedi del campanile della Parrocchiale di Vobarno e la “Stele di Atinio”, proveniente da Vobarno e ora murata nella parete est della cella centrale del Capitolium.
 
Dopo la presentazione del progetto è stato il momento della dedicazione del lapidario al dott. Achille Mora, nato nel 1934, figura poliedrica e di grande levatura morale. Per trent’anni internista nel reparto di Medicina dell’ospedale di Gavardo, fu direttore sanitario dell’Avis, responsabile sanitario della colonia Monte Magno e presidente del Gruppo Grotte Gavardo, contribuendo al benessere della comunità gavardese. “Se oggi il Museo si trova in questa bellissima sede quattrocentesca è merito del dott. Mora – ha spiegato il prof. D’Acunto. – Grazie al suo intervento è stato possibile, all’epoca, trovare i fondi per acquistare l’edificio dalla Parrocchia”.
 
Al momento di scoprire la targa la commozione tra i presenti era tangibile. A concludere la bella cerimonia un brindisi inaugurale.
 
Nelle foto:
- Elisa Zentilini, Angelo D’Acunto e Marco Baioni presentano il progetto di riproduzione in 3D delle lapidi del territorio 
- La dedicazione del lapidario al dott. Achille Mora alla presenza dei suoi familiari e di Piero Simoni
- La targa 
- La riproduzione della Stele di Atinio 






 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID78223 - 08/11/2018 11:28:35 (MORETTI.1975) Scritto sopra
Mi è piaciuta questa dedicazione: le persone sono proprio epigrafi della storia di una comunità ed il dottor Mora ha contribuito a scrivere la nostra storia. Ma ognuno di noi lascia un proprio tratto, una unica traccia che sarà unica e irripetibile ed in questo è la grandezza della nostra umanità. Bravo Professore, mi sono emozionata, come i presenti.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
06/11/2018 09:05:00
Riproduzioni 3D delle lapidi romane Saranno presentate questo mercoledì 7 novembre al Museo Archeologico di Gavardo le riproduzioni 3D di lapidi del territorio con la dedicazione del lapidario al dott. Achille Mora

17/05/2014 08:00:00
Museo, una sezione dedicata alle epigrafi Sarà inaugurata domenica pomeriggio presso il Museo Archeologico della Valle Sabbia di Gavardo una nuova sezione dedicata alle lapidi romane. Questa sera anche a Gavardo la Notte dei musei

25/08/2014 15:49:00
Fuochi e fiamme al Lucone E' archeologia sperimentale, quella che col Museo di Gavardo metteranno in campo i volontari del Gruppo Grotte al Lucone, fra mercoledì e giovedì prossimi


10/07/2014 10:00:00
Museo del lavoro aperto Per due domeniche al mese a luglio, agosto e settembre il Museo di Vestone apre le porte ai visitatori interessati all’archeologia industriale della Valle Sabbia

09/10/2010 09:00:00
Mettiti in gioco... con l’archeologia Domenica alle 14.30 e alle 16.30 nel cortile Museo archeologico di Gavardo si giocherà con pedine viventi al grande gioco dell'archeologia.



Altre da Gavardo
17/11/2018

Alunni con disabilità, nuovi approcci di assistenza e inclusione

La Scuola dell’Infanzia “Quarena” di Gavardo apripista di una sperimentazione su disabilità e inclusione scolastica

16/11/2018

«Incontri nel Chiostro», atto secondo

Il secondo appuntamento della rassegna, in programma per stasera - venerdì 16 novembre - vedrà la partecipazione di don Fabio Corazzina, parroco di Santa Maria in Silva a Brescia 

14/11/2018

Teatro Gavardo in «Lettera a don Milani»

Lo spettacolo che la compagnia teatrale gavardese ha dedicato alla figura del sacerdote andrà in scena questo venerdì, 16 novembre, a Polpenazze del Garda 

14/11/2018

I 47 di Fabio

Buon compleanno a Fabio Vezzola, di Soprazocco di Gavardo, che oggi, 14 novembre, spegne 47 candeline


14/11/2018

Megadepuratore. Ecco cosa ne pensa «Gavardo Rinasce»

Gentile direttore, dopo aver seguito attraverso la stampa la vicenda del collettore del Garda e aver partecipato alla serata informativa del 5 novembre a Muscoline...

13/11/2018

Elettrofisiologia e nuova Tac

Oltre 2 milioni di euro destinati da Regione Lombardia all’Ospedale di Gavardo nel piano di investimenti della sanità lombarda (3)

12/11/2018

Un nuovo mezzo per i Volontari Gavardesi

Grazie a una trentina di sponsor locali, la Pmg ha consegnato al sodalizio gavardese un nuovo Doblò in comodato d’uso gratuito per il trasporto persone (2)

12/11/2018

Utopie, tra passato e futuro

A 50 anni dal Sessantotto, cosa resta di quella rivoluzione culturale? Ne hanno parlato Roberto Rossini e Silvano Corli alla prima serata degli “Incontri nel Chiostro”

10/11/2018

Beatrice e Mauro, 39 anni insieme

Nella vita, si sa, bisogna avere anche fortuna. Io ho avuto la fortuna di incontrare due stupende persone, Beatrice Meloni e Mauro Abastanotti, che oggi, 10 novembre, festeggiano il 39° di matrimonio

10/11/2018

«Insoliti incontri» riparte da Gavardo

Una contaminazione tra arte e archeologia davvero unica quella che riapre i battenti al Museo Archeologico valsabbino questa domenica, 11 novembre. In esposizione l’opera “Testimonianze storiche” di Rudy Pulcinelli 



Eventi

<<Novembre 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia