Skin ADV
Giovedì 28 Maggio 2020
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    






Nevicata di maggio

Nevicata di maggio

di Maria Rosa Marchesi



27.05.2020 Sabbio Chiese Barghe

26.05.2020 Gavardo Villanuova s/C Muscoline

27.05.2020 Vobarno Gavardo Roè Volciano

26.05.2020 Paitone

27.05.2020 Bagolino

26.05.2020 Valsabbia Provincia

26.05.2020 Sabbio Chiese

27.05.2020 Vobarno

26.05.2020 Idro Valsabbia

28.05.2020 Val del Chiese



20 Gennaio 2018, 07.30
Gavardo
Scuole

Settimana corta anche alle medie

di Cesare Fumana
A scuola dal lunedì al venerdì e il sabato a casa per gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Gavardo a partire dal prossimo anno scolastico

Il prossimo anno scolastico 2018-2019 porterà una grande novità per gli alunni della scuola secondaria di primo grado di Gavardo. Sarà introdotta, infatti, la settimana corta, ovvero si andrà a scuola dal lunedì al venerdì e non più il sabato.

Cambio d'orario

La giornata scolastica avrà dunque il seguente orario: dalle 8 alle 13.50, con 6 moduli di 55 minuti ciascuno e due pause di 10 minuti ogni 2 ore, ossia dopo la seconda e la quarta ora.

«Questa scelta – ci illustra la dirigente scolastica Maurizia Di Marzio – è stata sollecitata dai genitori, perché nella maggior parte delle nostre scuole primarie i bambini seguono già un orario spalmato su 5 giorni a settimana e con il sabato libero».

Per giungere a questa decisione, nelle scorse settimane, sono stati distribuiti dei questionari sul tempo scuola a tutte le famiglie degli alunni del quinto anno delle scuole primarie afferenti all’Istituto comprensivo di Gavardo (vale a dire Gavardo, Sopraponte, Soprazocco, Vallio Terme e Muscoline), e a quelli che frequentano attualmente il primo e secondo anno delle medie.

La risposta è stata preponderante per la settimana corta, con oltre il 70%.

«Ciò che ci ha sorpreso – commenta il prof. Giovanni Landi, docente collaboratore vicario – è stata la risposta positiva anche da parte delle famiglie degli alunni frequentanti attualmente le medie».

La proposta ha trovato d’accordo anche il Comitato dei genitori e il Consiglio d’Istituto, che proficuamente in questi anni stanno collaborando con la direzione scolastica.

Didattica per competenze

«Questo comporterà anche un cambiamento nella didattica – precisa la dirigente – con un passaggio a una didattica per competenze e non più delle conoscenze, sfruttando anche le nuove tecnologie e abbandonando, quando possibile, le classiche lezioni frontali».

«È anche il frutto – prosegue la prof.ssa Di Marzio –  di un processo innovativo avviato nella scuola in questi anni, e che ha visto da un lato il supporto e l’impegno degli insegnanti, dall’altro anche quello delle famiglie e delle Amministrazioni locali, con le quali c’è un’ottima collaborazione, in un’idea di scuola aperta al territorio che vede l’alunno al centro dell’attenzione».

A supporto delle famiglie sarà proposto il servizio mensa e si proseguirà con il progetto “Meta-Scuola”, con due pomeriggi di doposcuola e altri in base ai corsi attivati.

Progetti e formazione docenti

La scuola ultimamente è stata assegnataria di due Pon (Programma operativo nazionale del Ministero dell’Istruzione), con fondi per attivare due progetti: uno dedicato alla lotta al disagio, l’altro riguardante le competenze di base.

«A livello di Istituto comprensivo, inoltre – riferisce il prof. Landi –, nell’ottica della verticalità degli interventi, la scuola ha vinto un bando della Fondazione Comunità Bresciana per il progetto “Potenzia-Menti”, per la formazione dei docenti, per individuare i disturbi dell’apprendimento, e un altro del bando territoriale Fondo Stagnoli della Valle Sabbia, sempre di Fondazione Comunità Bresciana, con il quale sarà attivato un progetto dedicato al Laboratorio didattico naturalistico del monte Ere, di Vallio Terme».

In vista del nuovo anno scolastico, con il nuovo orario, l’Istituto Comprensivo, per non farsi trovare impreparato, ha già attivato due gruppi di lavoro: il primo dedicato al cambiamento della didattica, il secondo sul tema “Star bene a scuola” per individuare le modalità perché gli alunni frequentino con interesse la scuola.

Sportelli di ascolto

Inoltre, da alcuni anni, sono già attivi diversi sportelli di ascolto per accogliere le richieste delle famiglie, affrontare e risolvere eventuali problematiche, avvalendosi anche di una psicologa e, in caso di necessità, di altri specialisti.

Una scuola, quindi, attrezzata per i cambiamenti: quello dell’orario è solo un tassello di quel processo innovativo che sta attraversando il mondo della formazione e dell’istruzione.
Invia a un amico Visualizza per la stampa

TAG





Commenti:

ID74864 - 20/01/2018 21:52:41 (altoidro) però
la sfortuna è quando vanno alle superiori e ricominciano con il sabato. faticoso stare a scuola fino alle 17, ma almeno due giorni di relax ci sarebbero.alle superiori no, si va anche al sabato.


ID74866 - 21/01/2018 01:44:14 (Tc) altoidro
sara' piu' faticoso per loro quando entreranno,se ne avranno la fortuna,nel mondo del lavoro,lavoro che spesso li obblighera' a lavorar anche nei festivi con paghe tutt'altro che dignitose...


ID74867 - 21/01/2018 11:00:24 (Valle) Non capisco
Si chiede alle famiglie cosa gli faccia piu' comodo. Non sarebbe sensato effettuare la scelta in base alla migliore formula per l'apprendimento?


ID75029 - 31/01/2018 11:10:02 (Dioniso) Dalle 8 alle 14 in classe?
A me pare, didatticamente, una follia! I nostri ragazzi già fanno fatica a rimanere in aula sino alle 13 e, adesso, li vogliamo seduti al banco sino alle 14? La Dirigente parla di cambio della didattica, ma a me, sinceramente, sembrano SOLO parole che troveranno poca concreta attuazione tra gli insegnanti. E dopo le 14, tutti a casa, con chi? Oppure bisognerà inventarsi un nuovo servizio pomeridiano (organizzato da chi, pagato da chi)? Mah, sono molto perplesso.



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
07/09/2018 07:30:00
Alle medie come al college Sarà una rivoluzione “all’americana” quella che partirà con il nuovo anno scolastico alla scuola secondaria di primo grado di Gavardo, con l’introduzione della settimana corta e tante altre novità


09/01/2016 11:02:00
Le medie traslocano all'oratorio Anche alcuni studenti hanno contribuito durante le vacanze natalizie alle operazioni di trasloco di banchi, sedie e lavagne della secondaria di primo grado di Bagolino presso l’oratorio per consentire dei lavori di ristrutturazione dell’edificio scolastico che inizieranno a breve

29/03/2015 07:37:00
Quella settimana corta Egr. Direttore, Le trasmetto una lettera che Le chiedo di pubblicare in merito ad un tema parecchio dibattuto in questi giorni: la eventualità di introdurre la settimana corta nelle scuole superiori bresciane a partire dal prossimo anno scolastico



09/10/2015 15:37:00
Quattro lavagne 2.0 all’Istituto comprensivo gavardese Grazie alla ormai consolidata collaborazione tra l’Istituto Comprensivo di Gavardo, il Comitato Genitori e l’A.Ge. Gavardo, l’inizio del nuovo anno scolastico per gli studenti della scuola secondaria di primo grado dell’ I.C. di Gavardo, è partito all’insegna della tecnologia

07/02/2016 13:11:00
«La settimana corta non risolve alcun problema» Sulla questione dell’intenzione di adottare la settimana corta per il prossimo anno scolastico per tutte le scuole superiori della Provincia, dicono la loro il Gruppo di genitori della rete Garda Valsabbia



Altre da Gavardo
28/05/2020

Verona accelera, «entro dicembre il via ai lavori»

Dopo l'ultima ispezione della sublacuale Toscolano – Torri l'Ato di Verona sollecita Brescia a rispettare gli impegni presi. Comaglio: “Pressione inaccettabile, si valutino opzioni alternative”

28/05/2020

Condotte soggette a corrosione, si valuta la dismissione

L'ultima ispezione dell'Ato ha evidenziato numerose concrezioni batteriche nelle tubature sublacuali, che a lungo andare potrebbero portare a perforazioni nelle condotte. Lunedì il tavolo tecnico con il Ministero per fare il punto sulla situazione


28/05/2020

In cammino verso il sacerdozio

Sono numerosi i giovani valsabbini presenti nel seminario di Brescia che stanno studiando per diventare sacerdoti: tre sono diventati ministri accoliti e uno ministro lettore

27/05/2020

5G, tra paure e opportunità

Questo venerdì, 29 maggio, alle 21 un'interessante e quanto mai attuale conferenza in streaming sulla pagina Facebook e sul sito web di “Gavardo in Movimento”


27/05/2020

Tre comuni coinvolti nell'indagine sierologica nazionale

Ci sono anche tre comuni valsabbini fra quelli selezionati per individuare il campione di cittadini da sottoporre al test per l’indagine sierologica nazionale firmata ministero della Salute e Istat, in collaborazione con la Croce Rossa Italiana. Ma ci sono già alcuni intoppi


27/05/2020

«Il centro di Gavardo, di qua e di là dal fiume»

Questo il tema di “FotografiAMO Gavardo”, il primo concorso fotografico promosso dall’Assessorato alla Cultura per scoprire e conoscere il paese con sguardi sempre nuovi



 

27/05/2020

I 24 di Chiara

Tanti auguri a Chiara, di Gavardo, che oggi, 27 maggio, festeggia 24 anni

26/05/2020

Baby gang valsabbina in azione in città

Cinque ragazzi dei paesi della bassa Valsabbia di origine straniera si sono resi protagonisti di una rapina in un parco di Brescia ai danni di alcuni adolescenti

26/05/2020

Mercato di Gavardo, riapertura completa

Da questo mercoledì tornano tutte le 150 bancarelle del mercato più grande della Valle Sabbia, con accesso regolamentato per mantenere sicurezza e distanziamento

25/05/2020

Daniele diventa maggiorenne

Tanti auguri a Daniele Abastanotti, di Gavardo, che oggi, 25 maggio, compie 18 anni


Eventi

<<Maggio 2020>>
LMMGVSD
123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia