Skin ADV
Lunedì 19 Febbraio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    




19.02.2018 Valsabbia Giudicarie

17.02.2018 Casto

17.02.2018 Vestone

17.02.2018 Vobarno Vallio Terme Serle Paitone Valsabbia

18.02.2018 Villanuova s/C

18.02.2018

17.02.2018 Storo

17.02.2018 Vestone Sabbio Chiese Valsabbia

18.02.2018 Storo

17.02.2018 Giudicarie Storo






20 Gennaio 2018, 07.30
Gavardo
Scuole

Settimana corta anche alle medie

di Cesare Fumana
A scuola dal lunedì al venerdì e il sabato a casa per gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Gavardo a partire dal prossimo anno scolastico

Il prossimo anno scolastico 2018-2019 porterà una grande novità per gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Gavardo. Sarà introdotta, infatti, la settimana corta, ovvero si andrà a scuola dal lunedì al venerdì e non più il sabato.

Cambio d'orario

La giornata scolastica avrà dunque il seguente orario: dalle 8 alle 13.50, con 6 moduli di 55 minuti ciascuno e due pause di 10 minuti ogni 2 ore, ossia dopo la seconda e la quarta ora.

«Questa scelta – ci illustra la dirigente scolastica Maurizia Di Marzio – è stata sollecitata dai genitori, perché nella maggior parte delle nostre scuole primarie i bambini seguono già un orario spalmato su 5 giorni a settimana e con il sabato libero».

Per giungere a questa decisione, nelle scorse settimane, sono stati distribuiti dei questionari sul tempo scuola a tutte le famiglie degli alunni del quinto anno delle scuole primarie afferenti all’Istituto comprensivo di Gavardo (vale a dire Gavardo, Sopraponte, Soprazocco, Vallio Terme e Muscoline), e a quelli che frequentano attualmente il primo e secondo anno delle medie.

La risposta è stata preponderante per la settimana corta, con oltre il 70%.

«Ciò che ci ha sorpreso – commenta il prof. Giovanni Landi, docente collaboratore vicario – è stata la risposta positiva anche da parte delle famiglie degli alunni frequentanti attualmente le medie».

La proposta ha trovato d’accordo anche il Comitato dei genitori e il Consiglio d’Istituto, che proficuamente in questi anni stanno collaborando con la direzione scolastica.

Didattica per competenze

«Questo comporterà anche un cambiamento nella didattica – precisa la dirigente – con un passaggio a una didattica per competenze e non più delle conoscenze, sfruttando anche le nuove tecnologie e abbandonando, quando possibile, le classiche lezioni frontali».

«È anche il frutto – prosegue la prof.ssa Di Marzio –  di un processo innovativo avviato nella scuola in questi anni, e che ha visto da un lato il supporto e l’impegno degli insegnanti, dall’altro anche quello delle famiglie e delle Amministrazioni locali, con le quali c’è un’ottima collaborazione, in un’idea di scuola aperta al territorio che vede l’alunno al centro dell’attenzione».

A supporto delle famiglie sarà proposto il servizio mensa e si proseguirà con il progetto “Meta-Scuola”, con due pomeriggi di doposcuola e altri in base ai corsi attivati.

Progetti e formazione docenti

La scuola ultimamente è stata assegnataria di due Pon (Programma operativo nazionale del Ministero dell’Istruzione), con fondi per attivare due progetti: uno dedicato alla lotta al disagio, l’altro riguardante le competenze di base.

«A livello di Istituto comprensivo, inoltre – riferisce il prof. Landi –, nell’ottica della verticalità degli interventi, la scuola ha vinto un bando della Fondazione Comunità Bresciana per il progetto “Potenzia-Menti”, per la formazione dei docenti, per individuare i disturbi dell’apprendimento, e un altro del bando territoriale Fondo Stagnoli della Valle Sabbia, sempre di Fondazione Comunità Bresciana, con il quale sarà attivato un progetto dedicato al Laboratorio didattico naturalistico del monte Ere, di Vallio Terme».

In vista del nuovo anno scolastico, con il nuovo orario, l’Istituto Comprensivo, per non farsi trovare impreparato, ha già attivato due gruppi di lavoro: il primo dedicato al cambiamento della didattica, il secondo sul tema “Star bene a scuola” per individuare le modalità perché gli alunni frequentino con interesse la scuola.

Sportelli di ascolto

Inoltre, da alcuni anni, sono già attivi diversi sportelli di ascolto per accogliere le richieste delle famiglie, affrontare e risolvere eventuali problematiche, avvalendosi anche di una psicologa e, in caso di necessità, di altri specialisti.

Una scuola, quindi, attrezzata per i cambiamenti: quello dell’orario è solo un tassello di quel processo innovativo che sta attraversando il mondo della formazione e dell’istruzione.
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG




 


Commenti:

ID74864 - 20/01/2018 21:52:41 (altoidro) però
la sfortuna è quando vanno alle superiori e ricominciano con il sabato. faticoso stare a scuola fino alle 17, ma almeno due giorni di relax ci sarebbero.alle superiori no, si va anche al sabato.


ID74866 - 21/01/2018 01:44:14 (Tc) altoidro
sara' piu' faticoso per loro quando entreranno,se ne avranno la fortuna,nel mondo del lavoro,lavoro che spesso li obblighera' a lavorar anche nei festivi con paghe tutt'altro che dignitose...


ID74867 - 21/01/2018 11:00:24 (Valle) Non capisco
Si chiede alle famiglie cosa gli faccia piu' comodo. Non sarebbe sensato effettuare la scelta in base alla migliore formula per l'apprendimento?


ID75029 - 31/01/2018 11:10:02 (Dioniso) Dalle 8 alle 14 in classe?
A me pare, didatticamente, una follia! I nostri ragazzi già fanno fatica a rimanere in aula sino alle 13 e, adesso, li vogliamo seduti al banco sino alle 14? La Dirigente parla di cambio della didattica, ma a me, sinceramente, sembrano SOLO parole che troveranno poca concreta attuazione tra gli insegnanti. E dopo le 14, tutti a casa, con chi? Oppure bisognerà inventarsi un nuovo servizio pomeridiano (organizzato da chi, pagato da chi)? Mah, sono molto perplesso.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
09/01/2016 11:02:00
Le medie traslocano all'oratorio Anche alcuni studenti hanno contribuito durante le vacanze natalizie alle operazioni di trasloco di banchi, sedie e lavagne della secondaria di primo grado di Bagolino presso l’oratorio per consentire dei lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico che inizieranno a breve

09/10/2015 15:37:00
Quattro lavagne 2.0 all’Istituto comprensivo gavardese Grazie alla ormai consolidata collaborazione tra l’Istituto Comprensivo di Gavardo, il Comitato Genitori e l’A.Ge. Gavardo, l’inizio del nuovo anno scolastico per gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’ I.C. di Gavardo, è partito all’insegna della tecnologia

29/03/2015 07:37:00
Quella settimana corta Egr. Direttore, Le trasmetto una lettera che Le chiedo di pubblicare in merito ad un tema parecchio dibattuto in questi giorni: la eventualità di introdurre la settimana corta nelle scuole superiori bresciane a partire dal prossimo anno scolastico



07/02/2016 13:11:00
«La settimana corta non risolve alcun problema» Sulla questione dell’intenzione di adottare la settimana corta per il prossimo anno scolastico per tutte le scuole superiori della Provincia, dicono la loro il Gruppo di genitori della rete Garda Valsabbia

31/05/2017 09:13:00
Città dei ragazzi... perché insieme è meglio! La scuola secondaria di primo grado di S.Felice del Benaco, sabato scorso ha festeggiato la conclusione del  progetto “Io sono diverso”, tema affrontato durante tutto l’anno scolastico



Altre da Gavardo
19/02/2018

Vittoria capolavoro per Filippo Tagliani

Il ciclista di Soprazocco coglie il terzo successo in pochi giorni sulle strade di Francia imponendosi solitario sul traguardo del Grand Prix de Puyloubier

16/02/2018

Filippo Tagliani trionfa in Francia

Grande exploit per il giovane ciclista Elite di Soprazocco di Gavardo, portacolori della Delio Gallina Colosio Eurofeed, alla Boucles du Haut-Var (1)

16/02/2018

«Discorsi diretti», dialogo genitori-figli

Un percorso di formazione per genitori innovativo quello che prenderà il via nelle prossime settimane a Gavardo, con protagonisti i figli, e una grande sorpresa finale (4)

15/02/2018

«Sperimentando», al via i laboratori di archeologia

Il Museo Archeologico della Valle Sabbia organizza a partire da questa domenica, 18 febbraio, degli incontri di archeologia sperimentale per adulti. Ci sono ancora posti liberi per il primo incontro, dedicato alla lavorazione della selce 

13/02/2018

Migranti e migrazioni

L’ultimo appuntamento a Gavardo della rassegna “Fabula mundi” ha trattato il tema delle migrazioni, delle cause, delle soluzioni fin qui adottate e delle prospettive future

07/02/2018

«Quanto ancora dobbiamo aspettare?»

Le minoranze gavardesi unite nel chiedere lumi all’assessore all’Ambiente in merito all’adeguamento delle Fonderie Mora alle prescrizioni per il rinnovo dell’Autorizzazione Integrata Ambientale (7)

06/02/2018

Grande successo per la prima eco passeggiata

Come annunciato da alcuni giorni e anche durante l'open day del Comitato Gaia, si è svolta la scorsa domenica, 4 febbraio, la prima eco passeggiata dal titolo "Puliamo la gavardina!" (4)

06/02/2018

Medicina interna, nuovo direttore a Gavardo

La dott.ssa Silvia Polo è il nuovo direttore di Struttura Complessa della Medicina Interna di Gavardo. Ha preso servizio il 1 febbraio


06/02/2018

«Il Carnevale nella Valle del Caffaro»

Sarà presentato questo venerdì sera a Ponte Caffaro il libro del gavardese Giovanni Baronchelli, frutto di un lavoro di ricerca per indagare le peculiarità antropologiche del famoso carnevale di Bagolino

04/02/2018

C'è ancora da spiegare

Il “porta a porta” ha preso il via, ma forse non se n’è parlato abbastanza.
Aggiornamento ore 17 di domenica
(16)

Eventi

<<Febbraio 2018>>
LMMGVSD
1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Giudicarie
  • Storo
  • Provincia