Skin ADV
Domenica 27 Maggio 2018
Utente: Password: [REGISTRATI] [RICORDAMI]


 
    


Rosa di maggio

Rosa di maggio

by Terry



25.05.2018 Vobarno

25.05.2018 Vobarno

27.05.2018 Valtenesi

26.05.2018 Anfo

25.05.2018 Val del Chiese

25.05.2018 Vobarno

26.05.2018 Preseglie

26.05.2018 Salò

27.05.2018 Vobarno

25.05.2018 Villanuova s/C






11 Gennaio 2015, 10.00
Gavardo
Giornata della Memoria

Se inciampi nella memoria

di Marisa Viviani
Per iniziativa della Cooperativa Cattolico-Democratica di Cultura di Brescia, saranno posate questo lunedì pomeriggio a Soprazocco di Gavardo due "Pietre d'inciampo" in ricordo di due vittime del nazifascismo

Lunedì 12 gennaio, alle 14.30, a Benecco di Soprazzocco a Gavardo, saranno posate due Pietre d'inciampo in ricordo di Rivka Jerocha e Davide Arditi. L'iniziativa è promossa da CCDC (Cooperativa Cattolico-Democratica di Cultura) di Brescia; analogamente in giornata saranno posate in città e ad Adro altre sette Pietre di inciampo in memoria di altrettante vittime del nazismo.

A Gavardo saranno presenti con Gunter Demnig, ideatore del progetto Pietre di inciampo, gli allievi dell'Istituto comprensivo "Bertolotti", che tracceranno un profilo biografico delle persone ricordate; il comune di Gavardo parteciperà alla manifestazione.
 
L'iniziativa è organizzata in collaborazione con: Comune di Adro, Comune di Brescia, Comune di Gavardo, ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati), ANEI (Associazione Nazionale Ex Internati), Archivio Storico per la Resistenza e l'Età Contemporanea dell'Università Cattolica di Brescia, Associazione Fiamme Verdi, ANPI (Associazione Nazionale Partigiani d'Italia), Casa della Memoria, Università Popolare Astolfo Lunardi.
 
Le Pietre d'inciampo sono state ideate dall'artista Gunter Demnig nel 1993; l'anno della prima posa è avvenuto a Berlino nel 1997, attualmente ne sono state posate oltre 45.000 in vari Paesi europei.
 
Le Pietre d'inciampo vengono inserite nel selciato davanti alle abitazioni che furono delle vittime del nazifascismo; milioni di persone furono massacrate, uno sterminio di massa attuato contro ebrei, zingari, omosessuali, disabili, oppositori politici, gente comune non allineata con i principi di pulizia razziale, ideologica e culturale della feroce dittatura.
 
Con la sua iniziativa Gunter Demnig vuole ricordare ciascuna vittima individualmente, con il proprio nome, per ridare presenza e dignità ad ogni singola esistenza nel mondo, ricordandone la storia personale; per questo ogni pietra è realizzata e collocata a mano là dove viveva la persona ricordata.
 
Con il suo gruppo di lavoro Gunter Demnig riesce a produrre 440 pietre al mese, incise a mano dallo scultore Michael Friedrichs-Fiedländer e posate personalmente da Gunter. Gunter Demnig è consapevole che è impossibile posare pietre in ricordo di tutte le vittime, il suo progetto riveste infatti un significato simbolico, che egli intende mantenere con le stesse modalità seguite fino ad oggi, per contrapporre all'idea dello sterminio di massa l'idea della valorizzazione di ciascuna persona.
 
Gunter Demnig, per la sua attività a favore della memoria della Shoah e della diffusione della cultura della pace, è stato insignito di vari riconoscimenti dallo Stato Tedesco e da varie associazioni impegnate contro i crimini del nazifascismo e di tutte le dittature.
 
Se capiterà di trovare sul nostro cammino queste pietre e inciampare nella memoria della grande tragedia che esse rievocano, potremo così pensare alla vita delle persone lì ricordate e al valore della libertà un tempo calpestata e riconquistata al carissimo prezzo di tante sofferenze. Riflessioni e presa di coscienza oggi più che mai indispensabili per la difesa di quelle libertà civili, religiose, culturali, politiche che sono alla base della nostra convivenza sociale.
  
In foto l'artista Gunter Demnig, autore delle Pietre d'inciampo






 

Invia a un amico Visualizza per la stampa




Commenti:

ID53616 - 11/01/2015 23:53:54 (sonia.c) "l'isis" cristiana.
di ieri e ..di oggi.


ID53618 - 12/01/2015 09:02:21 (sonia.c) GRAZIE signor ..
Gunter Demnig



Aggiungi commento:

Titolo o firma:

risposta a:

Commento: (*) ()





Vedi anche
13/01/2015 07:00:00
Pietre d'inciampo, per non dimenticare Sono state posate ieri a Soprazocco di Gavardo dall’artista Gunter Demnig due pietre con targa commemorativa in ricordo di una coppia di coniugi ebrei deportati nel campo di stermino di Auschwitz

15/01/2016 14:54:00
Pietre d'inciampo, per fare memoria In occasione della “Giornata della Memoria”, saranno posate lunedì prossimo, 18 gennaio, a Salò e a Gardone Riviera due “Pietre d’inciampo” per ricordare due vittime dello sterminio nazista degli ebrei

02/02/2018 09:10:00
Dalle leggi razziali allo sterminio La vicenda dei fratelli Arturo e Umberto Soliani da Gardone Riviera a Auschwitz sarà presentata questo sabato pomeriggio alla biblioteca di Muscoline

27/01/2015 06:00:00
Il giorno della memoria Obiettivo di questa giornata è soprattutto quello di conservare nel futuro la memoria di un tragico ed oscuro periodo della storia, italiana ed europea, con la speranza che simili eventi non possano mai più accadere

08/02/2018 15:15:00
Dalla memoria della Shoah al ricordo delle Foibe In occasione del Giorno del Ricordo domani, venerdì 9 febbraio, a Vestone andrà in scena l’evento teatrale “Il grimaldello della memoria” con Pino Casamassima e Bruno Noris



Altre da Gavardo
27/05/2018

Mio cognato Sergio

Sabato alle 5 della sera ci ha lasciato Sergio Franceschetti. È mio cognato, perché ha sposato mia sorella Rita (1)

27/05/2018

Sergio Franceschetti è «andato avanti»

Si terranno questo lunedì nella chiesa parrocchiale di Gavado i funerali di Sergio Franceschetti, conosciuto per il suo passato nell’amministrazione pubblica e per il suo impegno fra gli Alpini della “Monte Suello”

26/05/2018

In sella con l'Avis

Domenica il consueto appuntamento con la biciclettata di primavera promossa dall’Avis di Gavardo che coniuga lo sport con la promozione della donazione di sangue

24/05/2018

I cent'anni della Scuola dell'Infanzia

In occasione di questo anniversario così importante la Scuola dell’Infanzia “Regina Elena” organizza nelle prossime settimane diverse manifestazioni aperte a tutta la popolazione

22/05/2018

«Un Santo con la penna»

Ha debuttato la scorsa settimana il nuovo spettacolo del gavardese Emanuele Turelli, dedicato alla figura di don Carlo Gnocchi e di altri eroi della ritirata di Russia   


21/05/2018

Grave al Civile dopo il tamponamento

Brutta disavventura per il 14enne di Gavardo che con lo scooter è finito addosso ad un’auto, mentre viaggiava sulla Provinciale 116 fra Bostone e Gavardo (1)



21/05/2018

«L'alfabeto ebraico, la lingua sacra dell'Eterno»

Si svolgerà a Gavardo per iniziativa della Fondazione "Piero Simoni" e dal Museo Archeologico della Valle Sabbia in collaborazione con l'Assessorato alla Cultura un nuovo ciclo di incontri dedicati alla lingua e alla cultura ebraica

20/05/2018

È, l'amico è...

Quando frequentavo le magistrali a Brescia, facevo il viaggio in pullman insieme al mio amico Deni, cioè Andrea Giustacchini. Eravamo nella stessa classe e nel pomeriggio andavo spesso a trovarlo (2)

17/05/2018

Mons. Italo Gorni nella squadra del Vescovo Tremolada

Il parroco di Gavardo, Soprazocco e Vallio Terme è stato nominato nuovo vicario episcopale per la vita consacrata della diocesi

17/05/2018

80 candeline per nonno Germano

Buon compleanno a nonno Germano, di Gavardo, che oggi, 17 maggio, raggiunge le 80 primavere


Eventi

<<Maggio 2018>>
LMMGVSD
123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031



  • Valsabbia
  • Agnosine
  • Anfo
  • Bagolino
  • Barghe
  • Bione
  • Capovalle
  • Casto
  • Gavardo
  • Idro
  • Lavenone
  • Mura
  • Odolo
  • Paitone
  • Pertica Alta
  • Pertica Bassa
  • Preseglie
  • Prevalle
  • Provaglio VS
  • Roè Volciano
  • Sabbio Chiese
  • Serle
  • Treviso Bs
  • Vallio Terme
  • Vestone
  • Villanuova s/C
  • Vobarno

  • Valtenesi
  • Muscoline
  • Garda
  • Salò
  • Val del Chiese
  • Storo
  • Provincia