13 Gennaio 2020, 06.00
Gavardo Prevalle Valsabbia Garda Provincia
Ambiente

La lotta al maxi «deturpatore» non si ferma

di Federica Ciampone

Una protesta pacifica ma incisiva quella indetta ieri dalle associazioni ambientaliste per contrastare il progetto dei due depuratori del Garda a Gavardo e Montichiari. In corteo tra canti e slogan più di mille cittadini


Circa 1500 persone hanno voluto far sentire la propria voce partecipando alla manifestazione indetta ieri dal Comitato Gaia con il Tavolo Basta Veleni e il Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro.

Obiettivo quello di dire ancora una volta un sonoro "no" al progetto di costruire due impianti, uno a Gavardo e uno a Montichiari, per depurare le fogne dei comuni del Garda, scaricando poi le acque nel fiume Chiese.

Nel primo pomeriggio in un tripudio di striscioni e slogan colorati i due cortei, uno partito da Gavardo e l’altro da Prevalle, sono confluiti nell’area adiacente alla Gavardina in cui Acque Bresciane vorrebbe costruire il depuratore.

Alla manifestazione hanno partecipato
numerose associazioni ambientaliste della provincia, diversi comitati del territorio e, in rappresentanza delle amministrazioni comunali e dei cittadini, 13 sindaci sui 30 dei comuni coinvolti.

“Abbiamo a cuore sia il fiume Chiese che il lago di Garda – ha commentato il sindaco di Prevalle Damiano Giustacchini – e riteniamo che il progetto sia folle, calato dall’alto e certamente il peggiore possibile dal punto di vista paesaggistico – parliamo di un fiume già malato e a carattere torrentizio - ed economico, dal momento che pompare i reflui dal lago di Garda ai Tormini e poi a Gavardo comporterà costi ingenti che graveranno sulle bollette. Non arretreremo di un centimetro: la possibilità di una revisione del progetto si fa sempre più concreta”.

Della stessa idea anche Filippo Grumi del Comitato Gaia, che ringraziando i sindaci dell’asta del Chiese per la loro presenza e il loro sostegno alla causa ha ribadito: “Continuiamo a lottare insieme, noi saremo con voi ogni volta che lo chiederete”.

A fargli eco Stefania Baiguera di Basta Veleni: “La nostra è un’opposizione seria e pacata, che non esiterà a diventare più incisiva se necessario. Con questa grande presenza oggi dimostriamo ancora una volta che questo progetto non lo vogliamo”. Gianluca Bordiga, portavoce del Tavolo delle associazioni, ha parlato del fiume Chiese come di un corso che non si può arrestare e che deve rimanere patrimonio di tutti.

Il sindaco di Montichiari Marco Togni ha espresso la sua contrarietà ad un progetto di depurazione imposto dall’alto, senza la possibilità di discuterne, la stessa considerazione subito dopo espressa dal primo cittadino gavardese Davide Comaglio: “Dopo un anno e mezzo è evidente che la coscienza che si tratti di un’opera assurda ce l’abbiamo tutti. Le alternative ci sono: chiederemo un incontro con il Prefetto, da sempre attento ai temi ambientali, per discutere di quella che si configurerebbe come un’opera edilizia irrispettosa del territorio e dei suoi abitanti”.

A conclusione della pacifica protesta la simbolica posa della “prima pietra” del maxi depuratore del Garda: un wc e tanti rotoli di carta igienica.

Nelle foto:
- Alcuni striscioni esposti durante la manifestazione nell'area in cui sorgerebbe il depuratore
- La partenza del secondo corteo da Prevalle
- I sindaci dell'asta del Chiese
- La posa della "prima pietra" del maxi depuratore del Garda


Foto Gallery


Vedi anche
09/01/2020 12:00

Due cortei per dire No al depuratore a Gavardo Una grande manifestazione quella organizzata per domenica pomeriggio a Gavardo e Prevalle dalle associazioni ambientaliste che invitano la popolazione alla mobilitazione contro il progetto del maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese

18/03/2019 11:14

Il «no» al doppio depuratore è corale L’incontro pubblico indetto sabato scorso dal “Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il lago d’Idro” ha raccolto gli interventi di numerosi amministratori locali e rappresentanti delle associazioni ambientaliste. Organizzate le prossime tappe della protesta. VIDEO

28/02/2019 09:30

Insieme per dire «no» al depuratore Il Comitato Gaia organizza per questa domenica, 3 marzo, una camminata per protestare contro la decisione di costruire il mega depuratore del Garda a Gavardo e sul fiume Chiese. Per l’occasione non bandiere, ma… carta igienica 

01/01/2020 08:00

Appuntamento il 12 gennaio a Gavardo e Prevalle Il Comitato Gaia di Gavardo, col supporto del Tavolo Basta Veleni e il Tavolo delle associazioni che amano il fiume Chiese e il suo lago d’Idro hanno indetto una grande manifestazione per ribadire il no ai depuratori del Garda sul fiume Chiese

19/06/2020 09:18

Carmine Piccolo in corsa contro il depuratore La protesta contro il progetto passa anche dalla corsa. È quella del runner ambientalista Carmine Piccolo, che correrà da Montichiari a Gavardo per dire “no” al maxi depuratore del Garda sul fiume Chiese



Altre da Prevalle
06/08/2020

I miti di Baruelli in mostra a Villanuova

Le opere dell’artista prevallese Roberto Baruelli, che ridanno vita a materiali di scarto utilizzati nella rappresentazione di grandi miti dell’arte e della musica, sono esposte in questi giorni nella galleria interna del Centro commerciale Italmark

06/08/2020

Luca Flocchini presenta la sua autobiografia

Questo venerdì, 7 agosto, a Prevalle per la rassegna “Degustazione con l'autore” l'odolese Luca Flocchini presenta “Eh già... sono ancora qua”. Protagonisti, come di consueto, anche i prodotti locali del paese

01/08/2020

Presidio alla Tematrade

Operai in agitazione nel sito produttivo di Prevalle. Sul tavolo delle trattative l'erogazione del fondo antiusura, la cassa integrazione, le paghe arretrate ed un'istanza di fallimento. VIDEO

31/07/2020

Tavolo tecnico rinviato a settembre

È giunta proprio stamattina la lettera del ministero dell’Ambiente che accoglie la richiesta dei sindaci del Chiese di rimandare la riunione conclusiva del tavolo tecnico per il progetto depurazione del Garda

31/07/2020

Approvato il Regolamento d'uso e tutela del verde

Nella seduta di ieri, 30 luglio, il Consiglio comunale di Prevalle ha approvato unanimemente il Regolamento d'uso e tutela del verde pubblico e privato, frutto del lavoro svolto dalla Commissione Ambiente

31/07/2020

Gabriella Bonizzardi, in corsa per «Miss Mondo»

Prevallese di 16 anni, Gabriella il prossimo 31 agosto partirà per Gallipoli per tentare di vincere il concorso. È tra le 12 ragazze selezionate per la Lombardia, e l'unica bresciana

31/07/2020

In attesa del doppio incontro a Roma

Questa mattina in teleconferenza la riunione del tavolo tecnico e della cosiddetta “Cabina di regia”. I sindaci del Chiese chiedono un rinvio per replicare alle controdeduzioni

25/07/2020

In bassa Valle tra archeologia e cultura

L'assessore regionale Stefano Bruno Galli ha visitato il Museo archeologico della Valle Sabbia a Gavardo e la sede di Ecomuseo del Botticino a Prevalle. Dopo l'emergenza si parla di ripresa, a partire dalla cultura locale

22/07/2020

A Prevalle un evento per riscoprire le attività commerciali locali

Promosso dall'Amministrazione comunale in collaborazione con le Commissioni Cultura e Attività Produttive, l'evento del prossimo 12 settembre promuove le attività commerciali del paese e la valorizzazione dei talenti di hobbisti e artigiani

21/07/2020

Troppe incongruenze fra gli studi 2018 e 2019, i sindaci scrivono al ministro

In una lettera inviata direttamente al ministro dell'Ambiente Costa, i sindaci di Montichiari, Gavardo, Muscoline e Prevalle, a nome dei colleghi dell'asta del Chiese, mettono in evidenza tutti gli errori presenti nei due studi e un iter procedurale non corretto